(navigation image)
Home American Libraries | Canadian Libraries | Universal Library | Community Texts | Project Gutenberg | Children's Library | Biodiversity Heritage Library | Additional Collections
Search: Advanced Search
Anonymous User (login or join us)
Upload
See other formats

Full text of "Precetti ed esempi di scritture d'affari per uso delle scuole techniche [microform]"

MASTER 
NEGATIVE 

NO. 95-82406- 3 



COPYRIGHT STATEMENT 



The copyright law of the United States (Title 17, United States Code) 
governs the making of photocopies or other reproductions of copyrighted 
materiais including foreign works under certain conditions. In addition, 
the United States extends protection to foreign works by means of 
various international conventions, bilateral agreements, and 
proclamations. 

Under certain conditions specified in the law, libraries and archives are 
authorized to furnish a photocopy or other reproduction. One of these 
specified conditions is that the photocopy or reproduction is not to be 
"used for any purpose other than private study, scholarship, or research." 
If a user makes a request for, or later uses, a photocopy or reproduction 
for purposes in excess of "fair use," that user may be liable for copyright 
infringement. 

The Columbia University Libraries reserve the right to refuse to accept a 
copying order if, in its judgement, fulfillment of the order wouid involve 
violation of the copyright law. 



Author: 



Maffiloi, Dalmazio 



Title: 



Precetti ed esempi 




scritture d'affari per uso 



Place: 



IVIilano 

Date: 

1899 



MASTER NEGATIVE * 



COLUMBIA UNIVERSITY LIBRARIES 
PRESERVATION DIVISION 

BIBLIOGRAPHIC MICROFORM TARGET 



ORIGINAL MATERIAL AS FILMED - EXiSTING BIBLIOGRAPHIC RECORD 




T 



ÌWIW" 



^f?^!^fW? 



^!!^?3 



Uàfflolit Dalmazicr 

•## Precetti ed eseiftpi di scritture d •affari 
per -uso delle scuole techniohet commerciali e 
popolpiri del prof* Oalmafrio MaffioU».* 2« fd* 
riveduta • cor. 4ililano, Roepll» lé99« 

199 p«>^ l&l^ om« (Manuali Hdépll £ serie 
Bol«ntifloa. II61) 




1^ 



RESTRICTIONS ON USE: 



TECHNICAL MICROFORM DATA 



FILM SIZE: 3<-^\mm 



DATE FILMED: 



TRACKING # : 



REDUCTION RATIO 



SX 



IMAGE PLACEMENT: lA 




18 HE 



2>^-RS 



INITIALS 



: l^g)U\^) 



M$H 03gU9 



FILMED BY PRESERVATION RESOURCES, BETHLEHEM, PA. 




"0 

m 
o 

co 
O 




co 



FU 

1 co 

B O 



O 



> 

o 

m 



(0 




> 



0? 





> 



a^ 






^. 










■V? 



%f^ 








^P 




ci 





cjk" 











1.0 mm 



% 1.5 mm 



2.0 mm 



2.5 mm 



o 

3 
3 



o 
o 

3 
3 



K3 
Ol 



o 



^ 



eEFnilpisijjll 



In 



IM 



CO 



CO 



IO 
ÒO 



o 



cx> 



o 






1/1 



ABCDEFGHIJKLMNOPQRSTUVWXYZ 
abcdefghi)klmnopqrstuvwxyzl234567890 



ABCDEFGHIJKLMNOPQRSTUVWXYZ 
abcdefghijklmnopqrstuvwxyzl234567890 



ABCDEFGHIJKLMNOPQRSTUVWXYZ 

abcdefghijkimnopqrstuvwxyz 

1234567890 



ABCDEFGHIJKLMNOPQRSTUVWXYZ 

abcdefghijkimnopqrstuvwxyz 

1234567890 






'S 



é^ 







V 









^o 



f^ 




,«^^> 

*>-^^ 






•?» 



■^ 






13 



< 



^ 




m 



o 

"O CD "o 



O 




O 

3) 

> 



m 



o 



Cd 

Ooo 

m 



> 

3) 

o 

m 










utB<a«aiiau«<M|aii>' 



■• I "Il ■!!-•■»■ 



i^l" 



ih, 



P- 



;/•?:" 



. 



■I*W" 



r 



1^ 



•r > 



V^^ SERIE SCIENTIFICA ^/ 



CXVI 



PRECETTI ED ESEMPI 



DI 




SCRITTUM D'AFFARI 




D. MAFFIOLI 







SECONDA Ì-DIZIO'NE 



cp 













■ >^ iiawini»iii 



m 




Columbia (BnttJetóttp 

mtlieCitpofUfttigork 

THE LIBRARIES 




GRADUATE 

SCHOOL OF BUSINESS 

LIBRARY 




Dello stesso Autore 



xMANUALl HOEPLl 



DIRITTI E DOVER 

DEI CITTADINI 

SECONDO 

LE ISTITUZIONI DELLO STATO 

PER USO 
DELLE SCUOLE TECNICHE E NORMALI 



Nona Edizione con un' Appendice sul Codice penale. 




ULRICO HOEPLl 

EDITORE-LIBRAIO DELLA REAL CASA 

MILANO 

1897 



Un volume dipcig. 246 legato, Prezzo L. 1.50. 



-T 



MANUALI HOEPLl 



PRECETTI ED ESEMPI 



DI 



SCRITTURE D'APPARI 

PER USO DELLK 

SCUOLE TECNICHE, CONIiVIERCIALI E POPOLARI 

DEL PROF. 

DALMAZIO MAFFIOLI 

Direttore della R. Scuola Tecnica di Crema. 



Seconda edizione riveduta e corretta. 




ULRICO HOEPLl 

EDITORE- LIBRAIO DELLA REAL CASA 

MILANO 

1899 



I]N"IDIOE 



PROPRIETÀ LETTERARIA. 



\j.- 



A^ V 



V 



3 2.^7 . ^ 



Tip. Lombardi di JI. Bellinzuf/hi 
Milano - Fwri Oscuri, 7 - Jlilanc 





Pag. 


5I0NE 


. VII 


Dei Conti 


t 


Delle Quietanze .... 


6 


Delle Ricevute 


9 


Delle Disdette 


12 


Delle r.ettere di Porto . . . . 


15 


Degli Assegni bancari 


- 18 


Dei Pagherò cambinri . 


. 21 


Delle Cambiali 


. 25 


Degli Avvisi 


. . . 30 


Dei Certificati 


. 34 


Delle Carte di riserva . 


. 38 


Delle Obbligazioni 


. 41 


Delle Cessioni 


47 


Delle Procure ..... 


. 50 


Dei Contratti 


. 54 


Delle Locazioni .... 


. 61 


Dei Vitalizi 


. . .75 


Delle Donazioni ... 


. . 80 


Dei Testamenti 


. 84 


Degli Inventari 


. 91 


Delle Petizioni 


. 102 


Dei Memoriali 


. IH 


Delle Relazioni 


. 114 


Delle Lettere commerciali . 


. 128 


Di altre Scritture d'affari 


. 170 



I. 

IL 

IH. 

IV. 

V. 

VI. 

VII. 

VIIL 

IX. 

X. 

XL 

XII. 

Xlll. 

XIV. 

XV. 

XVI. 

XVII. 

XVIII. 

XIX. 

XX. 

XXL 

XXIL 

XXIII. 

XXIV. 

XXV. 



Elenco alfabetico delle principali voci e maniere 

di dire del linguaggio commerciale . . . 175 



391123 



PREFAZIONE 



Un antico proverbio dice : Fidarsi è beney 
non fidarsi è meglio, — e quando specialmente 
si tratta d' interessi e di affari, conviene sempre 
mettere le cose in chiaro, per iscritto, e con 
tutte le formalità volute dalla legge, onde non 
sia ingannata la nostra buona fede, e per di 
più non ne vada di mezzo il nostro interesse. 
Né fa dì bisogno ad ogni istante ricorrere a 
Procuratori e Notai, a Ragionieri e Computisti 
per isbrigare gli affari nostri ; noi stessi pos- 
siamo fare da noi e stendere le scritture occor- 
renti, quando si conoscano le regole e le norme 
da seguirsi in questo genere secondario di com- 
ponimenti, che di frequente si usano per i bi- 
sogni della vita civile e sociale. — Di qui la 
necessità di siffatte scritture a guarentigia dei 
nostri diritti e per assicurare in ogni modo la 
osservanza degli obblighi corrispondenti. 

Il libro che ora presento al giudizio del pub- 
blico, non ha pregi singolari e tanto meno pre- 
tese di sorta ; esso non è che una semplice com- 
pilazione di Precetti ed esempi di Scritture di 
affari, corredati delle più recenti disposizioni 



vili 



Prefazione. 



di legge e di una serie di temi varii per eser- 
cizio di composizione. Anche per il suo metodo 
pratico può benissimo servire non solo agii 
alunni delle scuole per i quali il libro é stato 
scritto, ma ancora a tutte le persone d'affari, 
con grande loro vantaggio e senza tanto studio 
e fatica da parte loro. — In ultimo vi è aggiunto 
un Elenco alfabetico delle principali voci e ma- 
niere di dire del linguaggio commerciale, il che 
giova a dare una maggior conoscenza della 
materia in esso trattata. 

Dato quindi il caso che si concluda un affare 
qualsiasi, p. e.: un contratto di vendita, di lo- 
cazione, di appalto, ecc., noi dobbiamo sempre 
essere in grado di compilarne la relativa scrit- 
tura e sapere egualmente tutelare i nostri in- 
teressi senza Tintervento e il beneplacito altrui. 
Cosi noi veniamo anche a far risparmio di tempo 
e di denaro, e questo è un altro vantaggio di 
cui si deve tener conto. 

Pertanto se altro merito non avrò conseguito 
col mio lavoro, valgami il buon volere e T in- 
tenzione di essere in qualche modo di giova- 
mento a quei giovani studiosi che sono per in- 
dirizzarsi nelle vie deir amministrazione, del- 
rindustria e del commercio. 



Crema, 31 Ottobre 1898. 



D. Maffiou. 



PRECETTI ED ESEMPI 



DI 



SCRITTURE D'AFFARI 



I. — Dei Conti. 



Si chiamano eontiy note, fatture, ed anche 
distinte, specifiche, polizze, tutte quelle scrit- 
ture che per lo più si fanno dai negozianti 
od esercenti arti e mestieri, per ottenere il 
pagamento di merci somministrate, di lavori 
eseguiti, di denari spesi per conto altrui. 

In generale queste scritture, perchè sieno 
ben fatte, devono necessariamente con- 
tenere : 

1.° Il nome e cognome di chi presenta 
il conto, ed ancora il nome, cognome della 
persona a cui è presentato ; 

2!" La data di luogo e di tempo della 
presentazione del conto ; 

Mafpioli. I 



2 

A4 



Scritture d'affari. 



3.° L'anno, il mese, il giorno in cui fu 
somnninistrata la nnerce, eseguito il lavoro 
o speso il denaro ; 

4.^ La qualità o la specie della merce, 
del lavoro o del denaro, nonché la quan- 
tità loro in peso, numero e misura ; 

5.*" Il prezzo unitario e complessivo. 
Per meglio distinguere tutte queste in- 
dicazioni, si suole divedere il conto in tante 
colonne verticali quante sono le indicazioni 
da farsi. Conseguito il pagamento si suole 
anche scrivere il saldo, indicandovi la data 
in cui avviene e ponendovi la propria firma. 
I conti si scrivono su carta da bollo fi- 
ligranata di Cent, cinque o diea\ ed anche 
su carta libera. In questo caso nel fare il 
saldo, vi si applica la marca da bollo di 
Cent, cinque se la somma è superiore a 
L. 10, e di Cent, dieci se superiore a 
L. 100 (1). La marca da bollo dev' essere 
opportunamente annullata, scrivendovi sopra 
la firma o la data. 



(1) Vedi la Lejr?e sul bollo e registro 13 Settembre 
1874 n. 2977, modificata dalla successiva Legge 14 Luglio 
1S87 n. 4702. 



Dei Conti. 






o 

eS 

I— ^ 

o 
o 

N 

o 

• r-l 

o 

o 
O 






^. 



QJ 



03 



N3 
N 
(3(5 

Oh 



o 

< 

O 
N 

< 



n 



.c3 



O 

c6 






00 
00 

o 



60 



PQ 



a 

ÒO 
q:> 

&0 







O 




IO 


ÌO 


o 






IO 




l^ 


evi 


IO 


IO 


IO 


vt^ 


<M 


00 


CO 


00 


(TO 


■^H 




"^ 






t^ 



k:^ 

'C;^ 



(X> 



,^ . c5 



cj 












ci 






o o 



o 

2 > ^ 









a? 



^~" l^^* I "~^ '■"^ ^ f~^ 






O) 



«^■s 






2 2 *S- 

e:) 



c3 



^ =3 c:5 



iO 



C^l 



00 



Ci» 
OO Cu 



(D <X> O 

Ah fin P-i 



O O O 
(M 00 -H 



O o <3^ 

crj ;=: 5 

•«^ j ;i^ 

»«?=ì '"' o 



c3 

o 



o 

NJ 



^ 



4 



Scritture d'affari, 



C/ì 



co 



P* 



cn 



© 






TS 



O 



o 






e3 



K] 



(/) 



—* ci 

o '- c3 
-»-j N ^ 



(© 






(/) 






g e ^ 00 2^ ^ ^ 



&4 o 






^ W il? 

•5 ^^ g 












<i^ 



«^ 



I g 



71 ^ r^ 









a? 



_a '^ 



C ^il 






^ S S § 



,-TZ! O 









ci o 



<:j 



et tfj.z: <r5 






O 



o s 



a 









O 



E-H pq 









rn 



iO 



O) = o 



^ o 



c3 






»*^F^ 



tó pU 



vt* 



CO 



'M 



o 



iO 



I^ 



C^l 'TI 



s 



;^ 



oc 






CO 
QO 










(M >0 O 


CO 


-^ 


o 


1 




o>o 


1 




• 

4> 


<^ 


C^l 


'M-H-H 


1 




CO 

o 



cu 



o 



?^ 



(M 



3 S "" 



§ ci 



;rL,o-^ciociTi;z;5 

.2 ci ^ .2 ^ -*^ •::^ 2 <^^ ^ 



-rH '^^ CI q;> et) C^ iO VH ^ ci OJ ^ O 

l-H k-H >— I »i5H l-H ^ 



^ '2 



O 
C» 



Ci 



Z)ei Conti, 









® 



Si 

co 
o 



a> 



CD 






(7) 



o 



'^ 



o 

co 



Qf 



o 



O OJ 



m 



CO 

60 



co .t^ 

Si '^ 



O 



$=u 

s s 

o 

O "^ 

I— I 

S su 

2 a 

•—I i-H 

•sì o 



Ci '?1 



I ^ ^ 

I t--4 <:j 



f'— 4 .^-^ 



o 



ci 






• r— 4 




^ 



<0 



CJ ;=!. 



òO 



ci 



•1—1 ^~ 






LO 



ci 



ci 



2 

00 ci 



O .p^ 



J^ !=5 



->«> 



a> 



(/3 



pei 



vfH 



«D 



. ci 



O Ot> 



IO 



tó 



co 
co 



CM 



o 



e/) 



a> 



J2^ 



ci 

■• 

ci 



CI 



.<x> 



a> 



ci 

li 



.2 •- 



ci s-, 



^5 2 



^ (X) 



'^ .^ 



=3 3 


• Coi 
Sen 


■ w 

co 


i^-":;^ 


i=-4 i^H 


a> 


O) 


O) O 


$=u 


Ph 


Ph Ph 


0:2 


c^ . 

2^ 


:=:^ 




ci . 


o . 




s^ 


^^ 






6 



Scrutare (VaffarL 



Temi. — IP Conto di un Droghiere per un 
suo avventore di negozio ; 

2P Nota dei libri e degli oggetti di can- 
eelleria somminidrati da un Libraio ad uno 
studente durante Vanno seolastieo ; 

3.^ Fattura di un Falegname per mobili 
e lavori eseguiti per conto ed ordine di un pro- 
prietario ; 

4P Specifica di un Negoziante di comme- 
stibili per diverse somministrazioni fatte ad 
una famiglia; 

5P Polizza dei pagamenti fatti da un 
Banchiere per conto di un suo corrispondente. 

IL — Delle Quietante. 



Dicesi qaietan::a ed anche quitanm quello 
scritto con cui uno dichiara di aver rice- 
vuto da qualche persona, ufficio o cassa, 
una data somnaa di denaro che gli era 
dovuta per onorario, stipendio, salario, ca- 
none di affitto, interessi, restituzione di ca- 
pitali, e simili altri pagamenti. 

La quietanza si usa scrivere così : 
1.*" Si esprime in tutte lettere la somma 
che si riceve ; 

2P Si indica il nome e cognome della 



Delle Quietanze. 



persona, l' ufficio o la cassa che eseguisce 
il pagamento; 

3,** Si accenna il motivo del pagamento 
e quando occorra anche la decorrenza del 
tempo; 

4"* Si pone a sinistra la data di luogo 
e di tempo, a destra la firma di chi rila- 
scia la quietanza; 

S."* In fondo a sinistra si ripete in cifre 
fra due linee oblique parallele la somma 
ricevuta. 

Le quietanze ordinarie come i conti si 
possono scrivere in carta libera, quando la 
somma in esse indicata non superi le L. 10; 
negli altri casi si scrivono rispettivamente 
su carta bollata 'da Cent cinque o clieci^ 
ovvero si applica la rispettiva marca da 
bollo di Cent, cinque o dieci, secondo che 
la somma è superiore a L. 10 od a L. 100. 
— Le quietanze straordinarie, quelle cioè 
che annullano un debito portato da con- 
venzione scritta o da sentenza, si devono 
redigere su cai-ta bollata da Lire una, e 
sono soggette alla tassa di Registro (1). 



(0 Oltre al valore indicato nella carta bollata, si deve 
aggiungere la sovrimposta del doppio decimo o del 20 o/o, 
stabilita dalla Legge 11 Agosto 1870 n. 5874. 



8 



Scritture (VaffarL 



« i 



Delle Riceottte, 



9 



1. Quietanza per stipendio mensile che si riceve da un 
cassiere comunaie. 

QUIETANZA 

Per Lire dtiecentocinquanta che io sotto- 
scritto ricevo oggi dalla Cassa comunale di 
Crema in pagamento del mio stipendio per il 
mese di Gennaio p. p. nella mia qualità di 
Segretario di questo Comune, relativamente 
all'annua somma di L. 3000.— 



Crema, 2 Febbraio 1898. 




N. N. 



2. Quietanza per saldo pagamento di una Casa venduta. 

II sottoscritto confessa d'aver ricevuto dal 
Sig. E. F. la somma di Lire duemilacinque- 
cento ottantaquattro, e questa somma a saldo 
pagamento di una Casa vendutagli, come da 
scrittura di contratto 15 Ottobre 1897, in atti 
* del Notaio Sig. V. Z. 



Crema, 8 Gennaio 1898, 



iT^ss^ 



N. N. 



Temi. — 1.^ Quietanza per residuo prezzo 
di merci vendute da un Industriale ad un ne- 
goziante ; * 

2.^ Quietanza rilasciata da un proprieta- 
rio di terreni per V affìtto annuo ricevuto; 

3,^ Un operaio meccanico rilascia una quie- 
tanza per essere stato soddisfatto del paga- 
mento di alcuni lavori eseguiti; 

4P Quietanza per il finale pagamento di 
un'impresa assunta da un Appaltatore di strade 
ferrate; 

5.^ Quietanza per il versamento semestrale 
degli interessi di un capitale di L, 37000 
impiegato al sei per cento ed anno. 



III. — Delle Mlcevute. 



La ricevuta *è quello scritto che si rila- 
scia da chi riceve in custodia o in depo- 
sito o per altro titolo, somme di denaro 
od oggetti di valore, a guarentigia della 
persona che ne fa la consegna, sia per 
conto proprio che per conto altrui. 

Tale scritto deve contenere : 

l."" 11 nome e cognome della persona 
che consegna la cosa; 



10 



Scritture iVaffarL 



2!" La descrizione esatta della cosa 
consegnata e lo scopo per cui si fa la con- 
segna ; 

S."" La data di luogo e di tempo, e la 
firma di chi rilascia la ricevuta. 

Anche le ricevute come le quietanze vo- 
gliono essere scritte su carta da bollo di 
Cent, cinque o dieci quando la somma in 
esse indicata sia superiore a L. 10 od a 
L. 100; le ricevute di deposito di valori 
per semplice custodia sono soggette alla 
tassa fissa di bollo di Cent, cinquanta. 



1. Ricevuta di un biglietto della Banca nazionale. 

Dichiaro io sottoscritto di aver ricevuto dal 
Sig. F. G. un Biglietto della Banca nazionale 
di Lire mille a titolo di semplice prestito, e 
prometto di Tarne la restituzione nelle mani 
del medesimo fra tre mesi dalla data della 
presente. 

Crema, 12 Gennaio 189S. 



ulooa 



N. N. 



Delle Ricevute. 



n 



2. Ricevuta di denaro dato in custodia. 

Io sottoscritto attesto di aver ricevuto dal 
Sig. G. H. Lire ottomila (L. 8000), parte in 
monete d'oro e d'argento, parte in Biglietti 
della Banca, da tenere in custodia fino al suo 
ritorno da un viaggio d'istruzione che sta per 
intraprendere all'estero. — In fede di che 



CrernUj 20 Gennaio 1898. 



N. N. 



3. Ricevuta di oggetti di valore dati in deposito. 

Io sottoscritto confesso di aver ricevuto in 
deposito dal Sig. H. I. un astuccio contenente 
un braccialetto e due orecchini d'oro, tre anelli 
con brillanti, un orologio d'oro remontoir con 
rubini, ed una catena pure di oro fino lavo- 
rato, il tutto del valore approssimativo di Lire 
tremila, con obbligo di farne la restituzione 
all'atto del pagamento di L. 2500, diconsi lire 
ducmilacinquecento, che il detto Sig. H. I. mi 
deve pagare a titolo di prestito con l'interesse 
del 5 7o, entro un anno dalla data della pre- 
sente ricevuta. 



Crema, 25 Gennaio 1898. 



N. N. 



12 



Scritture cVaffarL 



Temi. — 1.^ Eicevuta di certa somma di 
denaro depositata presso un Negoziante per 
malleveria ; 

2,^ Hicemta di alcuni libri di valore avuti 
per leggere dal Bibliotecario di una Biblioteca 
comunale ; 

3.^ Ricevuta di vari Biglietti della Banca 
da restituirsi fra qualche mese con V interesse 
in ragione del 6^/^ alVanno ; 

4P Ricevuta di oggetti preziosi, del valore 
complessivo di L, 800, da consegnarsi a per- 
sona di lontano paese ; 

5P Ricevuta di alcune Cartelle di rendita 
e di altre Carte di valore da tenere in depo- 
sito per tutto il tempo di una lite insorta fra 
due commercianti. 



IV. — Delle Disdette. 

Sotto il nome di clisclettey clenum^ie o pre- 
monizioni s'intendono quelle scritture per- 
le quali s'intima il tempo in cui deve ces- 
sare d'aver forza un'obbligazione od un 
contratto qualsiasi anteriormente stabilito. 

Esse si estendono in forma di lettera e 
constano di tre parti : 

1.^ Si accenna l'obbligazione od il con- 
tratto che viene disdetto ; 



ì 



Delle Disdette. 



13 



S."" Si determina con precisione il tempo 
in cui deve cessare d'aver forza; 

S."* Si pone la data di luogo e di tempo, 
e la firma di chi dà la disdetta. 

Si osservi però che dando la disdetta 
non s' intende derogare alle condizioni sta- 
bilite nell'obbligazione o nel contratto^ e se 
l'affare è di qualche importanza, sarà bene 
darla per via giudiziale, od almeno richie- 
derne ricevuta scritta dalla controparte. 

Le disdette si scrivono in carfa libera 
come le lettere; quelle però che si danno 
per via giudiziale sono soggette alla tassa 
di bollo da Lire due, 

1. Disdetta di una Casa, data dall'inquilino al pro- 
prietario. 

Egregio Signore, 

Col prossimo venturo mese di Maggio ho 
deciso di trovarmi altra casa più comoda e 
pili adatta per la mia lamiglia, e perciò mi 
affretto a disdire il contratto di locazione 20 
Gennaio IcSDG della Casa che occupo attual- 
mente in Via Garibaldi, N. 25, ariìnchò Ella 
possa per tempo disporre di essa come più Le 
piacerà. Sono con tutta la stima 

Crema, 1 Febbraio 1898. 

N. N. 



14 



SeriUure cVaffarL 



2. Disdetta di un appartamento dato dal proprietario 
all'inquilino. 

Pregiatissimo Signore, 

Col S. Martino del coiTcìite anno ho deciso 
di venire ad abitare l'appartamento da Lei 
occupato al primo piano della mia Casa, Via 
Cavour, N. 148, e quindi mi trovo in obbligo 
di darle in tempo regolare disdetta, onde Ella 
abbia a provvedersi di altra abitazione e porre 
in liberti quella che occupa al presente. Ciò 
per di Lei norma e per ogni conseguente ef- 
fetto. 



Crema, 4 Febbraio 1898. 



N. N. 



3. Premonizione di un creditore al suo debitore. 

Stimatissimo Signore^ ' 

Col giorno 1 Settembre anno corrente mi 
occorre il capitale di L. IGOO datole a mutuo 
per un triennio con la scrittura del 20 Agosto 
1«!)5, e ricuperabile mediante premonizione 
data sei mesi innanzi alla scadenza del con- 
tratto. La prego quindi di fare in modo che 
con la line del mese di Agosto p. v. mi sia 
restituito il detto capitale coi relativi interessi 



1 




Delle Lettere di porto. 



15 



a norma dei patti convenuti. Frattanto vorrà 
compiacersi di accusarmi ricevuta della pre- 
sente. 
Con la dovuta considerazione 

Crema, 13 Febbraio 1898. 

N. N. 

Temi. — 1.*^ Disdetta per la loca.zione di im 
podere^ data dal locatore al conduttore ; 

2P Disdetta presentata daW affittuario per 
un contratto d' affittanza di alcuni beni im- 
mobili ; 

H.^ Disdetta di un contratto di appalto per 
mancata osservanza degli obbligìii assunti dal- 
Vappaltatore ; 

4P Premonizione del Sindaco ad un Im- 
piegato comunale nominato in via provvisoria 
per un anno ; 

go Premonizione alla Giunta municipale 
di un Maestro delle Scuole elementari che deve 
lasciare il suo posto entro tre mesij per essere 
stato nominato Maestro delle Scuole superiori 
in altro Comune, 



V. — Delle Lettere di 2^orto. 

La lettera eli porto o eli vettura è uno 
scritto aperto che si dà al vetturale o con- 



16 



Serìtiure cVoffari. 



duttore, incaricato del trasporto della merce, 
perchè sia consegnato con la merce stessa 
alla persona cui è diretto. 

Requisiti principali di questa lettera sono: 
l."* II nome, cognome e domicilio tanto 
del vetturale che del destinatario al quale 
è inviata la merce ; 

2!' La descrizione della merce, e cioè 
la qualità, il peso, la misura, il numero 
dei colli e la marca onde sono contras- 
segnati ; 

S."" Il tempo entro cui dev'essere reca- 
pitata la merce, e l' importo convenuto per 
la spedizione, che si dovrà pagare da chi 
riceve la merce; 

4.'' La data di luogo e di tempo, e la 
firma di chi rilascia la lettera. 

Questi scritti si fanno in carta libera, ma 
perchè abbiano valore in giudizio debbono 
portare il bollo da Lire una, 

1. Lettera di porto per la spedizione di alcuni Sacchi 
di fnimeiito. 

Sig. Z, V. Negoziante 

' in Cremona. 

Per mezzo del conduttore I. L. di Crema vi 



Delle Lettere di porto. 



17 



spedisco Sacchi N. 15 di frumento prima qua- 
lità del peso di Kil. 100 ciascuno, segnati con 
la marca N. N., per il porto dei quali, se ri- 
cevuti a tempo debito e in buone condizioni, 
vi compiacerete di pagare al suddetto condut- 
tore il convenuto importo di L. 20, e di accu* 
sarmi a suo tempo la ricevuta. 

Crema, 3 Febbraio 1898. 

N. N. 

2. Lettera di porto per la spedizione di alcune Casse di 

bottiglie. 

» 

Crema, 5 Febbraio 1898. 

Dal vetturale L. M. di questa città, il Sig. 
P. Q. di Milano, Corso V. E., 748, riceverà 
Casse N. 4 segnate N. N. e contenenti ciascuna 
N. 25 bottiglie di vino bianco spumante, per 
le quali si compiacerà pagare il porto conve- 
nuto in L. 12.50, semprechè gli sieno conse- 
gnate in buono stato e a tempo debito, e cioè 
fra due giorni dalla data della presente rila- 
sciata al detto vettni*ale nel momento che sta 
per partire alla volta di codesta città. 

N. N. 



Temi. — 1.^ Lettera di porto con la quale 
si spediscono ad un Negoziante alcuni colli di 



mercanzia ; 

Maffioli. 



2 



18 



Scrinare cVqffari, 



2P Lettera di porto con cui si accompagna 
la spedizione di una cassa contenente oggetti 
fragili ; 

3P Lettera di porto con la quale un Ne^ 
goziante in ferramenta fa tenere ad un con- 
duttore di fondi, diversi attrezzi rurali ; 

4.^ Lettera di porto con cui un Commis- 
sionario mette in viaggio alcuni Sacelli di 
grano comperati per conto di un Negoziante ; 

6P Lettere di porto con cui si manda in 
più riprese ad un Capomastro appaltatore il 
materiale necessario per la costruzione di una 
Casa. 



VI. — Degli Assegni hancarl. 

Si dicono assegni bancari o mandati di 
pagamento, ed anche con termine inglese 
checks, quegli scritti con cui un debitore 
delega od assegna al proprio creditore una 
terza persona la quale pagherà in sua vece 
e per suo conto. 

Chiunque ha somme disponibili presso 
un Istituto di credito e presso un Commer- 
ciante può disporre a favore proprio o di 
un terzo mediante assegno bancario. Esso 
deve contenere : 



Degli Assegni bancari. 



10 



l."" Il nome^ cognome e domicilio del 
creditore e di chi è incaricato di pagare 
la somma, ossia dell'assegnatario ; 

2.'' L'indicazione della somma che si 
deve pagare, espressa in tutte lettere e 
cifre (1) ; 

S."" La dichiarazione che l'assegnante 
terrà come denaro ricevuto l'importo della 
somma indicato nell'assegno debitamente 
quitanzato; 

4.'' La data di luogo e di tempo, e la 
firma dell'assegnante, e talvolta anche la 
formola B. P. Lire.... 

Gli assegni per legge devono essere mu- 
niti del bollo di Cent, dieci, compresavi la 
tassa di quietanza, qualunque sia la somma 
che contengono. 

1, Assegno per il pag-amento di una somma di denaro. 

La Banca popolare di Crema si compiacerà 
pagare al portatore del presente mio assegno 
Sig. M. N. di questa città, la somma di Lire 
duemila (L. 2000) in valuta legale, della qual 



(1) Quando invece della somma di denaro è indicata 
la specie e la quantità della merce che sì deve conse- 
gnare rassegno prende il nome di ordine in derrate. 



20 



ScHHure d*affari. 



somma mi considererò (lebitore verso la Banca 
stessa, quando mi verrà presentato il detto 
mio assegno debitamente (((iitanzato. 



Crema, S Febbraio 1898. 



N. N. 



± Assegno per il pagamento di una somma in Kig:lietti 
della Banca. 

Contro il presente mio assegno il Sig. K. H. 
Banchiere di Brescia si compiacerà pagare al 
Sig. N. 0. di Crema la somma di Lire cinque- 
miladitecentoiiuaranta in Biglietti della Banca 
nazionale, che io riterrò a mio debito, dietro 
presentazione di detto mio assegno quitanzato 
dallo stesso Sig. N. 0. 



Crema, 10 Febbraio 1898. 



N. N. 



Temi. — 1.^ Assegno di L. HOO da pagarsi 
da un Negoziante in tanti pezzi d' oro da 
L. 20 ; 

5."* Assegno di L- 4500 da riscuotere sulla 
Banca popolare di Lodi in Biglietti della 
Banca nazionale; 

S.^ Un Industriale incarica un suo corri- 
spondente di pagare per suo conto al Sig- P. Q, 




k 



Del Pagherò cambiari. 



21 



di Pavia la somma di L. 6000, ritirandone il 
relativo assegno ; 

4.^ Un tale dà incarico ad un Negoziante 
di Milano, di rilasciare per suo conto al Sig. 
U. V. di Crema cinquanta pezzi in oro da 
X. 30, e di ritirarne l'assegno quitanzato ; 

5.^ Il Direttore di una Banca rilascia un 
assegno ad un Commesso viaggiatore per ri- 
scuotere da un'altra Banca una somma consi- 
derevole di denaro. 



VII. — Dei Pagherò cambiari. 



Il pagherò o vaglia cambiario è quel 
breve scritto col quale si confessa un de- 
bito e si assume l'obbligo di pagarlo ad 
un tempo determinato. È anch'esso una 
specie di cambiale, ma differisce dalla 
cambiale propriamente detta, in ciò che 
l'uno contiene l'obbligazione di pagare, e 
l'altra l'obbligazione di far pagare. 

I requisiti essenziali comuni alle due 
specie di cambiali sono : 

1."* La data di luogo e di tempo, e la 
denominazione di cambiale o lettera di 



22 



Scritture d'affari. 



cambio, espressa nel contesto della scrit- 
tura ; 

2.*" L'indicazione delia persona a cui 
dev'essere fatto il pagamento, della somma 
da pagarsi, della scadenza e del luogo di 
pagamento ; 

3.'' La sottoscrizione del traente od 
emittente, e V indicazione della persona del 
trattario. 

Le disposizioni del Codice di Commercio 
circa la girata, l'avallo, la scadenza, il pa- 
gamento, il protesto, i diritti e i doveri del 
possessore, si applicano egualmente ai pa- 
gherò ed alle cambiali, e tanto gli uni che 
le altre sono soggetti al bollo graduale sta- 
bilito dalla legge secondo l' importo della 
somma in essi indicata (1). 



(0 I paprherò e le cambiali sono soggetti al bollo gra- 
duale, come segue: Fino a L. 100 L. 0.10, da L. 100 
alle 20:) /.. 20^ - da \,. 200 alle 300 L.O.SO, dalle L. 300 
alle 600 L. 0.60, - da L. 600 alle 1000 /.. tM,~- da L. 1000 
alle 2000 L. 2.00, e cosi di seguito per ogni !.. IOjO L. 1.00 
in più, colTaggiunta del doppio decimo e del bollo per 
la quietanza di Cent, cinque, se fino a L. 10, e di Cent, 
dieci se per maggior somma. Sarà raddoppiata la tassa, 
non però quella per la quietanza, se l'effetto cambiario 
ha una scadenza superiore a sei mesi. — Vedi Legge 12 
Luglio 1888 n. 5515. 



.. 



i, 



Dei Pagherò cambiari. 



23 



03 





O) 




1 


c^ 


^ 


• 


• i-H 




o 


pJO 


• 


o 

o 


s 


'^ 


(M 


ce 






^ 




^ 


a3 




p-l 


<3? 





w 



«» 







,o 








^ 








O) 








,— < 
















'òD 








c^ 








S=l^ 








ce 


• 






ce 








T=i 


<<> 






• ^-4 


<ii 






tì 


:§ 






<« 


r>^ 






^-M 


^ 






© 










^ 






'So 


s 

•«s» 






0^ 
=3 


•^ 






<3^ 


• f->4 






tì 


■^ 






•»-^ 






m 


O 


ce 




00 

Ci 


c3 


£ 




QO 


tì 


^ 




>s 


c3 

e . 


o 




o 


ce 


^ 




g 


S3 


ce 




rè 


cr* 


•■"^ 


• 

o 

03 




<! 


o 


• m-4 


»o 




^ 


a 


>S 






si 






»f^ 


ce 


»« 




ns 


o 


Q 








<» 




Ph" 


OD 


V. 






rG 


O 




• 


60 






o 


ce 








PM 






.^ 


tA 






55 









35 


• 










^^ 


^ 








• 

O 


ce 


m 








o 
o 


o 


Z 








IO 


ce 

•i-H 












^ 










^ 


s 

ce 










P^ 


o 










# 


.S2 










« 


'òb 






» 






per questo Va 


inquemila. 


• 








2_ 




S^ 








^~4 

o 




sé 








"So 










ce 




^i 








(■^ 




^ ^ 








ce 
ce 




^i 




oò 












Ci 




a? 


ce 






00 




O) 




« rxi» 




O 




s 


g 






13 




<D 


o 


^ 




» 
<>> 




?-l 


co 


•^ ?xi 




hC> 




-♦-s 




^5 


• 

.2 
a 






-al 


i2 

o 




a 


•«k 






• r>^ 


^ s 


fri 


53 








r^ cs 


CO 








s 




ce 










1^ 


'bla 


^•^ 








e 


ce 
> 








ci 


As 


ci 








0^ 





24 



Scriiiure d'affari. 



1 






, 






















S 










'^ 












<D 




















• 




• 






1 


o 

X5 


• 








O 


I-Zh 


• 






^ 


J=3 










o 

00 


1 1 

• 


^ 






iC 


ce 


>i 








• 










• 


S 










cu 


*S 








• 


c5 




• 






• 








Ph 






o 






pq 


o 




■ 




m 


ce 




PQ 

-2 


















p^^ 




















^•^ 




















«3^ 




15 


















<• 




K* 








H-» 














c3 








O 










O) 




'•^^ 








h:? 










r— ■ 


• 


?H 








^ 












•ìS 


c;) 
















'O 


2* 


^ 








OD 










i^ 


<^ 










ss 


• 

Sé 








f 












ero per 
! ottocen 












•<* 






oó 




^1 




• 


q6 






^ 






Oi 




•e** 


O 


Oi 




<D 


•«i> 






QO 

o 








> 


00 
O 




S 








? 




.22 5^ 


■^ 


CJ 


J3 




O) 






• 

ai 
co 


c*5 






.2 


O 

o 

• «-« 


io 






ce 

s 

o 




*? 


CVJ 




ce 


5 


G\^ 






^ 




e8 


•% 




S 
















Jg 




Ci 


•«s> 


'O 


















O 




g 








Ó 




1 


O 




CO 

i2 


1^ 




6 






• 




J» 






• 












.sp 




co 






H 


. 


Tji 








cZ 








Z)e/Ze Cambiali, 



25 



Temi. — 1.^ Pagherò cambiario da pagarsi 
entro un mese per la somma di L. 500 ; 

2,^ Un Banchiere rilascia un Vaglia cam- 
hidrio di L. 3000, da pagarsi al domicilio del 
creditore con la scadenza di 60 giorni ; 

3P Supposto che un Negoziante abbia com- 
perato della merce per la somma di L. 240, 
si stenda un pagherò a vista pagabile al do- 
micilio del debitore ; 

4P Un Commerciante in pagamento di 
merci ricevute dal Sig, X. Y. gli rilascia una 
lettera di cambio con cui si obbliga di pagarne 
Vimporto per la fine del mese di Giugno p. v. 

5.^ Un Signore promette di pagare al Sig. 
A. B. di Bergamo la somma di L. 10.000 che 
ha ricevuto a prestito per un trimestre, e gli 
rilascia una cambiale al domicilio del Sig. C. 
D. di Milano, la quale cambiale è poi girata 
al Sig. E. F. di Milano, che a sua volta ha 
venduto alcune merci allo stesso A. B, per lo 
importo della somma suindicata. 

Vili. — Delle CainhialL 



La cambiale o lettera di cambio è un 
atto commerciale^ scritto nelle forme vo- 
lute dalla legge, con cui una persona di 
un luogo ordina ad un'altra persona di 



26 



Scritture d'affari. 



Delle Cambiali, 



27 



luogo diverso, di pagare in un tempo de- 
terminato una data somma di denaro, e 
ciò in conseguenza di un'equivalente somma 
ricevuta in conto, in merci, od altro. 

Chi fa o trae la cambiale dicesi traente^ 
quegli sul quale la cambiale è tratta trat- 
tario^ e colui a favore del quale la cam- 
biale è rilasciata benéficiario. — La cam- 
biale come il pagherò cambiario è uno 
scritto girabile, cioè si può trasmettere ad 
altri mediante la girata ; e chi cede la cam- 
biale dicesi girante, chi la riceve giratario^ 
quegli nelle cui mani si trova la cambiale 
possessore, e presentatore colui che la pre- 
senta al trattario per esigerne il pagamento. 
— La cambiale dicesi anche tratta rispetto 
a colui dal quale ò tratta, rimessa rispetto 
al giratario o al possessore a cui è girata. 

I requisiti prescritti per il pagherò cam- 
biario valgono anche per la cambiale o 
lettera di cambio ; tuttavia giova conoscere 
alcune disposizioni del Codice di Com- 
mercio relative alle cambiali, che qui ri- 
portiamo (1). 



(I) Art. 253. — « Se il luogo del pagamento non è spe- 
cialmente designato, vale per luogo di pagamento nelle 



*, 



ì 



Temi. — i,^ Si faccia una lettera di cambio 
in cui il traente sia A, B,, il trattuario C. D. 
e il beneficiario E. F., della somma di L, 400 
e colla scadenza a inacimento ; 



cambiali tratte la residenza indicata accanto al nome 
del trattario. Nei pagherò o vaglia cambiari la resi- 
denza dell'emittente e il luogo del pagamento si repu- 
tano designati dal luogo dell'emissione ». 

Art. 256. — « La girata trasferisce la proprietà della 
cambiale e tutti i diritti a questa inerenti. I giranti sono 
solidariamente responsabili deiraccettazione e del pa- 
gamento della cambiale alla scadenza ». 

Art. 258. — « La girata dev' essere scritta sulla cam- 
biale, datata e sottoscritta dal girante. Essa é valida 
ancorché il girante scriva soltanto il suo nome e co- 
gnome o la sua ditta a tergo della cambiale. Ogni pos- 
sessore ha diritto di riempire le girate in bianco ». 

Art 262. — « L'accettazione dev'essere scritta sulla 
cambiale e sottoscritta dall'accettante. Essa si esprime 
colla parola accetto, ma per la validità dell'accettazione 
basta che l'accettante scriva il suo nome e cognome,© 
la sua ditta, sulla faccia anteriore della cambiale ». 

Art. 265. — « L'accettazione dev' essere data all'atto 
della presentazione della cambiale, o al più tardi entro 
ventiquattro ore, e non può essere revocata dopoché la 
cambiale e stata restituita ». 

Art. 208. « L'accettante é direttamente obbligato al 
pagamento della cambiale ». 

Art. 274. « Il pagamento di una cambiale può essere 
garantito con avallo. L'avallo è scritto sulla cambiale 
e sottoscritto da chi lo presta. Esso si esprime con le 
parole per aoailo od altro equivalente ». 

Art. 28:5. — « La cambiale a vista scade all'atto della 
presentazione ». 

Art. 303. — « 11 protesto dev'essere fatto da un Notaio 
o da un Usciere. Non è necessaria l'assistenza dei te- 
stimoni ». 



28 



Scrìlture cVaJfari. 



Cd 



N 



K^. 



1 








r^r 

^Li 


o 


^òp 




• 




*S 




^ 


^^ 


, 






• 


cS 






>^ 


03 









^^i4 






Ph 
















m 










c« 


• 






O) 


!S 






^^ 


<S*à 






^— ' 


Oi 






<w^ 


s 






2^ 


co 






*— 1 


co 

o 






0^ 


-te 






c5 








ÒO 


^ 






ce 








s=- 








c5 








'^ 








• r>>ri 


<?i 





00 
00 

o 
io 



«3 






CD 



o 

o 

o 












co sé 



o 



o 



p:) 





00 




Oi 




00 




>N 


• 

o 


o 

«SI 


Cd 




Cd 


^ 


C 


^ 


o 




iJ 


r- 




?S 


o 


n» 




« 


Cd 


<o 


^ 


6 


<"■ 




Cd 




O 





ce 



h4 g 



<x> 



03 



(/5 

2 ^ 






ce 5 

ce 






o 



ce 



o 
e» 



(M 



< i2 

CI. 

ce 



'ce 


o 


ce 


a> 




• 






o 




Neg 






t*^i 


^ 


^ 


Ki 


• <<> 




^ 


<Si 


«\ 


•<o 


•«o 


co 


1-*^ 


r««£> 


2>, 



^1 



•' 






i 



DeAìe Cambiali. 









m 


















• 








• 

o 


60 




• 








o 


• 1— < 




^ 








o\ 








• 






-H 


le 






1^ 






■ 


le 






• 






• 


• l-H 












p^ 








2 






PQ 


lesi data pagate por questa Cai 


• 

o 

<^ 
Sé 


^ 






00 














00 




o 




r=é 










1— < 




«O 
^ 




• 




ce 


ce 


Pi 


• 


Cd 

• 

òu 


00 




-ti 


a 

o 




IO 


o 








i2 


;^^ 


o 


•«1 






o 


• 






9 






S 






*— < 

1=3 

Cd 
O 


C) 






le 

Ph 






• 








mm^iA 







CO 



a 



ni 



p^ 






ce 





ce 










o 










• 1—4 










pMÌM[0 










"^^ 




ce 






• 




^^ 






P 










• 






• 




H 




.^ 


tJ 




• 




wmJ 


• 




^ÒJJ 




C^* 






cZ 










le 




P. 






O) 










•^J 










ce 










Cf.) 


oó 




• 




ce 






00 




i=i. 


00 




Ci 

00 


• 


<D 






>H 


^ 


,aH 


O 






^"^ 


s 


§ 




o 


a> 




^ 




00 


"ci 

-2 


>• 

p^ 






o 


ed 




X::! 




00 


O 




co 




Oi 


^ 




o 






'03 




s^ 




ss 


•^5 




1 






03 




i3 




?2 


ed 




fM 




C 


;s-i 











29 



o 

S 
E 

o 

o 

CD 

•o 

o 

&M 

cs 

GB 
N 
fi 

CO 

■«>•> 
Q> 

"3 



d 

o 
o 



o 

«0 



00 

u 

co 



30 



Scritture (Vaffari. 



2P Tizio per una somma di denaro da 
pagarsi da Sempronio, trae tma Cambiale a 
favore di Caio, il quale la gira ad A., questi 
a B. e quest'ultimo a C. ; 

S.^ Un Nego.nante vende della merce ad 
un Sarto, il quale non potendo pagare la somma 
convenuta se non per la fine del mese, trae 
una cambiale sopra sé stesso a favore del Ne- 
goziante ; 

4.^ Un signore trae una cambiale sopra un 
Banchiere di Roma per la somma di L, 10000, 
la quale viene girata a due Negozianti Vuno 
di Napoli e Valtro di Palermo, e per ultimo 
qmtanzata da altro Banchiere di Palermo ; 

5.^ Si stenda una lettera di cambio sup- 
ponendo che un Negoziante di Milano abbia 
comperate certe merci da altro di Genova per 
la somma di L. 3000, pagabili entro cinquanta 
giorni, e che questi volendo realizzare la somma 
prima della scadenza, abbia girata la cam- 
biale medesima ad un Banchiere di Torino. 



I^ — Degli Avvisi. 



Si dicono aooisi, manifesti od affissi, 
quegli stampati o manoscritti che si affig- 
gono sulle pubbliche vie o si inseriscono 



Degli Avvisi, 



31 



nei giornali allo scopo di rendere note certe 
cose al pubblico. 

In questi manoscritti o stampati si deve 
osservare : 

1.'' Di esporre con la massima brevità 
e chiarezza la cosa che dà luogo alla pub- 
blicazione ; 

S."" Di accennare tutte le condizioni 
inerenti alla cosa stessa, la specie, Tuso^ 
il numero, la misura, il valore, ecc. ; 

S."" Di porre la data di luogo e di 
tempo, e quando occorra anche la firma 
di chi pubblica l'avviso. 

I manoscritti o stampati che si affiggono 
al pubblico, vanno soggetti al bollo di Cen- 
tesimi cinque, qualunque sia la loro forma 
e dimensione. Sono esenti dal bollo gli 
avvisi che si pubblicano per le elezioni po- 
litiche ed amministrative, o quelli pubbli- 
cati dalle Autorità provinciali e comunali 
o dalle Camere di commercio, quando non 
riguardino la rispettiva loro amministra- 
zione economica. — Gli avvisi d'asta e di 
liquidazione devono essere scritti o stam- 
pati sopra foglio di carta bollata di Cente- 
simi cinquanta. 







Seri (iure (V affari. 



Degli Avvisi, 



33 



1. Avviso per og:g:etto smarrito. 

LIRE CENTO DI MANCIA, 

A clii avrà trovato un Portafoglio conte- 
tinnente vari biglietti della Banca Nazionale ed 
altre carte di valore, stato smarrito ieri dalh^ 
ore <s alle 10, lungo la via che dalla piazza 
del Duomo conduce a Porta Orientale. — La 
suddetta mancia verrà cons(\gnata a clìi por- 
terà lo stesso Portafoglio al Calle V. E., piazza 
del Duomo N. 5. 

Crema, 2 Marzo 1S9S. 



2. Avviso di og^getti da vendersi. 



Si vogliono vendere cavalli^ Inioi, vacche e 
vitelli, — attrezzi rurali diversi, come carriy 
aratriy erpici, ecc., — e così pure mobili di 
casa, come tavoli, sedie, ecc., ecc. — Pertanto 
chi aspirasse air acquisto degli oggetti suin- 
dicati, potrà trovarsi alla cascina Belvedere, 
alle ore 10 ant. del giorno 20 corrente mese, 
e successivi, ove con esperimento d'asta pub- 
blica si passerà alla vendita a pronti contanti. 



Crema, 4 Marzo 1898, 



é 



N. N. 



3. Avviso di beni da affittarsi. 

Per il giorno di S. Martino anno corrente si 
vogliono affittare i sotto descritti beni, e quindi 
chi aspirasse a tale affitto potrà recarsi nel 
giorno di sabato, li corrente, nella casa del 
Notaio Sig. N. N. posta in via Principe Um- 
berto N. 36, ove con esperimento d'asta pri- 
vata si delibererà al migliore ollerente. Presso 
il detto Notaio si trovano lìn d'ora ostensibili 
i capitoli, sotto l'osservanza dei ((uali s'intende 
passare all'allitto suindicato. 

BENI DA AFFITTARSI. 

Possessione denominata Colonibaia con unita 
Cascina e Casino di campagna, posta nel Co- 
mune di Crema, confinante, ecc., e segnata a 
catasto coi N. 1230, 1231, 1238, 1240, 1219, 
della su])ei*ficic di Pertiche censuarie 1220, pari 
ad Are 7851,21. 

Crema, 5 Marzo 1898. 

Temi. — 1.^ Avviso di mancia a chi avrà 
trovato tm cane da caccia, di cui si danno i 
connotati ; 

2P Avviso da pubblicarsi sui giornali per 
far sapere che si danno lesioni private di Lin- 
gue straniere a prezzo da convenirsi ; 

Maffioli. 3 



.14 



Scritture d'affari. 



Dei Certificati, 



^^ 



3P Avviso per la vendita di mòbili e di 
merci esistenti in un negozio ; 

4,^ Avviso per V affitto di alcune case e 
botteghe^ di cui viene fatta una breve descri- 



zione ; 



oP Avviso di asta puhblica per la vendita 
di alcuni campi irrigatori^ dei quali si fa una 
breve descrizione da sottoporre al testo dell'avviso. 

X. — Dei Certificati. 

I certificati sono quegli scritti che si ri- 
lasciano per far fede della condotta e mo- 
ralità di qualche persona, o per affermare 
che un fatto qualunque è avvenuto in un 
modo e non altrimenti. 

Quelli che si rilasciano alle persone di 
servizio od ai privati e pubblici impiegati 
si dicono più propriamente benserviti, at- 
testati o certificati ; gli altri che servono 
a far testimonianza di qualche fatto avve- 
nuto, si chiamano dichiarazioni o deposi- 
zioni. 

I certificati comprendono : 

1." Il nome, il cognome, la condizione, 
l'età, la patria della persona a cui si ri- 
lascia il certificato : 



i 






2.'' L'indicazione degli anni di servizio 
o dell'impiego sostenuto; 

3.^ L'indicazione della onestà, dell'at- 
titudine, dello zelo dimostrato nell'adempi- 
mento de' propri doveri, e in generale 
della condotta morale tenuta. 

Le deposizioni invece constano di tre 
parti : 

l."" Si accenna il nome, il cognome e 
la condizione della persona dietro richiesta 
della quale si rilascia la dichiarazione ; 

2.^ Si espone il fatto esattamente, con 
brevità e chiarezza, accennando se fa d'uopo 
tutte le circostanze di luogo e di tempo che 
valgono a comprovarlo; 

S."* Si afferma che l'esposto non è che 
la pura verità e che si è pronti a confer- 
marlo in giudizio con giuramento. 

Tanto le deposizioni che i certificati de- 
vono portare la data di luogo e di tempo, 
e la firma di chi rilascia lo scritto, e sono 
estesi in carta libera se si rilasciano a 
persone di servizio; negli altri casi vanno 
scritti su carta da bollo di Cent, cinquanta, 
e quando si faccia uso di moduli stam- 
pati, vi si applica la marca da bollo di 



30 



Scritture d' affari. 



Dei Certificati. 



37 



Lire una, che deve essere annullata dal- 
TufUcio del Registro (1). 

1. Benservito per un domestico. 

Io sottoscritto laccio fedo du) il giovane R. 
S. (li Milano ò stato al mio servizio in qnalità 
(li domestico per anni (Ine, e cioè dal mese di 
Marzo 1890 fino ad oggi, ed avendo egli adem- 
piuto al sno dovere con attività, diligenza ed 
onestà, gli ho rilasciato il presente scritto in 
prova della mia piena soddislazione. 

Crema, 30 Marzo 1898, 

N. N. 

2. Certificato per un Commesso di negozio. 

Attesto io sottoscritto che il Sig. S. T. di 
Verona ha servito nella mia Casa di commercio 
per il corso d'anni cin((ne in ((nalità di Com- 
messo di Jiegozio, e in tntto ((uesto tempo ha 
trattato i miei affari con probità, zelo e capa- 
cità. Ora che egli si è deciso di lasciare la 
mia Casa per tentare miglior Ibrtnna in altre 
Case commerciali, mi è grato potergli rila- 
sciare il presente attestato a conferma della 



(1) 1 certificati di vaccinazione o di sofferto vaiolo, 
nonché la relativa legalizzazione, sono esenti dalla tassa 
di bollo. 



\ 



mia piena soddisfazione per T attività che ha 
sempre dimostrato nelF adempimento de' suoi 
doveri. 



Crema, 31 Marzo 1898, 



N. N. 



3. Dichiarazione di eseguito pagamento. 



A richiesta verbale del Sig. T. U. di (juesta 
città, dichiaro io sottoscritto in omaggio al 
vero di essere stato testimonio di presenza ed 
oculare al pagamento di L. i50, che il pre- 
detto Sig. T. U. eseguì nel proprio Negozio il 
giorno 80 Gennaio p. p. verso le 10 ant., nelle 
mani del Sig. V. Z. di Treviglio, in vari Bi- 
glietti della Banca Nazionale, da lui riscon- 
trati e riconosciuti per l'importo della somma 
suindicata. Dichiaro inoltre d' aver udito lo 
stesso Sig. V. Z. affermare che mediante tale 
l)agamento si riteneva soddisfatto d'ogni suo 
avere per l'ammontare delle merci sommini- 
strategli nel mese di Gennaio, e che più tardi 
gli avrebbe fatto avere la relativa (luietanza. 
Quanto più sopra ho esposto non è che la pura 
verità, e sono pronto a confermarlo anche in 
giudizio con speciale giuramento. 

In fede di che mi sottoscrivo 



Crema j 1 Aprile 1898. 



N. N. 



:^s 



Scritture rVaffari. 



Delle Carte di riserva. 



m 



Temi. — l.^ Benservito rilasciato dal pro- 
prietario di un Albergo ad tm Cameriere ; 

2P Benservito per un Agente di campagna 
che ha prestato V opera sua intelligente e co- 
scienziosa per tre anni ; ■ 

3.^ Attestato di studio e buona condotta 
rilasciato dal Direttore ad un alunno delle 
Scuole Tecniche; 

4.^ Certificato^ di lodevole servizio rilasciato 
dal Sindaco ad un Segretario comunale ; 

ìì,^ Deposizione d'aver udito ingiuriare una 
persona in un pubblico Caffè. 



XI. — Delle Carte di riserva. 

Si dicono carte eli riserva o precarte ^ 
o semplicemente precari^ quelle scritture 
con cui una persona dichiara di concedere 
ad altri Fuso di checchessia senza prefis- 
sione di termine. 

Queste carte vanno scritte come segue : 
1.*" Si accenna il nome e cognome 
della persona alla quale si rilascia la carta; 
2!" Si esprime con chiarezza e preci- 
sione la concessione fatta o l'obbligo as- 
sunto, per modo che le cose esposte non 



i. 









dieno luogo a litigi o controversie di sorta; 
3."* Si pone la data di luogo e di 
tempo, e la firma di chi rilascia la carta 
e dei testimoni chiamati a convalidarla. 

Notisi che oltre a questa obbligazione si 
richiede un' altra controbbligazione da chi 
riceve il favore o l'uso della cosa, e questa 
può farsi a parte oppure riunirsi alla carta 
di riserva. Le carte di riserva come qual- 
siasi altra obbligazione vanno stese su 
carta bollala di Lire una. 

1. Carta di riserva per Tapertura di due finestre in onta 
a servitù contraria. 

Colla presente dichiaro io sottoscritto di con- 
cedere al mio vicino Sig. V. Z. proprietario 
della casa N. 311, che abbia ad aprire due 
(inestre nel muro di sua proprietà, prospicienti 
nel cortile della mia casa N. 3iO, a condizione 
però che egli si obblighi a far murare imme- 
diatamente a tutte sue spese le dette finestre 
ogni volta così piacesse a me od a miei eredi 
e successori. 

Crema, à Aprile 1898. 

X. H. proprietario. 

N. N. testimonio. 
N. N. testimonio. 



40 



Sfarinare (Vaifarì. 



2. Controbbìigazione del Concessionario al proprietario 
della Casa. 

Colla presente dichiaro io sottoscritto che hi 
concessione accordatami dal mio vicino Sig*. 
Y. H. proprietario della casa N. 3i0, di aprire 
due linestre nel muro di mia proprietà pro- 
spicienti nel suo cortile, è da me riconosciuta 
come atto di semplice cortesia, e perciò mi 
obbligo a lare immediatamente murare a tutte 
mie spese le dette finestre ad ogni richiesta 
di lui de' suoi eredi e successori. In lede di 
che ho (jui apposta la mia firma unitamente 
ai testimoni chiamati a sottoscriversi. 

Crema, 5 Aprile 1898. 

V. Z. proprietario. 
N. N. testimonio. 
N. N. testimonio. 

8. Obbligazione e controbbligazione per l'apertura e la 
chiusura di un uscio. 

Colla presente il Sig. V. Z. dichiara di con- 
cedere al suo vicino Sig. Y. H. proprietario 
della casa N. 3i0, la facoltà di aprire un uscio 
nel muro che mette nel suo giardino allo scopo 
di potervi attingere racfjua di una fonte che 
ivi si trova ; mentre il Sig. V. Z. per parte sua 
si obbliga di far murare il detto uscio ad 
ogni richiesta di lui o de' suoi eredi e succes- 



^ 



Delle ObbUijazioni. 



41 



sori. In fede e testimonianza di che vi appon- 
gono la loro (irma con quella dei testiuioni a 
ciò pregati. 

Crema, 8 Aprile 1898, 

V. Z. proprietario. 
Y. H. proprietario. 

N. N. testimonio. 
N. N. testimonio. 

Temi. — 1.*^ Carta di riserva rilasciata dal 
jìroprietario di un fondo per una piccola area 
di terreno cpncessa ad un altro proprietario ; 

2,^ ControhUig azione cJie fa il concessio- 
nario suddetto at proprietario del fondo; 

3,^ Carta di riserva die rilascia un prò- 
prietario per concedere il passaggio nel proprio 
campo ad un suo vicino ; 

4.^ ControhUig azione del vicino suddetto 
al proprietario del campo ; 

5P Carta di riserva con unita controbbìi- 
gazione per V inalzamento di un muro in onta 
a servitù contraria. 



XII. — Delle Obbligazioni. 

Si chiamano ohbligazioniy chirografi o 
carte di debito quelle scritture con le quali 



42 



Scriiitire d'affari. 



una persona dichiara di dovere ad un'altra 
una somma di denaro o qualsiasi altra 
cosa^ entro un dato tempo e a certe con- 
dizioni, e ciò in conseguenza di denaro od 
altro oggetto che si ha ricevuto. * 

Chi rilascia robbliij:azione è il debitore, 
quegli a cui favore è rilasciata dicesi cre- 
ditore. Se il debitore per maggiore sicu- 
rezza del suo creditore presenta una o piii 
persone che facciano sicurtà per lui, anche 
queste debbono sottoscriversi nella obbli- 
gazione, oppure fare una scrittift-a a parte 
che dicesi fideiussione, malleveria, sicurtà. 
Se invece il debitore a guarentigia del ca- 
pitale avuto ad interesse dà in pegno una 
casa, un podere od altro bene immobile, 
quel pegno dicesi ipoteca, nel qual caso è 
sempre necessario T intervento di un pub- 
blico Notaio. 

Queste scritture debbono di necessità . 
contenere : 

l."" Il nome e cognome del creditore; 

2,'' L'indicazione della somma di de- 
naro o della cosa che forma oggetto del 
debito ; 

a.*" Il tempo stabilito per la restituzione 



Delle Obhlùjazìoni, 



43 



della cosa o del capitale^ e l'ammontare 
dell'interesse convenuto ; 

4.'' La sicurtà o V ipoteca che viene 
concessa ; 

S."" La data di luogo e di tempo, e la 
firma del debitore, del fideiussore e di due 
testimoni. 

Quando trattasi di chirografo, e cioè 
l'obbligazione ò stesa di tutto pugno del 
debitore, può bastare la sola di lui firma; 
e quando sia estesa da altra persona, oltre 
la propria firma il debitore deve aggiungere 
di suo pugno la formola B. P. Lire 

Tanto le obbligazioni che le fideiussioni 
vogliono essere stese su carta bollata da 
Lire una ed opportunamente registrate. 



1. Ciiirog:rafo per semplice prestito. 

Confesso io sottoscritto di dovere al Sig. Z. 
A. di Crema Lire duemilacinquecento (L. 2500) 
per residuo prezzo di una casa dal medesimo 
vendutami, come da scrittura in atti del No- 
taio Sig. P. P. in data di oggi, la qual somma 
mi obbligo di pagare senza alcun interesse il 
giorno 31 Ottobre p. v., rimossa ogni eccezione 
e contraddizione qualsiasi. In lede di che ho 



44 



Scritture (VaffarL 



Delle ObUligazioni, 



45 



estesa la presente di tutto mìo pugno, appo 
nendovi auche la mia firma insieme ai testi- 
moni. 



Cremay 15 Aprile 1S98. 



W. V. debitore. 

N. N. testimonio. 
N. N. testimonio. 



2. Obbligazione di prestito con interesse. 

Colla presente il sottoscritto dichiara di es- 
sere debitore verso il Sig. A. S. della somma 
di Lire (lodicimila, che questi gli ha oggi con- 
segnate a titolo di prestito, e si obbliga di 
lame la restituzione nel termine di un trien- 
nio, e cioè nel mese di Aprile 1901, pagando 
pure alla fine di ogni anno i relativi interessi 
in ragione del 5 7o. In lede di quanto sopra 
ho lirmato la presente insieme ai sottoscritti 
testimoni. 



Crema, 17 Aprile 1898, 



, B.P- 



U^^ 



Q. 0. debitore. 

N. N. testimonio. 
N. N. testimonio. 



^^ 



3. Fideiussione con obblig:azione a parte. 

Io sottoscritto mi obbligo per la somma di 
L. 1000, diconsi Lire mille^ che il Sig. H. K. 
deve al Sig. A. B. entro il termine di un anno 
con la decorrenza dell' interesse annuo 7m 
la quale obbligazione assumo in qualità di 
mallevadore nel caso che il detto Sig. A. B. 
non paghi il suo debito nel tempo e nei modi 
so[>ra indicati. In lede di che mi sottoscrivo. 



Crema, 18 Aprile 1898. 



M. M. mallevadore. 
N. N. testimonio. 
N. N. testimonio. 



4. Obbligazione con unita fideiussione. 

Il sottoscritto dichiara di aver ricevuto dal 
Sig. B. C. la somma di Lire tremila a titolo 
di prestito IVuttilero, che promette di restituire 
entro sei mesi dalla data di oggi, pagando 
inoltre' gli inter(issi in ragione del 5% alTanno; 
e perchè sia meglio assicurato il detto capitale, 
subentra come mallevadore il Sig. D. 0. il 
quale si obbliga colla presente a pagare del 
proprio la somma suindicata e tutti gli inte- 
ressi, nel caso che il debitore non soddisfi il 
suo debito. In lede di che tanto il debitore che 



46 



Scritture cVaffarL 



il mallevadore e i signori teslimoiii a ciò pre- 
gati hanno qui apposto le rispettive firme. 

Crema, 20 Aprile 189S. 

_^^^ B. C. debitore. 
I^i^)^>^ D. 0. mallevadore. 

N. N. testimonio. 
N. N. testimonio. 




5. Obblig-azione con ipoteca di una casa. 

Colla presenta confessa il sottoscritto che il 
Sig. I. H. gli ha prestate Lire ottomiladuecento, 
cui si obbliga di pagare entro cinque anni av- 
venire, e cioè nel mese di Aprile 1903, pa- 
gando inoltre i relativi interessi del tìVo di- 
ranno. In assicurazione poi del capitale e degli 
interessi suindicati, ipoteca al detto Sig. I. H. 
la i)ropria casa situata in Crema, via Gari- 
baldi N. 18, dichiarando di non aver nulla in 
contrario a che il creditore prenda iscrizione 
ipotecaria della suddetta casa. In lede di ((uanto 
sopra ha lìrmato la presente di suo pugno uni- 
tamente ai sottoscritti testimonii (1). 

Cremay 24 Aprile 1898. 

F. F. debitore. 

N. N. testimonio. 
N. N. testimonio. 



(I ) Si è qui addotto un esempio qualunque di obbliga- 



Delle Cessioni. 



47 



Temi. — 1.^ Un tale si dichiara debitore 
verso un mercante- sarto di una eerta somma 
per abiti fatti^ e si obbliga di pagare un tanto 
al mese fino alV estinzione del suo debito; 

2.^ Un Negoj^iante si obbliga di pagare ad 
un altro Negoziante una somma considerevole 
di denaro per merci ricevute di suo pieno ag- 
gradimento ; 

3.^ Un signore manda al suo procuratore 
la obbligazione di un tale che gli è debitore di 
L. 5000, e insieme la fideiussione della per- 
sona che ha fatto sicurtà per lui. Si stenda 
copia di queste due scritture, 

4P Fideiussione con obbligazione a parte 
per la pigione di una casa ; 

5.^ Obbligazione con unita fideiussione per 
il noleggio di una nave che deve trasportare 
merci da Genova a Venezia. 



XIII. — Delle Cessioni. 

Cessione dicesi quell'atto con cui taluno 
cede qualche suo credito o diritto ad una 
terza persona, nella quale per conseguenza 

zione con ipoteca, sebbene questa scrittura per legge 
debba essere fatta con l'intervento di un pubblico No- 
taio. 



48 



Scritture cVaffari. 



si trasferisce la facoltà di usare del diritto 
ceduto o di esigere il credito in luogo del 
creditore. 

Chi fa la cessione è il cedente, l'altro a 
cui è rilasciata dicesi cessionario, e quegli 
che deve soddisfare il debito, debitore. 

Nelle cessioni si deve indicare : 

1." Il nome e cognome sì del cessio- 
nario che del debitore ; 

2.** Il credito o il diritto che viene ce- 
duto colle condizioni inerenti ; 

3.*" La ragione o lo scopo per cui si 
fa tale cessione ; 

4.'' La data di luogo e di tempo^ e la 
firma del cedente, del cessionario e dei 
testimoni. 

Quando trattasi di crediti è pur neces- 
sario indicare Tobbligazione o il chii'ografo 
da cui essi crediti risultano, e dichiarare 
clie tale atto è stato consegnato al ces- 
sionario unitamente alla scrittura di ces- 
sione. 

Anche le cessioni si scrivono su carta 
bollata da Lire una. 






Delle Cessioni. 



49 



' 



i 



1. Cessione di un credito. 

Colla presente dichiaro io sottoscritto di aver 
ceduto, siccome cedo, al Sig. N. 0. che accetta, 
il credito di Lire trecentoventicinque, e cioè 
L. 325, che a tenore del chirografo 24 Novem- 
bre 1896 mi deve il Sig. 0. P. per la fine del 
corrente anno 1898, e a tale scopo ho conse- 
gnato allo stesso cessionaiùo N. 0. il detto 
chirografo per (jneiruso che crederà più op- 
portuno di farne. Per il che ho steso la pre- 
sente di mio pugno, ponendovi anche la mia 
firma unitamente a quella del cessionario in- 
frascritto. 



Crema, 26 Aprile 1898. 



N. N. cedente. 
N. 0. cessionario. 



2. Cessione di un credito già scaduto. 

Non potendo io per ragioni di aft^iri riscuo- 
tere il credito di Lire quattromilacinquecento, 
che in virtù del l'obbligazione 30 Marzo 1892 
mi deve il Sig. P. Q. insieme con gli interessi 
del 5 7o scaduti col mese di Marzo p. p., così 
in forza della presente ho ceduto e cedo al 
Sig. R. S. che dichiara di accettare, la esigenza 
della somma e degli interessi, e nello stesso 
tempo gli ho consegnato la detta obbligazione 

Maffioli. 4 



50 



Scritture cVaffarL 



onde possa procacciare per se la riscossione 
del credito suindicato. In fede di che ho fir- 
mato la presente insieme col cessionario e coi 
testimoni. 

Crema, 28 Aprile 1898, 

N. N. cedente. 

R. S. cessionario. 

N. N. testimonio. 

N. N. testimonio. 

Temi. — 1.^ Cessione di un credito di L. 2000 
che andrà a scadere con la fine del corrente 
mese ; 

2.^ Cessione di un contratto di appalto per 
la somministrazione delle carni ad un Istituto 
di Beneficenza; 

H,^ Cessione del diritto di un pubblico eser- 
cizio per la durata di un triennio ; 

4P Cessione di una eredità dietro versa- 
mento anticipato di una somma di denaro; 

f)P Cessione del diritto di attingere acqua 
da un pozzo nel cortile altrui per un conve- 
nuto compenso in denaro. 

XIV. — Delle Procure. 

Quell'atto in forza del quale una persona 
concede ad un'altra la facoltà di fare qual- 



Delle Procure. 



51 



che cosa in suo nome e per suo conto, 
dicesi procara ed anche mandato. 

Le procure possono essere spedali e 
generali, secondo che riguardano qualche 
affare soltanto, ovvero abbracciano la mag- 
gior parte degli affari ; e chiamasi man- 
dante quegli che rilascia la procura, man- 
datario o procuratore quegli che la riceve 
e al quale è data facoltà di fare. 

Perchè le procure sieno valide e legali 
è indispensabile che sieno fatte da un pub- 
blico Notaio, e sia in esse indicato : 

l."" Il nome, il cognome e la profes- 
sione della persona che si elegge a pro- 
curatore ; 

2."" L'affare o gli affari per i quali si 
dà facoltà di fare, con tutte le condizioni 
relative limitate od illimitate ; 

S."" La conclusione di tenere per ap- 
provato tutto ciò che sarà per fare il man- 
datario ; 

4.'' La data di luogo e di tempo, nonché 
la firma del mandante, dei testimoni e del 
Notaio. 

Le procure generali vanno stese in carta 
bollata di Lire una, quelle speciali in carta 



52 



Scritture cVaffarù 



Delle Procure. 



53 



bollata di Lire due. Se devono servire per 
liti questioni dinanzi alle Preture sono 
sempre redatte in carta bollata di Liredae^ 
se dinanzi ai Tribunali od alle Corti di 
Appello, in carta bollata di Lire tre; e 
quando si debbono usare in altre giuri- 
sdizioni, è necessario ancora che sieno 
autenticate dal Presidente del Tribunale di 
Circondario in cui risiede il Notaio (1). 

1. Procura speciale. 

Il sottoscritto elegge a suo Procuratore spe- 
ciale il Sig. B. C. perchè in suo nome riscuota 
la somma di Lire milletrecento, che in virtù 
del chirografo 1 Maggio 1890 gli deve il Sig. 
F. B. coi relativi interessi, dichiarando di aver 
per fermo ed approvato tutto ciò che sarà per 
fare in proposito. In conferma di (juanto sopra 
ha ((ui apposta la sua (Irma. 

Crema, SO Aprile 1S98, 

N. N. 

2. Procura generale. 

Per se ed eredi il sottoscritto costituisce suo 



(1) Gli esempi che qui riportiamo, sebbene non sieno 
fatti con tutte le prescrizioni notarili, servono a dare 
uno idea di ciò che sono i mandati e le procure. 



i' 



Procuratore generale il ragioniere Sig. C. U. 
e lo autorizza ad amministrare in suo nome 
tutti i suoi averi mobili ed immobili, rimet- 
tendosi in tutto alla di lui scienza e coscienza, 
e dichiarando di riconoscere e ratificare quanto 
il suddetto suo Procuratore avrà fatto. In fede 
di che ha lirmato la presente. 

Crema, 1 Maggio 1898, 

N. N. 

3. Procura speciale. 

Colla presente il sottoscritto costituisce suo 
Procuratore speciale l'Avvocato Sig. D. T. per- 
chè lo abbia a rappresentare dinanzi alla R. 
Pretura del IV Mandamento di Milano nella 
divisione della eredità dovutagli per la morte 
dello zio G. P., e lo autorizza ad agire per sé 
ed in suo nome concedendogli ogni più ampia 
facoltà di accettare detta eredità puramente e 
col beneficio dell'inventario, di concedere tran- 
sazioni, di eleggere arbitri, citare in giudizio 
e di fare come crederà più conveniente allo 
stato delle cose. Il sottoscritto poi promette di 
riconoscere ed approvare (juanto sarà per fare 
il suddetto Procuratore, obbligandosi anche ad 
indennizzarlo di qualsiasi spesa che fosse per 
incontrare in causa del presente mandato. E 
per fede 

Crema, é Maggio 1898. 

N. N. 



54 



Scritture cVaffarl. 



Temi. — 1.*^ Procura per esigere gli inte- 
ressi di un capitale e rilasciarne la ricevuta ; 

2P Procura per chiedere il rendiconto di 
una azienda commerciale ; 

3P Procura limitata per adire alV asta 
pubblica che si terrà per la vendita di una 
casa civile ; 

4.^ Procura generale illimitata per V am- 
ministrazione degli affari di una casa com- 
merciale; 

5P Procura generale illimitata che si ri- 
lascia ad un avvocato per comparire in giu- 
dizio in qualsiasi affare riguardante una so- 
cietà industriale. 



XV. — Dei ContrattL 

Si chiamano contratti quelle scritture con 
le quali due o più persone dichiarano di 
obbligarsi deternainatannente a fare o non 
fare alcuna cosa, o a dare checchessia 
Tuna alPaltra, onde ne segue dall'una parte 
l'obbligo di osservare la pronnessa e dal- 
Taltra il diritto di pretenderne l'osservanza. 

I contratti sono di varie specie; i più co- 
muni sono quelli di permuta, di vendita, 
di apprendista, ecc. 



Dei Contratti, 



55 



Tutte queste scritture devono di neces- 
sità contenere : 

1.^ Il nome e il cognome, la paternità 
e il domicilio delle persone che fanno il 
contratto, ossia dei contraenti ; 

2.'' La descrizione esatta della cosa o 
delle cose che sono oggetto del contratto, 
col loro valore corrispettivo ; 

S."" Il tempo la durata del contratto; 

4.** Le condizioni inerenti al contratto 
e r indicazione di tutti gli obblighi rispet- 
tivamente assunti dai contraenti ; 

S."" La data di luogo e di tempo e le 
firme dei contraenti e dei testimoni. 

Le scritture portanti contratti d'ogni spe 
eie vanno scritte in carta bollata da Lire 
una, e tutti gli atti in forma pubblica o 
privata, civili o giudiziali, le trasmissioni 
di proprietà o di usufrutto sono soggetti 
alla registrazione ed al pagamento delle 
tasse relative, il che si fa agli uffici del 
Registro, delle Imposte e delle Ipoteche (1). 



(l) Sono esenti da registrazione fino a che non se ne 
faccia uso in giudizio, le locazioni e conduzioni di beni 
immobili fatte per scrittura privata o per contratto ver- 
bale, qualora il corrispettivo non ecceda le L. 120 al- 
Tanno, e trattandosi di pigione per abitazione, non su- 
peri L. 160 airanno. 



56 



Seriiture tVaffiiri. 



Dei Contratti, 



57 



1. Scrittura di contratto per la permuta di un Podere 
con una Casa. 

Colla presente privata scrittura il Sig. A. B. 
ed il Sig. H. Y. per so ed eredi si obbligano 
rispettivamente all'osservanza del presente con- 
tratto di permuta: 

1.^ Il Sig. A. B. cede al Sig. H. Y. in piena 
ed assoluta proi)rietà, il podere denominato 
lìpjfìore, attualmente di sua ragione, come al 
Ti lineato censuario unito alla presente, del 
valore approssimativo di L. 1500, il qual po- 
dere trovasi in questo Comune segnato in 
mappa al N. 140, della superficie di Are i2i,85; 

2.^ 11 Sig. H. Y. dal canto suo cede al 
Sig. A. B. in piena ed assoluta proprietà, la 
sua Casa posta in (juesto stesso Comune, via 
A, Manzoni N. G, come al certificato censuario 
ann(»sso alla presente scrittura, pure del va- 
lore ap|)rossimativo di L. 1500; 

3.^ I suddetti contraenti nel larsi la re- 
ciproca cessione del podere e della casa suin- 
dicati, dichiarano espressamente che tale ces- 
sione ha il carattere di pura e sem])lice per- 
muta, riconoscendosi le cose cambiate di pari 
valore e rinunciando quindi ciascuno dal canto 
suo ad ogni compenso in denaro. 
In lede delle quali cose sopra esposte, si è 



Jt 






stesa la presente in doppio originale, firmata 
dalle parti e dai testimoni a ciò pregati. 



Crema, 8 Maggio 1898, 



A. B. contraente. 
H. Y. contraente. 

N. N. testimonio. 
N. N. testimonio. 



2. Scrittura di contratto per la vendita di una Casa. 

Nel giorno ed anno indicati nella presente 
il Sig. C. E. qual venditore ed il Sig. I. Z. qual 
compratore, sono addivenuti alla stipulazione 
del seguente contratto di vendita, e cioè : 

<1.^ Il Sig. C. E. vende al Sig. I. Z. una 
Casa di sua proprietà posta nel Comune di 
Crema, segnata nei catasti censuari ai N. 102 
e 103 con tutte le pertinenze come ò descritta 
nella perizia dell' Ingegnere N. N.; 

2.^ La vendita di detta Casa è latta dallo 
stesso Sig. E. C. per la somma di L. 215G0, 
diconsi ventiquattromilacinquecentosessanta, pa- 
gabili nel modo e tempo appresso indicati; 

3.^ Il Sig. I. Z. si obbliga di pagare nelle 
mani del Sig. C. T. o di chi per esso legal- 
mente autorizzato, la metà del prezzo di com- 
pera e cioè L. 12280 all'atto stesso della sti- 
pulazione del contratto, l'altra metà entro un 



58 



Scritture cVaffarL 



anno prossimo avvenire, cioè entro il mese di 
Maggio 1899; 

4.^ Il detto Sig. I. Z. dichiarandosi debi- 
tore verso il Sig. G. E. di L. 12280, si obbliga 
di fare ipotecare a tutte sue spese la casa ac- 
quistata entro cinque giorni dalla data della 
presente, e ciò per garanzia dello stesso cre- 
ditore ; 

5.^ Il compratore entrerà di pieno diritto 
in possesso della casa acquistata col giorno di 
oggi il Maggio; però le imposte che gravitano 
sul fabbricato, resteranno a carico del vendi- 
tore fino al 1 Luglio successivo; 

6.^ Per ultimo è stabilito che se nel corso 
di un semestre dalla data di oggi, alcuna 
delle parti intendesse recedere dal contratto, 
la parte recedente dovrà pagare all'altra Lire 
2000, per il qual pagamento sarà considerato 
come non avvenuta la presente scrittura, la 
((uale però dovrà avere il suo pieno vigore 
mancando il suddetto pagamento. 

Le spese del presente atto, steso in duplice 
copia, sono a carico del compratore e del ven- 
ditore in parti eguali. 

Fatto, confermato e sottoscritto in Crema, addì 11 
Maggio 1898. 

C. E. venditore. 
I. Z. compratore. 

N. N. testimonio. 
N. N. testimonio. 



Dei Contratti, 



59 



3. Scrittura per contratto di apprendista. 

Volendo il Sig. E. T. affidare il proprio figlio 
Giovanni al tipografo I. P. perchè sia amma- 
estrato nell'arte tipografica, i predetti Signori 
E. T. ed I. P. hanno fra loro convenuto, sic- 
come convengono, il seguente contratto: 

1.^ Il Sig. I. P. tipografo si obbliga ad am- 
maestrare nell'arte sua, con tutta coscienza e 
lealtà il giovane T. Giovanni per il corso di 
anni tre, cominciando dal giorno i Giugno p. 
y. e terminando il 30 Maggio 1901 ; 

2.^ In tutto questo tempo lo stesso Sig. I. 
P. si obbliga altresì a dare al detto giovane, 
vitto ed alloggio presso la sua famiglia, mentre 
le altre spese di vestiario, lavatura e stiratura 
dejla biancheria, ecc., saranno sostenute dal 
Sig. E. T. suindicato; 

3/* Il Sig. E. T. dal canto suo si obbliga 
perciò a retribuire al* detto Sig. I. P. la somma 
di L. 500, e i^ropriamente L. 200 alla stipula- 
zione del presente contratto, altre L. 200 entro 
il mese di Maggio 1899, e le restanti L. 100 
a noviziato finito, e cioè nell'ultimo mese del 
terzo anno più sopra stabilito; 

4.^ Lo stesso Sig. E. T. promette di fare 
in modo che il detto suo figlio Giovanni non 
venga meno al rispetto e all'obbedienza dovuta 
al Sig. I. P. ; né il medesimo potrà essere li- 



60 



Scritture d'affari 



Delle Locazioni, 



61 



ceiiziato se non per gravi mancanze commesse 
a danno della tipografia o del suo principale ; 
5.^ Le parti sottoscritte promettono di os- 
servare scrupolosamente quanto sopra è stato 
convenuto sotto pena al trasgressore di pagare 
la somma di L. 250 a titolo di indennità, som- 
mettendosi anche ai danni ed alle spese che 
si dovessero incontrare. 

Le spese del presente atto legalmente regi- 
strato, saranno sostenute da tutti e due i con- 
traenti in parti eguali. 

Fatto e sottoscritto in Crema il giorno 15 Maggio 

1898. 

E. T. contraente. 

L P. tipografo. 

N. N. testimonio. 

N. N. testimonio. 

Temi. — 1.*^ Scrittimi per la permuta di due 
pezzi di terreno per regolarne i confini ; 

2.^ Scrittura per la permuta di una casa 
rustica con altra civile, compensandone la dif- 
ferenza in denaro ; 

SP Scrittura per la vendita di un podere 
che si dovrà pagare parte all'atto del contratto 
e parte entro un anno ; 

4.^ Scrittura per la vendita di un casino 



I 



di campagna con annesso giardino, da pagarsi 
per intero alla sottoscrizione del contratto; 

5P Scrittura di contratto con cui un gio- 
vane si obbliga per due anni a prestare Vopera 
sua gratuita in qualità di apprendista conta- 
bile presso lo studio di un Negoziante, onde 
questi lo indirizzi nella via del commercio. 

XVL — Delle Locazioni. 

In generale si dicono lo<tazìoni quelle 
scritture di contratto con cui una delle 
parti contraenti concede all'altra la presta- 
zione di un lavoro, ovvero l'uso di qual- 
siasi cosa, per una data somnna di denaro, 
per un tennpo determinato ed a certe altre 
condizioni. 

Le locazioni sono di più specie, e dicesi: 

a) Appalto o cottimo la locazione di 
un'opera, donde locatore o appaltante chi 
dà in appalto, e conduttore o appaltatore 
chi prende in appalto ; 

6) Nolo o noleggio la locazione dei 
mobili, e chi dà a nolo dicesi locatore o 
noleggiante, chi prende a nolo conduttore 
o noleggiatore ; 



02 



Scritture cVaffarL 



Delle Locazioni. 




c) Pigione quella delle case, e chi 
appigiona si dice locatore o pigionante, chi 
prende a pigione conduttore, appigionatore, 
inquilino ; 

ci) Affittanza quella dei poderi, e 
chiannasi locatore o affittatore chi affitta, 
conduttore, affittuario, affittuale o affit- 
taiuolo chi prende in affitto; 

e) Mezzadria o masserizia quella dei 
poderi con diritto di dividere i prodotti per 
metà, e si chiama locatore o affittatore chi 
dà a mezzadria, conduttore, mezzadro, mas- 
saio o colono chi riceve. 

Le scritture di locazione devono conte- 
nere : 

1."* Il nome, il cognome, la paternità^ 
il domicilio delle parti contraenti ; 

2.'' La descrizione particolareggiata 
della cosa locata ; 

S.*" L'indicazione del prezzo convenuto, 
e il tempo e il modo del pagamento ; 

4.'' Il tempo per cui deve durare la 
locazione, e l'epoca in cui si dovrà dare 
la disdetta o licenza ; 

S."" L'enumerazione di tutti gli altri 
obblighi reciprocamente, convenuti ; 



%!" La data di luogo e di tempo, e le 
firme sia dei contraenti che dei testimoni. 
Le locazioni possono stipularsi dai pri- 
vati in carta bollata di Lire una per un 
tempo non maggiore di nove anni; oltre 
questo tempo è necessario un pubblico 
istromento redatto da un Notaio. Nessuna 
locazione può eccedere i trent'anni, eccet- 
tuate quelle riguardanti terreni affatto in- 
colti che possono affittarsi per cento anni, 
e le pigioni delle case che possono stabi- 
lirsi per tutta la vita dell' inquilino. 

1. Scrittura di appalto per la costruzione di una Casa. 

Nel giorno ed anno sotto indicati, il Sig. D. 
0. ed il Sig. U. V. si obbligano rispettivamente 
all'osservanza della presente convenzione : 

L^ Il Sig. D. 0. capomastro muratore si 
obbliga di fabbricare a tutte sue spese una 
casa nel modo e nella forma indicati nel pro- 
getto unito alla presente; 

2^ Lo stesso Sig. D. 0. promette di ado- 
perare nella fabbrica materiali di buona qua- 
lità, e dalle fondamenta in fuori, di far uso 
soltanto di mattoni ben cotti e di buona qua- 
lità e durata; 

3.^ Promette inoltre di dar finita la casa, 



r/ir 



Scriiiure (Vaffari. 



in assoluta proprietà al Sig. U. V., nello spazio 
di dieci mesi cominciando da oggi, e di rispon- 
dere del proprio per ((ualsiasi diletto o man- 
camento che fosse per manifestarsi in detta 
fabbrica nei primi due anni decorribili dal 
giorno del lavoro compiuto; 

i/* Dal canto suo il Sig. U. V. si obbliga 
a pagare al detto Sig. D. 0. la somma di 
Lire quindicimila (L. 15000) come comi)enso 
dei lavori fatti e delle spese incontrate per la 
costruzione di essa casa, la qual somma sarà 
pagata in due rate, la prima di L. 10500 su- 
bito dopo cominciato il lavoro, e le restanti 
L. i500 a lavoro (ìnito. 

Il presente atto è stato scritto in duplice 
esemplare e confermato dai contraenti e dai 
testimoni. 

Fatto in Crema il 25 Maggio 1S98, 

U. V. contraente. 

D. 0. capomastro. 

N. N. testimonio. 

N. N. testimonio. 



2. Scrittura per noleggio di alcuni mobili. 

Colla presente privata scrittura il sottoscritto 
Sig. G. K. da una parte, ed il Sig. 0. P. dal- 
l'altra, hanno fra loro convenuto quanto segue: 
1.^ Il Sig. G. K. concede a titolo di nolo 



Delle Locazioni. 



65 



al Sig. 0. P. tutti i mobili descritti nel qui 
unito Inventario, e che trovànsi attualmente 
nella casa N. 172 primo piano ; 

2.^ Il contratto sarà duraturo per un anno 
cominciando da oggi fino al 31 Maggio 1899, 
senza alcun obbligo di dare la disdetta al ter- 
mine della sua scadenza; 

3.^ Il prezzo convenuto è di Lire trecento, 
che il Sig. 0. P. si obbliga di pagare al Sig. 
G. K. in rate anticipate mensili di L. 25 cia- 
scuna, cominciando la prima con la fine del 
corrente mese; 

AP A guarentigia delle rate da pagarsi 
nonché dei danni volontari che provenissero ai 
mobili suddetti, lo stesso Sig. 0. P. consegna 
al sig. G. K. che ne accusa ricevuta, un titolo 
del Debito Pubblico della rendita di L. 600, 
che rimarrà presso il medesimo fino alla sca- 
denza del contratto; 

5.^ Nel caso che il Sig. 0. P. venisse tra- 
slocato altrove per ragioni di ufficio, il con- 
tratto si riterrà come sciolto al termine del 
trimestre in corso dalla data della trasloca- 
zione ; 

6.^ La spesa del trasporto e del ritiro dei 
mobili suindicati, resterà a carico del Sig. G. 
K. senza che questi abbia a pretendere alcun 
compenso in denaro. 



Maffioli. 



66 



Scritture cVaffari. 



Delle Locazioni. 



67 



Fatto, confermato e sottoscritto alla presenza 
dei signori testimoni. 

Crema, 26 Maggio 1898, 

G. K. locatore. 

0. P. conduttore. 

N. N. testimonio. 

N. N. testimonio. 

3. Scrittura per la pio^ione di un appartamento. 

Crema, questo giorno primo Giugno mille- 
ottocento novantotto, il Sig. P. R. dà a pigione 
al Sig. R. S. un appartamento della propria 
casa posta in via Maggiore N. 48, consistente 
in cinque stanze al primo piano, tre a piano 
terreno con sottostante cantina, e rispettivo 
cortile, alle condizioni qui appresso indicate : 

1.^ Il Sig. P. R. locatore appigiona il detto 
appartamento per la somma di Lire cinque-- 
cento annue che il Sig. R. S. conduttore si ob- 
bliga di pagargli in due eguali rate, la prima 
all'atto della presente scrittura di locazione e 
l'altra dopo sei mesi, e così successivamente 
di semestre in semestre ; 

2.^ Il presente contratto varrà per la du- 
rata di anni tre a cominciare dal giorno 1 
Luglio p. V., e si dovrà dare la disdetta da 
ambe le parti quattro mesi innanzi la sua 



1» 



scadenza, altrimenti s' intenderà continuato per 
un altro anno alle stesse condizioni ; 

3.^ Il conduttore non potrà subaffittare ad 
altri senza speciale licenza del locatore, sotto 
pena della immediata caducità del contratto, 
se così parrà e piacerà al locatore suddetto, 
come pure potrà incorrere nella stessa cadu- 
cità del contratto non pagando regolarmente 
il prezzo della pigione più sopra convenuto ; 

4.^ Il locatore sarà obbligato alla spesa 
dei restauri necessari alla conservazione del- 
l'appartamento appigionato, restando al con- 
duttore di pagare i danni che per caso venis- 
sero volontariamente arrecati ; 

5.^ Per la piena osservanza di quanto 
sopra, le parti contraenti hanno obbligati i 
loro beni rispettivi a termini di legge, restando 
le spese del contratto a tutto carico del con- 
duttore. 

La presente è stata fatta in duplo, di cui 
l'originale trovasi presso il locatore, e la copia 
presso il conduttore, e tutte e due le parti 
hanno apposto la loro firma unitamente ai 
sottoscritti testimoni. 



P. R. locatore. 
R. S. conduttore. 
N. N. testimonio. 
N. N. testimonio. 



68 



Scritture d'affari. 



2. Scrittura per laffitto di alcuni poderi. 

Colla presente privata scrittura da valere 
come pubblico istromento, il Sig. M. R. del fu 
Giuseppe, dà in affitto semplice al Sig. V. W. 
del vivente Luigi, che accetta per sé ed eredi: 

La possessione denominata ViUanova, posta 
nel Comune di Crema, Provincia di Cremona, 
di Pertiche censuarie 1500, pari ad Are 9817.76, 
segnata in mappa ai N. 1240, 1241, 1242, 1248, 
1255, ecc., come trovasi oggi affittata al Sig. 
N. N. il cui contratto va a cessare col pros- 
simo S. Martino; 

Per il periodo di anni nove, che avrà prin- 
cipio col giorno 11 Novembre 1898 e. termine 
col giorno 10 Novembre 1907, coll'obbligo da 
ambe le parti di darne regolare disdetta un 
anno prima del S. Martino dell'ultimo anno di 
locazione, altrimenti il contratto si riterrà con- 
tinuato per un altro triennio alle stesse con- 
dizioni ; 

Per l'annuo affitto di L. 4500, diconsi quat- 
tromila cinquecento^ da pagarsi in due eguali 
rate anticipate, l'una al 1 Gennaio di ciascun 
anno, e l'altra al 1 Luglio pure di ciascun 
anno, ed inoltre con l'obbligo di dare in ogni 
anno locatizio N. 50 capponi di un chilogrammo 
circa ciascuno, N. 200 uova, N. 300 fascine di 
legna parte dolce e parte forte, N. 2 carri di 



Delle Locazioni, 



69 



legna forte e grossa, e ciò entro il mese di 
Maggio, N. 5 sacchi di avena e N. 2 carri di 
fieno e N. 1 di paglia entro il mese di Luglio, 
il tutto di L. 450, e tanto il fitto che gli ap- 
pendizi si pagheranno e si consegneranno senza 
alcun compenso nella casa stessa del locatore. 
Tale contratto è fatto altresì secondo i patti 
e le condizioni seguenti : 

1.^ Non potrà il locatore cedere nò trasfe- 
rire ad altri il suo diritto di affittanza senza 
il consenso espresso in iscritto del locatore, 
sotto pena della caducità del contratto, e del 
pagamento di tutti i danni e delle spese che 
si avessero ad incontrare; 

2.^ Al principio della locazione, e cioè en- 
tro il mese di Novembre, verranno dal locatore 
consegnati al conduttore i suddetti beni in 
buono stato e senza che occorra veruna ripa- 
razione, e la consegna si darà col mezzo di un 
Ingegnere o perito Agrimensore, da scegliersi 
ad arbitrio del locatore, e le spese tutte della 
consegna e di una copia autentica da darsi al 
locatore stesso saranno a carico del conduttore, 
il quale in fine di locazione sarà tenuto di dare 
la riconsegna al locatore a tutte sue spese ; 

3.^ Qualora la detta possessione si trovasse 
in fatto di una estensione maggiore o minore 
di quella indicata più sopra, anche oltre la 
vigesima parte, non si potrà né dall'una parte 



70 



Scritture d'affari. 



né dall'altra pretendere aumento o diminuzione 

di fìtto ; 

4.^ Dovrà ratTittuario coltivare i eampi e 
i prati a tempo debito, ne potrà togliere dal 
terreno qualsiasi sorta di alberi tanto verdi che 
secchi, e potrà scalvarli soltanto nelle epoche 
consuete, il che si dovrà praticare egualmente 
per le siepi che circondano i campi; 

5.^ Non potrà l'affittuario alterare la col- 
tura dei terreni, nò potrà sotto alcun pretesto 
dissodare i prati ; 

6.*^ L'affittuario si assoggetterà a tutti i 
casi fortuiti sì ordinari che straordinari, pre- 
veduti ed impreveduti, e perciò per qualsiasi 
evenienza di totale sterilità dei generi, fosse 
anche la peronosperay dovrà sempre soddisfare 
alle precise epoche le rate di fitto; 

7.^ Nel caso di mora o scadenza resta 
convenuto l'interesse in ragione del 5 7o ^l' 
r anno, dal di della mora in avanti ; 

8.^ Qualora il suddetto locatore durante 
la presente locazione vendesse i suoi beni, si 
intenderà terminato il presente contratto di 
affitto alla fine di quell'anno in cui sarà fatta 
la vendita, semprechè sia intimata all'affittuario 
la licenza sei mesi prima del S. Martino; 

9.^ Mancando l'affittuario ad uno dei patti 
più sopra esposti, sarà facoltativo al locatore 
di chiedere la risoluzione del contratto, con 



Delle Locazioni. 



71 



che però dovrà egualmente soddisfare l'anno 
di affitto in corso, e così dovrà riparare ogni 
danno che avesse arrecato, e ciò in relazione 
alla riconsegna ed al bilancio da farsi da un 
Perito che verrà scelto ad arbitrio del locatore 
e pagato dal conduttore; 

10.^ A cauzione del presente contratto, 
l'affittuario consegna al locatore la somma di 
L. 5000, diconsi cinquemila^ che confessa di 
ritirare, e tale somma rimarrà con decorrenza 
d'interessi al 57o pi'esso il medesimo, onde 
possa valersi per ogni arretrato di affitto e 
per i danni eventualmente arrecati al podere; 

11.^ L'affittuario assume il pagamento 
delle imposte che sono a carico del podere, e 
ciò a sconto prezzo di affitto, per cui ad ogni 
semestre, nell'atto che pagherà la rata di af- 
fitto, verrà sulla somma scontato quanto giu- 
stificherà mediante le relative bollette d'aver 
pagato a titolo di imposte; 

12.^ Le spese della presente, compresavi 
la tassa di registro, sono per intero a carico 
del conduttore. 

Fatta in doppio originale, letta, confermata 
e sottoscritta dalle parti e dai testimoni. 

Crema, 4 Giugno 1898, 

M. R. locatore. 
V. W. conduttore. 

N. N. testimonio. 
N. N. testimonio. 



72 



Scrinare cVafJarL 



Delle Locazioni. 



3 



5. Scrittura per l'affitto di un fondo a Mezzadria. 

Crema, 6 Giugno 1898. 

In virtù della presente privata scrittura da 
valere in ogni miglior modo, il Sig. T. U. del 
fu Enrico dà in affitto a titolo di mezzadria 
al Sig. H. K. del fu Francesco, che accetta e 
si obbliga, il fondo denominato Campagnetta, 
posto in questo Comune, Provincia di Cremona, 
di Pertiche censuarie 600, pari ad Are 3826, 
segnato in mappa ai N. 260, 264, 265, 266, 
270, comprese le case coloniche, una casa ci- 
vile ed un vigneto, confinante, ecc.; 

Per il periodo di anni sei che avranno prin- 
cipio col giorno 11 Novembre 1898 anno cor- 
rente, e termine col giorno 10 Novembre 1901, 
con l'obbligo per parte del locatore di dare la 
licenza al colono, o di fargliela intimare a 
mezzo di Usciere, sei mesi prima della sca- 
denza del contratto, mentre in difetto si riterrà 
rinnovato il contratto medesimo agli stessi 
patti ed alle stesse condizioni per il periodo 
di altri due anni. 

Il presente contratto si ritiene regolato dai 
seguenti patti: 

1.^ Il bestiame occorrente per coltivare e 
concimare il fondo verrà somministrato per 
due terzi dal locatore e per un terzo dal co- 



i 



lono, mentre il veterinario sarà pagato a tutto 
carico del colono; 

2.^ Le sementi si forniranno egualmente 
per due terzi dal locatore e un terzo dal con- 
duttore ; 

3.^ Gli attrezzi per la coltivazione del 
fondo saranno somministrati per intero dal 
colono ; 

iy Le spese tutte per P ordinaria coltiva- 
zione dei campi fino alla raccolta e divisione 
dei frutti saranno sostenute dal solo condut- 
tore; 

5.^ Le piantagioni ordinarie, e così quelle 
in surrogazione delle piante morte o atterrate 
divenute infruttifere, si faranno a tutte spese 
del colono, ritenuto che potrà questi servirsi 
delle piante che trovansi nel semenzaio; e i 
tronchi degli alberi morti od atterrati si di- 
videranno in parti eguali fra il colono ed il 
locatore ; 

6.^ Resta vietato al colono di sublocare o 
cedere in tutto o in parte la masserizia, ec- 
cetto che non riporti il consenso espresso per 
iscritto del locatore; ma anche in tal caso 
sarà responsabile il colono di ogni danno ; 

7.^ Nel caso di morte del colono resterà 
risolto il presente contratto nell'anno succes- 
sivo al suo decesso, e cioè per il giorno 10 
Novembre di quell'anno ; 



74 



Scritture cV affari. 



Dei Vitalizi, 



75 



8.^ È riservata al locatore la casa civile 
ed il vigneto, e i raccolti si dovranno portare 
in detta casa, essendovi locali sicuri per la 
debita custodia; 

9.^ I frutti, i generi e i proventi di qua- 
lunque specie e denominazione saranno divisi 
per giusta metà fra le parti, con l'obbligo al 
colono di far trasportare la quota spettante al 
locatore nei granai, nelle cantine e nei ma- 
gazzini di questo senza alcun compenso; 

10.^ Tutti i generi e i raccolti di qualsiasi 
natura si riterranno per la totalità in possesso 
del locatore ed in semplice custodia del con- 
duttore, finche non ne sia seguita la divisione 
e la rispettiva consegna; per cui essendo il 
locatore in credito verso il colono, questi non 
avrà diritto che al valore della sua quota, 
prededotto il credito del locatore, il quale non 
sarà tenuto di rilasciare al conduttore che il 
sopravanzo o in generi o in denaro. Per il 
resto le parti si riportano al disposto della 
legge e del Codice civile. 

Fatta in duplice copia, letta, confermata e 
sottoscritta. 



T. U. locatore. 
H. K. conduttore. 
N. N. testimonio. 
N. N. testimonio. 



I 



, 



Temi. — 1.^ Scrittura di appalto per la soni- 
mmistra^ione del pane e delle paste ad un 
Collegio-Convitto ; 

2P Scrittura di noleggio per il trasporto 
delle merci di uno stabilimento industriale alla 
stazione ferroviaria ; 

3P Scrittura per la pigione di una casa 
ad uso negozio di ferramenta ; 

4P Scrittura per V affitto di una vigna con 
annesso caseggiato rustico ; 

5.^ Scrittura di affitto a mezzadria di al- 
cuni campi irrigatori, 

XVII. — Dei Vitalizi. 

Per vitalizio ed anche eostitazione di 
readita s'intende quel contratto col quale 
viene stipulata una rendita perpetua, ossia 
un'annua prestazione in denaro o in der- 
rate, mediante la cessione di un immobile 
o il pagamento di un capitale che il ce- 
dente si obbliga a non più ripetere. 

Per le scritture di vitalizio valgono in 
generale le stesse norme prescritte per gli 
altri contratti e riguardano principalmente 
la cosa che forma oggetto del vitalizio, e 
i diritti e gli obblighi dei contraenti. 



7r> 



Scritture d'affari. 



La rendita perpetua o vitalizia può es- 
sere costituita a titolo oneroso o a titolo 
gratuito. La prima è costituita mediante 
una somma di denaro od altra cosa mo- 
bile, o mediante un immobile ; la seconda 
può essere costituita per donazione o per 
testamento, e dev'essere rivestita delle forme 
richieste per tali atti. Essa può anche co- 
stituirsi tanto sulla vita di colui che som- 
ministra il prezzo, quanto su quella di un 
terzo che non ha diritto alla rendita, e può 
anche costituirsi sulla vita di più persone 
ed a vantaggio di un terzo, quantunque 
un altro abbia somministrato il prezzo. 

Si noti inoltre che la scrittura di vita- 
lizio dev'essere fatta in carta bollata di 
Lire una e richiede talvolta un atto pub- 
blico siccome è prescritto per le dona- 
zioni. 



2. Scrittura di vitalizio per un'annua rendita. 

Crema, questo giorno nove Giugno milleottocentono- 
vantotto. 

Colla presente scrittura il S^g. A. G. dichiara 
di cedere al Sig. V. U. che accetta per se ed 



Dei Vitalizi. 



eredi, la sua casa posta in questa città al 
N. 170, in mappa censuaria al N. 164, con 
tutte le clausole traslative del possesso di detta 
casa, e colla consegna di tutti i documenti di 
provenienza, del valore di Lire sedicimila. 

In corrispettivo della qual casa ceduta, il 
Sig. V. U. si obbliga di pagare al detto Sig. 
A. G. l'annua somma di Lire duemila, vita di 
lui naturai durante, in due eguali rate seme- 
strali di L. 1000, da corrispondere anticipata- 
mente, cominciando la prima col 1 di Luglio 
prossimo venturo, e l'altra col 1 Gennaio di 
ciascun anno. 

A guarentigia poi della rendita sopra con- 
venuta il Sig. V. U. costituisce in ipoteca il 
suo fondo coltivato a vigne e campi irriga- 
tori, posto nel Comune di Crema di Are GOOO, 
confinante, ecc. 

Le spese del presente atto, le tasse di regi- 
stro e di ipoteca sono a carico del Sig. V. U. 
Letto, confermato e sottoscritto 



A. G. contraente. 
V. U. contraente. 

N. N. testimonio. 
N. N. testimonio. 



78 



Scritture d'affari. 



Dei Vitalizi, 



79 



2. Scrittura per la costituzione di rendita vitalizia. 

Colla presente scrittura il Sig. I. F. cede al 
Sig. S. T. che accetta per se ed eredi, una sua 
proprietà che trovasi nel Comune di Crema, 
costituita da fabbricati rustici e civili, cata- 
stata in mappa ai N. 24, 25, 26 e 30, e con- 
finante, ecc., del valore complessivo di L. 25000, 
diconsi Lire venticinquemila. 

Tale cessione si fa e si accetta mediante il 
corrispettivo della rendita vitalizia di Lire 
tremila, che il detto Sig. S. T. si obbliga di 
corrispondere allo stesso Sig. I. F. annual- 
mente al domicilio di lui, in eguali rate bi- 
mestrali di L. 500, vita di lui naturai durante, 
e dopo la costui morte si obbliga altresì di 
corrispondere la suddetta somma, nelle stesse 
rate eguali, alla Sig. Z. Z. moglie del predetto 
Sig. I. F. vita di lei naturai durante, e pari- 
mente al domicilio di lei. 

In assicurazione di tale rendita vitalizia, 
oltre l'ipoteca legale sulla proprietà acquistata, 
il Sig. S. T. ipoteca a favore del Signor I. F. 
e della Sig. Z. Z., di lui moglie, altra proprietà 
di esso Sig. S. T. coltivata a campi, vigne e 
prati, posta nel Comune di Crema, catastata 
in mappa ai N. 12, 15 e 16, di Ettari 80, con- 
finante, ecc. 

Le spese del presente contratto sono a ca- 






f 



rico per intero del Sig. S. T. il quale si ob- 
bliga pure di pagare le tasse relative all'uf- 
ficio del Registro e delle Ipoteche (1). 

Fatto in Crema il giorno dodici Giugno milleotto- 
centonovantotto. 

I. F. contraente. 
S. T. contraente. 
N. N. testimonio. 
N. N. testimonio. 

Temi. — 1.*^ Un giovane di 21 anno fa con- 
tratto con ima Casa di Assicuratone pagando 
L. 5000 per assicurarsi la rendita annuale vi- 
talizia di L. 300; 

2.^ Un padre di famiglia d'anni 30, vo- 
lendo assicurare a' suoi figli la somma di Lire 
10000, fa un contratto colla Reale Compagnia 
di Milano, di versare annualmente L. 280 fino 
alla sua morte ; 

3.^ Tizio alla nascita di una sua bambina 

fa un contratto con V Assicurazione generale di 

Venezia, obbligandosi di pagare annualmente 

per 25 anni continui L. 60 per provvedere alla 

detta sua figlia V annua rendita di L. 200; 



(1) Questi atti di vitalizio, contenendo iscrizione ipo- 
tecaria, per legge devono essere rogati a cura di un 
pubblico Notaio. 



80 



Scritture cVaffarL 



Dei Vitalizi, 



81 



' 4.^ Si stenda una scrittura di contratto, 
in cui A. sia rassicurante, B, d'anni 50 ras- 
sicurato, C, il cedente la somma di L, 8000 
che dopo 10 anni deve dare la rendita annua 
di L. 1750 vita naturai durante di B.; 

5P Due coniugi nelV anno 1898, essendo 
ambedue di anni 50, contrattano con una So- 
cietà di assicurandone di cedere un podere va- 
lutato L. 12000, per avere ciascuno di essi, 
dopo 10 anni, V annua rendita vitalizia di 
L. 1000. 

XVIII. — Delle Donazioni. 

La clonazione è un atto di spontanea li- 
beralità, col quale il donante si spoglia at- 
tualmente ed irrevocabilmente della cosa 
donata in favore del donatario che V ac- 
cetta. 
Sono parti essenziali della donazione : 
1.** Il nome e cognome sia del donante 
che del donatario ; 

2!" L'esatta descrizione della cosa do- 
nata ; 

S."" Il motivo o la cagione per cui si 
dona ; 

4.*^ La clausola espressa che il dona- 



" 



tarlo possa disporre della cosa donata come 
di sua vera proprietà ; 

5."* La data di luogo e di tempo e la 
firma del donante, del notaio e dei testi- 
moni. 

La donazione dev'essere accettata o nel- 
l'atto stesso o in un atto pubblico poste- 
riore, prima però della morte del donante, 
e non produce effetto che dal giorno in 
cui viene accettata. Essa non può aver 
luogo che per atto pubblico rogato da un 
notaio, in carta bollata da L. 1, sotto pena 
di nullità. 

1. Scrittura per donazione di una casa e di alcuni mobili. 

Colla presente dichiara il sottoscritto A. B. 
di aver donato, siccome dona, al suo nipote 
M. A. la casa che attualmente possiede in Via 
Nuova, N. 12, con tutti i mobili ed utensili in 
essa esistenti, e ciò in ricompensa dei tanti 
amorevoli servizi a lui prestati in varie cir- 
costanze della vita, a condizione che il detto 
suo nipote non abbia a prenderne possesso che 
dopo la di lui morte. E siccome lo stesso Sig. 
M. A. ha deliberato di accettare la presente 
donazione, così il Sig. A. B. dichiara fin d'oggi 
di rinunciare ad ogni diritto di revocarla. In 

Maffioli. 6 



82 



Scritture d'affari. 



fede di che hanno qui apposta la loro firma 
unitamente ai sottoscritti Signori a ciò chia- 
mati come testimoni. 



Crema, 14 Giugno 1898. 



A. B. donante. 
M. A. donatario. 

N. N. testimonio. 
N. N. testimonio. 



2. Scrittura notarile per donazione di un podere. 

REGNANDO SUA MAESTÀ UMBERTO I 

PER LA GRAZIA DI DIO E PER VOLONTÀ DELLA NAZIONE 

RE D'ITALIA. 

Crema, questo giorno venticinque (25) del mese di 
Giugno milleottocentonovantotto (1898). 

Avanti a me Dott. X. X. Notaio residente in 
questa città, ed alla presenza degli infrascritti 
testimoni Signori N. N. ed N. N. domiciliati in 
Crema ; 

Costituiti personalmente i Signori B. D. e 
0. P. pure domiciliati in Crema; 

Il Sig. B. D. in attestato di gratitudine per 
la benevolenza ed amicizia che per molti anni 
gli ha dimostrato il Sig. 0. P. ed in conside- 
razione della stima che ha per il medesimo; 

In virtù del presente atto fa donazione irre- 



Dei Vitalizi. 



83 



vocabile con garanzia per qualunque molestia, 
ipoteca od altro, al Sig. 0. P. che accetta per 
se e suoi eredi; 

Di un podere denominato la Vigna, posto 
nel Comune di Crema, di Pertiche censuarie 
15, pari ad Are 98.17, segnato in mappa ai 
N. 400, 402, e confinante, ecc. 

Ed avendo il Sig. 0. P. dichiarato di accet- 
tare tale donazione, lo stesso Sig. B. D. di- 
chiara inoltre che il detto Sig. 0. P. può fm 
da questo momento godere e disporre libera- 
mente del podere suindicato, come di sua vera 
proprietà. 

Le spese del presente atto sono sostenute 
dal donatario Sig. 0. P., come pure le tasse 
rispettive per la opportuna registrazione. 

Fatto e pubblicato a chiara ed intelligibile 
voce nello studio di me Notaio ed alla pre- 
senza delle parti e dei testimoni aventi tutte 
le qualità prescritte dalle vigenti leggi, i quali 
previa dichiarazione degli obblighi rispettivi 
hanno qui apposta la loro firma. 

B. D. donante. 
0. P. donatario. 
N. N. testimonio. 
N. N. testimonio. 
X. X. notaio. 



84 



Scritture d'offari. 



Temi. — 1.^ Donazione assoluta di un oro- 
logio antico a ripetizione^ fornito di diamanti, 
con catena d'oro, fatta da un padre ad uno 
de' suoi figli; 

2P Donazione assoluta di un cavallo di 
razza inglese fatta da un signore ad un suo 
amico per favori dal medesimo ricevuti; 

3P Donazione dei mobili di una casa, fatta 
da un padrone ad un suo domestico, con Voh- 
hligo di mantenere un cane da caccia; 

4P Donazione di alcuni beni immobili con 
ipoteca su di essi e con V obbligo di pagare 
un'annua rendita vitalizia allo stesso donante; 

5.^ Donazione di una casa e di un podere 
fatta da un proprietario ad un suo parente 
con V obbligo di somministrare ad una terza 
persona alloggio e vitto presso la propria fa- 
miglia, vita naturai durante della medesima. 

XIX. — Dei Testamenti. 

Il testamento è un atto revocabile col 
quale taluno, secondo le regole stabilite 
dalla legge, dispone per il tempo in cui 
avrà cessato di vivere, di tutte le proprie 
sostanze o di parte di esse in favore di 
una o più persone. 



Dei Testamenti, 



85 



La legge riconosce due forme di testa- 
menti ordinari : il testamento olografo e il 
testamento per atto notarile. Il testamento 
olografo è quello che è scritto, datato e 
sottoscritto dal solo testatore senza l'inter- 
vento di altra persona. 
In esso è necessario : 

l."" Indicare che scrivendo il testamento 
si è in perfetta sanità di mente; 

2.'' Nominare l'erede universale o gli 
eredi, ed il tutore di essi in caso di mi- 
norità ; 

SJ" Fissare i donativi ai legatari, ed i 
legati o le largizioni agli Istituti di benefi- 
cenza, se si vogliono lasciare ; 

4."" Indicare gli altri oneri spettanti agli 
eredi, e tutte quelle restrizioni o disposi- 
zioni che riguardano la eredità ; 

5."* Esporre in modo chiaro ed esatto 
i funerali che si dovranno fare ; 

SJ" Porre la data di luogo e di tempo, 
e la propria firma. 

Il testamento per atto notarile è quello 
che si fa con l'intervento di un Notaio, ed 
è pubblico o segreto. Il testamento pubblico 
è ricevuto verbalmente da un Notaio in 



86 



Scritiure d' affari. 



presenza di quattro testimoni; il testamento 
segreto è scritto dal testatore oppure da 
altri, ma da lui firmato in ciascun foglio, 
e presentato suggellato al Notaio in pre- 
senza di quattro testimoni. 

Vi sono inoltre i testamenti straordinari, 
pei quali la legge dà norme speciali da 
seguirsi; e questi sono i testamenti fatti 
in luoghi infetti da malattia contagiosa, 
quelli fatti per mare durante un viaggio, 
o quelli dei soldati e degli impiegati nel- 
Tesercito in tempo di guerra. Si noti an- 
cora che il testamento, come atto revoca- 
bile, può anche essere annullato dal testa- 
tore o modificato in tutto o in parte me- 
diante appendici o note testamentarie che 
si dicono codicilli. 

I testamenti olografi e i testamenti se- 
greti si scrivono su carta libera ; quelli 
fatti per atto notarile si devono redigere 
su carta bollata di Lire una, e gli atti di 
deposito presso il Notaio in carta bollata 
di Lire due. I testamenti sono pure sog- 
getti alla tassa di registro entro quattro 
mesi dalla morte del testatore. 

A maggior guarentigia di chi deve far 



Dei Testamenti. 



87 



testamento sarà bene conoscere alcune di- 
sposizioni del Codice Civile, che qui sotto 
riportiamo (1). 



1. Testamento olog:rafo. 

Io sottoscritto in istato di mente sana ad- 
divengo al presente mio testamento. 

Lascio alla mia consorte Margherita, oltre 
quanto le compete per legge, le mobilie tutte 
esistenti neir appartamento da me abitato, e 
due titoli nominali del Debito Pubblico, l'uno 
della rendita di L. 600, e l'altro della rendita 

di L. 400 ; 
Lascio a mio figlio Giuseppe oltre quanto 



(0 Art. 805. — « Le liberalità per testamento non pos- 
sono oltrepassare la metà dei beni del testatore, se questi 
morendo lascia figli, qualunque sia il numero dei me- 
desimi. I/altra metà è riservata a vantaggio dei figli e 
forma la loro porzione legittima ». 

Art. 807. — « Se il testatore non lascia né figli né di- 
scendenti, ma ascendenti, non può disporre che dei due 
terzi dei beni. La porzione legittima, ossia il terzo, 
spetta al padre ed alia madre per eguale porzione, ed 
in mancanza di uno dei genitori spetta interamente al- 
Taltro ». 

« Non lasciando il testatore né padre né madre, ma 
ascendenti nella linea paterna e materna, la porzione 
legittima spetta per metà agli uni e agli altri, ove sieno 
in egual grado; ove sieno in grado ineguale, spetta per 
intero ai prossimi dell'una o deU'altra linea ». 

Art. 808. — « La porzione legittima é quota di eredità; 



Scrinare cVaffarL 



gli spetta per legge, la mia Casa posta in 
Crema, Via XX Settembre, N. 108 ; 

Lascio a mia figlia Enrichetta la somma 
(li L. 3000, oltre la legittima; 

Per le mie esequie si spenderanno non più 
(li L. 250. 

Queste sono le disposizioni di mia ultima 
volontà, tutte scritte e datate di mio pugno, 
che intendo sieno esattamente eseguite dopo la 
mia morte. 



Crema, 30 Giugno 1898. 



•N. N. 



essa è dovuta ai figli, discendenti o ascendenti, in piena 
proprietà e senza che il testatore possa imporvi alcun 
peso o condizione ». 

Art. 809. — « Il testatore che non lascia superstiti di- 
scendenti né ascendenti, può disporre di tutti i suoi beni 
a titolo universale o particolare. Restano però salvi i 
diritti del coniuge superstite ». 

Art. 812. — « Il coniuge contro cui non sussista sen- 
tenza di separazione personale passata in giudicato, ha 
diritto sulla eredità deir altro coniuge, nel caso che 
(juesto lasci figli legittimi o loro discendenti, all' usu- 
frutto di una porzione eguale a quella che spetterebbe 
a ciascun figlio a titolo di legittima, comprendendo nel 
numero dei figli anche il coniuge ». 

Art. 813. — «Se il testatore non lascia discendenti ma 
ascendenti, la parte riservata al coniuge è il quarto in 
usufrutto ». 

Art. 814. — « La quota di usufrutto del coniuge è il 
terzo, quando il testatore non lascia né ascendenti 
né discendenti aventi diritto alla legittima ». 



Del Testamenii. 



89 



2. Testamento seg:reto. 



Crema, addì 30 Giugno 1898. 

Col presente atto di mia ultima volontà, 
trovanclomi in istato di mente sana e nel pieno 
possesso delle mie facoltà intellettuali, passo 
a disporre di tutti i miei averi che lascierò dopo 
morto, pregando il mio amico Sig. C. D. di 
vegliare quale esecutore testamentario, all'e- 
satto adempimento di queste mie disposizioni. 

Nomino mio erede universale il primogenito 
mio figlio Rinaldo, perchè in ogni tempo sappia 
fare buon uso di tutti i suoi beni. 

Alla mia figlia Peppina, tuttora nubile e 
minorenne, oltre la quota legittima lascio a 
titolo di legato L. 5000, che saranno pagate 
dal mio ei'ede in caso di matrimonio della 
medesima. 

Alla mia figlia Giovanna dichiaro di non 
competere più nulla anche per la legittima, 
essendo già stata da me tacitata con quanto 
le sborsai a titolo di dote prima e dopo del 
suo matrimonio. 

Il mio erede universale pagherà entro tre 
mesi dalla mia morte, L. 2000 all'Ospedale del 
Comune, L. 600 alla Società operaia di mutuo 
soccorso, ed altre L. 400 all'Asilo infantile, e 
ciò una volta tanto. 

Al mio domestico S. T. intendo che lo stesso 



90 



Scrilture tVaJfarL 



Degli InventarL 



91 



mio erede abbia a regalare tutti i miei abiti 
personali e la somma di L. 300, e ciò in ri- 
compensa della sua fedeltà e dei servigi pre- 
stati all'intera mia famiglia. 

In quanto ai funerali da eseguirsi alla mìa 
morte, ordino che sieno modesti, e che invece 
si distribuiscano in tale occasione L. 100 a 
beneficio dei poveri del Comune. 

Tale è il testamento di mia ultima volontà, 
scritto, datato e sottoscritto di tutto mio pugno. 

N. N. 

Temi. — 1.*^ Testamento olografo di un ricco 
signore che non ha eredi legittimi; 

2!^ Testamento olografo con cui un prò- 
lìrietario costituisce erede generale un suo ni- 
potè con r obbligo di soddisfare ad alcuni le- 
gati ; 

3.^ Testamento segreto con cui un padre 
lascia ai suoi figli la propria sostanza con ri- 
serva di nominare Vercde universale e l'esecu- 
tore testamentario ; 

4.^ Testamento segreto di un ricco Indu- 
striale il quale nomina erede Vunico suo fra- 
tellOy assegnando Vonere della rendita vitalizia 
annua di L. 400 a suoi domestici A, B. C. 
ed una rimunerazione di L. 8000 una volta 
tanto al suo commesso di studio; 



^ 



5,^ Testamento pubblico con cui un ricco 
signore assegna un legato di L. 180,000 al 
Municipio^ a condizione che sia eretto nel Co- 
mune un apposito edificio ad uso delle Scuole 
primarie e secondarie. 

XX. — Degli Inventari. 

Chiamasi inventario quello scritto in cui 
sono notati capo per capo i beni patrimo- 
niali di un' azienda, i mobili e gli utensili 
di una casa, le masserizie di un podere, 
le merci di un negozio o di un magaz- 
zino, e simili. 

Perchè gli inventari sieno fatti con or- 
dine e precisione fa di bisogno : 

1.^ Indicare di quali oggetti è fatto 
l'inventario, il luogo dove essi si trovano, 
il nome e cognome di chi ne è il posses- 
sore; 

2.® Distinguere con numeri progressivi 
da segnarsi a sinistra, tutti gli oggetti di 
un medesimo luogo, e quando si trovano 
in più luoghi contrassegnare questi con 
nomi convenzionali o con lettere maiuscole 
o con numeri ordinativi ; 



0> 

''ma 



Scritture (VaffarL 



3.^ Accennare la quantità loro e la 
qualità col loro valore complessivo ; 

d."" Porre la data di luogo e di tempo, 
e la firma di chi fa l'inventario e dei te- 
stimoni alla cui presenza è stato fatto. 

Gli inventari possono essere scritti in 
carta libera anche dagli stessi privati, ma 
quando si debbono produrre in giudizio è 
necessario che sieno estesi su fogli di carta 
bollata da Lire una. In questo caso sono 
compilati da un pubblico Notaio o da un 
Perito stimatore in presenza di due testi- 
moni, mentre quelli per fallimento di ne- 
gozianti sono fatti coirintervento di un giu- 
dice del Tribunale, dal Sindaco o dai Sin- 
daci della Ditta fallita. 

1. Inventario g:eneralG. 

Inventario generale dello stato patrimoniale 
attivo e passivo della Ditta X. Y. e Comp., 
Negozianti in Crema, al 30 Giugno 1898. 

ATTIVO. 

I. Beni stàbili. 

ì. Casa uso Negozio posta in Piazza 
Roma, N. 5, acquistata dal Signor 
N. N. come da istromento notarile 
10 Maggio 1895 L. 25000 



K\ 



Degli Inventari. 9**? 

Riporto L. 25000 

2. Casa civile posta sul Corso V. E. 
N. 86 affittata ai Fratelli G. come 
da scrittura di contratto 1 Ottobre 

1890 » 12000 

IL Merci. 

3. Metri 790 di panno a L. 8 il metro » 6320 

4. » 300 di seta a L. 15 » » 4500 

5. » 68 di flanella L. 10 » » 080 

6. Pezze 45 di tela a L. 26 la pezza » 1170 

7. Ritagli diversi ...» 210 

HI. Denari. 

8. Fondi esistenti in Cassa . ^. . » 1365 

IV. Effetti pubblici. 

9. Cartella al portatore di L. 400 Ren- 
dita Italiana 5 7o ^1 prezzo cor- 
rente di L. 90 » 7200 

10. A. B. di Cremona per cambiale tratta 

a tre mesi di scadenza. ...» 2300 

V. Crediti diversi. 

11. B. C. di Cremona per merci sommi- 
nistrate » 640 

12. C. D. di Lodi per merci sommini- 
strate » 97 

Da riportare L. 61512 



Da riportare L. 25000 



94 



Scritture d'affari. 



Degli Inventari. 



95 



Riporto L. 61512 
13. D. E. di Brescia per merci sommi- 
nistrate . » 400 

li. E. F. di Crema per affitto semestre 

scadente 11 Novembre .... » 250 

VI. MoUli. 

15. Mobili esistenti nella Casa uso ne- 
gozio come da speciale Inventario » 1300 



L 63462 



' PASSIVO. 

I. Debiti ipotecari. 

16. Banca popolare di Crema per pre- 
stiti fatti all'interesse 4 V2 7o L. 10000 

17. Cassa di Risparmio di Milano per 
mutuo come da atto notarile 26 
Febbraio 1895 » 18000 

II. Effetti pubblici. 

18. F. G. di Cremona. Pagherò cam- 
biario scadente il 20 Settem. p. v. » 1360 

19. N. N. Banchiere per cambiale tratta 
scadente il 30 Ottobre .... » 700 

III. Debiti in conto corrente. 

20. G. H. di Torino per merci ricevute » 4000 

21. I. L. di Milano per merci ricevute » 973 

22. M. N. di Genova id. id » 155 



S 



Riassunto. 

Attivo L. 63462 
Passivo » 35188 



Capitale netto L. 28274 

Il sottoscritto certifica esatto e conforme al 
vero il presente inventario dello Stato patri- 
moniale della Ditta X. Y. e Comp. 

Fatto in Crema^ addi 1 Luglio 1898. 

G. G. perito. 

N. N. testimonio. 
N. N. testimonio. 

2. Inventario degli oggetti esistenti in una Casa. 

Incaricato io sottoscritto di descrivere e sti- 
mare i mobili e le masserizie esistenti nella 
Casa del Signor M. N. posta in Crema, Via 
Cavour, N. 18, ho riconosciuto che vi si tro- 
vano i seguenti capi da me giudicati del va- 
lore infrascritto: 

Nella stanca A piano terreno 

ad uso sala da ricevimento. 

1. Un sofà elastico e dieci sedie co- 
perte di stoffa color verde . . L. 150.— 

2. Un tavolo di noce intarsiato. . » 60.— 

3. Due tavolini di noce neri verni- 
ciati » 15._ 



L. 35188 



Da riportare L. 225.— 



96 Serttture cVaffarL 

Riporto L. 225.- 
i. Uno specchio con cornice dorata, 

alto M. 1.25 e larga M. 1.00 . » 50.- 

5. Quattro quadri ad olio rappresen- 
tanti fatti storici, con cornice do- 
rata » 100.- 

6. Un orologio a pendolo con campana 

di vetro » 80.- 

7. Due candelabri di rame inargen- 
tati » 16.- 

8. Due tende di mussola ricamata 

con fermagli e tendine ai vetri 

delle finestre » 25.- 

Nella stanila B 

ad uso studio. 

9. Uno scrittoio di noce verniciato » 40. 

10. Un armadio di noce con vetri ad 

uso libreria » 120. 

11. Trecento volumi di opere diverse, 

come da elenco qui unito . . » 468.- 

12. Un seggiolone a bracciuoli coperto 
di pelle e quattro sedie pure co- 
perte di pelle » 25. 

13. Due tavolini di noce verniciati. » 10. 

14. Quattro sedie impagliate ...» 16. 

Da riportare L. 1175. 



Degli Inventari. 



97 



I 



Nella stanca 

ad uso sala da pranzo. 

Riporto L. 1175.— 

Una tavola rotonda da allungare 

e restringere » 45.— 

Dodici sedie coperte di stoffa color 

rosso » 80. — 

Un canapè coperto di stoffa color 

rosso » 15.— 

Un piccolo armadio di noce con 

vetri » 30.- 

Servizio completo di porcellana per 

12 persone » 200.— 

Bottiglie e bicchieri di diversa qua- 
lità e grandezza » 75.— 

Tre quadri con cornice nera . » 28.— 

Due piccoli vasi di porcellana . » 3.50 

Una lucerna di cristallo ...» 6.— 

Due candelabri di metallo . . » 10.— 

Tende e tendine alle finestre . » 25.— 

Nella starna D 

ad uso cucina. 

26. Una tavola granile di legno dolce » 15.— 



15. 
16. 
17. 

18. 
19. 
20. 

21. 

22. 



24. 
25. 



Maffioli. 

# 



Da riportare L. 1707.50 

7 



08 



Scritture cVaffarì, 



Riporto L. 1707.50 

27. Un armadio pure di legno dolce 

a chiave » 26.— 

28. Quattro caldai di rame del peso 
complessivo di Kil. 32 a L. 1.75 

il Kilogrammo. ....... 56.— 

29. Due padelle di rame di Kil. 5.20 



a L. 1.70 il Kiloirrammo . 



» 



8.84 



30. Altri vasi di rame di varia gran- 
dezza del peso complessivo di Ki- 

log, 65 a L. 1.70 il Kilogrammo » 110.50 

31. Due casseruole, una graticola, un 
trepiedi, alari, paletta, molle ed 
altri arnesi di ferro e di rame, in 

tutto » 10.— 



Nella stanca E primo piano 

ad uso anticamera. 

32. Due sofà e otto sedie (coperte di 
damasco L. 200.- 

33. Due tavolini intagliati con piano 

di marmo » 80.— 

34. Due specchi con cornice dorata 

alti m. 1 e larghi m. 0.80 . . » 175.- 



Da riportare L. 2373.8 




Degli Inventari, 



90 



Riporto L. 2373.81 

35. Quattro candelabri lavorati in ar- 
gento » 100.— 

36. Due piccoli tappeti di damasco 

rosso » 15.— 

37. Tende e teudiue alle linestre . » 35.— 



Nella stanca P 

ad uso camera da letto. 

38. Un letto completo, cioè fusto di 
noce, saccone elastico, due ma- 
terassi di lana, quattro guanciali 

ed una coperta di lana ...» 200.— 

39. Un quadro ad olio con cornice do- 
rata » 30.— 

40. Due comodini di noce verniciati » 25.— 

41. Due cassettoni pure di noce ver- 

niciati » 100.— 

42. Due poltrone coperte di damasco 

color verde-giallastro .... » 70.— 

43. Sei sedie coperte di damasco verde- 
giallastro » 80.— 

44. Una toeletta co' suoi fornimenti » 40.— 

45. Tende e tendine alle finestre . » 20.— 

Da riportare L. 3088.84 



100 



Scritture cVaffarL 



Nella stampa G 

ad uso camera da letto. 

Riporto L. 3088.81 
iO, Piccolo letto con lìisto di ferro, 
saccone (elastico, due materassi di 
lana, due cuscini, ecc. . . . » 100.— 

47. Un cassettone di noce verniciato » 45.— 

48. Un comodino pure di noce verni- 
ciato » 8.- 

49. Qnattro sedie impagliate . . . » 12.— 

50. Due piccoli (luadri con cornice do- 

l'ata » 8.- 

51. Un tavolino di noce vj^rniciato » 10.— 

Nella stanza H 

ad uso g-uardaroba. 

52. Due grandi armadi di legno dolce » 

53. Una tavola di legno dolce . . » 

54. Quattro coperte di lana ...» 

55. Otto lenzuoli di tela lina ed altret- 
tanti di tela di lino .... » 100.— 

56. Venticinque fodere di tela lino. » 

57. Due materassi di lana e quattro 
guanciali pure di lana ...» 



80.- 
20.- 

85.- 



00. 



75. 



58. Sei tovaglie di tela di Fiandra » 60.— 



Da riportare L. 3751.84 




■\ 



Dc(jll InoeriiarL 101 

Riporto L. 3751.81 

59. Due dozzine di mantili pure di 

Fiandra » 48.— 

60. Dieci camicie da uomo ed altret- 
tante da donna di tela lina d'O- 
landa » 120.— 

61. Sei corpetti ed otto mutande di 

lana e di tela » 40.— 

62. Dodici |)Osate d'argento del peso 

di Kil. 3.15 a L. 150 il lui. . » 472.50 

Nella Cantina. 

63. Tre botti di Ettolitri 5 ciascuna » 60.— 

64. Quattro botti di Ett. 5 ciascuna » 70. — 

65. Duecento bottiglie di un litro . » 55.— 

Nella Rimessa. 

66. Un legno coperto a due cavalli 

coi rispettivi linimenti ...» 1000.— 

67. Una carrozza ad un solo cavallo » 560.— 

Nella Stalla. 

68. Un cavallo di color grigio-scuro di 

anni sei circa, di razza nostrana » 860.— 

Totale L. 7037.34 

Fatto in Crema il giorno 4 Luglio 1898. 

P. R. perito. 
N. N. testimonio. 
N. N. testimonio. 



102 



Scrutare dU{(farL 



Delle Peiizioni, 



103 



Temi. — 1.^ Inventario degli oggetti eosti- 
tiienti la dote di ima signora / 

2,^ Inventario delle merei esistenti nel 
magazzino di im Negoziante fallito ; 

sy Inventario dei beni stabili e mobili ap- 
partenenti ad una Casa signorile; 

4.^ Inventario di tutti gli attrezzi mobili 
che si trovano in una Cascina da affittarsi ; 

5.^ Inventario degli oggetti materiali e 
scientifici che si trovano in una Scuola Tec- 
nica. 



XXI. 



Delle PeUzioni. 



In generale si chiamano petizioni quelle 
scritture che si fanno quando si desidera 
ottenere una cosa qualsiasi dai superiori, 
dalle amministrazioni pubbliche o private, 
e dalle autorità. Più propriamente la peti- 
zione si dice istanza o ricorso se si do- 
manda alcuna cosa in via di diritto o di 
giustizia, supplica se per favore o per 
grazia speciale. 

Queste scritture per rispetto alla forma 
ed alla sostanza hanno il carattere della 
lettera di domanda e di preghiera, e deb- 
bono comprendere : 



ì 






1.^ Il titolo della persona, dell'ammi- 
nistrazione o della autorità alla quale è 
diretta la petizione, che si scrive in alto 
nella prima pagina del foglio ; 

2^ L'oggetto della domanda, che va 
espresso alquante righe più sotto in modo 
conciso, chiaro ed esatto ; 

3.^ Gli allegati o documenti che si ag- 
giungono con le ragioni in appoggio della 
domanda, e che debbono essere contras- 
segnati con lettere maiuscole o con cifre 
numeriche da ripetersi nel testo della do- 
manda stessa ; 

4.'' La data di luogo e di tempo, che 
si scrive a sinistra, e più sotto a destra la 
firma del petente. 

Le domande che si trasmettono al Mi- 
nistero, alla Corte dei Conti, alla Corte di 
Cassazione ed al Consiglio di Stato, deb- 
bono essere estese in carta da bollo di 
Lire una] quelle che sono dirette alle altre 
autorità o pubbliche amministrazioni, in 
carta bollata di Cent, cinquanta, ed in carta 
libera le petizioni che si presentano al Par- 
lamento, nel qual caso debbono essere 
autenticate dalla autorità locale, ovvero 



104 



Scrinare d'ajfari. 



fatte presentare da qualche Deputato o So- 
natore. 



1, Istanza per T iscrizione di un alunno in un Istituto 
Tecnico. 



A ir Onore vo le Pres idenza 

del lì. Istituto Teenieo 

di Cremona. 

Il sottoscritto Conniiorciaute in Croma, la 
(loiiiaiula a codesta Oiior. Presidenza, perchè 
si compiaccia inscrivere il giovane M. N. di 
Ini liglio, come alnnno regolare del primo corso 
dell' Istitnto Tecnico. 

A tale nopo nnisce all'istanza i richiesti do- 
cumenti, e cioè : 

1.^ Certificati di nascita e di vaccinazione 
debitamente legalizzati; 

2.^ Certificato di licenza dalla Scuola Tec- 
nica ; 

3.^^ Quietanza di pagamento della tassa 
scolastica prescritta. 

Coi sensi della dovuta stima e considera- 
zione 



Crema, 28 Settembre 1898, 



N. N. 



Delle Petizioni. 



105 



2. Istanza di concorso per un posto di Maestro comu- 
nale. 



Onorevole si(jnor Sindaeo 

Presidente del Consìglio Comunale 

di Lodi. 

Resosi vacante il posto di Maestro della 
classe V in codeste Scuole Elementari, come 
dal pubblicato avviso di concorso, il sottoscritto 
prega la S. V. 111."»^ che a prelerenza d'altri 
sia a lui conferito il detto posto. 

1.^ Egli ha latto il corso regolare degli 
studi presso la R. Scuola Normale sui)eriore 
di Crema, e riportato la patente di Maestro 
normale, come è comprovato dall'Allegato A. 

2.^ Ha compiuto i 25 anni di età, e per 
due anni è stato assistente e più volte sup- 
plente gratuito nella IV e V Classe di queste 
Scuole elementari, indi nominato Maestro el- 
lettivo della IV Classe, come lo dimostrano gli 
Allegati B. e C. 

3.^ In ((uesto frattempo ha sempre procu- 
rato di aciiuistare maggiori cognizioni relative 
al suo ufficio, e più volte ha ottenuto l'appro- 
vazione tanto del signor Sopraintendente mu- 
nicipale che del li Ispettore scolastico, come 
lo provano gli Allegati D. ed E. 
Pertanto nella speranza di essere esaudito, 



106 



Se ri tiare (V affari. 



promette il sottoscritto di ben corrispondere 
al favore che domanda, mostrandosi sempre 
zelante nell'adempimento de' snoi doveri e te- 
nendo nna condotta sotto ogni rapporto cor- 
retta e lodevole. 

Con tutto il rispetto e con anticipati ringra- 
ziamenti 

Crema, 1 Ottobre 1898. 

N. N. 

2. Ricorso per ottenere la restituzione di alcuni docu- 
menti. 

Al E. Ministero della Istruzione Piibblica 

Roma. 

Nel corso degli anni 1896 e 1897 presentò 
il sottoscritto alcune domande corredate da di- 
versi documenti comprovanti la serie dei ser- 
vizi da lui prestati, e che trovar si dovrebbero 
negli atti di codesto Ministero. 

Occorre oggi al ricorrente far uso dei docu- 
menti sovra indicati per corredare una istanza 
da inoltrarsi al Consiglio provinciale di Mi- 
lano non più tardi della line del corrente mese. 

Il sottoscritto prega quindi Sua Eccellenza 
il Ministro a voler ordinare che sia fatta ri- 
cerca delle istanze suddette e che ne sieno 
tratti i documenti che vi si riferiscono, per 



Delle Petizioni. 



107 



essere a lui trasmessi e restituiti con la mag- 
gior sollecitudine possibile. Coi più sentiti rin- 
graziamenti e col massimo ossequio 

Crema^ prov. di Cremona, 1 Ottobre 1898. 

N. N. 



3. Domanda per ottenere un miglior impiego. 

Bispettahile Direzione Generale 
delle Ferrovie^ Società Adriatica 

Milano. 

Il sottoscritto si rivolge a codesta rispetta- 
bile Direzione per domandare un impiego mi- 
gliore e più lucroso nell'amministrazione delle 
Ferrovie che egli serve da più anni in qualità 
di Contabile. 

Il petente ha compiuto regolarmente il corso 
delle Scuole Tecniche e dell' Istituto Tecnico, 
riportandone il Diploma di Ragioniere (AUeg. 
A, B, C). 

Ha prestato per tre anni il servizio mili- 
tare e ne fu congedato col grado di Furiere 
maggiore (Alleg. D). 

Nel 1889 è stato nominato assistente all'uf- 
llcio merci, e dopo un anno è stato promosso 
Contabile nell' ufficio stesso, dove ha servito 
lodevolmente per il corso di otto anni (AUeg. 
E, F). 



y 



li)8 



Scritture (Vaffarì, 

\. ' ' 



Ora preira codesta l'ispettabilo Direziono che 
avuto rij^niardo ai servigi da lui prestati, si 
degni migliorare la condizione di lui, desti- 
nandolo a quel posto che si crede più conve- 
niente ai suoi titoli. 

11 richiedente nutre liducia di essere asse- 
condato, e promettendo di adempiere con zelo 
il suo iilììcio, come ha sempre latto i)er il pas- 
sato, si |)regia sottoscriversi coi sensi della 
dovuta stima e riconoscenza 



Milano, Luglio 18U8. 



N. N 



4. Supplica per ottenere un sussidio pecuniario. 

All'Onorevole Giunta Mìtnicipale 

di Crema. 

Il sottoscritto N. N. domiciliato in (|uesto 
Comune, è da tempo che per la sua età avan- 
zata non è i)iiì in gi-ado di provvedersi i mezzi 
di sussistenza, e di più trovasi in tali condi- 
zioni di salute da non sapere come tirare in- 
nanzi ((uesti pochi giorni di vita che ancora 
gli avanzano. 

Egli è perciò che si rivolge alla generosità 
di codesta Onorevole Rappresentanza comunale, 
supplicandola a volergli concedere un sussidio 



l 



> 



Delle Petizioni. 



100 



pecuniario qualsiasi, onde possa sopperire ai 
più urgenti ed imperiosi bisogni della sua far 
miglia, senza essere nella necessità di mendi- 
care altrove un tozzo di pane. L' Onorevole 
Giunta municipale che si mostra tanto gene- 
rosa nel soccorrere i poveri del Comune, non 
vorrà certo negare al sottoscritto quanto fer- 
vorosamente implora, molto più che egli si 
mostrò sempre cittadino laborioso ed onesto, 
né diede mai alcun motivo di censura sulla' 
sua condotta passata. 

E nella speranza di vedersi esaudito, ne an- 
ticipa i più sentiti ringraziamenti dell'animo, 
mentre si sottoscrive con tutto il rispetto e la 
riconoscenza 



Crema, 6 Luglio 1898. 



Devotiss. ed Obblig. Servo 

N. N. 



5. Supplica per ottenere un sussidio ed un impiego. 

A Sua Uccellenm il Ministro dell'Interno, 

Roma. 

L'infelice sottoscritto ha perduto per sop- 
pressione d'impiego ogni mezzo di sussistenza 
giacché avendo egli servito come impiegato 



110 



Scrittare (VaffarL 



Del MemorialL 



111 



provvisorio, non ebbe ne pensione, né gratifi- 
cazione alcuna d'uscita. 

In tale stato deplorevole incontrato senza 
propria colpa, è forza allo scrivente rivolgersi 
alla generosità di quelle persone che ripongono 
ogni loro pensiero nel beneficare i bisognosi; 
ed ò perciò che prima che ad altri, ricorre il 
sottoscritto alla Eccellenza Vostra, la quale 
per la stessa sua posizione è maggiormente 
in grado di conoscere i veri bisogni e di prov- 
vedervi. 

Pertanto l'implorante ardisce invocare nn 
qualche sussidio in denaro per sopperire alle 
necessità del momento, e poscia un impiego 
([ualsiasi nella amministrazione dello Stato, 
per poter mantenere se e la sua famiglia. 

La E. V, renderà cosi la vita ad un povero 
padre di famiglia, il quale nel riconoscere 
da parte di Lei questo grande benefìcio ed 
ogni suo bene, non cesserà di far voti per la 
di Lei conservazione e felicità. 

Nella ferma speranza che la sua preghiera 
sarà esaudita, l'implorante ha l'onore di ras- 
segnarsi col massimo ossequio 

Dell' Eccellenza Vostra 



Crema, 10 Luglio 1898, 



Umiliss. e Devotiss. Servo 

_ N. N. 




I 



i 



Temi. — l.« Alcuni cittadini fanno istanza 
al Sig. Sindaco perchè sia istituita nel Co- 
mune una Scuola serale e festiva per V istru- 
zione dcffli Operai ; 

-3." Un giovane che ha conseguito la li- 
cenza dalle Scuole Tecniche, fa istanza al Si- 
gnor Ministro delle Poste e dei Telegrafi per 
essere ammesso come alunno in un B. Ufficio 
postale ; 

3P Un soldato che con grave pericolo della 
sua vita è riuscito a salvare un fanciullo da 
un incendio, ricorre al Ministero della Guerra 
per averne una ricompensa ; 

4P Un povero operaio che perdette due 
figli per un grave infortunio, trovandosi inetto 
al lavoro per la sua età avanzata, implora un 
sussidio da S. E. il Ministro dell' Interno ; 

r>.^ Un Avvocato difensore rivolge una 
supplica a Sua Maestà il Me per implorare 
la grazia di un reo condannato a scontare la 
pena della reclusione a vita. 



. XXII. — Dei Memoriali, 

Prendono il nome di promemoria o me- 
moriali quegli scritti per mezzo dei quali 
si cerca far presente alla memoria altrui 



112 



Scritture (V affari. 



Dei Memoriali. 



113 



qualche nostro desiderio o bisogno già al- 
trimenti fatto conoscere. 

Tali scritti si estendono in questo modo : 

1.0 Si accenna il nome e cognome di 
chi presenta il memoriale, e il nome, co- 
gnome e titolo della persona a cui è pre- 
sentato, facendoli opportunamente entrare 
nel testo del memoriale stesso ; 

2." Si espone la domanda che si vuole 
fare in modo conciso, chiaro ed esatto, 
senza disgressioni né particolarità. 

I memoriali si dirigono soltanto alle 
persone altolocate e ragguardevoli, come 
Ministri, Senatori, Deputati, Presidenti, ecc. 
e si scrivono in semplice foglio senza al- 
cuna delle forme volute nelle petizioni, e 
quindi non contengono né intestazione, né 
data, né sottoscrizione, e solo la parola 
Promemoria o Memoriale che alle volte 
si scrive in capo al foglio, altre volte a 
tergo di esso dopo averlo piegato. 

1. Promemoria per ottenere una licenza. 

PROMEMORIA. 

II soldato N. N. rammenta all' Illustrissimo 
Sig. Colonnello d'aver inoltrata istanza al R. 



,* 



Comando militare di Palermo, allo scopo di 
ottenere un mese di licenza per recarsi presso 
la casa paterna in Crema, ove la sua presenza 
è necessariamente richiesta da urgenti affari 
di famiglia. 

2. Memoriale per ottenere un impiego. 

MEMORIALE. 

Il giovane N. N. si permette ricordare al- 
l'Onorevole Deputato Sig. B. M. che la persona 
a cui ebbe la bontà di raccomandarlo non gli 
ha ancora ottenuto il posto di Impiegato nelle 
Strade Ferrate, e quindi lo prega di solleci- 
tare la cosa, trovandosi egli in ristrette con- 
dizioni economiche. 

3. Promemoria per sollecitare un' istanza. 

PROMEMORIA. 

Il Sindaco N. N.fprega S. E. ifSig. Ministro 
dell' Istruzione Pubblica a voler prendere in 
considerazione l'istanza presentata dal Muni- 
cipio di Crema fino dal mese di Novembre anno 
trascorso, e La interessa a darle spaccio con 
quella maggior^sollecitudine che]è consentita 
dalla*" gravità della cosa e dalle occupazioni 
di S. E. 



Maffioli. 



8 



114 



Scritture d'affari. 



Delle Relazioni. 



115 



Temi. — 1.^ Memoriale di una povera ve- 
dova al Presidente di un Pio Istituto di bene- 
fieensa per averne un sussidio ; 

2^ Promemoria di un giovane per ram- 
mentare ad un Signore la promessa fattagli a 
voce di volergli procurare un posto di Conta - 
bile presso qualche Banca popolare ; 

BP Un maestro raccomanda al Regio Prov- 
veditore agli Studi la sua domanda di concorso 
presentata da qualche mese, e della quale non 
ebbe alcun risultato ; 

4P Un Sindaco fa premura al Prefetto 
della Provincia perchè sia collocato in un Isti- 
tuto di educazione un giovinetto sordo-muto di 
poveri genitori ; 

5P [In Impiegato rammenta al suo supe- 
riore d* ufficio V impegno assunto di far collo- 
care in un Convitto nazionale un suo figliuolo 
che si è sempre segnalato negli studi per sin- 
golare ingegno e lodevole condotta. 



XXIII. — Delle Relazioni. 

Generalmente parlando chiamansi rela- 
zioni o rapporti quelle scritture che si fanno 
per dare ad altri ragguaglio di alcuna cosa, 
e più particolarmente per riferire intorno 



) 



ad un fatto avvenuto, ad un lavoro ese- 
guito, o sulle condizioni di un Istituto, di 
una Società e simili. 

Queste relazioni si scrivono in carta li- 
bera e si mandano per lo più in forma 
di lettera dagli inferiori ai superiori ed 
alle autorità, ed anche si presentano da 
uno o più membri di qualche società od 
assemblea, incaricati dello studio di pro- 
getti e di proposte, su cui devesi poi de- 
liberare (1). 



(l) Crediamo opportuno di riassumere le varie dispo- 
sizioni di legi^e sul bollo e registro relative alle scrit- 
ture d'affari che noi abbiamo più sopra riportate. 

uso DELLA CARTA BOLLATA. 

Per le ricevute ordinarie da L. 10 fino a !.. 100 inclu- 
sive, si fa uso della carta da bollo filigranata di L. 0,05; 

Per le ricevute ordinarie di qualsiasi somma oltre le 
f,. 100, — per atti, sentenze, allegati e copie nella pro- 
cedura dinanzi ai Giudici conciliatori L. 0,10; 

Per le copie delle scritture private da presentarsi al- 
Pufflcio del Registro L. 25; 

Per relazioni di perizie, avvisi d'asta, liquidazioni, di- 
mostrazioni, calcoli ed altri lavori di ingegneri, geo- 
metri, periti, curatori di fallimento, — per le copie degli 
atti pubblici da presentarsi air ufficio del Registro, — 
per i certificati, le dichiarazioni ed altri simili scritti 
spediti dalle autorità e dalle ammìnisirazìoni ad ufiRci 
pubblici, dalle curie o cancellerie religiose o dai mi- 
nistri di qualsiasi culto quando sono destinate ad uso 



WCy 



Scritture rV affari. 



Pertanto le regole clie si danno per le 
lettere di ragguaglio, valgono anche per 



civile; — per gli originali e le copie di componimento 
nelle contravvenzioni di polizia urbana e rurale L. 0.50; 

Per qualsiasi atto contrattuale, si in forma pubblica 
che privata, cioè scritture di società, locazioni, capito- 
lazioni, ecc.; — per cessioni di magazzini, vendita di 
merci, ecc.; — per procure generali e per ricevute non 
ordinarie nei pagamenti di capitali od altro portati da 
atto pubblico o da scrittura privata o da sentenza 
L. 1.00; 

Per tutti gli atti di causa o di volontaria giurisdizione 
avanti il Pretore, o per procure destinate ad un solo 
affare, o per qualsiasi consenso od autorizzazione dei 
genitori e dei coniugi L. 2.00; 

Per tutti indistintamente gli atti avanti i Tribunali, 
per i protesti commerciali e per le procure delle liti 
avanti i Tribunali L. 3.00. 

uso DELLA MARCA DA BOLLO DI LIBERA APPLICAZIONE. 

Per le ricevute ordinarie da L. 10 alle 100 inclusive, 
per qualsiasi avviso di affissione, scritti di negozianti 
(réclames) e simili, si fa uso della marca da bollo di 
L. 0.05; 

Per le ricevute ordinarie di qualsiasi somma oltre le 
L. 100, per le ricevute di effetti di valore, di cambiali, 
assegni (chèques)^ ecc. L. 0.10; 

Per esposizione di piani, tipi e disegni fmo a 14 deci- 
metri quadrati L. 0.50 ; 

Per esposizione di disegni da 14 decimetri quadrati 
fino a 20 inclusivi, e per certificati scritti su appositi 
moduli a stampa L. 1.00; 

Per esposizione di disegni da 20 decimetri quadrati 
fino a 30 inclusivi L. 2.00 ; 

Per esposizione di disegni oltre i 30 decimetri qua- 
drati L. 4.00. 



Delle Relazioni. 



117 



queste scritture ; solo è da avvertire che 
pregi principali di esse sono la verità, la 
chiarezza e la brevità. 

a) La verità si ha esponendo i fatti 
e le cose come sono realmente ; 

ò) La chiarezza si ottiene colPesporli 
in modo che sieno intesi da tutti nel loro 
vero significato ; 

e) La breoità si consegue col dire 
ciò che è strettamente necessario, omet- 
tendo le cose inutili a sapersi o che sono 
facilmente comprese. 

Si avverte altresì che per ben riescire 
in questo genere di scritture, è necessario 
prima aver piena ed esatta cognizione del 
soggetto che si deve trattare; inoltre se chi 
scrive ha da introdurre considerazioni prò- * 
prie, deve far in modo che queste sembrino 
scaturire dal soggetto stesso, senza stento 
né affettazione; e qualora abbia preso parte 
alle cose che tratta, deve astenersi dal 
parlare a lungo delle proprie azioni, ram- 
mentando che la modestia è una delle prime 
doti dello scrittore. 



118 



Scritture d'affari. 



Delle Relazioni. 



119 



1. Relazione di un fattore di campagna al suo padrone. 

Stimatissimo Sig. Padrone^ 

Ho posto tutto rimpegiio possibile per ese- 
guire r incarico che Ella mi ha affidato, ed 
ora credendo di averlo compiuto, invio rispet- 
tosamente una breve relazione di quanto è 
stato fatto. 

Ho visitato in primo luogo tutti i suoi pos- 
sedimenti ed in generale, spiacemi il dirlo, li 
ho trovati in uno stato piuttosto mediocre. Le 
coltivazioni del podere B sono molto in ritardo, 
e ciò non per negligenza del colono, che anzi 
è uno dei migliori, ma per la natura stessa 
del terreno. In esso ho fatto eseguire alcuni 
lavori indispensabili, e nondimeno io credo sieno 
insuflicienti per rimediare ai mali del terreno 
• medesimo. 

La piantagione del vigneto C è già al suo 
termine, e pare che se non avverranno di- 
sgrazie, debba riescire assai bene. Inoltre è 
stato livellato il podere B e cosi ridotto per 
intero alla irrigazione, negli anni venturi potrà 
dare migliori e più abbondanti raccolti. Ho 
voluto per ultimo far costruire un tratto di 
argine per preservare il podere E dagli stra- 
ripamenti del fiume che lo bagna per un bel 
tratto ; ma qui la fortuna non è stata favore- 



. 



volo, perchè una piena sopravvenuta innanzi 
che il lavoro fosse ben fermo, lo rovinò del 
tutto, ed ora bisognerebbe costruirlo di nuovo 
per evitare danni più gravi. 

In generale però non posso lamentarmi del- 
l'esito dei lavori, e l'assicuro che con altret- 
tanto di spesa che Ella voglia fare, ridurrà i 
suoi possedimenti in uno stato assai florido. 
Io non intendo aver l'ardire di proporre ciò 
assolutamente, ma se Ella si compiacerà di 
far visitare questi possedimenti da un perito 
di vaglia, troverà che io male non mi oppongo. 

Sono con tutto il rispetto 

Crema, 16 Luglio 1898, 

Suo Devotiss. Servo 

N. N. 



2. Relazione di un medico per un caso di vainolo avve- 
nuto nel Comune. 



< 



Illustrissimo Sig. Sindaco, 

Quest'oggi verso le ore 15, chiamato alla 
cascina Feniletto per visitarvi un ammalato, 
trovai che certo C. G. contadino di anni 22, 
abitante nella casa N. 6, era stato colpito dal 
vainolo. 

Sul carattere della malattia contagiosa a 



120 



Scritture cVaffari, 



Delle Relazioni, 



121 



mio avviso non v' ha alcun dubbio, onde pre- 
stati i necessari rimedi suggeriti dall'arte, fu 
tosto mia cura isolare interamente l'ammalato 
affine di impedire, per quanto è possibile, il 
pericolo del contagio. 

Pertanto ne do notizia alla S. V. Illustris- 
sima, perchè radunata la Commissione sani- 
taria, voglia prendere le disposizioni più ur- 
genti che sono richieste in tali contingenze, ed 
in particolar modo quella di impedire la pro- 
pagazione del male, lissando apposito locale per 
gli infermi ed un altro per i sospetti vaiolosi. 

Finora non si conosce la vera causa della 
malattia, però è a notarsi che il suddetto con- 
tadino aveva mangiato in quantità cibi non 
sani provenienti da luogo infetto. Egli trovasi 
ora in uno stato di convulsione anormale, e si 
dubita che possa vivere fino a domani. 

Crema y 17 Luglio 1898, 

N. N. 

3. Relazione di un Impiegato municipale sopra un in- 
cendio avvenuto. 

Onorevole Giunta municipale 

di Crema. 

Questa mattina alle ore 8 scoppiava un 
grande incendio nella frazione H. di questo 



.4 



Comune, e propriamente alla cascina Coloni- 
baia di proprietà del sig. F. F. 

Accorsero immediatamente sul luogo i R. 
Carabinieri della vicina stazione, i pompieri 
del Comune, e molti cittadini d'ogni età e con- 
dizione, i quali tutti si prestarono in modo 
mirabile a domare le fiamme che minacciavano 
ridurre il caseggiato e tutte le messi in un 
mucchio di cenere. 

Per fortuna alcuni muratori giunsero in 
tempo per rompere le comunicazioni, e mediante 
l'opera dei pompieri, il coraggio e il sangue 
freddo di alcuni fra gli accorsi, l' incendio fu 
circoscritto e domato in meno di quattro ore. 
Disgraziatamente si ebbe a deplorare una vit- 
tima nella persona del muratore T. V. ammo- 
gliato con prole e domiciliato in questo Co- 
mune, il quale trovandosi sul tetto cadde con 
esso in mezzo alle macerie ed alle fiamme. 
Fra coloro che maggiormente si distinsero in 
(juesto frangente per lodevole iniziativa e grande 
coraggio, oltre l'infelice T. V. suddetto, meri- 
tano speciale ricordanza i Signori: A. B. Bri- 
gadiere dei R. Carabinieri, il quale accorso tra 
i primi sul luogo riesci a salvare un bambino 
dalle fiamme con grave pericolo della sua vita; 
il carabiniere B. C. che pure si espose ove 
maggiori erano i pericoli, ed i pompieri D. E. 
F. e G. 



122 



Scritture tV affari. 



Il danno materiale sofferto per causa di 
questo incendio si calcola ascendere a L. 6000 
circa. Il proprietario però è uno di quelli che 
seppero in tempo assicurare i loro beni contro 
l'incendio e la grandine, per cui non avrà a 
risentire che poco danno. La causa deirincendio 
è tuttora ignota, e piuttosto si argomenta che 
sia affatto accidentale, non essendovi alcun 
motivo a sospettare che proceda da reato o da 
opera di mal l'attori. 

Mi affretto ad inviare la presente Relazione, 
perchè l'Autorità comunale sia tosto a cono- 
scenza del latto avvenuto, e perchè al caso 
possa prendere quei provvedimenti che stimerà 
necessari. 



Crema, 18 Luglio 1898, 



L'impief?ato municipale 

N. N. 



4. Relazione di un Sindaco sopra un tumulto popolare. 

lllustr, Sig. Prefetto della Provincia 

di Cremona. 

Con precedente mio rapporto la S. V. Illu- 
strissima fu già informata del malcontento 
che si andava manifestando in questo e nei 
Comuni limitrofi, fra la classe agricola ed 



Delle Relazioni. 



123 



operaia, a cagione del caro dei viveri e spe- 
cialmente per la mancanza di lavoro. 

Se in tempo non si fosse provveduto a questo 
stato anormale di cose, si temeva che l'ecci- 
tazione esacerbata degli animi potesse assu- 
mere un carattere minaccioso. E pur troppo 
questo timore non era infondato. Gravi disor- 
dini avvennero ieri in questo Comune, che tur- 
barono la quiete dei cittadini e misero in 
qualche pericolo la sicurezza pubblica. 

Fino dalla mattina sulla piazza maggiore 
erasi formato un assembramento di persone, 
il cui contegno era tutt'altro che assicurante ; 
drappelli di fanciulli percorrevano le vie tu- 
multuando, e grida sediziose da parte di al- 
cuni si facevano udire qua e là, come segnale 
di procella vicina a scoppiare. Infatti verso il 
mezzogiorno un numeroso assembramento di 
contadini ed operai, ingrossato dai fanciulli e 
dalle donne, si fermò dinanzi al Palazzo mu- 
nicipale gridando : Vogliamo pane ! vogliamo 
lavoro ! 

Allora il sottoscritto si affacciò al terrazzo 
rivolgendo al popolo assembrato parole di con- 
ciliazione, ed invitandolo al dovuto rispetto 
verso la cittadinanza e le autorità costituite. E 
siccome i fischi e le grida si facevano sentire 
ancor più forti, promise inoltre a nome del 
Municipio che si sarebbe provveduto a tutto, 



124 



Seritiare cVaffarL 



Delle Relazioni. 



125 



e che frattanto si darebbe mano alla costru- 
zione di una nuova strada per dar lavoro alla 
popolazione, facendo invito a tutti di tornare 
alle proprie case e di non turbare più a lungo 
la quiete dei cittadini. Ciò valse a calmare 
r esasperazione degli animi, e a poco a poco 
tutti tornarono alle rispettive case, così che 
verso sera ogni cosa era tornata nella con- 
sueta calma. 

Nel rendere di quanto sopra informata la 
S. V. Illustrissima, il sottoscritto La interessa 
a voler concedere un sussidio straordinario a 
favore di quelle famiglie che si trovano nel 
più assoluto bisogno e nella miseria, nonché 
a dare la sua sollecita approvazione per la 
straordinaria adunanza del Consiglio comunale, 
all'oggetto di deliberare sulla nuova strada 
promessa al pubblico. 

Crema, 25 Febbraio 1898. 

11 Sindaco 

N. N. 



5. Relazione di un Direttore della Banca sullo stato 
della Società. 

Egregi Signori^ 

Chiamato per ufTìcio a riferire sulle con- 
dizioni economiche della nostra società, di cui 






^ 



mi venne affidata la direzione, sono lieto anche 
questa volta di poter dimostrare lo sviluppo 
ogni giorno crescente di questa utilissima isti- 
tuzione che oramai si è acquistato il credito 
dell' intera cittadinanza. 

Nell'anno trascorso da Gennaio a tutto Di- 
cembre le operazioni fatte crebbero di mese 
in mese in modo mirabile, tanto che nell' ul- 
timo mese in cui accaddero le maggiori ope- 
razioni bancarie, raggiunsero una somma ve- 
ramente considerevole. Non vi enumererò le 
operazioni tutte compiute, ma vi dirò che esse 
ascesero a circa 2000 per gli effetti scontati 
dalla nostra Banca, dei quali 530 nel solo 
mese di Dicembre. Tutte queste operazioni im- 
portarono un giro di Cassa di L. 1.895.310, 
che diedero nell'insieme un utile alla Banca 
di L. 35.124, e sarebbero stati anche mag- 
giori gli utili se nel precedente mese di No- 
vembre non si fossero subite alcune perdite 
che veramente non furono gravi per l'oculatezza 
e la sagacia di cui voi deste prova o Signori 
del Consiglio direttivo. Voi sapete bene che 
alcuni debitori fallirono, e quindi non si pote- 
rono esigere i crediti che la Banca aveva 
verso di essi; tuttavia si potò ottenere che 
alcuni effetti non si trovassero presso di noi, 
allorché furono dichiarati i fallimenti, avendoli 
prima scontati con lievi perdite. Il totale delle 



12 



Scritture d*affarL 



Delle Relazioni* 



127 



perdite ammonta a L. 2670 circa, il che di- 
mostra come nelle operazioni compiute si guar- 
dasse sempre alla sicurezza delle persone, non 
avventurandoci in dubbie speculazioni, special- 
mente per somme rilevanti. 

Ecco pertanto lo stato di Cassa a tutto il 
31 Dicembre 1897: 



Attivo. 

Importare delle Azioni . 
Utili al 31 Dicembre 1897 



L. 200,000 . 
» 56,348 



Totale L. 256,348 
Passivo. 

In effetti e contanti . . . . L. 219,548 

In beni stabili e mobili . , » 36,800 



Totale L. 256,348 

Venendo ora a parlare del personale ad- 
detto air ullicio, sono pur lieto di poter lare 
gli elogi di tutti e specialmente del Contabile 
e del Cassiere, i (|uali adempirono il loro do- 
vere con probità, diligenza e attività singolare, 
per modo che si può dire che è a loro dovuto 
in massima parte il buon andamento e la pro- 
sperità della Banca. 

Chiudo questa mia relazione pregando il 
Consiglio direttivo ad aumentare lo stipendio 



' 



II 



a tutti gli impiegati; ciò è richiesto dalle 
gravi occupazioni che ogni giorno vanno sem- 
pre più crescendo di numero e di importanza. 
Se si vuole che il personale adempia fedel- 
mente il suo dovere, devesi dare ad esso un 
compenso relativo al servizio che presta, e 
nel caso nostro da principio non si aveva il 
lavoro che abbiamo oggi, a compiere il (juale 
fu necessario portare a otto e più le ore di 
ufficio in ogni giorno. 

Io credo d'aver soddisfatto al desiderio del 
Consiglio presentando questa relazione, e con- 
fido che le proposte in essa accennate saranno 
favorevolmente accolte siccome utili e neces- 
sarie al buon andamento della nostra Società. 



Crema, 6 Gennaio 1898, 



II Direttore 

N. N. 



Temi. — 1.^ Un agente di campagna informa 
il suo padrone dei guasti arrecati ai poderi 
dalla grandine testé imperversatavi, e di cui 
gli dà particolareggiate notizie ; 

2^ Un Capo- stazione riferisce alla Di- 
rezione generale delle Ferrovie sullo scontro 
avvenuto fra due convogli merci, accennando 
alle cause che li fecero nascere ed ai deplore-- 
voli danni che ne furono conseguenza^ 



128 



Scritture cVaffari. 



5.^ Gli operai di imo stabilimento indu- 
striale essendosi ammutinati per reclamare un 
aumento della paga giornaliera^ il direttore di 
esso ne informa il proprietario, deplorando gli 
inconvenienti successi e proponendone gli op- 
portuni rimedi ; 

4y Uno dei soci di un' Azienda commer- 
ciale ragguaglia gli altri soci sulle condinoni 
materiali e morali della medesima, e consiglia 
i me^^i piti opportuni per farla prosperare ; 

5.^ Il Direttore di una lì. Scuola Tecnica 
manda al Ministro della Pubblica Istruzione 
la solita relazione finale sullo stato e sulVan- 
damento di essa Scuola nel passato anno sco- 
lastico. 



XXIV. — Delle Lettere commereiali. 

Lettere commerciali sono quelle che ge- 
neralmente si usano dai negozianti per trat- 
tare i loro interessi od affari, e servono a 
tener vive fra loro quelle relazioni di reci- 
proca stima che vengono a costituire la 
vita deir industria e del commercio. 

Di varie specie sono le lettere commer- 
ciali, quanti possono essere gli affari che 
si trattauD, e per queste valgono le stesse 



Delle Lettere commerciali. 



129 



regole che si danno per le altre lettere in 
genere, con avvertenza però che trattan- 
dosi in esse di robe e di denari, vogliono 
essere scritte con tutta prudenza ed ur- 
banità. , 

Doti essenziali di queste lettere sono la 
brevità e la chiarezza. La prima si ottiene 
esponendo con bell'ordine tutto ciò che im- 
porta far conoscere, e schivando le sover- 
chie ed inutili parole e certe espressioni 
che non si riferiscono strettamente all'af- 
fare che si tratta : la seconda si consegue 
coll'adoperare parole e frasi pure e proprie, 
e collo sfuggire le abbreviature ambigue 
o di doppio significato, e quei termini di 
un gergo convenzionale non da tutti co- 
nosciuto. 

Altro requisito importante delle lettere 
commerciali si è che in ogni lettera si 
abbia a richiamare quella a cui si risponde 
o confermare l'ultima che si ha ricevuto, 
in modo che in tutta la corrispondenza ci 
sia un legame fra una lettera e l'altra, 
come fra gli anelli di una stessa catena. 

Inoltre la corrispondenza commerciale 
non ammette scusa di sorta per il ritardo, 

Maffioli. q 



130 



Scrutare daffari. 



e tanto meno la perdita di tempo nel di- 
sbrigo degli affari, essendo abbastanza noto 
l'adagio inglese : Il tempo è danaro. 

Si avverte per ultimo che ogni commer- 
ciante deve tenere per legge alcuni libri 
principali, come il libro Giornale che pre- 
senti ogni giorno le operazioni del suo 
commercio ; il libro Inventario in cui sia 
notato distintamente l'attivo e il passivo 
impiegato nel commercio, e che si rin- 
nova alla fine d'ogni anno; il libro Copia- 
lettere per conservare le lettere e i tele- 
grammi che si spediscono. Questi libri deb- 
bono essere presentati ogni anno al Pre- 
tore di mandamento per essere numerati 
regolarmente e firmati in ogni foglio, do- 
poché vi sia stata applicata la relativa 
marca da bollo. 

Altri hbri ausiliari sarebbero : il libro 
Sfogliazzo, il libro Mastro, il libro Cassa, 
il libro Magazzino, i libri Effetti da pagare 
e da esigere, il libro Scadenze, il libro 
Spese, ed il libro Conti correnti; ma questi 
non sono strettamente obbligatori e solo 
giovano al commerciante per tenere in 
maggior evidenza tutte le operazioni del 
suo commercio. 



^e^mmm-mfm 



Delie Lettere commerciali. 



131 



Riportiamo qui appresso diversi esempi 
di lettere commerciali, perchè si possa 
avere un'idea del genere di stile che con- 
viensi usare in siffatti componimenti. 

1. Lettera-circolare che annuncia la fondazione di una 
Casa commerciale. 

Signore^ 

Crema, 28 Ottobre 1898, 

Abbiamo T onore di parteciparvi che col 1 
Gennaio 1899 stabiliremo in questa città una 
Casa di commercio sotto la Ditta N. N. e 
Comp. 

Daremo. opera sopra tutto a vendere per 
commissioni ogni genere di merci nazionali ed 
estere. 

Pertanto favorite prendere conoscenza della 

nostra firma e vogliate aggradire T offerta 

dei nostri servigi insieme coi rispettosi nostri 

saluti. 

N. N. e Comp. 



2. Lettera-circolare che annuncia l'apertura di uno Sta- 
bilimento di seta. 

Egregio Signore, 

Crema, 30 Ottobre 1898. 

Ho il piacere di avvisarvi che dopo avere 



132 



Scrutare d'affari. 



per molti anni prestato servizio alle più ri- 
putate Case di questa città, provvedutomi di 
bastanti mezzi, ho aperto uno Stabilimento di 
seta in Crema, Piazza Grande, N. 18. 

Mi prendo quindi la libertà di offrirvi i miei 
servigi, colla fiducia di potermi meritare la 
vostra confidenza. I generi che offro consistono 
in sete crude, mercanzie di varie qualità ed 
oggetti di moda. 

Se vi degnate darmi vostre commissioni, 
potete star certo di essere servito con solleci- 
tudine ed esattezza. Frattanto vi riverisco di- 
stintamente. 

N. N. 



3. Lettera-circolare che annunzia la erezione di una Casa 
di Commercio. 

Pregiatissimo Signore^ 

Crema, 2 Novembre 1S9<S, 

Ho eretto in questa "città una Casa com- 
merciale sotto il mio nome, ed ora sono lieto 
di larvi sapere che i miei affari sono bene in- 
cominciati. Incoraggiato dai risultati di una 
laboriosa esperienza e da fondi sufficienti, mi 
dedico con fiducia agli affari, sperando ot- 
tenere mediante i miei sforzi e la mia attività, 



Delle Lettere commerciali. 



133 



la benevolenza degli amici che vorranno affl- 
darmi i loro interessi. 

Io mi incaricherò di acquisti e vendite, die- 
tro commissione, di varie specie di mercanzie 
tanto nazionali che estere, con la provvigione 
2%, e farò altresì qualche speculazione per 
mio conto. 

Aggradite rassicurazione della mia stima, 
e se voi credete di darmi qualche commissione, 
il mio zelo per servirvi vi convincerà de' miei 
diritti alla vostra coulidcnza. 

N. N. 

4. Lettera che acconipag:na una Circolare. 



Sig. A. B. Negoziante 

in Milano. 

Crema, 3 Novembre 1898. 

Ricordandomi con compiacenza il cortese ac- 
coglimento di cui mi onoraste durante i miei 
viaggi, spero che accoglierete egualmente la 
mia Circolare, dalla quale voi conoscerete i 
diversi rami di commercio che io ho stabilito 
di tj*attare, e le diverse operazioni di cambio 
che ne saranno la conseguenza. 

Se, come me lo avete fatto sperare ultima- 
mente allorché ebbi il piacere di vedervi, mi 



13i 



Scritiure d'affari. 



promettete di entrare in relazione colla mia 
Casa, voi mi fisserete quel credito che giudi- 
cherete conveniente di accordarmi, assicuran- 
dovi fin d'ora che altrettanto farò anch'io 
con voi. 

In attesa di una vostra risposta ho il pia- 
cere di essere con tutta la stima 

N. N. 



5. Risposta alla lettera precedente. 

Sig. N. N. Negoziante 

in Crema. 

Milano, 5 Novembre 1898. 

Ho ricevuto con lo pregiatissima vostra del 
3 corrente mese, la Circolare che mi annuncia 
la erezione della vostra Casa di commercio, 
ed ho latto annotazione della vostra firma per 
non prestar fede che ad essa, desiderando che 
le operazioni vostre riescano a seconda dei 
comuni desideri. 

Vedrò con piacere nascere l'occasione di en- 
trare in relazioni d'affari con voi; datemene 
tosto il mezzo chiedendomi qualche articolo 
della nota qui acclusa a cui ho aggiunto i 
prezzi correnti. 

Mio principal ramo di commercio è la com- 



Delle Lettere commerciali. 



135 



missione delle vendite e degli acquisti d'ogni 
sorta di mercanzie, di cui è suscettibile la 
nostra piazza, e la mia provvigione ò del 3 7o- 
Semi)re pronto ai vostri comandi vi saluto 
cordialmente. 

A.» Jd. 



C. Lettera per entrare in corrispondenza d' atfari. 

Sig, B. C, Negoziante 

in Cremona, 

Crema, 6 Novembre 1898, 

Il desiderio che ha la nostra Casa di com- 
mercio di sempre più estendere le sue rela- 
zioni con quei negozianti di Lombardia che 
godono fama di onesti, ci induce a porgervi 
invito di entrare con noi in relazione di affari. 
Noi possiamo offrirvi vantaggi che difficilmente 
troverete presso altre Case, e sopratutto una 
prontezza ed una puntualità che vi renderanno 
pienamente soddisfatto. 

Gradite adunque l'offerta che noi vi facciamo, 
e sia per l'acquisto e la vendita, che per la 
spedizione delle merci, compiacetevi valervi di 
noi ed onorarci dei vostri comandi. 

N. N. e Comp. 



13G 



Scritture d'affari. 



7. Risposta alla lettera precedente. 

Signori N. K e Comp. 

in Crema. 

Cremona, 8 Novembre 1898. 

La cii-colare vostra del 30 Ottobre p. p. e 
le notizie avute da' miei corrispondenti di costì, 
mi avevano già determinato a valermi de' vo- 
stri servigi per le spedizioni che di frequente 
mi occorrono da codesta piazza, onde mi ac- 
cingeva a porgerne avviso agli stessi miei cor- 
rispondenti. La vostra gentilissima in data di 
ier l'altro non può (luindi che conCermarmi in 
quanto avevo già stabilito, e di cui vi porgo 
avviso per vostra norma, giacché fra pochi 
giorni vi verranno diretti dal Sig. X. X. al- 
cuni colli di mercanzia a me indirizzati, che 
vi compiacerete di farmi pervenire al più presto 

possibile. 

Aprite una partita sui vostri registri, e 
quando avrete comandi per questa piazza non 
dubitate di incaricannene, che userò la mas- 
sima sollecitudine per ogni riguardo verso 
di voi. 

B. C. 



I 



i 



Delle Lettere commerciali. 



137 



8. Lettera per commissione di generi coloniali. 

Sig. C. B. e Comp. 

in Genova, 

Crema, 9 Novembre 1898. 

Mi spedirete sollecitamente a mezzo Fer- 
rovia N. 6 Colli di zucchero ed altrettanti di 
caffè Portorico, nonché Kil. 10 di zafferano di 
buona qualità, Kil. 4 di pei^e Caienne, e Kil. 2 

di droghe Giava. 

Per r importo farete tratta su di me a quin- 
dici giorni data. Comandate , ove mi credete 
atto a servirvi. — Addio. 



N. N. 



9. Lettera per commissione di stoffe. 

Sig. I), E. Negoziante 

in Brescia, 

Crema, 10 Novembre 1898. 

In relazione alla vostra del 1.^ corr. vi prego 
di spedirmi con sollecitudine le pezze di stoffa 
segnate ai N. 65, 120, 121, 158, 170, di cui 
tengo presso di me i campioni, nonché pezze 
N. 4 di flanella di buona qualità. 

S' intende che gli articoli dovranno essere 
calcolati con la massima facilitazione di prezzo, 
pel cui pagamento mi farete tratta a tre mesi 

data, --. ,, 

N. N, 



\m 



Scrinare cVaffarL 



Delle Lettere commerciali 



139 



10. liisposta alla lettera precedente. 

Sig, N. N. Negoziante 

in Crema, 

Brescia, 12 Novembre 1898. 

Riceverete a mezzo Impresa Tramtvays, pezze 
n. 5 di stoffa e u. 4 di flanella domandatemi 
con la vostra dell' altro ieri, in un Collo se- 
gnato D. E., per l'ammontare delle quali, giusta 
il prezzo stabilito, vi io' tratta per L. 2500 a 
tre mesi data secondo che ò vostro desiderio. 

Se vi abbisognassero stolle di panno, vi pre- 
vengo ch'io ne sono abbondantemente prov- 
visto, e per una commissione rilevante potrei 
larvi lo sconto del 5 7o «ul prezzo di fabbrica, 
|)erò a pronti contanti. Ho il piacere di sa- 
lutarvi. 

D. E. 



11. Lettera per eoimnissione di merci. 

Sig. E. F. Negoziante 

in Bergamo. 

Crema, 13 Novembre 1898. 

Ho osservato attentamente i campioni delle 
merci che si lavorano in codesta fabbrica e i 
prezzi corrispondenti. 



iì 



A me occorrono quanto prima gli articoli 
indicati nel qui unito elenco, per i quali mi 
potrete far tratta dell'importo a quattro mesi 
data. Per questa prima commissione mi at- 
tengo allo sconto indicato nella vostra Circo- 
lare, ma spero che sarete per usarmi maggiori 
facilitazioni in seguito. 

Intanto vi saluto cordialmente. 

N. N. 



12. Risposta alla lettera precedente. 

Sig. N. N. Negoziante 

in Crema. 

Bergamo, 15 Novembre 1898. 

Rispondo alla gradita vostra di ier l' altro. 
La mia fabbrica non produce la qualità delle 
merci da voi richieste, avendo ora preso un 
nuovo indirizzo, e però mi duole di non po- 
tervi servire. Ne tengo però di simili e aspet- 
terò un vostro avviso per far vene al caso la 
spedizione nella quantità che sarete per com- 
mettermi. 

Frattanto mi faccio premura di mandarvi 

qui uniti i campioni. 

E. F. 



140 



Scrinare cVaffari. 



13. Lettera d'avviso per la spedizione di merci. 

Sig. F. G. Negoziante 

in Pavia. 

Crema, 16 Novembre 1898. 

Riceverete pezze n. 8 di tela cotone della 
nostra fabbrica nazionale, domandateci con la 
gradita vostra del 14 corrente. 

Vi facciamo tratta di L. 1270, che favori- 
rete accettare a due mesi data e restituirci, 
e se vi occorresse più lungo tempo, potrete 
indicarlo per nostra norma nella accettazione. 

Avendo voi bisogno di tele bianche di buona 
qualità, ne siamo forniti benissimo, e per una 
grossa partita possiamo l'idurre i prezzi a 
L. 1,20 al metro con novanta giorni tratta 
come è nostro uso, ovvero col 5 % di sconto 
a vista. 

Onorateci di frciiuente dei vostri comandi e 

state bene. 

N. N. e C. 

14. Lettera d'avviso per compera di bozzoli. 

Sig. G. IL Commissionario 

in Piacenza. 

Crema, 16 Giugno 1898, 

Fino a ordine contrario acquistate per mio 



Delle Lettere commerciali. 



141 



conto su codesta Piazza la quantità maggiore 
di bozzoli da seta, purché sieno di buona qua- 
lità e bene scelti. Per i prezzi regolatevi se- 
condo vi sembrerà più conveniente, procurando 
il maggior risparmio possibile. Non badate 
però a qualche lira di più se si tratta di avere 
roba buona. • 
Vi autorizzo a trarre ordini sopra di me per 

il pagamento. — Addio. 

N. N. 



15. Lettera d'avviso per raiimcnto di prezzo nei tessuti 
di seta. 

Sig- IL. I. e C. Negozianti 

in Como. 

Crema, 30 Giugno 1898. 

Dopo la mia del 28 Maggio trascorso, che 
vi confermo in ogni sua parte, i nostri tes- 
suti di seta tendono a rialzarsi di prezzo. Tale 
aumento trovasi favorito dal buon tempo e 
dalle notizie avute da Napoli di un maggiore 
accrescimento rispetto alle sete lavorate, il 
che è causa per cui i fabbricanti sostengono i 
loro prezzi, e per quanto poco sieno operosi 
alcuni speculatori, non si sa fino a qual li- 
mite possano giungere. 

Alcune Case dell'Italia meridionale ftinno 



i42 



Seriiiure d'affari. 



\ 



Delle Lettere commerciali. 



Ii3 



ulteriori richieste dei generi per il consumo 
grande dell'estate; tutto ciò mi conferma nel- 
Topinione che sarà per aumentare il costo delle 
mercanzie, il che non può essere altrimenti 
per il caro prezzo dei bozzoli da seta pagati 
in quest'anno. 

Se mi date commissione di una partita di 
mercanzie, vi prego a non pormi un limite 
nei prezzi; riponete la vostra fiducia nella mia 
lealtà, e siate persuaso che i vostri interessi 
non possono esser in mani migliori. 

Unisco alla presente il corso della giornata, 

e vi saluto di tutto cuore. 

N. N. 

16. Lettera di avviso per il prossimo arrivo di un viag-- 
g^iatore. 

Sig. J. F, Negoziante 

in Napoli. 

Crema, 16 Novembre 1898. 

Mi è grato avvisarvi che il Sig. M. N. mio 
commesso viaggiatore sarà entro pochi giorni 
alla vostra città ed avrà il piacere di ve- 
dervi e mostrarvi i campioni della mia fab- 
brica, che riguardano tessuti e merci di ogni 
genere. 

La moderazione dei prezzi e l'esattezza che 
ho posto e che impiegherò sempre nel servirvi. 






mi fanno sperare che voi vorrete riservargli 
qualche commissione. 
Colla, massima considerazione mi dichiaro 



N. N. 



17. Lettera di avviso per la spedizione di campioni ri- 
chiesti. 

Sig. L. M. Negoziante 

in Bologna. 

Crema, 18 Novembre 1898. 

Ricevetti a suo tempo la vostra lettera del 
13 corrente, e significo la mia particolare ri- 
conoscenza al nostro comune amico D, D. per 
avermi procurato il piacere della vostra cono- 
scenza personale. 

Avrei risposto prima d' ora, ma ho tardato 
di qualche giorno a farlo perchè aspettavo vari 
oggetti di novità per inviarvi i campioni se- 
condo i vostri desideri. 

Consegno all'Agenzia di spedizione un in- 
volto al vostro indirizzo, contenente i campioni 
di cui qui sotto pongo i numeri colle larghezze 
e i prezzi della giornata pagabili a pronti 
contanti. 

Vedrò con piacere l'occasione di entrare in 
corrispondenza con voi, e intanto vi saluto di- 
stintamente. 

N. N. 



/ 



144 



Scritture d'affurL 



18. Lettera per inforniazioìii sul movimento commerciale. 

Sig. M. N. Commerciante 

in Torino. 

Crema, 20 Novembre 1898. 

Privi (la qualche tempo di vostre pregiate 
lettere, vi eccitiamo a rompere il silenzio con 
ragguagli intorno al movimento della giornata 
nei depositi di Parigi e di Londra. Voi ne sa- 
rete informato e potrete fornirci notizie precise 
e minute con risparmio di tempo da parte 
nostra e senza dipendere direttamente da quei 
negozianti coi quali avremo a trattare. 
Vi preghiamo pertanto di informarcene colla 

/4^3^. 3. maggiore sollecitudine e di comandarci in tutto 

f^^' che vi possiamo servire. 



N. N. e C. 



19. liisposta alla lettera precedente. 



Signori K N. e Comp. 

in Crema. 

Torino. 22 Novembre 1898. 

Colla pregiata vostra del 20 ci chiedete no- 
tizie intorno all'attuale movimento delle merci 
in genere nei depositi di Parigi e di Londra. 



Delle Lettere eommerelali. 



145 



Ci gode l'animo di potervene fornire di pre- 
cisi, mediante lettere ricevute di recente, che 
riguardano appunto le operazioni più frequenti 
della giornata ed i depositi di quelle piazze. 

Gli zuccheri bianchi sono i più ricercati, le 
stoffe di lana sono in aumento dell' 8 7^; i 
vini del Reno, di Marsala e di Cipro hanno 
pure aumentato di valore, mentre e diminuito 
di prezzo il Rhum Giammaico. 

Negli ultimi giorni del mese scorso si tro- 
vavano nei depositi di Parigi, Quint. 25000 di 
zucchero, Quint. 12000 di caffè, Quint. 5300 di 
droghe diverse. I magazzini di lane e cotoni 
erano abbastanza forniti, mentre le sete erano 
ricercate ad onta del caro prezzo. 

A Londra nel giorno 15 si trovarono in 
grande quantità e quindi a prezzi discreti, il 
caffè e lo zucchero; i vini in generale erano 
assai cari, e le stoffe e i tessuti, specialmente 
di cotone, cominciavano fin d'allora ad aumen- 
tare di prezzo. 

Crediamo intanto aver soddisfatto alle vostre 
domande, e quando vi occorressero più minute 
notizie, non ci risparmiate incomodi, che al- 
l'uopo noi faremo altrettanto con voi. 

M. N. 



Maffioli. 



10 



146 



Scritture d'affari. 



Delle Lettere commerciali. 



147 



20. Lettera d'informazione sullo stato di una Ditta. 

Sig. N. 0. Banchiere 

in Firenze. 

Crema, 23 Novembre 1898, 

Da diverse persone ho inteso che costì cor- 
rono voci poco (iivorcvoli a carico della Ditta 
Y. X. e Comp., di cui si predice prossimo il 
fallimento. 

Per conoscere quanto vi sia di vero in ciò 
che si va dicendo, io mi rivolgo a voi, Signore, 
di cui conosco per prova la onoratezza e la 
discrezione. Sappiatemi perciò dire con tutta 
sincerità come si trovano gli affari della Ditta 
suindicata, e potete stare tranquillo che qua- 
lunque sieno le vostre informazioni, sarà lo 
stesso come se non aveste parlato ad alcuno. 

Scusatemi dell' incomodo e valetevi di me 
/jj^.(iSQ occorra. Vi ringrazio anticipatamente. 

N. N. 

21. Risposta alla lettera precedente. 

Sig. N. N. Negoziante 

in Crema. 

Firenze, 25 Novembre 1898. 

Ci affrettiamo a smentire quanto con la 






vostra del 23 ci dite esservi stato riferito in- 
torno agli affari della Ditta Y. X. e Comp. 

Essa ha sospeso invero per alcuni giorni i 
suoi pagamenti, ma ciò è avvenuto non per 
altro motivo, che per il ritardo di alcune tratte 
sopra Madrid, cagionato da alcuni sconvolgi- 
menti commerciali. Ora che queste cause sono 
state rimosse, ha ripreso il solito sistema di 
puntualità ed ha indennizzato i corrispondenti 
del breve ritardo con un aumento del V2 per 
cento, così che voi potete star sicuro de' vostri 
crediti. 

Tanto per vostra norma ed a conoscenza del 
vero stato delle cose. 

N. 0. 

22. Lettera per informazioni sulla solidità di una Casa. 

Signori 0. P. e Comp, Banchieri 

" in Trieste. 

Crema, 27 Novembre 1898. 

Una Casa commerciale di Vienna, di cui 
avete qui sotto il nome, mi fa offerta de' suoi 
servigi, e siccome le offerte mi sembrano van- 
taggiose, mi credo in dovere di fornirmi tutti 
i possibili ragguagli non solo sulla solidità 
della medesima, ma anche sulla moralità e 
sul modo di trattare gli affari. 



148 



Scrinare (daffari. 



Attendo questo servigio dalla vostra compia- 
cenza, assicurandovi della maggior riserva- 
tezza, e mi aflVetterò ad esservi utile in qualche 
cosa di cui potreste abbisognare. Vi saluto ca- 
ramente. 

N. N. 
K. H. e C. 

Negozianti in Viennn. 



2.3. Risposta alla lettera precedente. 

Sig, N. N. Negoziante 

in Crema. 

Trieste, 30 Novembre 1898, 

In risposta alla pregiata vostra del 27 corr. 
vi possiamo assicurare che la Casa K. H. e C. 
di cui ci chiedete informazioni, tratta affari 
abbastanza considerevoli non solo in Austria- 
Ungheria, ma anche su diverse piazze d'Italia, 
e (in (jui fu sempn^ puntuale ne' suoi im|)egni. 

Ciò nondimeno i suoi mezzi pecuniari non 
mi sembrano tanto rilevanti in confronto didle 
operazioni che tratta, e per conseguenza noi 
crediamo che il credito che le si possa accor- 
dare, deb!)a essere limitato. Per parte nostra 
non abbiamo mai superato le L. 5000; voi fate 
quanto credete meglio. 

Dobbiamo poi annunciarvi con grande nostro 



Delle Lettere commerciali. 



149 



dispiacere che la Ditta W. V. e C. di Pietro- 
burgo ha rassegnato a' suoi creditori il proprio 
bilancio, dal quale risulta un deficit di 180.000 
Rubli. Noi gli siamo creditori di 3000 lire, ed 
abbiamo fatto procura ad un nostro corrispon- 
dente di quella capitale perchè faccia valere 
le nostre ragioni innanzi ai Tribunali. 

State sano e valetevi di noi in qualsiasi oc- 
casione. 

0. P. e C. 



21. Lettera per richiesta di pagamento di un conto. 

Sig. P, Q. Negoziante 

in Parma. 



Crema, 1 Dicembre 1898, 

Fin dallo scorso mese di Agosto vi ho spe- 
dito il conto del vostro debito pei* residuo prezzo 
delle merci da voi comperate. Credo che vi sia 
uscito di memoria la piccola partita, poiché fin 
qui non ho per anco avuto l'onore di una 
risposta. 

Mi permetto perciò di rinnovarvi le mie rac- 
comandazioni, dichiarandomi sempre pronto ai 
vostri ordini. 

N. N, 



150 



Scritture d'affari. 



Delle Lettere commerciali. 



151 



25. Lettera di domanda per saldo di un debito. 

Sig. Q. i2. Negoziante 

in Mantova. 

Crema, 2 Dicembre 1898, 

Un pagamento che non credevo di dovei» 
C08Ì presto eseguii*e, mi pone nella necessità 
di cambiare tutte le mie disposizioni. 

Sarebbe come rendei^mi un segnalato favore 
quello di anticipare alcun poco o per meglio 
dire, pili presto possibile, il saldo del vostro 
debito per le merci che vi ho venduto.^^/^' 

Con altri non avrei osato fare questa do- 
manda, ma dall'amicizia vostra attendo questo 
buon servizio. Però se fosse per isconcertarvi 
lo sborso dell'intera somma, un acconto di due 
tre mila lire mi gioverebbe assai in (jnesto 
momento. 

Sono in tutta fretta 

N. N. 



26. Lettera di rii)iprovero per ritardato pagamento. 

Sig. li. S. Negoziante 

in Verona. 

Crema, 3 Dicembre 1898, 

Siamo molto sorpresi nel vedere che sono 



/ 



già trascorsi parecchi mesi dalla spedizione 
del nostro conto e della relativa domanda di 
pagamento, senza che voi abbiate soddisfatto 
il vostro debito. 

Sapete essere nostra consuetudine di non 
emettere conti che oltrepassino un anno; ma 
dopo sì lungo tempo sarebbe dannoso il non 
procurarne gli incassi. 

Sollecitate adunque a rimetterci l'importo 
od una cambiale a vista su questa piazza, e 
non ci obbligate, abusando della nostra solfe- 
renza, a passi spiacevoli per noi e per voi. — 
Addio. 

N. N. e C. 



27. Lettera di rimprovero per una cambiale protestata. 

Sig. S. E. Negoziante 

in Reggio-Emilia. 

Crema, é Dicembre 1898. 

A dir vero ci fu di grandissima sorpresa 
il sapere che voi avete lasciato protestare la 
nostra cambiale del 30 Agosto trascorso. 

Se non eravate in grado di soddisfarla, do- 
vevate avvisarcene in tempo, che o non la 
avremmo girata o vi avremmo fornito i fondi 
opportuni, piuttosto che vederci sottostare alle 



152 



Scrutare d'affari. 



Delle Lettere commerciali. 



153 



spese ed al disonore di un protesto. E giacche 
fu sì poco delicato il vostro modo di procedere, 
vi avvisiamo che scorsi otto giorni senza che 
l'abbiate soddisfatta, noi porremo da parte ogni 
riguardo e ci rivolgeremo ai Tribunali perchè 
ci sia fatta ragione. — Vi salutiamo 

N, N. e C. 



23. Lettera di rimprovero e di 
pag:aineiito. 



niiiiaccia per mancato 



Sig. S. U. Negoziante 

in Vicenza. 

Crema, 5 Dicembre 1898. 

Se per la fine del corrente mese non mi 
avete pagato la somma che mi dovete, userò 
di tutti i mezzi che la legge mi concede per 
ottenerla, adoperando anche gli atti giudiziari. 

Incolpate voi medesimo se cesso da ogni 
corrispondenza con voi ; io non posso più avere 
alcuna fiducia in una persona che si ritiene 
per se il denaro ritirato per conto altrui. Pen- 
sate a quali brutte conseguenze vi esponete 
mancando più a lungo al vostro dovere. 

N. N. 



29. Lettera di raccomandazione per un giovane. 

Sig. TI. V. Negoziante 

in Venezia. 

Crema, 6 Dicembre 1898. 

11 Sig. M. N. di qui avrà Tenore di recapi- 
tarvi la presente nostra lettera. 

Egli si reca costà colla speranza di trovare 
un impiego presso qualche Casa di commercio, 
e noi ci permettiamo di indirizzarlo a voi, 
perchè più facilmente possa ottenere il suo in- 
tento. 

Per tutte le gentilezze che userete al nostro 
raccomandato, vi porgiamo anticipatamente i 
più vivi ringraziamenti, dichiarandoci con di- 
stinta stima e considerazione 

N. N. e C. 



•^1 
ti 



30. Lettera di raccomandazione per un Sig-nore. 

Sig. Z. V. Negoziante 

in Padova. 

Crema, 7 Dicembre 1898. 

Vi prego di accogliere gentilmente il porta- 
tore di questa lettera che è il Sig. R. Q. e di 



154 



Scritture cVaffarL 



usargli tutte quelle cortesie di cui foste tanto 
largo con me. 

Saranno come fatti a me stesso tutti quei 
buoni uffici che potrete rendergli, e dei quali 
vi ringrazio anticipatamente. 

Sempre pronto ai vostri comandi vi saluto 
distintamente, nella speranza di potervi in si- 
mile occasione corrispondere del favore che 
sarete per farmi. 

N. N. 



31. Lettera di credito per un Negoziante. 

Sig. V. W. Banchiere 

in Livorno. 

Crema, 8 Dicembre 1898. 

Questa lettera vi sarà presentata dal Sig. 
C. C. di Cremona, al quale potrete per mio 
conto far credito, secondo ve ne farà richiesta, 
fino alla somma di L. 10,000. 

Tenete conto dei versamenti fatti, ritirando 
le relative ricevute, e mi indicherete poi il 
modo con cui preferirete essei'e rimborsato. 

Mi auguro di potervi essere utile in qualche 
cosa, e intanto vi prego di accogliere i miei 
rispettosi saluti e i miei ringraziamenti. 

N. N. 



Delle Lettere commerciali. 



155 



32. Lettera di credito per un viag-giatore. 

Sig. A. B. in Milano^ 
» G. I). in Torino, 
» E. F. in Genova. 

Crema, 9 Dicembre 1898. 

Il Sig. S. S. di Brescia deve intraprendere 
un viaggio per alcuni suoi affari e visiterà le 
principali città dell'alta Italia. Io lo racco- 
mando a voi particolarmente, e riterrò come 
fatto a me stesso ciò che potrete fare in suo 
servizio. 

Se vi chiederà denari potrete somministrar- 
gliene per mio conto fino alla somma di L. 1000, 
ritii'andone la ricevuta, che poi con lettera mi 
rimetterete a suo tempo. 

Sicuro di essere favorito, vi prego di gradire 
i miei anticipati ringraziamenti e i miei di- 
stinti saluti. 

N. N. 



33. Lettera di credito per un commesso di studio. 

Sig. K. T. Banchiere 

in Roma. 

Crema, 10 Dicembre 1898. 

Il mio commesso di studio Sig. P. P, è la- 



156 



Scritture d*affarL 



Delle Lettere commerciali. 



157 



tope di una mia credenziale per voi in data 
di oggi della somma di L. 15,000. 

Vi prego di fargliene lo sborso a misura che 
ne avrà di bisogno contro sue ricevute in doppio. 
Voi me le spedirete facendo tratta su di me 
per le somme che gli avrete sborsato, alle, 
quali aggiungerete la vostra provvigione. Nel 
caso fosse per succedere qualche^ sinistro acci- 
dente durante il suo viaggio, qui sotto trove- 
rete la sua firma che voi avrete la precau- 
zione di confrontare con ((uella delle ricevute 
che vi saranno da lui rilasciate. 

11 Sig. P. P. è giovane di 28 anni, ha sta- 
tura di m. 1.60, capelli castagni, colorito vi- 
vace, naso un po' lungo, occhi cilestri. 

Sicuro della vostra puntualità per il buon 
esito della domanda, sono con la massima con- 
siderazione 

N. N. 

Firma del Commesso 
P. P. 

34. Lettera di un Vias-giatore per comiiiissiuni. 

Sig. F. A. Negoziante 

in Crema. 

Firenze, 12 Dicembre 1898. 

Ho il piacere di accludervi le copie erigi- 



) 



/ 



\ 



nali di tre commissioni ricevute, che racco- 
mando pai'ticolarmente alla vostra premura e 
sollecitudine. 

Sig-. A. B. di Modena, N. 50 balle tessuti di lana; 
„ 0. D. di Bolog^iia, „ 25 pezze di flanella assortita; 
„ D. T. di Firenze, „ 200 metri di panno fino. 

Parto oggi stesso per Roma. Potete indiriz- 
zare colà le vostre letteiHi, all'albergo Europa, 
fino al giorno 18 corr. — I miei rispetti. 

N. N. 

35. Lettera di un Viag:giatore per commissioni. 

Sig. F. A. Negoziante 

in Crema. 

Napoli, 22 Dicembre 1898. 

Accludo nella presente altre commissioni di 
merci. 

Sig. T. F. di Roma, nuovo cliente, buono per 
L. 50.000, N. 10 balle filati assortiti, per espe- 
rimento. Pregovi eseguire con ogni attenzione. 

Sig. G. H. di Roma, N. 20 balle filati di cotone 
ed altrettante di lino. Consuma molto perche 
provvede le tele a diversi ospedali, e mi ha 
promesso di darvi la preferenza se eseguirete 
i suoi ordini con precisione, accordandogli tutte 
le facilitazioni possibili. 



158 



Scritture (VaffarL 



Sig. H. I. di Roma, N. 10 pezze di panno bleu 
scuro. Si lagna per T esecuzione dell' ultima 
sua commissione. Vogliate essere più diligenti 
in questa. 

Sig. I. J. di Napoli, N.80 pezze tessuti di lana e 
cotone. Questa ditta ha acquistato una grande 
riputazione e può dare commissioni d'impor- 
tanza. Curatela il meglio possibile. 

Domani m'imbarcherò per Palermo sul pi- 
roscafo Cristoforo Colombo. Le vostre lettere 
nW Hotel Centrale. 

Con distinta stima 

N. N. 

36. Lettera di avviso per cambiali tratte. 

Signori II. E. e Comp. Banchieri 

in Messina. 

Crema, 13 Dicembre 1898. 

Vi confermiamo con la presente la prece- 
dente vostra del 10 andante, e vi annunciamo 
che (luest'oggi ci siamo preso la libertà di ftxr 
tratte sopra di voi per 

L. 10.000 

» 6.000 \ all'ordine nostro, 
» 4.500 



L. 20.500 a tre mesi data, 
che favorirete accogliere a nostro debito. 



Delle Lettere commerciali. 



159 



Vi rimettiamo il nostro listino e vi porgiamo 
i sentimenti della nostra stima. 

N. N. e C. . 

37. Risposta alia lettera precedente. 



Signori N. N. Comp. 



. \ 



in Crema. 



Messina. 17 Dicembre 1898, 

In risposta alla pregiata vostra del 13 corr. 
vi assicuriamo di aver fatto onore alle vostre 
tratte sopra di noi per 

L. 10.000 

» 6.000 \ all'ordine vostro, 
» 4.500 



L. 20.500 a tre mesi data, 

che noi accoglieremo per vostro conto e debito. 
Riferendoci al qui unito listino di Borsa, vi 
riveriamo distintamente. 

H. K. e C. 

38. Lettera-circolare che annuncia la morte di un socio. 

Egregio Signore, 

Crema, 16 Dicembre 1898, 

La irreparabile perdita che abbiamo fatta ''^^^- 



ir>o 



Scrltlvre d'affari. 



(leiramatissimo nostro socio F. P. cagiona di 
necessità lo scioglimento della Ditta F. P. e 
Corap. 

Noi però intendiamo di continuare gli affari 
in nostro nome, e voi favorite prendere cono- 
scenza della nostra firma. Frattanto promet- 
tiamo di attenerci ai principii, di cui per tanti 
anni abbiamo avuto l'esempio, e di rispondere 
pienamente alla fiducia che fin qui ci avete 
sempre dimostrata. 

Gradite dunque Toficrta de' nostri servigi e 
tenete per certo che noi useremo ogni premura 
per servirvi e soddisfarvi. 

N. N. e C. 



39. Lettera-circolare per la morte di un socio e lo scio- 
glimento di una Società. 

Pregiatissimo Signore^ 

Crema, 16 Dicembre ISOS. 

Sono nella dolorosa necessità di annunciarvi 
la morte del mio socio B. B. che porta di con- 
seguenza lo scioglimento della nostra Società. 

Nel medesimo tempo vi annuncio che da oggi 
cessano i nostri affari, di cui io stesso rimango 
incaricato per la li(iuidazione. 

Ciò per vostra norma. 

N. N. 



Delle Lettere commerciali. 



1(31 



40. Lettera-circolare per lo sciog-limento di una Società 
commerciale. 



Stimatissimo Signore, 



C- 



rema, 17 Dicembre 1898. 



Spirato il termine della Società che abbiamo 
costituita per l'impresa di spedizione, non è 
pili nostro pensiero di rinnovarla, nonostante 
Tamicizia che ci stringe a vicenda ed il buon 
successo de' nostri affari. 

Vi preghiamo pertanto di fare annotazione 
che essa si trova disciolta a cominciare da 
domani e che della liquidazione dei conti sa- 
ranno incaricati i sottoscritti rappresentanti la 
cessata Societcì. Vi preghiamo inoltre che quella 
fiducia che ci avete mai sempre addimostrata, 
la vogliate nuovamente continuare per ciascuno 
di noi, avendo ogni ragione per credere che 
voi non avrete che a lodarvi delle nostre par- 
ticolari attenzioni nel servirvi. 

Abbiamo il piacere di essere colla più di- 
stinta considerazione 

N. N. e C. 



MaFFiOLI. 



lì 



162 



Scritture cVaffarL 



41. Lettera-circolare per io scioglimento di una Casa di 
Commercio. 

Onorevole Signore, 

Crema, 18 Dicembre 1898. 

Col giorno 31 dicembre, corrente anno, spi- 
rando il termine della costituzione di (juesta 
nostra Casa commerciale, abbiamo deciso di 
comune accordo di non più rinnovarla. 

È probabile (?he il Sig. K. H. al (luale è af- 
fidata la liquidazione della nostra Casa, accetti 
una proposta che gli viene fatta per conti- 
nuarne le operazioni. Noi però mentre ci di- 
chiariamo solidali fino alla compiuta liriuida- 
zione di tutti i nostri affari, intendiamo rima- 
nere adatto estranei a (jualunque nuova com- 
binazione; per cui sarà cura dello stesso Sig. 
K. IL d'indirizzarvi in seguito le comunicazioni 
che crederà opportune. 

Ringraziandovi per tutte le prove di fiducia 
(^he ci avete dato, vi salutiamo (^on <listinta 

stima. 

N. N. e C. 



42. Lettera-circolare per sospensione di pag^amento. 

Onoratissimo Sifjnorey 

Crema, 19 Dicembre 1898. 

Mi 'trovo nella dolorosa necessità d'inforr 



Delle Lettere commerctalL 



163 



marvi che in conseguenza di una serie di 
sventure, dalle quali fui colpito in (luest'anno, 
non è pili in mio potere di corrispondere a' 
miei impegni, onde da oggi sono costretto a 
sospendere i pagamenti. 

Appena il mio bilancio sia terminato, e lo 
sarà tra giorni, è mio fermo intendimento di 
invitare i miei creditori ad un'adunanza, per 
sottoporre loro l'inventario dei mezzi che mi 
restano e coi (juali posso far fronte ai miei 
impegni, senza perdite di chicchessia. 

Vogliate per poco sospendere ogni sfavore- 
vole giudizio intorno alla mia onoratezza; i 
miei ostacoli sono semplicemente passeggeri 
e dovuti a circostanze fuori di ogni previdenza. 

Colla speranza di stringervi la mano fra 
breve, accettate intanto i miei distinti saluti. 

N. N. 



43. Lettera-circolare per cessazione di pagamento. 

Rispettàbile Signore, 

Crema, HO Dicembre 1898. 

Siamo oltremodo dispiacenti di farvi sapere 
che il bilancio annuale dei nostri libri, com- 
piuto or ora, reca un considerevole passivo, 
proveniente dai nostri impegni colla Casa Y. 



164 



Scritture (Vaffiri. 



Delle Lettere commerciali. 



165 



X. e Comp. di Livorno fallita da pochi giorni. 
Perciò ri troviamo costretti a sottomettere la 
nostra situazione alFimparziale esame dei no- 
stri creditori. Se essi lo giudicheranno oppor- 
tuno, noi siamo disposti a cedere la gestione 
e la liquidazione de' nostri affari ad ammini- 
stratori di loro fiducia, da essi delegati, come 
siamo pronti a cedere e consentire la vendita 
dei nostri beni immobili, il cui ricavo potrebbe 
intanto essere distribuito in acconto dei loro 
crediti. 

A tale scopo convochiamo per la fine del 
mese corrente nel nostro ufficio in Via V. E. 
n. 45, una riunione de' nostri principali cre- 
ditori, ed essendo voi tra questi, vi tacciauio 
viva preghiera a non mancarvi. 

Dalla vostra esperienza ed intelligenza di 
affari ci ripromettiamo che accoglierete bene- 
volmente le nostre proi)oste, fatte allo scopo 
di evitare, per la ((uiete e l'interesse di tutti, 
che buona parte del nostro attivo vada distrutto 
in spese legali ed in liti interminabili, o male 
distribuito da sentenze non sempre eque dei 
Tribunali. 

Vi presentiamo i nostri distinti osse(iui. 

N. N. e C. 



/ 



44. Lettera di riiigraziamento. 

Egregio e stimato Signore, 

Crema, 30 Dicembre 1898. 

Io non so in (jiial modo corrispondere alla 
generosità e bontà d'animo con cui accoglieste 
la mia domanda di accomodamento. Anche la 
sventura ha i suoi momenti di lelicità, e (|ue- 
sta volta mi accorgo d'aver trovato in mezzo 
ad essa un vero amico e benefattore. 

Voi vi siete incaricato di indurre ad nn ac- 
comodamento quelli tra i miei creditori che 
hanno relazioni d'affari colla vostra rispetta- 
bile Ditta, ed io approfitto di (lueste favorevoli 
disposizioni per presentarvene l'elenco coll'ara- 
montare dei loro crediti. 

Io faccio voti al Cielo che protegga sempre 
le vostre operazioni e vi tenga lontano da una 
disgrazia pari a quella che ha colpito me e la 
mia famiglia. Ma se in qualche circostanza, 
qualunque essa sia, voi aveste bisogno del mio 
aiuto, ricordatevi della riconoscenza e della 
gratitudine che in ogni tempo vi deve il vostro 

Devotiss. ed Obblig. Servo 

ìN. n. 



166 



Scritture cVaffari, 



45. Lettera di consiglio ad un g-iovaiie neg-oziante. 



Caro Signore^ 

Crema, 31 Dicembre 1898. 

Con la irradila vostra del 26 corrente voi 
domandate il mio parere circa la risoluzione 
presa di mettervi tra breve negli affari, e de- 
siderate che vi dica francamente (juali sieno 
i mezzi migliori coi ((uali potrete acipiistare 
credito alla vostra Casa ed ottenere una buona 
riuscita nella vostra impresa commerciale. 

Eccovi la mia schietta opinione in proposito. 

Io sono d'avviso che voi dovreste tardare 
ancora qualche anno prima di darvi al com- 
mercio ; ad ogni modo pensate innanzi tutto 
se possedete sutlìcienti cognizioni degli affari 
in generale, in particolar modo quella degli 
articoli nei (juali intendete di negoziare. 

Non è i)rudenza intromettersi troppo presto 
negli affari, perchè da giovani manca l'espe- 
rienza e i requisiti necessari per condurre a 
buon fine un'Azienda commerciale. Con ciò 
non voglio dirvi che dobbiate aspettare d'es- 
sere vecchio, no ; allora mancherebbe l'attività, 
l'energia ed il coraggio, doti principalissime 
in qualsiasi affare. L'incertezza e l'eccesso di 
precauzioni, derivanti dall'età matura, sono 



Delle Lettere commerciali. 



167 



causa talvolta che si lascino perdere le più 
favorevoli occasioni di buoni affari, e possono 
anche condurre alla rovina. 

E necessario aspettare il tempo opportuno 
e non mettersi nei commercio in momenti di 
crisi commerciali o politiche, come altresì è 
indispensabile che il vostro capitale non sia 
insufficiente per gli affari che vorrete intra- 
prendere, tenendo pur conto delle spese che 
occorrono per il mantenimento della vostra ta- 
miglia. Una Casa nuova non può subito con- 
tai^e sul credito; occorre tener sempre una 
certa somma in riserva, destinata alle cam- 
biali di ritorno. 

Piuttosto che associarvi ad altri, preferite 
sempre lavorare da voi, salvo occasioni van- 
taggiosissime. I vostri libri devono essere te- 
nuti in giornata, e li dovete consultai*e di so- 
vente, che troverete in essi i più saggi (consi- 
glieri. Conviene inoltre formarsi un conveniente 
stile epistolare, perchè una buona corrispon- 
denza è apprezzata in qualsiasi professione e 
specialmente nella mercatura in cui trattasi 
di robe e di denaro. 

Siate imparziale e circospetto se vi occorre 
talvolta di dover dare informazioni su altre 
Case di commercio ; in ogni caso dichiarate di 
darle senza vostra responsabilità e mandatele 
in un foglio di carta separato, senza data e 



168 



Scritture daffari. 



Delle Lettere commerciali. 



\m 



senza firma, e ((iiesto per evitare dispiaceri 
che ne possono derivare. 

Non tardate mai a rispondere alle lettere 
che ricevete; è una attenzione dovuta airli in- 
teressi de' vostri corrispondenti, dalla ((uale 
trarrete soddisfazioni e vantaggi. Fate in modo 
che le vostre relazioni sieno sempre con Case 
di primo ordine, ma tenetevi in guardia verso 
(juelle di dubbia lama e solvibilità, se non vo- 
lete che il vostro credito venga meno nella 
stima de' vostri corrispondenti. 

Nel trattare i vostri allori siate gentile ed 
urbano, se pur desiderate aver amici che sieno 
disposti a lavorirvi nei inomenti difficili e ca- 
lamitosi; non insuperbite nei casi di prospera 
fortuna, uè disprezzate gli insuccessi, e ricor- 
datevi sempre che un rovescio inaspettato ri- 
duce i milioni al nulla. 

Siate esatto e puntuale nell'adempiere i vo- 
stri impegni; comperate e vendete per (juanto 
si può a pronti contanti, o al più breve tempo 
possibile. Adottando questa massima eviterete 
di trovarvi impigliato in affari di lunga du- 
rata, che alle volte riescono fatali. I temerari 
e gli inconsiderati fanno fortuna per caso e la 
loro fortuna dura poco, e perciò voi procurerete 
di non intraprendere veruna cosa di qualche 
importanza senza avere prima riflettuto e pon- 
derato a 1 un ITO. 



\ 



I 



Dato il caso che vi aveste a trovare in cri- 
tiche circostanze, chiedete consiglio a qualche 
amico provato, scelto possibilmente tra quelli 
che si sono trovati in casi consimili. La troppa 
fiducia di voi medesimo potrebbe produrre de- 
plorevoli conseguenze. 

Procurate in ogni tempo di condurre una 
vita regolata ed irreprensibile sotto ogni rap- 
porto, stabilite un giusto limite alle vostre 
spese, e tenete a mente che è più facile ri- 
sparmiare che guadagnare. Siate assiduo, la- 
borioso ed onesto, e voi col vostro ingegno, 
col vostro l)uon volere, potete star sicuro di 
arrivare a prospera fortuna. 

Tuttavia qualunque possa essere l'esito dei 
vostri affari, quando voi avrete agito con pru- 
denza e rettitudine, non vi mancherà certo 
l'approvazione intima di voi stesso, ed anco la 
stima dei vostri concittadini e di tutti gli 
onesti. 

Frattanto vi sono grato della fiducia che mi 
avete dimostrata, e vi prego di aggradire i più 
cordiali saluti e gli auguri di prosperità del 
vostro affezionatissimo 

N. N. 



^ 



170 



Scritture d'affari. 



.\ 



Di altre Scritture d'affari. 



ìli 



XXV. — Di altre Scritture d'affari. 

Molte altre sono le scritture importanti 
a conoscersi, quali sarebbero il Conto di 
compera e di vendita, la Nota di vendita 
e di spedizione, la Polizza di carico, il 
Conto corrente, ecc., — il Mutuo, l'Enfi- 
teusi, il Comodato, il Pegno, il Deposito, 
le Assicurazioni, le Società, e simili; ma 
talune di queste scritture formano ma- 
teria a parte spettante alla Computisteria, 
altre vogliono essere compilate con tutte 
le formalità volute dalla legge, e quindi fa 
d'uopo ricorrere ai Procuratori od ai Notai. 

Pertanto omettendo qui di parlare di sif- 
fatte scritture, ci limiteremo a dare alcuni 
cenni intorno alla composizione dei Tele- 
grammi, di cui il più delle volte si ser- 
vono i negozianti nelle loro corrispondenze 
commerciali. 

Telegramma, secondo che indica la pa- 
rola stessa, è quel breve scritto che si tra- 
smette quasi istantaneamente a persone 
lontane per mezzo del telegrafo. 

I telegrammi devono essere scritti nel 



) 



modo più conciso, chiari ed intelligibili, e 
quindi nella compilazione di essi è neces- 
sario sapere le seguenti regole: 

a) Ogni parola di sette sillabe conta 
per due parole ; 

6) Un numero di sei cifre conta per 
due parole ; 

e) Un punto tra le cifre di un nu- 
mero lo fa considerare per due numeri ; 

d) Ogni lettera maiuscola, contras- 
segno di cassa, di sacco od altro, è consi- 
derato come parola; 

e) Nel numero delle parole tassabili 
si computano il testo, l'indirizzo, la firma, 
non la data. 

Si noti però che in un telegramma si 
possono unire due o più parole in una, 
come ad esempio : Sanmartino per San 
Martino, Montalbano per Monte Albano, 
Casalmonferrato per Casale di Monferrato, 
ecc. ; e così pure sopprimere preposizioni, 
congiunzioni, articoli, ed altre parole facili 
a sottintendersi, come si può vedere negli 
esempi che seguono (1). 



(1) Riportiamo qui la Tariffa dei telegrammi che si 



172 



Scritture d'ojffari. 



1. Telegramma. 



A. B, — riarsala. 

Spedite sollecitamente solita prima qualità 
ciiKine fusti vino Marsala. 

N. T^. . 



N. N. 



RISPOSTA. 

(Jrema. 



Spedito oggi Genova piroscafo Coìomho dìH[ne 
fusti vino Marsala prima (lualità. 

A. B. 



2. Telegramma. 

C. D. e Camp, — Napoli, 

Viaggiatore H. Y. presentaci vostra creden- 
ziale L. 5000. — Paghiamo? 

N. N. 



trasmettono neirinterno dello Stato 





Per 


Per ogni 


Teledrammi» 


1 5 parole. 


parola in più 


Ordinario 


T.. 1.00 


L. 0,05 


Urgente 


* 3,00 
» 0,50 


* 0,15 
» 0,05 


Conten. i resoconti parlam. 


Neirinterno della città . . 


* 0.50 


» 0,05 


Semaforico 


* 1,00 


» — 


Per vaglia telegrafico . . 


* 1,00 


» — 



DI altre Scritture cV affari. 



173 



RISPOSTA. 



N. N. — Crema. 

Pauate liberamente credenziale L. 5000 nostro 

Via.2:.i2:iatore H. Y. 

C. D. e Comp. 



oc 



3. Telegramma. 

E. F. — Livorno. 

Possiamo trarre cambiale 
L. 10,000 codesta piazza? 



tre mesi data 

K N. 



RISPOSTA. 



N. N. — Crema. 

Onoreremo vostra tratta L. 10,000 tre mesi 

data, (luesta piazza. 

^ ^ E. F. 



4. Teledramma. 



■«ii|, 

i»riiif' 



6r. H. e Comp. Banchieri. — Roma. 

Comperate primo corso, fine corrente mese. 
Lire mille Rendita italiana. 



174 



Scritture d'affari. 



RISPOSTA. 



N. N. — Crema. 

Comperammo conto vostro Lire mille Ren- 
dita italiana, 98.45. 

G. H. e Comp. 



5. Telegrainnia. 

L. M. Negoziante. — Torino. 

Offriamo carico Riso nostrano 800 sacchi, 
L. 38 ((nintale, pagamento 30 f?iorni vista. Te- 
Iej?rarate. 

N. N. 



RISPOSTA. 



N. N. — Crema. 

Non (^onvienci vosti'a offerta 800 sacchi Riso 
nostrano L. 38 ((nintale. 

L. M. 



ELENCO ALFABETICO 



DKLLK 



PRINCIPALI VOCI E MANIERE DI DIRE 



DEL LINGUAGGIO COMMERCIALE 



Accettazione, nel linguaggio commerciale 
e bancario significa la promessa scritta di pa- 
gare alla relativa scadenza rammentare di una 
cambiale, ed è diretta o per intervento, secon- 
dochè é fatta dalla persona su cui la cambiale 
è tratta (trattario), ovvero da un terzo che si 
obbliga di pagare la cambiale nel caso che il 
trattario non soddisfi al pagamento. Questa pro- 
messa si esprime con la parola accetto, seguita 
dalla firma dell'accettante, ed anche con la sola 
di lui firma apposta sulla cambiale. 

Accomandante, è colui che in qualità di 
semplice capitalista non responsabile sommi- 
nistra i fondi ad uno o più soci solidali senza 
poter far parte della ragione sociale né inge- 



176 



Scritture cVaffari. 



rirsi nella amministrazione della società; acco- 
mandatario, quegli che riceve i capitali in ac- 
comandita e sotto il cui nome é amministrata 
l'azienda sociale. 

Accreditante, é la persona che rilascia una 
lettera di credito, accreditato chi la riceve e la 
consecrna, accreditario chi deve somministrare 
il denaro in essa indicato. 

Agente, rappresentante di qualche Casa com- 
merciale ; agente di cambio, mediatore autoriz- 
zato alla trattazione degli effetti pubblici. 

Aggio, differenza che esiste fra il valore no- 
minale ed il valore reale delle monete, o fra le 
monete di uno stesso Stato per la diversa lega 
di cui sono fatte, o fra il valore della moneta 
e la carta monetata messa in circolazione. Di- 
cesi anche il maggior prezzo a cui sono nego- 
ziati in Borsa i valori industriali in confronto 
del loro valore d emissione. 

Aggiotaggio, il rialzo o il ribasso dei fondi 
pubblici o dei titoli di credito, promosso con 
false notizie, coalizioni di speculatori di Borsa, 
o con altri mezzi illeciti. 

Aggiudicare, assegnare e cedere una cosa 
al miglior offerente in un'asta pubblica, o al 
creditore che ne abbia diritto, mediante il giu- 
dicato del Tribunale competente ; aggiudica- 
tario, colui che essendo rimasto il miglior of- 
ferente, viene dichiarato proprietario della cosa 
messa air asta ed air incanto, ed anche colui 
al quale viene trasferita la cosa che gli fu as- 
segnata dal Tribunale. 



Voci del linguaggio commerciale, 177 



Al bisogno oppure occorrendo, indicazione 
che viene apposta sulla cambiale, affinché una 
terza persona, in caso di non accettazione o di 
mancato pagamento, intervenga ad accettare o 
a pagare in luogo del trattario. ^ 

Ammortizzazione, modo di estinguere un 
prestito pagando una somma fissa di denaro a 
certe determinate e periodiche scadenze, il che 
si opera o per mezzo di estrazione a sorte, o 
per mezzo di annualità, o per mezzo di acquisti 
al corso. 

Appaltatore, quegli che mediante un com- 
penso stabilito si incarica di condurre a termine 
un'opera qualunque che sia domandata. 

Arbitraggio, giurisdizione attribuita a sem- 
plici privati per libera volontà delle parti, o in 
virtù di una disposizione speciale della legge, 
allo scopo di giudicare una determinata contro- 
versia, ed anche operazione con la quale si de- 
termina il cambio dei valori fra diverse piazze. 

Arbitrato, giudizio pronunciato da arbitri a 
cui le parti mediante una convenzione speciale, 
deferiscono la giurisdizione per decidere una 
data questione. 

A rischio e pericolo, espressione usata dagli 
spedizionieri per lasciare a carico dei commit- 
tenti ogni responsabilità per gli inconvenienti 
che possono derivare alle merci messe in viaggio. 

Armatore, chi é incaricato di corredare una 
nave del necessario, cioè dell'equipaggio, dei 
viveri, delle merci, ecc., per intraprendere una 
più o meno lontana spedizione. 

Maffioli. 12 



178 



Scritture d'affari. 



Articolo, nelFuso commerciale vale lo stesso 
di merce. 

Assegno, veggasi il libro al N. Xlll. 

Assicurazione, contratto pel quale una delle 
parti si obbliga verso Taltra, mediante il paga- 
mento di un premio, a risarcire le perdite ed i 
danni che ne potrebbero derivare da certi casi 
fortuiti o di forza maggiore, determinati nel 
contratto, o a pagare una data somma di de- 
naro secondo la durata e gli eventi della vita 
di una o più persone. Vi sono varie specie di 
assicurazioni, e cioè assicurazione contro i 
danni dell'incendio, assicurazione contro i danni 
della grandine, assicurazione sulla vita del- 
l'uomo, assicurazione per i trasporti di terra e 
di mare. 

A uso, espressione commerciale che in Italia 
indica un respiro di 30 giorni per il pagamento. 

Avallo, sicurtà che una persona presta a 
favore di un terzo, apponendo ad una cambiale 
o pagherò cambiario T espressione /^er avallo 
seguita dalla sua firma. 

Avaria, danno sofferto o spesa incontrata in 
un viaggio per la sicurezza di una nave o di 
un carico, e che viene pagato dal proprietario 
della cosa o dal suo assicuratore. 

Azienda, amministrazione di beni sociali, di 
case industriali, e simili. 

Azione, titolo nominale o al portatore che 
esprime la partecipazione ad un'impresa o so- 
cietà. 



Voci del lirif/uar/gio commerciale. 179 






. 



B 



Banca, istituto di credito le cui operazioni 
hanno per iscopo di avvicinare il capitale al 
lavoro, prendendo a prestito il danaro dai ca- 
pitalisti per imprestarlo sotto certe condizioni 
agli industriali, negozianti, imprenditori di opere, 
ecc. ; banchiere, chi compera e vende effetti 
pubblici, o riceve e dà a prestito denaro per ri- 
cavarne un utile. 

Bancarotta, specie di fallimento cagionato 
non da avvenimenti straordinari o impreveduti, 
ma da cattiva amministrazione e per colpa più 
meno grave del negoziante. È semplice ovvero 
fraudolenta secondo i diversi casi determinati 
dal Codice di Commercio, ed é punita con la de- 
tenzione da sei mesi a due anni se semplice, e 
con pena maggiore e cioè con la reclusione se 
fraudolenta. 

Baratteria, prevaricazione commessa dal ca- 
pitano o dairequipaggio di una nave o da altra 
persona del carico della nave stessa. 

Biglietto all'ordine, é lo stesso che pagherò 
cambiario, vedi N. Vili del libro; biglietto di 
Banca, titolo di credito che rappresenta la pro- 
messa di una Banca, autorizzata per legge al- 
l' emissione, di pagare a vista ed al portatore 
la somma indicata nel biglietto stesso. 

Bilancio, operazione annuale per la quale 
un negoziante pone a confronto il suo attivo 
col suo passivo^ deducendolo dalla chiusura dei 



180 



Scritture d'affari. 



conti sul libro mastro, ed è preventloo se fatto 
in principio d'anno sui probabili incassi e sulle 
probabili spese, per avere una nornna sulle sue 
operazioni commerciali, ed è consuntivo se 
chiusi i conti della sua azienda in fin d'anno 
se ne riporta il risultato finale ad un nuovo 
esercizio. 

Bordereau, termine bancario francese, che 
significa distinta o nota esplicativa e partico- 
lareggiata, articolo per articolo, di pagamenti 
fatti o ricevuti, come di effetti accettati o ri- 
messi. 

Borsa, riunione giornaliera ed anche luogo 
a cui in determinate ore della giornata conven- 
gono banchieri, negozianti, capitani di mare, 
agenti di cambio, mediatori e privati, sotto la 
sorveglianza della Camera di Commercio ed 
Arti, per trattare chi di compera e chi di ven- 
dita di fondi pubblici, di cambiali, di merci, ecc. 
Listino di Borsa, è Telenco ufficiale del prezzo 
dei valori pubblici al chiudersi della Borsa per 
la giornata o per la fine del mese in cui av- 
viene la chiusura dei conti ed il saldo delle 
varie partite di dare ed avere per parte dei 
giuocatori di Borsa. Listino dei cambi, quello 
in cui sono indicati i cambi delle tratte secondo 
la domanda e l'offerta fatta in Borsa. 

Buono, nome generico dato a qualunque pro- 
messa di pagamento ; buoni del tesoro, titoli 
emessi dal Ministero delle Finanze per il ser- 
vizio di tesoreria sotto forma di obbligazioni 
nominative girabili e pagabili a scadenza fissa 
insieme con ^li interessi. 



Voci del linguaggio commerciale, ISl 



Cabotaggio, navigazione e commercio fatto 
lungo le coste da capo a capo, da porto a porto, 
in opposizione alla navigazione di lungo corso, 
e cioè fra paesi divisi da oceani e da mari, e 
può essere di grande o piccolo cabottaggio. 
Questo nome è derivato dai viaggiatori vene- 
ziani, fratelli Sebastiano e Giovanni Caboto, che 
nel secolo XVI scopersero buona parte del- 
l'America settentrionale. 

Cambio, commercio di danaro o degli effetti 
cambiari che lo rappresentino, come pure il 
prezzo a cui il denaro o gli effetti sono nego- 
ziati in Borsa ; Cambiovalute o cambista, chi 
fa professione di comperare o vendere monete 
di varie specie allo scopo di trarne un utile. 

Camera di Commercio, istituzione od ufficio 
composto di commercianti, industriali^ agricol- 
tori, ecc., che ha per iscopo di promuovere e 
tutelare gli interessi del commercio ; Camera 
di compensazione, ufficio di liquidazione o di 
giraconti di un numero illimitato di banchieri, 
industriali e negozianti. 

Capitano, chi è preposto al comando di una 
grossa nave per lontana navigazione. 

Cappa, diritto o compenso che i capitani di 
bastimento sogliono percepire per ogni tonnel- 
lata di merce caricata su di esso, in ragione 
di un tanto per cento che talora si stabilisce 



182 



Scritture rVaffarì. 



in premio della buona attenzione e custodia 
usata al carico. 

Carta o divisa, denominazione generica per 
indicare cambiale ; Carte o divise estere, sono 
le cambiali tratte su piazze estere e pagabili 
all'estero. 

Cartelle di rendita, titoli dei fondi pubblici 
che possono essere nominativi o al portatore, 
emesse dallo Stato quando contrae prestiti col 
pubblico. 

Cedole, ed anche coupons in francese, sono 
quei piccoli mandati per il pagamento degli in- 
teressi semestrali od annuali che si staccano 
dalle cartelle di rendita e dalle obbligazioni al 
portatore, e che si riscuotono dai possessori 
alle tesorerie dello Stato o alle casse di qualche 
società che ha emesso le obbligazioni. 

Chèque in francese, e Check in inglese é lo 
stesso che assegno bancario. (Vedi N. VI del 
libro). 

Certificato, scritto che fa fede di alcuna cosa, 
(vedi N. X) ; Certificato di registro, documento 
che comprova la proprietà e la nazionalità di 
una nave mercantile, e che è rilasciato al ca- 
pitano della nave dalla autorità marittima che 
tiene il registro ; Certificato di stazzatura, do- 
cumento rilasciato dall' ufficio di porto al ca- 
pitano per attestare la portata o la capacità 
della nave. 

Collo, in commercio significa cassa, balla, 
sacco, fusto, ecc. 

Commercio, scambio dei prodotti, delle merci, 



Voci del linguaggio commerciale. 183 



\ 



o dei fondi pubblici allo scopo di trarne gua- 
dagno; Commerciante, chi esercita atti di com- 
mercio secondo la ìeo^^Q. 

Commesso, quegli al quale è affidata qualche 
commissione od incarico; commesso di negozio, 
colui che è preposto a vendere al minuto la 
merce con facoltà di esigerne il prezzo di ven- 
dita all'atto della consegna della merce stessa; 
Commesso viaggiatore, colui che è mandato in 
luoghi più o meno lontani con facoltà di trat- 
tare gli affari e fare operazioni di commercio 
in nome e per conto della Casa mittente. 

Commissionario, quegli al quale é affidata 
una commissione di compera o di vendita per 
conto altrui, e che ha diritto ad una provvi- 
gione sugli affari contratti ; Commissione, specie 
di mandato che ha per oggetto la trattazione 
di aff*ari commerciali per conto del mittente. 

Compositori, arbitri autorizzati ad istruire 
un processo e pronunciare il giudizio definitivo 
che dicesi lodo, senza le solite formalità di pro- 
cedura giudiziale e senza che si possa ricorrere 
in appello o presentare ricorso in Cassazione. 
Compromesso, atto col quale le parti fanno 
constare del loro consenso per la stipulazione 
definitiva di un contratto qualsiasi, ed anche 
quell'atto con cui le parti conferiscono una giu- 
risdizione eccezionale ai semplici privati detti 
arbitri o compositori, per decidere certe conte- 
stazioni che per regola dovrebbero essere decise 
dai Tribunali. 
Concordato, convenzione che i creditori, se- 



184 



Scritture rraffari. 



Voci del Unqunqrjio commerciale. 1S5 



condo le formalità volute dalla legge, stabili- 
scono col fallito, e per la quale fanno cessare 
o sospendere il processo commerciale, non però 
quello penale, restringendo i loro diritti, sia per 
rammontare dcji crediti, sia per il tempo della 
scadenza, sia per le forme del pagamento, con 
lo scopo di ottenere più pronta soddisfazione 
dei loro diritti. 

Coniazione, fabbricazione delle monete che 
si fa nelle zecche, per conto dello Stato o del 
Governo. 

Consolato, istituzione che ha per iscopo 
principale di proteggere i propri concittadini 
ed il commercio nazionale all'estero. 

Conto, vedi N. 1 del libro ; Conto corrente, 
stato del dare e dell'avere in cui si trovano ri- 
spettivamente due commercianti riguardo alle 
somme ricevute o pagate V uno per V altro ; 
Conto di ritorno, quello delle spese di protesto 
o d'altro per mancanza di accettazione e di pa- 
ixamento di una cambiale. 

Contratto, lo stesso che convenzione ; Con- 
tratto a premio, convenzione stabilita con Ta- 
gente di cambio per la quale il compratore di 
fondi pubblici, di valori industriali o di merci, 
si riserva la facolbà di rescindere il contratto 
perdendo il premio pattuito ; Contratto a ter- 
mine per liquidazione, quello che fa l'agente 
di cambio mentre compera per un terzo da 
una persona qualsiasi e per un prezzo stabilito, 
fondi pubblici o valori industriali da consegnare 
o da pagare a una data scadenza. 



i,' 



Contro assegno, somma di cui è aggravata 
la merce spedita dal mittente e da pagarsi dal 
destinatario all'atto della consegna della merce 

stessa. 
Corona, moneta di Svezia e Norvegia che 

vale L. 1,38. 

Corso, il prezzo effettivo di 5, 4 V2 ^ '^ li^'^ 
di rendita ; Corso alla pari, il prezzo dei titoli 
di credito eguale al valore nominale. 

Credenziale, lettera che si rilascia ad un 
commesso o cliente per accreditarlo di una data 
somma presso uno o più corrispondenti. 

Curatore del fallimento, colui che è nomi- 
nato dal Tribunale per amministrare il patri- 
monio di un fallito sotto la direzione del giudice 
deleu'ato. 



Debito pubblico, è quel complesso di somme 
che lo Stato deve al pubblico in conseguenza 
di prestiti da lui contratti in critiche circostanze 
per sopperire ai grandi bisogni di denaro, ed 
è di due specie : consolidato e redimibile. 11 
debito consolidato è quello che rappresenta lo 
ammontare nominale di tutti i prestiti non rim- 
borsabili contratti e per i quali lo Stato rilascia 
le cartelle di rendita al 5 e 3 7o. Il debito re- 
dimibile o fluttante è l'ammontare delle somme 
rimborsabili, ricavate da emissione di buoni 
del Tesoro che portano un interesse macrgiore 



18B 



Scritture cVaffari. 



o minore a seconda della più vicina o lontana 
scadenza. 

Del credere, provvigione che si accorda ai 
banchieri, ai commissionari o ad una persona 
qualsiasi che garantisce per altri Tadempimento 
di un'obbligazione, il pagamento di una cam- 
biale o il prezzo delle merci vendute. 

Delegazione, in commercio ha presso a poco 
lo stesso significato di assegno bancario o di 
ordine in derrate. 

Deporto, vendita a contanti degli effetti pub- 
blici per ricomperarli immediatamente a ter- 
mine per un prezzo minore. 

Derrate, sono le merci in generale e i pro- 
dotti alimentari ; Ordine in derrate, specie di 
cambiale in cui invece della somma di denaro 
da pagarsi, è indicata la qualità e la quantità 
della merce che si deve consegnare. 

Divisore fisso, è quel numero che serve a 
trovare facilmente Y interesse di un capitale 
qualsiasi, e si ottiene quando il tempo è espresso 
a mesi, moltiplicando il 100 capitale di un anno 
per 12 o per 360 se é espresso a giorni, e di- 
videndo il prodotto per il tasso o tanto 7„ de- 
terminato. 

Dollaro, moneta d'oro degli Stati Uniti di 
America. 

Dramma, moneta greca che equivale a L. 1. 



E 



Economia, scienza che studia i mezzi di ben 



Voci del linguaggio commerciale. 187 



amministrare le ricchezze del paese, ed anche 
il prudente risparmio dei beni patrimoniali di 
cui Tuomo può disporre. 

Effetti di commercio, titoli negoziabili per 
mezzo di girata, come cambiali, pagherò cam- 
biari, fedi di credito, ecc. 

Embargo, voce spagnuola che significa proi- 
bizione fatta da una potenza in tempo di guerra, 
per precauzione o per rappresaglia, di lasciar 
uscire dai propri porti le navi di bandiera ne- 
mica o neutrale. 

Emporio, in inglese dock, magazzino in cui 
si mettono in deposito le merci importate dal- 
Festero e quelle che si esportano, finché arrivi 
il tempo di venderle. 

Equipaggio, denominazione che comprende 
tutto il personale della nave, cioè il capitano, 
il padrone, gli ufficiali, i mozzi, gli operai in- 
dicati nel ruolo fatto secondo il regolamento di 
marina, ed ancora i macchinisti, i fuochisti, e 
tutti quelli che sono impiegati al servizio della 
nave e delle macchine a vapore. 

Esecuzione, in commercio significa quel com- 
plesso di atti prescritti dalla legge mediante i 
quali si procede al sequestro, al pignoramento 
o alla vendita dei beni spettanti al debitore; 
nel linguaggio bancario vorrebbe indicare li- 
quidazione anticipata. 

Essere allo scoperto, vuol dire aver fatto 
anticipazioni in conto corrente senza garanzia; 
vendere allo scoperto, significa vendere un ti- 
tolo che non si ha e che non si potrà conse- 



188 



Scritture (Vatfari, 



gnare se non comperandolo prima della liqui- 
dazione mensile. 



Fallimento, stato giuridico del negoziante il 
quale ha cessato di farei suoi pagamenti quando 
sia riconosciuto e dichiarato con sentenza del 
Tribunale competente, o sulla domanda del com- 
merciante stesso, o da uno o più dei suoi cre- 
ditori, od anche d'ufficio del Tribunale; Falli- 
mento doloso, lo stesso che bancarotta. 

Fare i fondi, significa rimettere i denari per 
il pagamento di una cambiale; Fare punto, so- 
spendere col consenso dei creditori i pagamenti 
per mancanza di denaro. 

Fatali, si dicono i giorni entro cui si possono 
fare maggiori offerte di quelle che risultarono 
in un precedente incanto. 

Fattura, scritto in cui sono notate somma- 
riamente le merci che il fabbricante o nego- 
ziante venditore consegna o spedisce al com- 
pratore. Vedi N. 1 del libro. 

Fede di credito, dichiarazione rilasciata da 
una Banca, da cui risulta che è stato fatto nella 
Banca stessa il versamento di una somma da 
una data persona, alla quale, o all'ordine della 
quale la Banca si obbliga di pagare la somma 
medesima presso la sua sede principiile o presso 
qualche sua succursale. Fede di deposito, è 
quello scritto in cui si attesta che fu fatto il 
deposito di una merce in un magazzino gene- 



Voci del linguaggio commerciale, 189 



rale ed é trasmessibile mediante girata, e però 
dicesi con termine inglese Vaglia di Dock. 

Finanze, il complesso delle entrate e delle 
spese pubbliche, ed anche lo stato economico 
dei privati. 

Fiorino nuovo, moneta austriaca del valore 
di L. 2,46; Fiorino v. g. m., moneta della Ger- 
mania inferiore di L. 2,11 ; Fiorino olandese, di 
L. 2,09. 

Fondi pubblici, il complesso dei titoli di cre- 
dito rappresentanti il debito dello Stato; Fondi 
privati, le varie specie di titoli di credito emessi 
dalle Società private industriali e commerciali. 



G 



Girata, atto col quale si trasferisce da una 
persona ad un'altra la proprietà di certi effetti 
di commercio, come sarebbero le cambiali, le 
fedi di credito o di deposito, la lettera di porto, 
la polizza di carico, ecc. 

Giuocare al rialzo o al ribasso, vuol dire 
concludere in Borsa contratti aleatori o di sorte, 
in modo che il guadagno dipenda dal rialzare 
o ribassare del prezzo dei fondi pubblici o di 
certi valori industriali nel giorno fissato per la 
loro consegna. Giuoco di Borsa, è quella specie 
di contratto che si fa in Borsa allo scoperto, 
cioè comprando o vendendo per un determinato 
prezzo e in un giorno fissato, valori che il ven- 
ditore non possiede o che il compratore non 
può pagare al giorno del contratto. 



190 



Scritture (Vaffari. 



Gran libro del Debito pubblico, quello nel 
quale sono inscritti i nomi di coloro ai quali 
è intestata la rendita nominativa, o nel quale 
è indicata la rendita al portatore a carico dello 
Stato, nonché i cambiamenti che nell' una o 
nell'altra si introducono secondo le forme sta- 
bilite dalla legge. 



Impresario, • lo stesso che appaltatore, ira- 
prenditore, ecc. 

Industria, complesso degli sforzi e dei mezzi 
che r uomo adopera per accrescere il valore 
della materia prima ; ed é agricola, manifattu- 
riera, metallurgica, ecc. 

Interesse, compenso dovuto a chi presta o 
mutua una somma di denaro da restituirsi dopo 
un dato tempo, e dicesi anche frutto o rendita. 

Intervenzione, pagamento di una cambiale 
protestata fatto coli' intervento di una terza 
persona. 

In solido, frase che indica essere tenuto in- 
sieme con altri al pagamento di un debito o 
all'osservanza di un contratto. 

Inventario, vedi N. XX del libro. 

Ipoteca, diritto che il creditore fa inscrivere 
legalmente sui beni immobili del debitore per 
assicurare il suo credito. 



Voci dei ìingfiar/r/io commerciale. 101 



Lega, quella certa quantità di metallo infe- 
riore che si mescola nelle monete con l'oro e 
l'argento per dar loro maggior durezza e con- 
sistenza. 

Lettera di cambio, lo stesso che cambiale; 
Lettera di porto o di vettura, vedi N. V del 
libro ; Lettera di rappresaglia, quella che in 
tempo di guerra autorizza i capitani di nave 
ad aggredire le navi di una potenza nemica o 
neutrale per impadronirsene. 

Liquidazione, scioglimento di un' impresa, 
di una società, di un negozio, di un affare qual- 
siasi, che si fa realizzando l'attivo per mezzo 
di cessioni o di vendite, e pagando il passivo. 
In Borsa è il bilancio che fanno alla fine di 
ogni mese gli agenti di cambio tra loro per 
pareggiare rispettivamente le partite di compera 
e di vendita eseguite, saldandone la differenza 
e consegnandosi i relativi valori o titoli di 
credito. 

Lira sterlina, moneta inglese che vale ita- 
liane L. 25,22. 



M 



Mandato, in senso giuridico é lo stesso che 
procura, vedi N. XIV del libro ; nel significato 
commerciale e amministrativo equivale a or- 
dine di pagamento, vedi N. V del libro. 



102 



Scrutare cVaffari. 



Voci del linguaggio commerciale, 193 



Marco .imperiale, moneta della Germania 
che vale L. 1,23. 

Mediatore, quegli che è incaricato di con- 
chiudere un'operazione commerciale. I media- 
tori autorizzati per legge alla trattazione dei 
valori pubblici si dicono agenti di cambio. 

Mercuriale, listino dei prezzi praticatisi in 
un mercato di derrate. 

Milreis, moneta portoghese che vale L. 5,59. 

Moratoria, sospensione della procedura com- 
merciale del fallimento che il Tribunale dopo 
aver sentito i creditori può concedere al fallito, 
il quale ne abbia fatto istanza, giustificando con 
valide prove che la cessazione dei pagamenti 
fu conseguenza di fatti straordinari e che Tat- 
tivo supera il passivo. 

Morosi, debitori che non soddisfano i loro 
impegni alle scadenze stabilite. 



N 



Noleggio, contratto di locazione di cose mo- 
bili ed anche di una nave per una data desti- 
nazione e per un tempo determinato. 

Nota, lo stesso che fattura o distinta, vedi 
N. 1 del libro ; Nota di pegno, scritto che si 
rilascia con la fede di deposito relativamente 
alle merci entrate in un magazzino; Nota di 
spedizione, vedi N. V del libro. 



O 



Obbligazione, titolo al portatore che rappre- 
senta una parte dei debiti dello Stato o di una 
Società privata. (Vedi anche n. XII del libro). 

Omologazione, conferma giudiziale e neces- 
saria a certi atti perchè possano divenire ese- 
cutivi. 

Onere, complesso di quei pesi e di quei di- 
spendi che sono a carico delle sostanze e dei 
proventi. 

Oscillazione, movimento di rialzo e di ribasso 
che subisce il prezzo dei valori. 



Pagherò cambiario, vedi N. Vili del libro. 

Pegno, specie di contratto per il quale un 
creditore acquista il diritto di farsi pagare con 
privilegio sopra la cosa consegnatagli dal de- 
bitore. 

Pesetas, moneta spagnuola che vale L. 1,00. 

Piastra, moneta turca che vale L. 0,22. 

Polizza di assicurazione, scrittura per con- 
tratto di assicurazione; PoZ/^-s^a c/i" carico, quella 
che riguarda il trasporto delle merci per mare 
col mezzo di una nave. 

Porto franco, porto di mare dove le merci 
rimangono in deposito senza pagare dazio o do- 
gana ; Porto affrancato, spesa del trasporto pa- 
gata dal mittente alFatto della spedizione; Porto 

Maffioli. 13 



194 



Scritture d'affari. 



Voci del linguaggio commerciale. 195 



assegnato, spesa del trasporto da pagarsi dal 
destinatario all'atto della consegna della merce. 

Prelazione, preferenza che la legge accorda 
in certi determinati casi al creditore per il pa- 
gamento del suo credito sui beni mobili od im- 
mobili del debitore, i quali sono vincolati alla 
garanzia del credito per ragioni di pegno o di 
ipoteca. 

Prescrizione, facoltà accordata dalla legge 
sotto determinate condizioni, per cui trascorso 
un certo lasso di tempo, il debitore si libera 
dall'adempimento della sua obbligazione, o ac- 
quista un diritto di società, di possesso o di 
proprietà sopra una data cosa. 

Prezzo di emissione, quello che si stabilisce 
all'emissione di prestiti pubblici o di azioni per 
la costituzione di qualche società. 

Pro rata, espressione commerciale usata per 
indicare che ogni creditore o debitore riscuoterà 
o pagherà in proporzione del proprio credito 
o debito. 

Protesto, atto che si fa per mezzo di un 
notaio od usciere, e per il quale il possessore 
della cambiale prova l'adempimento di ciò che 
è necessario per procurarne l'azione cambiaria, 
cioè la presentazione fatta a tempo ma riuscita 
vana, della cambiale per l'accettazione e per il 
pagamento. 

Provvigione, compenso dovuto al Commis- 
sionario per la compera o la vendita eseguita 
d'ordine e per conto di un committente. 



- •Il 



Quietanza, vedi N. II del libro. 

Quotazione, ammissione di un dato valore 
ad essere commerciato in una data Borsa di 
commercio, come pure la determinazione del 
prezzo corrente dei valori inscritti in un listino 
di Borsa. 



R 



Regresso, facoltà di rivalersi contro altri di 
checchessia. 

Rendita perpetua, quella del Debito Pub- 
blico consolidato. 

Ricevuta, vedi N. Ili del libro. 

Rivalsa, nuova lettera di cambio tratta a 
vista sopra il traente o sopra uno dei giratari, 
per la quale il possessore di una cambiale pro- 
testata, si fa pagare la somma che gli è dovuta. 

Rublo, moneta russa che vale L. 3,99. 

Rubrica, specie di repertorio o indice dei 
nomi delle persone con le quali un commer- 
ciante ha relazioni di affari. 



Sconto di Banca, ritenuta fatta sopra la 
somma espressa in un effetto commerciale da 
chi se ne fa acquirente o concessionario prima 
della sua scadenza ; Sconto cVuso, quello fisso 



196 



Scritture cVaffari, 



e determinato in alcune piazze per le merci 
vendute e pagate; Sconto commerciale, ribasso 
che si accorda sulla vendita delle merci. 

Sindacato dei mediatori, collegio non mi- 
nore di 6 né più di 18 fra mediatori e agenti 
di cambio, eletti dalla assemblea generale di 
coloro che sono inscritti nella Camera di com- 
mercio, al qual collegio è affidato Tincarico di 
vigilare sull'azione dei mediatori e degli agenti 
di cambio e denunciare alle deputazione di 
Borsa i contravventori alle leggi ed ai regola- 
menti che riguardano il loro ufficio. 

Sindaco di società, colui che socio o non 
socio, sotto la responsabilità del mandatario é 
incaricato di sorvegliare la regolare tenuta dei 
libri sociali, della cassa, l'esistenza dei titoli e 
dei valori depositati, di rivedere i bilanci e di 
curare che gli amministratori osservino le di- 
sposizioni della legge e dello statuto sociale. 
Sindaco di fallimento^ quegli che é incaricato 
di rivedere le ragioni di un commerciante o di 
un negoziante fallito per renderne conto ai cre- 
ditori. 

Società anonima, quella nella quale le ob- 
bligazioni sociali sono garantite soltanto deter- 
minatamente da un dato capitale, e ciascun 
socio non è obbligato che per la sua quota e 
per la sua azione. Società in accomandita, quella 
in cui le obbligazioni sociali sono garantite 
dalla responsabilità illimitata e solidale di uno 
o più soci accomandatari, e dalla responsabi- 
lità limitata ad una data somma, che può anche 






Vo^ì del Jingiiar/gio comrn^r'^iale. 197 



4 



essere rappresentata da azioni di uno o più 
soci accomandanti. Società in nome collettivo, 
quella costituita da due o più soci obbligati in 
solido per le operazioni fatte in nome e per 
conto della società sotto la firma da essa adot- 
tata o ragione sociale della quale possono far 
parte i soli nomi dei soci o delle loro ditte. So- 
cietà in partecipazione, quella per la quale un 
commerciante o una società commerciale dà 
ad una o più persone o società una partecipa- 
zione negli utili e nelle perdite di una o più 
operazioni o anche deir intero commercio. 

Socio capitalista, colui che emette il capi- 
tale per un'industria o per un commercio qual- 
siasi, e si associa ad una persona che abbia 
cognizioni tecniche per condurre e dirigere la 
azienda. Socio d'industria^ quello che sprovvisto 
di capitali per esercitare il commercio o un'in- 
dustria di cui ha cognizioni tecniche, si associa 
ad un capitalista. 

Sofferenza, voce commerciale per indicare 
lo stato di un effetto, in cui gli obbligati non 
hanno fatto il pagamento. 

Solvibile, colui che ha mezzi per soddisfare 
i suoi debiti ; meglio solvente. 

Spedizioniere, quegli che s'incarica di far 
trasportare le merci da un luogo ad un altro 
per conto altrui tanto per via terrestre che na- 
vigabile. 

Specifica, lo stesso che fattura, distinta, ecc. 
Vedi N. 1 del libro. 

Stallia, dimora che fa una nave in porto 



198 



Scritture daffari. 



durante la quale un capitano si obbliga di te- 
nere il bastimento a disposizione del caricatore 
o ricevitore della merce. 

Stazzatura, misura della portata o della ca- 
pacita del bastimento. 

Stilare, voce commerciale che significa com- 
pilare. 

Stivaggio, competenza dovuta agli stivatori; 
stivare, disporre opportunamente le merci nello 
spazio del bastimento destinato al carico. 

Stornare, trasportare un articolo da un conto 
ad un altro per correggere un errore di scrit- 
turazione. 



Tagliandi, lo stesso che cedole o coitpons. 

Tallero, moneta prussiana che vale L. 3,70. 

Tara, tutto ciò che va unito alla merce e che 
viene difalcato perchè non serve alFuso cui la 
merce é ordinata. 

Tariffa, lista dei vari prezzi assegnati alle 
merci per norma di chi deve vendere e com- 
perare. 



U 



Uso cambiario, periodo di tempo accordato 
per il pagamento degli effetti ed anche delle 
merci, che generalmente è da trenta giorni a 
sei mesi. 



Voci del linguaggio commerciale. 199 



V 



Vitalizio, lo stesso che costituzione di rendita 
vitalizia. Vedi N. XVII del libro. 



Zavorra, materia pesante come pietre, ghiaia, 
sabbia, od altro, che si mette in fondo alla 
stiva di un bastimento per immergerlo nell'ac- 
qua ad una certa profondità allo scopo di age- 
volare la navigazione. 

Zecca, luogo dove si coniano le monete per 
conto dello Stato o del Governo. 



FINE. 



«# 



eoo 



S-/^^ 



^^•X/'V. 



.v\/^<yN -^vNv/N /S/^yv /s^ 



IWAHDAItl HOEPM 



<'S^ 



-S/v^/'\/ S/W^ S<''^v''\/ N/N 



La collezione dei MANUALI HOEPLI fu 

iniziata col fine di volgarizzare le scienze , 
di diffondere le lettere, trattare popolarmente 
le Arti, le Industrie e tutti gli argomenti 
della Vita pratica. 

Il grande successo e la sana vitalità di 
questa raccolta, ricca ormai di più che 600 
volumi, è dovuto alla fama degli autori ì 
quali sono tutti specialisti nelle materie che 
trattano, e sopratutto al fatto che qualunque 
Manuale di cui si fa una nuova edizione è 
sempre riveduto, corretto, aumentato, talvolta 
addirittura rifatto per tenerlo sempre alVal- 
tezza del progresso scientifico moderno. I Ma- 
nuali Hoepli dunque, non si ristampano, ma 
si rinnovano continuamente. 



Milano 

1* Settem , 1899 




Tutti i Manuali Hoepli sono elegantemente legati in tela. 



I 



Tutti i MANUALI HOEPLI si spediscono nraneo di 
porto nel Regno. — Chi desidera ricevere i volumi racco- 
mandati, onde evitare lo smarrimento, è pregato di aggiungere 
la sopratassa di raccomandazione. 



I libri, non raccomandati, Tiaggiano a 
rischio e pericolo del committente. 



600 - MANUALI HOEPLI - 600 

Pubblicati sino ai r Settembre 1899. 



Abitazioni. — aedi Fabbricati civili. ' ^ 

Abitazioni degli animali domestici, del Dott. TI. 

Barpi, di pag. xvi-372, con 168 in «•» sioni 4 — 

Abbreviature latine ed italiane. — cedi Dizionario. 
Abiti. — oedc Confezioni d'abiti — Biancheria. 

Acetilene (L'), del Dott. L. Castellani, di p.xvi-125. 2 — 
— cedi anche Gaz. 

Acido solforico. Acido nitrico. Solfato sodico, 
Acido muriatico (Fabbricazione dell'), del Dott. V. 
Vender, di pag. viii-3r2, con 107 ine. e molte tabelle. 3 50 

Acque (Le) minerali e termali del Regno d'I- 
talia, di Luigi Tioll Topografia ~ Analisi —Elenchi 
~ Denominazione delle acque — Malattie per le quali 
si prescrivono — Comuni in cui scaturiscono — Sta- 
bilimenti e loro proprietari — Acque e tanghi in com- 
mercio — Negozianti d'acque minerali, di pag. xxii-552. 5 50 

Acustica. — oedù Luce e suono. 

Adulterazione e falsificazione degli alimenti, 

del Dott. Prof. L. Gabba, di pagine viii-211 . . . 2 — 

Agricoltore. — aedi Prontuario. 

Agricoltura. — cedi Computisteria agraria - Cooperative 
rurali — Estimo — Igiene rurale — Legislazione ru- 
rale - Macchine agricole — Malattie crittogamiche 
— Mezzeria — Selvicoltura. 

Agronomia, del Prot. Carega di Muricce, 3» ediz. 
riveduta ed ampliata dall'autore, dì pag. xii-210 . . 1 50 

Agronomia e agricoltura moderna,, di a. Sol- 
DANI, di pag-. xii-404 con 134 ine. e 2 tav. cromolitograf 3 50 

— aedi anche Prontuario deiragricoltore. 



\ 



i 

f 



ELENCO DEI MANUALI HOEPLl. 



L. e. 



A^^rumi (Coltivazione, malattie e commercio degli), 

di A. Alci. (In lavoro). 
Alcool (Fabbricizione e materie prime), di F. Canta- 

MESSA, di pag. xii-307, con 24 incisioni ...... 3 — 

— cedi anche Cognac — Liquorista. 

Algebra complementare, dei Prof. S. Pincherlk : 

Parte I. Analisi algebrica, di pag. viii-174 ... 1 50 
Parte U. Teoria delle equazioni, p. iv-169 con 4 ine. 1 50 

Algebra elementare, del Prot. S. Pinchkrle, 7* edi- 
zione, di pag. viii-210 . . 1 50 

— cedi anche Determinanti — Esercizi di algebra — 
Formulario scolastico di matematica. 

Alighieri (Dante). — cedi Dantologia. 

Alimentazione, di (r. ìStrafforello, di pag. viii-r22. 2 — 

— cedi anche Adulterazione alimenti — Analisi di so- 
sranze alimentari — Conserve alimentari — Frumento 
e mais — Funghi mangerecci — Latte, burro e cacio 

— Panificazione razionale — Tartufi e funghi. 
AUmeatazione del beti^tiame, dei Proli. Menozzi 

E Niccoli, di pag. xvi-400 con molte tabelle. ... 4 — 

— cedi anche Bestiame, 

Allumìnio (L'), di C. Formenti, di pag. xxviii-3'24 . 3 50 
Alluminio. — cedi Leghe metalliche — Galvanoplastica — 

Galvanostegia — Metallocromia. 
Aloè. — cedi Prodotti agricoli. 

Alpi (l^e), di J. Ball, trad. di I. Cremona, pag. vi-120. 1 50 
Alpinismo, di G. Brocherel, di pag. viii-312 . . . 3 — 

— cer/iane/ie Dizionario alpino — Infortuni! di mont. — 
Prealpi bergamasche. 

Amalgame. — cedi Leghe metalliche. 

Amarico. — cedi Dizionario eritreo — Lingue dell'Africa. 

Amatore (L) di Maioliche e Porcellane, di 
L. De Mauri, illustrato da splendide Incisioni in nero, 
da 1 2 superbe tavole a colori e da 3000 marche. — 
Contiene: Tecnica della fabbricazione — Sguardo ge- 
nerale sulla storia delle Ceramiclie dai primi tempi 
fino ai giorni nostri — Cenni Storici ed Artistici su 
tutte le Fabbriche — Raccolta di 3000 marche corredate 
ognuna di notizie relative, e coordinate ai Cenni Sto- 
rici in modo che le ricerche riescano di esito immediato 

— Dizionario di termini Artistici aventi relazione col- 
l'Arte Ceramica e di oggetti Ceramici speciali, coi prezzi 
correnti. Bibliografia ceramica, indici vari, di p.xii-650. 12 50 



ELENCO DEI MANUALI HOEPLl 



Amatore (L) di oggetti d'arte e di curiosità, 

di L. De Mauri, di 600 pag. adorno di numerose in- 
cisioni e marche. Contiene le materie seguenti: Pit- 
tura ~ Incisione — Scoltura in avorio — Piccola 
scoltura — Vetri — Mobili — Smalti — Ventagli — 
Tabacchiere — Orologi — Vasellame di stagno — 
Armi ed armature — Dizionario complementare di 
altri infiniti oggetti d'arte e di curiosità, di pag. xii-580. 
Amministrazione. — cedi Computisterìa — Contabilità — 
Ragioneria. 

Analisi cliimica (Manuale di), del Prof. P. E. Ales- 
sandri. (In lavoro). 

Analisi di sostanze alimentari, del Prof. P. E. 
Alessandri. (In lavoro). 

Analisi del vino, ad uso dei chimici e dei legali, del 
Dott. M. Barth, con prefazione del Dott, I. Nessler, 
traduzione del Prof. E. Comboni, 2^ edizione, di 
pag. 142, con 7 ine. intercalate nel testo. (In lavoro). 

— cedi anche Enologia — Vini. 
Analisi matematica. — cedi Repertorio. 

Analisi volumetrica applicata ai prodotti commer- 
ciali e industriali, del Prot. P. E. Alessandri, di 
pae. x-342, con 52 incisioni 

Ananas. — cedi Prodotti agricoli. 

Anatomia e fisiologia comparate, del Prof. P^ 
Besta, di pag-. VII.218 con 34 incisioni 

Anatomia microscopica (Tecnica di), del Prof. D. 
Carazzi, di pa^^^ xi-211, con 5 incisioni 

— cedi anche Microscopio. 
Anatomia pittorica, del Prof. A. Lombardini, 2* 

ediz. riveduta e ampliata, di pag. viii-168. con 53 ine. 

Anatomia topografica, del Dott. Prof. C. Falcone, 
di pag. xv-395, con 30 incisioni (volume doppio) . . 

Anatomia vegetale, del Dottor A. Tognini, di pa- 
gine xvi-274 con 141 incisioni (volume doppio) . . . 

Anfibi. — cedi Zoologia. 

Animali da cortile, del Prof. P. Bonizzi, di pa- 
gine xiv-238 con 39 incisioni 

— cedi anche Abitazioni animali — Cane — Colombi' 
— Coniglicoltura — Majale — Pollicoltura. 

Animali domestici. — cerfi Abitazioni — Alimentazione del 
bestiame — Bestiame — Cane — Cavallo. 



L. e. 



6 50 



4 50 

1 50 

1 50 

2 - 

3 - 
3 - 

2 — 



6 



ELENCO DEI MANDALI HOEPLI. 



I 



Animali (Gli) parassiti dell'uomo, del Prof. F. 
Mercanti, di pae. iv-179, con 33 incisioni .... 

— cedi anche Zoonosi. 

Antichità assira, babilonese, egizìaca e fenicia. — cede Mito- 
logie orientali. 
Antichità grecite, del Prof. V. Lvama. (In lavoro). 

— cedi anche Mitologia greca. 

Antieliità private dei romani, del Prof .W. Kopp, 
traduzione con note ed aggiunte del Pror. N. Mo- 
reschi, 2* edizione, di pagine xii-130 

— cedi anche Amatore d'oggetti d'arte e di curiosità 
— Amatore di Maioliche e Porcellane — Archeologia. 

Antisettici. — cedi Medicatura antisettica. 

Antropologia, del Prot. G. Canestrini, 3* edizione, 
di pag. V 1-239, con 21 incisioni 

Antropometria di R. Livi (Ih lavoro). 

Apicoltura del Prof. G. Canestrini, 3» edizione ri- 
veduta di paa. iv-215, con 43 incisioni 

Arabo parlato (L*» in Egitto. Graììiiìiatica, frasi, 
dialoghi e raccolta di oltre 5000 vocaboli del Prof. A. 
Nallino. (In lavoro). 

Araldica (Grammatica), di F. Tribolati, 3» edizione, 
di pag. viii-r20, con 98 ine. e un append. sulle '^ Livree ,. 

— cedt anche Vocabolario araldico. 
Aretìeologia dell'arte, del Prot. I. (tentile: 

Parte L Storia dell' arte greca, testo, 3* ed. un lav.). 

, Atlante di 149 tavole, e indice . . . . 
Parte II. Storia dell'arte etrmca e romana, testo, 

2* edi7. di pag, iv-228. 

^ Atlante di 79 tavole, e indice 

— cedi anche Antichità privata dei romani. 

Architettura (Manuale di) italiana, antica e mo- 
derna di A. Melani, 3* edizione rifatta con 131 ine. 
e 70 tavole di pag. xxviii-460 • • 

Argentatura. — cedi Galvanoplastica — Galvanostegia — 

Metalli preziosi — Piccole industrie. 
Aritmetica pratica, del Proì. Dott. F. Panizza, 

2* edizione riveduta, di pag. viii-188 

Aritmetica razionale, del Prof. Dott. F. Panizza, 

3* ediz. riveduta d nag. xii-210 

— cedi anche Esercizi di aritmetica razionale — For- 
mulario scolastico di matematica. 

Armi e armature. — cedi Amatore d'oggetti d'arte e di cu- 
riosità — Storia dell'arte militare. 



L. e 
1 50 



1 U) 



1 50 



2 - 



2 50 



4 - 

•2 — 
2 - 



6 - 



150 
1 50 



r 

l 



ELENCO DEI MANUALI HOEPLI. 



A., e. 



Armonia (Manuale di), del Prof. G. Bernardi, con 
prefazione di E. Rossi, di pag. xii-288 3 50 

— cedi anche Mandolinista — Musica da camera — 
Pianista — Storia della musica — Strumentazione. 

Arte antica. — cedi Amatore d'oggetti d'arte e di curio- 
sità — Amatore di Maioliche e porcellane — Archeo- 
logia — Architettura — Decorazione e industrie — 
Pittura — Restauratore dipinti — Scoltura. 

Arte del dire (L'), del Prot. D. FEaRARi, Manuale 
di retorica per lo studente delle Scuole secondarie, 
4* ediz. corretta, di pag. xvi-288 con quadri sinottici. 1 50 

— cedi anche Rettorica — Ritmica — Stilistica. 
Arte della memoria (L'), sua storia e teoria (parte 

scientìfica). Mnemotecnia Triforme (parte pratica) del 
Generale B. Plebani, di pag. xxxii-224 con 13 illustr. 2 50 

Arte militare. — cedi Storia dell'arte militare. 

Arte mineraria, delllng. Prof. V. Zoppetti, di pa- 
gine iv-192, con 112 figure in 14 tavole 2 — 

Arti (Le) grafielie fotomeccaniche ossia la Elio- 
grafia nello diverse applicazioni (Fotozincotipia, foto- 
zincografia, fotolitografia, fotocollografia, fotosilografia, 
sincromia, ecc.), con un Dizionarietto tecnico e un 
cenno storico sulle arti grafiche; 2* ediz. corretta ed 
accresciuta, con molte illustrazioni, di pag. viii-197 
con 12 tavole 2 — 

— cedi anche Carte fotografiche — Dizionario foto- 
grafico — Fotografia per dilettanti — Fotografia in- 
dustriale — Fotocromatografia — Fotografia orto- 
cromatica — Litografia — Processi fotomeccanici — 
Proiezioni — Ricettario fotografico. 

Asfalto (L'), fabbricazione, applicazione, delllng. E. 

Righetti, con 22 incisioni, di pag. viii-152 .... 2 — 
Assicnrazione in generale, di U. Gobbi, di p.xii-308. 3 — 
Assicurazione sulla vita, di 0. Pagani, di p. vi-151. 1 50 
Assistenza degli infermi nell'ospedale ed in 

famiglia,delDott.C.CALLiANO,2*^ed.,p.xxiv-448,7tav. 4 50 

— cedi anche Igiene — Impiego ipodermico — Materia 
medica — - Medicatura antisettica — Organoterapia — 
Raggi Rontgen — Semeiotica — Sieroterapia — Soc- 
corsi d'urgenza — Tisici. 

Astronomia, di J. N. Lockyer, nuova versione libera 

con note ed aggiunte del Prof. G. Celoria, 4* ediz.^ 



8 



BLBNCO DBI MANUALI BOEPLI. 



di pagine xi-258 con 51 incisioni 

— cedi anche Cosmografìa — Gnomonica — Gravita- 
zione — Ottica — Spettroscopio. 

Astronomia nautica, del Prof. G. Naccari, di pa- 
^ne xvi-320, con 46 ine. e tav. numeriche (voi. doppio). 

Atene, di S. Ambrosoli, con molte illustraz. (In lav.). 

Atlante geog^aflco-storico dell'Italia, del Dott. 
G. G AROLLO, 24 tav. con paq:. viii-67 di testo e un'appen. 

Atlante geo^afico universale, di Kiepert, con 
notizie geografiche e statistiche del Dott. G. Garollo, 
9* ediz. (dalla 81(X)0 alla 90000 copia), con 26 carte, 
testo e indice alfabetico 

Atmosfera. — cedi Igroscopi e igrometri. 

Attrezzatura, manovra delle navi e segnala- 
zioni marittime, di F. Imperato, 2* edizione am- 
pliata, di p. xxviii-594, con 305 ine. e 24 tav. in cromolit. 
riproducenti le bandiere marittime di tutte le nazioni. 

— cedi anche Canottaggio — Codice di marina — Co- 
struttore navale — Doveri del macchinista navale — 
Ing. navale — Filonauta — Macchinista navale — Ma- 
rine (Le) da guerra — Marino militare, ecc. 

Autografi. — cedi Raccoglitore d\ 

Automobìli«ita (Manuale dell') e guida del mec- 
canico conduttore d' automobili. Trattato 
sulla costruzione dei veicoli semoventi, dedicato agli 
automobilisti italiani, agli amatori d'automobilismo 
in genere, agli inventori, ai dilettanti di meccanica 
ciclistica, ecc., del Dott. G. Pedretti, di pag. xxiv-480, 
con 191 incÌ5:ioni 

Avicoltura. — cedi Animali da cortile — Colombi — Pol- 
licoltura. 

Avvelenamenti. — cedi Veleni. 

Bachi da seta, del Prof. F. Nenci. 3* ediz, con note 
ed aggiunte, di paer. xti 300 con 47 incis. e 2 tav. . 

— cedi anche Gelsicoltura — Industria della seta — 
— Tintura della seta. 

Balistica. — cedi Esplodenti — Pirotecnia — Storia del- 
l'arte militare antica e moderna — Telemetria. 

Ballo (Manuale del) di F. Gavina, di pag. viii-239. con 
99 %ure. Contiene: Storia della danza. Balli girati. 
Cotillon. Danze locali. Feste di ballo. Igiene del ballo. 

Banano. — cedi Prodotti agricoli. 



L. e. 
1 50 



3 - 






6 - 



5 50 



2 50 



2 50 



ELENCO DEI MANUALI HOEPLI. 



9 



Barbabietola da zucchero. — cedi Industria dello zucchero. 

Batteriologia, dei Proiessori G. e R. Canestrini, 

2* ediz. in gran parte rifatta, di pag. x-274 con 37 ine. 

— cedi anche Anatomia microscopica — Animali pa- 
rassiti — Microscopio — Protistologia — Tecnica 
protistologica. 

Bestiame (II) e l'agricoltura in Italia, del Prof. 

F. Alberti, di pag. viii-312, con 22 zincotipie . . . 

— cedi Abitazioni animale — Alimentazione del be- 
stiame — Cavallo — Igiene veterinaria — Zootecnia. 

Biancheria. — cedi Confezioni d'a))iti — Disegno, taglio e 
confezione di biancheria — Macchine da cucire — 
Monogrammi. 

Bibbia (Man. della), di G. M. Zampini, di pag. xii-308. 
Bibliografia, di G. Ottino, 2*^ ediz., riveduta di pa- 
gine iv-166, con 17 incisioni 

— cedi anche Dizionario bibliografico. 

Bibliotecario (Manuale del), di G. Petzholdt, tra- 
dotto sulla 3* edizione tedesca, con un'appendice ori- 
ginale di note illustrative, di nonne legislative e am- 
ministrative e con un elenco delle pubbliche biblio- 
teche italiane e straniere, per cura di G. Biagi e 

G. Fumagalli, di pag. xx-3è4-ccxiii 

— cedi anche Bibliografia — Dizionario bibliografico. 
Biliardo (Il giuoco del), del Comm. J. Gelli, di pa- 
gine xv-179, con 79 illustrazioni 

Biografia. — cedi Cristoforo Colombo — Dantologia — 
Manzoni — Napoleone I — Omero — Shakespeare. 

Biologia di G. Collamarini, (in lavoro). 
Bitume. — cedi Asfalto. 

Bollo. — cedi Codice del bollo — Registro e Bollo. 
Borsa (Operaz. di). — cedi Debito pubb. — Valori pubb. 
Boschi. — cedi Selvicoltura. 

Botanica, del l'rot. i. D. Hooker, traduzione del 
Prot. N. PfiDiciNO. 4* ediz., di pag. viii-134^ con 68 ine. 

— cedi anche Anatomia vegetale — Fisiologia vegetale 
— Funghi mangerecci — Malattie crittogamiche — 
Tabacco — Tartufi e funghi. 

Buddismo, di E. Tavolini, di pag. xvi-164 .... 
- cedi anche Religioni e lingue dell'India inglese. 
Botti. — cedi Enologia. 
Box. — cedi Pugilato. 
Bronzatura. — cedi Metallocromia. 
Bronzo. — cedi Leghe metalliche. 



L. e. 



1 50 



2 50 



2 50 
2 - 



7 50 



2 50 



150 



150 



10 



ELENCO DEI MANUALI HOEPLI. 



|. 



L. e. 



ELENCO DEI MANUALI flOEPLl. 



11 



Burro. — oedi Latte — Caseificio. 
Cacao. — cedi Prodotti agricoli. 
Cacciatore (Manuale del), di G. Franceschi, 2* edi- 
zione rifatta, di pa^. xiii-315, con 48 incisioni ... 2 50 

— oedù anche Cane (Allevatore del), 

Cacio. — cedi Bestiame — Caseifìcio — Latte, ecc. 
Catte. — cedi Prodotti acrricoli- 
Caicestruzzo. — cedi Costruzioni. 

Calci e Cementi (Impiego delle), per ring. L. Maz- 
zocchi, di pag. xii-212 con 49 incisioni 2 — 

Calcolazioni mepcantili e bancarie. — cedi Interesse e sconto 

— Prontuario del ragioniere. 

Calcolo infinitesimale, del Prof. E. Pascal: 

Parte I. Calcolo differenziale, di pag. ix-316 con 10 

incisioni (volume doppio) 3 — 

, n. Calcolo integrale, di paii. vi-318 con 15 

incisioni (volume doppio) 3 — 

, ni. Calcolo delle variazioni e Calcolo delle 

differenze finite^ di p. xii-330 (voi. doppio). 3 — 

— cedi anche Esercizi di calcolo — Funzioni ellittiche 

— Repertorio di matematiche. 

Calderaio pratico e Costruttore di Caldaie 

ed altro, di G. Belluomini (in lavoro). 
Calligrafia (Manuale di). Cenno storico, cifre nume- 
riche, materiale adoperato per la scrittura e metodo 
d'insegnamento, con 55 tavole di modelli dei principali 
caratteri conformi ai programmi, del Prot. R. Per- 
cossi, con 38 fac-simili di scritture, eleg. leg., tasca- 
bile, con leggio annesso al manuale per tenere il modello. 3 — 

— cedi anche Dizionario di abbreviature latine — Gra- 
fologia — Monogrammi —Ornatista — Paleografìa — 
Roccoglitore di autografì. 

Calore (B), del Dott. E. Jones, trad. di U. Fornari, 

di pag. viii-296, con 98 incisioni (volume doppio) • .3 — 
Cancelliere. — cedi Conciliatore. 
Candele. — cedi Industria stearica. 

Cane (Manuale dell'amatore ed allevatore del), di An- 
gelo Vecchio, di pag. xvi-403, con 129 ine. e 51 tav. 6 50 

— cedi anche Cacciatore. 

Canottaggio (Manuale di), del Gap. G. Groppi, di pa- 
gine xxiv-456. con 387 incisioni e 31 tavole cromolit. 7 50 

— cedi anche Attrezzatura — Filonauta — Marino. 
Cantante (Man. del), di L. Mastrigli, di pag. xii-132. 2 — 
Cantiniere (II). Manuale di vinificazione per uso dei 



cantinieri, di A. Strucchl 3^ edizione riveduta ed au- 
mentata, con 52 incisioni unite al testo, una tabella 
completa per la riduzione del peso degli spiriti, ed 
un'Appendice sulla produzione e commercio del vino 
in Italia, di pag. xvi-256 

— cedi anche Enologia — Vino. 
Carburo dì calcio. — cedi Acetilene. 
Carta. — cedi L'industria della. 

Carte fotografiche. Preparazione e trattamento, del 
Dott. L. Sassi, di pag. xij-353 

Carte geografiche. — cedi Atlante. 

Cartografia (Manuale teorico-pratico della), con un 
sunto sulla storia delia Garto:: rafia, del Prot. E. GtEL- 
ciCH, di pag. vi 257, con 37 illustrazioni 

— cedi anche Celerimensura — Disegno topografico 
— Telemetria — Triangolazione. 

Case coloniche. — cedi Economia fabbricati rurali. 
Caseificio, di L. Manetti, 3* ediz. nuovamente am- 
pliata dal Prot. G. Sartori, di pag. fin 256 con 40 incis. 

— cedi anche Bestiame — Latte, burro e cacio. 
Catasto (Il nuovo) italiano, dell' Avv. E. Bruni, di 

pag. vii-:346 (volume doppio) 

— cedi anche Imposte dirette — Ipoteche -'Ricchezza* 
mobile. 

Cavallo (II), del Golonnello C. Volpini, 2» edizione 
riveduta ed ampliata di pag. vi-165, con 8 tavole . . 

~ e, anche Dizionario termini delle corse — Proverbi. 

Cavi telegrafici sottomarini. Gostruzione, immer- 
sione, riparazione, dell'Ing. E. Jona, di pag. xvi-338, 
188 fig. e 1 carta delle (iomunicaz. telegraf. sottomarine] 

-- cedi anche Telegrafìa. 

Celerimensura e tavole logaritmiche a quattro deci- 
mali dell'Ing. F. Borletti, di pag. vi-148 con 29 ine. 

Celerimensura (Manuale e tavole di), dell'Ing. G. Or- 
landi, di p. r2(X) con quadro generale d'interpolazioni. 

Cemento. — cedi Calci e cementi — Costruzioni. 

Cementazione. — cedi Temoera. 

Ceralacca. — cedi Vernici e lacche. 

Ceramiche. — cedi Amatore di Maioliche e Porcellane. 

Chimica, del Prof. H. E. Roscoe, traduzione del 
Prot. A. Pavesi, di pag. vi-24, con 36 incisioni, 5'^ ediz 
rifatta dal Prof. E. Ricci. (In lavoro). 



L. c. 



2 — 



3 50 



2 — 



2 — 



3 - 



2 50 



550 

350 

18- 



12 



BLBNCO DEI MANUALI HOBPLl. 



— cedi anche Acetilene — Acido solforico — Analisi 
chimica — Chimico — Tintore — Tintura della seta. 

Chimicaa^raria^dBÌ Prof. Uort. A. ADUCCcp. viii-328. 

— oedi anche Concimi — Humus. 

Chimica fotografica, del Prof. R. Namias. (In lav.). 

Chimico (Manuale del) e dell'industriale. Raccolta 
di tabelle, di dati fisici e chimici e di processi d'ana- 
lisi tecnica ad uso dei chimici analitici e tecnici, dei 
direttori di fabbriche, dei fabbricanti di prodotti chi- 
mici, deo:li studenti di chimica, ecc., ecc., del Dottor 
L. Gabba. 2* ediz. ampliata ed arricchita delle tavole 
analitiche di H. Will, di pag. xvi-442, con 12 tabelle. 

Classificazione delle scienze, del prof. C. Tri- 
vero, di pas-. xvi-292. (Voi. doppio) 

Climatologia, del Dott. L. De Marchi, di p. x-204, 
con 6 carte 

— cedi Geografia fisica — Igroscopi — Meteorologia. 
Coca. — cedi Prodotti agricoli. 

Cocco. — cedi. Prodotti agricoli. 

Codice cavalieresco italiano (Tecnica del duello), 
opera premiata con medaglia d'oro, del Comm. J. Gelli, 
8* ediz. riveduta di pag. xv-272. 

— cedi anche Duellante — Scherma italiana. 
Codice del bollo (II). Nuovo testo unico commentato 

colle risoluzioni amministrative e le massime di giu- 
risprudenza, ecc., di E. Corsi, di pag. c-564 .... 

Codice civile del Regno d'Italia, accuratamente 
riscontrato sul testo ufficiale, corredato di r chiami e 
coordinato dal Prof. Avv. L. Franchi, di pae. iv-216. 

Codice di commercio, accuratamente riscontrato 
sul testo ufficiale, corredato di richiami e coordinato 
dal Prof. Avv. L. Franchi, di pa;?. iv-148 . . . . 

Codice doganale italiano con commento e 
note, dell'Avv. E. Bruni, di pag. xx-1078 con 4 ine. 

— cedi anche Trasporti e tariffe. 

Codice di Marina Mercantile, secondo il testo 
ufficiale, corredato di richiami e coordinato dal Prof. 
Avv. L. Franchi, di pag. iv-260 

Codice metrico internazionale. — cedi Metrologia. 

Codice penale e di procedura penale, secondo 
il testo ufficiale, corredato di richiami e coordinato dal 
Prof. Avv. L. Franchi, di pag. iv-211 



L. e. 



2 50 



5 50 
3 — 
1 50 



2 50 



4 50 

1 50 

1 50 
6 50 



1 50 



1 50 



I 



ELENCO DEI MANUALI HOBPLl. 13 

L. e. 

Codice penale per l'esercito e penale militare 
marittimo, secondo il testo ufficiale, corredato di ri- 
chiami e coordinato dal Prof., Avv. L. Franchi, di 
pag. iv-163 1 50 

Codice del perito misuratore, degli ing. L. Maz- 
zocchi e E. Marzorati. (In lavoro). 

Codice di procedura civile, accuratamente riscoi- 
trato sul testo ufficiale, corredato di richiami e coor- 
dinato dal Prof. Avv. L. Franchi, di pag. iv-154. . 1 50 

Codici e leggi usuali d'Italia, riscontrati sul testo 
ufficiale coordinati e annotati dal Prof. Avv. L. Fran- 
chi, raccolti in 3 grossi voi. legati in tutta pelle fles- 
sibile. 

Voi. I. Codice civile — di procedura civile — di com- 
mercio — penale — procedura penale — della marina 
mercantile — penale per l'esercito — penale militare 
marittimo {otto codici)^ di pag. vi-1160 7 50 

Voi. n. Parte I. Leggi usuali d'Italia. Raccolta 
coordinata di tutte le leggi speciali più importanti e 
di più ricorrente ed estesa applicazione in Italia; con 
annessi decreti e regolamenti e disposte secondo l'or- 
dine alfabetico delle materie. Dalla voce "" Abbordi in 
mare „ alla voce " Istruzione pubblica (Legge Casati), „ 
di pag. vili- 1364 a 2 colonne 9 — 

Voi. IL Parte II (fine) con Appendici e Indici, di 

pag. 1600 10 50 

Cognac (Fabbricazione del) e dello spirito di vino 
e distillazione delle fecce e delle vinacce, 

di Dal Piaz, corredato di annotazioni del Cav. G. 
Prato, di pag. x-168, con 37 incisioni 2 — 

— cedi anche Alcool — Densità dei mosti — Liquorista 

— Distilleria. 

Coleotteri italiani, del Dott. A. Griffini, (Ento- 
mologia I) di pag. xvi-334 con 215 ine. (voi. doppio) 3 — 

— cedi anche Animali parassiti — Ditteri — Imenotteri 

— Lepidotteri. 

Collezioni. — cedi Amatore di oggetti d'arte — Amatore 
di maioliche — Dizionario fllàtelico — Raccoglitore 
d'autografi. 

Colombi domestici e colombicoltura, del Prot. 

P. BoNizzi, di pagine vi-210, con 29 incisioni • . . 2 — 

— cedi anche Animali da cortile — Pollicoltura. 
Colorazione dei metalli. — cedi Metallocromia. 



14 



ELENCO DBI MANUALI HOEPLI. 



ELENCO DKI MANUALI HOEPLI. 



15 



I 



L. e. 



Colort e la pittura (La scienza dei), del Prof. L, 
Guaita, di pa?. 248 2 _ 

— cedi anche Dilettante di pittura - Pittura - Ristàu- 
ratore di dipinti. 

Colori e vernici, di G. Gorini, 3- ediz. totalmente 
ntatta, per 1 Ing-. G. Appiani, di pa?. x.282, con 13 ine. 2 — 

— cedi anche Luce e colori. — Vernici. 
ColtlTazione ed industrie delle piante tessili, 

propnamente dette e di quelle che danno materia per 
legacci, lavori d'intreccio, sparteria, spazzole, scope, 
carta, ecc., collaggiunta di un dizionario delle piante 
ed industrie tessili, di oltre 3000 voci, del Prof M 
A. Savorqnan D'Osoppo, di pag. xii-476, con 11 ine. 5 - 

— cedi anche Filatura — Tessitore 

Commercio. - cedi Codice - Corrispondenza commer- 
ciale - Computisteria - Geografia commerciale - 
Industria zucchero, Il - Mandato - Merciologia - 
Produzione e commercio del vino - Ragioneria - 
Scritture d'affari - Trasporti e tariffe. 

Compensazione degli errori con speciale ap- 
plieazione ai rilievi geodetici, di F. Crottl 
di pag. iv-160 2 — 

Compositore-Tipografo (Manuale dell'allievo)" di S. Landi' 
— cedi Tipografia, voi. li. 

Computisteria, del Proi. V. Gitti; 
Voi. L Computisteria commerciale, 4* ed., di p. iv-184. 1 50 
Voi. n. Computisteria finanziaria, 3^ ed., di p. viii-156. 1 50 

~ cedi anche Contabilità - Interessi e sconti - Lo- 
gismografia - Ragioneria. 

Computisteria agraria, del Prof. L. Petri, nuova 
edizione rifatta. (In lavoro). 

Concia delle pelli ed arti affluì, di G. Gorini, 
d» edizione interamente rifatta dai Dott. G. B. Fran- 
ceschi e G. Venturoli, di pa^. ix-210. 2 — 

Conciliatore (Manuale del), dell'Avv. G. PattacÌnl 
W uida teorico-pratica con formulario completo pel Con- 
ciliatore, Cancelliere, Usciere e Patrocinatore di cause. 
d edizione ampliata dall'autore e messa in armonia 
con 1 ultima legge 28 ludio 1895, di pag. x-465 . . 3 - 

Concimi, del Prof. A. Funaro, di pa^. vii.253 . . . 2 - 

— cedi anche Chimica agraria — Humus. 



Conlezione d'abiti per signora e l'arte del taglio, 
compilato da Emilia Cova, di pag. viii-91, con 40 tav. 

— cedi Disegno, taglio e confezione di biancheria — 
Macchine per cucire. 

Coniglicoltura pratica, di G. Licciardelli, di pa- 
gine viii-178, con 141 incisioni e 9 tavole in sincromia. 

Conservazione delle sostanze alimentari, di 
G. Gorini, 8* ediz. interamente ritatta dai Dott G. B. 
Franceschi e G. Venturoli, di pag. vin-256 . . . 

Consigli pratici. — cedi Ricettario domestico — Ricettario 
industriale — Soccorsi d'urgenza. 

Contabilità comunale, secondo le nuove disposizioni 
legislative e roiiolamentari (Testo unico 10 febb. 1889 e 
R. Decr. 6 lue. 1890), del Prof. A. De Brun, di p. viii-244. 

— cedi anche Diritto amministrativo — Legge comunale. 
Contabilità domestica, Nozioni amministrativo- 

contabili ad uso delle famiglie e delle scuole femmi- 
nili, del rag. 0. Bergamaschi, di pag. xvi-186 . . . 

— cedi anche Ricettario domestico. 
Contabilita generale dello Stato, dell'Avv. E. 

Bruni, pag. vii-422 (volume doppio). ...... 

— cedi anche Computisteria. 
Conversazione italiana e tedesca (Manuale di), 

ossia guida completa per chiunque voglia esprimersi 
con proprietà e speditezza in ambe le lingue, e per 
servire di vade mecum ai viaggiatori, di A. Fiori, 
8^ edizione rifatta da G. Cattaneo, di pag. xiv-400. 

Conversazione. — cedi Dottrina popolare in quattro lingue 
— Fraseologia francese-volapiik. 

Cooperative rurali, di credito, di lavoro, di produ- 
zione, di assicurazione, di mutuo soccorso, di consumo, 
di acquisto di materie prime, di vendita di prodotti 
agrari. Scopo, costituzione, norme giuridiche, tecniche, 
amministrative, computistiche, del Prof. V. Niccoli, 
di pag. viii-362 

Corami. — cedi Concia pelli. 

Corazzate. — cedi Marine da guerra. 

Corrispondenza commerciale italiana, di E. 
Gagliardi. (In lavoro). 

— cedi anche Scritture d'affari. 
Corrispondenza in cifre. — cedi Crittografia. 



L. e. 



3 — 



2 50 



2 — 



1 50 



1 50 



3 50 



3 50 



; 



i 



16 



ELENCO DEI MANUALI BOBPLI. 



Corse. — redi Dizionario dei termini delle — Cavallo — 
Proverbi. 

Cosmografia. Uno sqìmrdo alV Universo, di B. M. 
La Leta. di paff. xii-197, con 11 incisioni e 3 tavole. 

Costituzione degli Stati. — cedi Diritti e doveri — Ordina- 
mento. 

Costruttore di macchine a vapore (Manuale del), 
di H. HAEDER.Ediz.ital compilata suUaò^ediz. tedesca, 
con Tiotev. aggiunte deiring. E. Webber, di p. xvi-452, 
con 1 144 ine. e 244 tab., leg:. in bulijaro rosso. . . . 

— cedi anche Disegnatore meccanico — Ingefrnere na- 
vale — Meccanica — Meccanico (li) — Meccanismi (500) 

— Modellatore meccanico. 

Costrittore navale (Manuale del), di G. Rossi, di 
paa- X vi-017, con 281 ligure mierc. nel testo e 65 tabelle. 

— cedi anche Attrezzatura — Canottaggio — Doveri 
del macchinista navale — Filonauta — Ingegnere nav. 

— Macchin. nav. — Marine da guerra — Marino. 
Costruzioni. — cedi Abitazioni animali domestici — Calci 

e cementi — Curve — Fabbricati civili — Fognatura 
cittadina — Ingegnere civile — Ingegneria legale — 
Lavori in terra — Momenti resistenti — Peso metalli 

— Resistenza dei materiali — Riscaldamento e ven- 
tilazione. 

Costruzioni in calcestruzzo ed in cementi 
armati, dell'Ing. G. Yacchelli. (In lavoro). 

Cotone. — cedi Prodotti agricoli. 

Cremore di Tartaro. — cedi Distillazione. 

Cristallo. — cedi Fabbricazione degli specchi. 

Cristallografia geometrica, fisica e chimica, 
applicata ai minerali, del ir'rot, E. Sansoni, di pa- 
gine xvi-368, con 284 incisioni nel testo (voi, doppio). 

Cristoforo Colombo, del Prot. V. Bellio, con lU 
incisioni, di pag. iv-186 

Crittogame. — cedi Funghi — Malattie crittog.' — Tartufi.* 

Crittografia (La) diplomatica, militare e commerciale, 
ossia l'arte di cifrare o decifrare le corrispondenze 
segrete. Sa-^grio del conte L. Gioppi, di pa^. 177 

Cronologia. — cedi Storia e cronologia. 

Cubatura dei legnami (Prontuario per la), di G. 
Belluomini, 3* ediz. aumentata e corretta, di pag. 204 

Cuoio. — cedi Concia delle pelli. 

Curiosità. -- (?ec?/: Amatore di oggetti d'arte e di curiosità 
— Amatore di Maioliche e Porcellane. 



L.. w. 



150 



7 - 



6 - 



3 - 
1 50 



3 50 



2 50 



ELENCO DEI MANUALI HOEPLI. 



17 



Curve. Manuale pel tracciamento delle curve delle 
Ferrovie e Strade carrettiere di G. H. Kbòhnke, tra- 
duzione di L. Loria, 2* ediz., di pag. 164, con 1 tav. 

Dantologia, del Dott. G. A. Scartazzini, 2* edizione. 
Vita ed Opere di Dante Alig^hieri, di pagine vi-408. 

Danza. — cedi Ballo. 

Datteri. — cedi Prodotti agricoli. 

Debito (II) pubblico italiano e le regole e ì modi 
per le operazioni sui titoli che lo rappresentano, di 

F. AzzoNi, di pag. viii-376 (volume doppio) . . . . 

— cedi anche Valori pubblici. 
Decorazione dei metalli. — cedi Metallocromia. 
Decorazione del vetro. — cedi Fabbricaz. degli specchi. 
Decorazione e industrie artisticiie, dell'Archi- 
tetto A. Mklani, 2 voi., di pa^r. xx-460, con 118 ine. . 

— cedi anche L'Amatore di oggetti d'arte — Amatore 
di Maioliche e Porcellane — Piccole Industrie. 

Densità (La) dei mosti, dei vini e degli spiriti 
ed i problemi che ne dipendono - ad uso degli 
enochimici, degli enotecnici e dei distillat.,di E.DeCil- 
Lis, di pag. xvi-280, con 11 figure e 46 tavole . . . 

— cedi anche Cognac — Enologia — Liquorista — Vini. 

Determinanti e applicazioni, del Jb'roi:. E. Pascal, 

di paL. VIII-33C) (volume doppio) 

Diagnostica. -- cedi Semeiotica. 

Dialetti italici. Grammatica, iscrizione e lessico, di 
0. Nazari. (In lavoro). 

Dialetti letterari greci (epico, neo-ionico, dorico, 
eolico), del Prot. G. B. Bonino, di pag. xxxii-214. . 

Didattica per gli alunni delle scuole normali e pei 
maestri elementari del Prof. G. Soli, di pag. viii-214. 

Digesto (II), del Prof. C. Ferrini, di pag. iv-134 . . 

Dilettanti di pittura ad olio, acquarello e mi- 
niatura, (Manuale per i) paesaggio, figura e fiori, di 

G. Ronchetti, di pag. xvi-2o0 con 29 incisioni e 24 Ta- 
vole in zineotipia e croinolitografia 

Dinamica elementare, del Dott. C. Cattaneo, di 
pai^. viii-146, con 25 fiirure 

— cedi anche Termodinamica. 
Dinamite. — cedi Esplodenti. 

Diritti e doveri dei cittadini, secondo le Istitu- 
zioni dello Stato, per uso delle pubbliche scuole, del 
Prof. D. Maffioli, 9» ediz., di pag. xvi-229 .... 



L.C 

250 
3 - 



3 — 



6 — 



2- 



3 — 



150 

150 
150 



3 50 
150 



1 50 



u 



! 



I 



18 



ELENCO DEI MANUALI HOEPLI. 



L. e. 

Diritto amministrativo giusta i programmi governa- 
tivi, ad uso degli Istituti tecnici, del Prof. G. Loris, 
4* edizione, di pag. xx-521 (volume doppio) .... 3 — 

Diritto civile, del Pror. G. Loris, giusta i programmi 
governativi ad uso degli Istituti tecnici, di pag. xvi-336. 3 — 

Diritto civile italiano, del Prof. C. Albicini, di 
pa:j;. viii-128 1 50 

— oedi anche Codice civile — Codice di proced. civile. 
Diritto commerciale italiano, del Proi. E. Vidari, 

2* edizione diligen cernente riveduta, di pag. x-448 

(volume doppio) 3 — 

— oedi anche Codice commerciale — Mandato. 
Diritto comunale e provinciale, — cedi Contabilità comunale 

— Diritto amministrativo — Legjie comunale. 
Diritto costituzionale, deli'Avv. Prot. F. P. CoN- 

Tuzzi, 2* edizione, di pag. xvi-370 (volume doppio). . 3 — 
Diritto ecclesiastico, di C. Olmo, di pagine xii-472. 3 — 
Diritto intemazionale privato, deli'Avv. Prof. F. 

P. CoNTUZZi, di pag, xvi-392 (volume doppio) . . . 3 — 
Diritto intemazionale pubblico, d eli' Avv. Prof. F. 

P. CoNTUZzi, di pa^. xii-820 (volume doppio) . . . 3 — 
Diritto penale, deli'Avv. A. Stoppato, di p. viii-192. 1 50 

— cedi anche Codice penale e di procedura penale — 
Codice penale militare e penale militare marittimo. 

Diritto penale romano, del Prof. C. Ferrini, di 
pag. viii-360 (volume doppio). . • • 3 — 

Diritto romano, del Proi. C. Fekkini, 2^ ediz. rifatta, 
di pag. xvi-178 1 50 

Disegnatore meccanico e nozioni tecniche generali 
di Aritmetica, (Dreometria, Algebra, Prospettiva, Resi- 
stenza dei materiali, Apparecchi idraulici. Macchine 
semplici ed a vapore, Propulsori, per V. Goffi, 2* 
edizione riveduta, di pag. xxi-485, con 363 figure . . 5 — 

— cedi anche Disegno industriale — Meccanica — Mec- 
canico — Meccanismi (500) — Modellatore meccanico. 

Disegno. 1 principii del Disegno, del Prot. C. Boito, 

4* edizione, di pag. iv-206, con 61 silografie . . • . 2 — 

— oedi anche Ornatista. 

Disegno assonometrico, del Prof. P. Paoloni, di 
pas*. iv-122 con 21 tavole e 23 figure nel testo . . . 2 — 

Disegno geometrico, del Prof. A. Antilli, 2^ ediz., 
di pag. viii-88, con 6 figure nel testo e 27 tav.^ litogr. 2 — 



ELENCO DEI MANUALI HOEPLI. 



19 



L. e. 

Disegno industriale, di E. Giorli. Corso regolare 
di disegno geometrico e delle proiezioni. Degli sviluppi 
delle superici dei solidi. Della costruzione dei princi- 
pali orfani delle macchine. Macchine utensili, di pa- 
rine viii-2ia con 206 problemi risolti e 261 figure . 2 — 

Disegno di proiezioni ortogonali, del Prot. D. 
Landi, di pag*. viii-152, con 132 incisioni 2 — 

— cedi anche Prospettiva. 

Disegno topograflco, del Capitano G. Bertelli, 
2* edizione, di na^^. vi-137. con 12 tavole e 10 incis. 2 — 

— cedi Cartografìa — Celerimensura — Prospettiva — 
Regolo calcolatore — Telemetria — Triangolazioni. 

Disegno, taglio e confezione di biancheria 

(Manuale teorico pratico dij, di E. Bonetti, con un 
Dizionario di nomenclatura -> ediz, riveduta e aumen- 
tata, di pair. X VK202 ^on5^ ' rav. iliiiprr«.r,ivp f^ 6 prospetti. 3 — 

— cedi anche Confezione d'abiti — Ricettario domestico. 
Disinfezione. — cedi Infezione. ** 

Distillazione delle Vinacce, del vino e delle 
frutta fermentate. Fabbricazione razionale 
del Cognac. Estrazione del Cremore di 
Tartaro ed utilizzazione di tutti i residui 
della distillazione, 2^ tdiz. rifatta di M. Da 
Ponte. (In lavoro). 

Distillazione. — cedi Alcool — Analisi del vino — Analisi 
volumetrica — Chimica agraria — Chimico — Cognac 
— Densità dei mosti — Farmacista — Liquorista. 

Ditteri itrii'^spTJs, di Paolo Iuioy {Entomolggia III), 
di pag*. vn-356, con 227 inr^isioni (volume doppio) . .3 — 

— cedi anche Animali parassiti — Coleotteri — Ime- 
notteri — Lepidotteri. 

Dizionario alpino italiano. Parte 1*: Vette e 
valichi italiani, dell'In . E. Bignami-Sormanl — 
Parte 2*: Valli lombarde e limitrofe alla Lombardia, 
deiringf. C. Scolari, di na^. xxii-310 3 50 

— cedi anche Alpi — Prealpi. 

Dizionario bibliografico. Hi C. Arlia, di pagr. 100. 1 50 

— cedi anche Bibliografia — Bibliotecario. 

Dizionario di abbreviature latine ed italiane 
usate nelle carte e codici specialmente del 
Medio Evo, riprodotte con oltre 13000 seeni incisi, 
agg-iuntovi un prontuario di Sigle Epigrafiche. I mo- 
nog-rammi, la numerazione romana ed arabica e i seg-ni 
indicanti monete, pesi, misure, ecc., per cura di 
Adriano Cappelli Archivista-Paleografo presso il 
R. Archivio di Stato in Milano, di pag. lxii-438, con 
elegante legatura in cromo 7 50 






20 



ELENCO DEI MANUALI HOEPLI. 



ELENCO DEI MANUALI HOEPLI. 



21 



L. e. 

— cedi anche Epigrafia latina — Paleografia. 
Dizionario Eritreo (Piccolo) Italiano -arabo- 

amarico, raccolta dei vocaboli più usuali nelle prin- 
cipali ling:ue parlate nella colonia eritrea, di A. Al- 
lori, di pagine xxxiii-208 2 50 

— cedi anche Arabo volgare — Grammatica galla — 
Lingue d'Africa — Tigre. 

Dizionario filatelico, por il racco* litore di tran- 
coboUi con introduzione storica e bibliografia, del 
Comm. J. Gelli, 2* edizione con Appendice 1898-99, 
di pae. Lxiii-464 4 50 

Dizionario fotografico pei dilettanti e professionisti, 
con oltre 1500 voci in 4 lingue, 500 sinonimi, e 600 for- 
mule, di L. Grioppi, di pag, viii-600, 95 ine. e 10 tav. 7 50- 

Dizionario geografico universale, del Prof. Dot- 
tor G. Garollo, 4* edizione del tutto rifatta e molto 
ampliata, di pag. xii-1451 10 — 

Dizionario milanese-italiano e repertorio ita- 
liano-milanese, di Cletto Arrighi, di pag. 912, 
a due colonne. 2* edizione 8 50 

Dizionario stenografico. Sigle e abbreviature del 
sist.Gabelsberger-]Sroe,diA.ScHiAVENATO,dip.xvi-156. 1 50 

Dizionario tascabile (Nuovo) italiano-tedesco 
e tedesco-italiano, compilato sui migliori vocabo- 
lari moderni >9 provvisto d' un'accurata accentuazione 
per la pronuncia dell' italiano, di A. Fiori, 2» ediz., 
completamente riiatta dal Prof. G. Cattaneo, di p. 741. 3 50 

Dizionario tascabile (Nuovo) italiano-tedesco 

e tedesco-italiano, del Prof. G. Locella, 5* ediz., 

di pag. 440 a due colonne, legato in tela rossa. . . 3 -- 

Dizionario tecnico in quattro lingue dell' Ing. E. 
Webber, 4 volumi: 

voi. L Italiano-Tedesco-Francese-Inglese, di p. iv-336. 4 — 
vol.n.Deutscli-Italienisch-Franzosisch-En{?lisch,p.409. 4 -- 
voi. in. FranQais-Italien-Allemand-Anglais. di p. 509. 4 — 
voi. IV. Endish-Italian-German-Frencb, di pag. 659. 6 — 

Dizionario (Piccolo) dei termini delle corse, di 
©.Volpini, di pag. -47 i 

Dizionario universale delle lingue italiana, 
tedesca, inglese e francese, disposte in un 
unico alfabeto, 1 voi. di pag. 1200 a 2 colonne . . . 8 — 



Dizionario Volapiik. — cedi Volapiik. 

Dogane. — cedi Codice doganale — Trasporti e tariffe. 

Doratura. — cedi Galvanostegia. 

Dottrina popolare, in 4 lingue. (Italiana, Francese, 
Inglese e Tedesca). Motti popolari, frasi commerciali 
e proverbi, raccolti da G. Skssa. 2* ed., di pag. iv-212. 2 — 

— cedi anche Conversazione italiana-tedesca — Con- 
versazione Volapiik — Fraseologia francese. 

Doveri del maccliinista navale e condotta della 
macchina a vapore marina ad uso dei macchinisti navali 
e deffli Istituti nautici, di M. Liqnarolo, di p. xvi-303. 2 50 

— cedi Macchinista navale. 

Duellante (Man. del) in appendice al Codice cavalleresco. 
di J. Gelli 2* ediz., di pa^r. viii-256, con 27 tavole. 2 50 

— cedi anche Codice cavalleresco — Scherma. 
Ebanista. — cedi Falegname — Modellatore meccanico 

— Operaio. 

Economia dei fabbricati rurali, di V. Niccoli, 
di pag. vi-192 2 — 

Economia matematica (Introduzione alla), dei Pro- 
fessori F. Virgili! e C. Garibaldi, di pag. xii-210, 
con 19 incisioni. . . * 1 50 

Economia politica, del Prof. W. S. Jevons, traduz. 
del Prof. L. Cossa, 4* ediz. riveduta di pag. xvi-179. 1 50 

Elettricista (Manuale dell'), dei Prolf. G. Colombo e 
Ferrini, di pag. viii-204-44, con 40 incisioni .... 4 — 

Elettricità, del Prof. Fleeming Jenkin, trad. del Prof. 
R. Ferrini, 2* ediz. riveduta, di p. xii-208, con 36 in- 
cisioni 1 50 

— cedi anche Cavi telegrafici sottomarini — Elettricità 
-» Galvanoplastica — Galvanostegia — Illuminazione 
elettrica — Magnetismo ed elettricità - Metallocromia 

— Rontgen (Racgi di) — Telefono — Telegrafia — 
Unità assolute. 

Embriologia e morfologia generale, del Prof. 

G. Cattaneo, di pag. x-242, con 71 incisioni ... 1 50 
Enciclopedia dei giurista. — cedi Codici e leggi. 
Enciclopedia Hoepli (Piccola), in 2 grossi volumi 

di 3375 pagine di due colonne per ogni pagina, con 

Appendice (146740 voci) 20 — 

Energia fisica, del Prof. R. Ferrini, di pag. viii-187, 

con 47 incisioni, 2» edizione interamente rifatta . . 1 50 



22 



ELENCO DEI MANUALI HOBPLI. 



ELENCO DEI MANUALI HOEPLI. 



23 



Enologia, precetti ad uso de-li enologi italiani, del 
Prot. O. Ottavi, 8* edizione interamente rifatta da 
A. ^TRUCCHI, con una Appendice sul metodo della 
Botte unitaria pei calcoli relativi alle botti circolari, 
deir Ing. Agr. K. Bassi, di pag. xvi-291, con 29 me. 

Enologia domestica, di H. Sernagiotto, p. viii-228. 

— cedi anche Alcool — Analisi del vino — Cantiniere 
— Cognac — Densità dei mosti — Liquorista — Ma- 
lattie ed alterazioni dei vini — Produzione e com- 
mercio dei vini — Uva da tavola — Vini bianchi e da 
pasto — Vino — Viticoltura. 

Entomologia, di A. Griffini e P. LiOY, 4 volumi : 
{cedi Coleotteri — Ditteri — Lepidotteri - Imenotteri). 

— cedi anche Animali parassiti —Apicoltura — Bachi 
da seta — Imbalsamatore — Insetti utili — Insetti no- 
civi — Naturalista viaggiatore — Zoonosi. 

Epigrafia latina. Trattato eìem. con esercizi prattici e 
tacsimili. con 65 tav.. del Prot. S. Ricci, di p. xxxii-448. 

— cedi Dizionario di abbreviature latine. 

Eritrea. — cedi Dizionario eritreo, italiano-arabo-oma- 
rico — Grammatica galla — Lingue d'Africa — Pro- 
dotti agricoli del Tropico — Tigré-italiano. 

Errori e pregiudìzi volgari, coiiiucati colla scorta 
della scienza e del raziocinio da G. Strafforello, 
di pag. iv-170 

Esame degli Infermi — cedi Semeiotica 

Esattore comunale. (Manuale dell'), ad uso anche 
dei Ricevitori provinciali, Messi esattoriali. Prefetti, 
Intendenti di finanza. Aijenti imposte, Sindaci e Se- 
gretari dei Comuni, Avvocati, Ingegneri, Ragionieri, 
Notai e Contribuenti, del rag. Gr. Mainardi, 2^ ediz. 
riveduta ed ampliata di pag. xvi-480 

Esercizi dì algebra elementare, del Prof. S. Fin- 
gherle, di pag. viii-135. con 2 incisioni 

— cedi anche Algebra — Determinanti — Formulario 
di matematica. 

Esercizi di aritmetica razionale, del Prof. Dott. 
F. Panizza, di pae. viii-150 

— cedi anche Aritmetica razionale — Formulario di 
matematica. 

Esercizi di calcolo infinitesimale (Calcolo diffe- 
renziale e integrale), del Prof. E. Pascal, di pa- 
ghine xx-372 (volume doppio) 

Esercizi pratici delia lingua danese. — cedi Gramm. Danese. 

Eeercizì pratici della lingua portoghese. — e erft Gramm. Portog. 



L. e. 



2 - 

2 — 



6 50 



1 50 



5 50 
1*50 



1 50 



3 - 



— cedi anche Calcolo infinitesimale — Funzioni ellit- 
tiche — Repertorio di matematiche. 

Esercizi geografici e quesiti, sull'Atlante geo- 
grafico universale di R. Kiepert, di L. HuauES, 
3* edizione rifatta, di pag. viii-208 

— cedi anche — Atlante — Geografia. 

Esercizi sulla geometria elementare, del Pro- 
fessore S. PiNCHERLE, di pag. viii-130, con 50 incis. 

— cedi Geometria — Metodi per risolvere i problemi. 

Esercizi greci per la 4* classe ginnasiale in correla- 
zione alle Nozioni elementari di lingua greca, del 
Prof. V. Inama ; del Prof. A. V. Bisconti, di p. xxi-237. 

— cedi anche Grammatica greca. 

Esercizi latini con regole (Morfologia generale), 
del Prof. P. E. Cereti, di pag. xn-332 

— cedi anche Grammatica latina. 
Esercizi di stenografia. — cedi Stenografia. 

Esercizi di traduzione a complemento della 

gramm» llrancese, del Prot. Gr, Prat, di p. vi-183. 

— cedi anche Grammatica francese. 

Esercizi di traduzione con vocabolario a 
complemento della Grammatica tedesca, 
del Prof. (t. Adler, 2^ ediz., di pag. viii-244 . . . 

— cedi anche Grammatica tedesca. 
Esplodenti e modo di fabbricarli, di R. Molina, 

di pas:. xx-300 ..»..• 

— cedi anche Pirotecnia. 
Essenze. — cedi Liquorista. 

Estetica, del Prot. M. Pilo, di pae. xx-260 .... 

Estimo di cose d'arte. — cedi Amatore di oggetti d'arte e 
di curiosità — Amatore di Maioliche e Porcellane. 

Estimo dei terreni. Garanzia dei prestiti ipotecari 
e dell'equa ripartizione dell'imposta, dell' Ing. P. Fi- 
lippini, di pag. xvi-328, con 3 incisioni 

Estimo rurale, del Prot.CAREGA di Muricce, p. vi-164. 

— cedi anche Agronomia — Catasto — Celerimensura 
— Disegno topografico — Economia dei fabbricati 
rurali — Geometria pratica — Prontuario deir agri- 
coltore — Triangolazioni. 

Etnografia, del Prot. B. Malfatti, 2* edizione intera- 
mente rifusa, di pag. vi-200 

— cedi anche Antropologia — Paleoetnologia. 



L. e. 



150 



150 



150 



150 



150 



150 



2 50 



150 



3 — 
2 — 



150 



i I 






24 



ELENCO DEI MANUALI HOEPLU 



L. e. 

Fabbricati civili di abitazione, delllng. C. Levi, 
di patr. xii-385, con 184 incisioDÌ 4 50 

— vedi Calci e cementi — Ingegnere civile — Inge- 
gneria legale. 

Fabbricati rurali. — cerft Abitazioni — Economìa fabbricati. 

Fabbricazione (La) degli specchi e la decora- 
zione dei vetro e cristallo, del Prof. R. Namias, 
di pagine xii-15f5. con 14 incisioni 2 — 

Fabbro. — cedi Fonditore — Meccanico — Operaio — 
Tornitore. 

Falegname ed ebanista. Natura dei legnami, ma- 
niera di conservarli, prepararli, colorirli e verniciarli, 
loro cubatura, di G. Belluomini. di p, x-LSfi. con 42 ine. 2 — 

— cedi anche Cubatura — Modellatore meccanico — 
Operaio. 

Farmacista (Manuale del), del Prof. P. E. Alessandri, 

2* ediz. interamente rifatta e aumentata e corredata 

di tutti i nuovi medicamenti in uso nella terapeutica, 

loro proprietà, caratteri, alterazioni, falsificazioni, usi 

dosi, ecc., di pag. xvi-73L con 142 tav. e 82 incisioni. 6 50 

— cedi anche Analisi volumetrica — Chimico — Impiego 
ipodermico — Infezione — Materia medica — Me- 
dicatura antisettica. 

Farfalle. — cedi Lepidotteri. 

Ferro. — cedi Fonditore — Galvanostegia — Ingegnere 
civile — Ingegnere navale — Leghe metalliche •— Mec- 
canismi (500) — Metallo — Metallocromia — Operaio — 
Peso dei metalli — Resistenza materiali — Siderurgia 
— Tempera — Tornitore meccanico — Travi metall. 

Ferrovie. — cedi Codice doganale — Curve — Macchi- 
nista e fuochista. — Trasporti e tariffe. 

Filatelia. — cedi Dizionario filatelico. 

Filatura* Manuale di nlatura, tessitura e lavorazione 
meccanica delle fibre tessili, di E. Grothk, traduzione 
suH'ultiraa edizione tedesca, di p. vin-414 con 105 ine. 5 

— cedi anche Coltivazione delle piante tessili — Piante 
industriali — Tessitore. 

Filatura della seta, di G. Pasqualis. (In lavoro). 
Filologìa classica, greca e latina, del Prof. V. 

Inama, di pag. xii-195 i 50 

Filonauta. Quadro generale di navigazione da diporto 

e consigli ai principianti, con un Vocabolario tecnico più 

in uso nel panfiliamento, del Cap.G.OLivARi,p.xvi-286. 2 50 

— cedi anche Canottaggio. 



ELENCO DEI MANUALI HOEPLl 



25 



L. e. 



Filosofia. — cedi Estetica — Etica — Filosofia morale 

— Logica — Psicologia — Psicologia fisiologica. 
Filosofia morale, del Prof. L. Friso, di pag. xvi-336. 
Filugello. — cedi Bachi da seta. 

Finanze. — cedi Computisteria finanziaria — Contabilità 
di Stato — Debito pubblico — Esattore — Scienza 
delle finanze — Valori pubblici. 

Fiori artificiali. Manuale del fiorista, di 0. Balle- 
rini, di pai>. xvi-278, con 144 incis. e 1 tav. a 36 colori. 

— cedi anche Pomologia artificiale. 
Fiori. — cedi Floricoltura. 

Fisica, del Prot. Balfour Stewart, 5* ediz. italiana 
rifatta dal Prof. 0. Murani, di p. xii-292, con 139 ine. 

Fisica (Elementi di), per gli Istituti tecnici e Licei, del 
Prof. 0. Murani, di pasr. xx-867, con 380 ine. e 3 tav. 

Fisica. — cedi Calore — Dinamica — Energia fisica — 
Fulmini e parafulmini — Igroscopi — Luce e colori 

— Luce e suono — Microscopio — Ottica — Roentgen 

— Spettroscopio — Termodinamica. 
Fisiologia, di Foster, traduz. del Prof. G. Albini, 

3» ediz. di pag:. xii-158, con 18 incisioni 

Fisiologia comparata. — cedi Anatomia. 

Fisiologia vegetale, del Dott. Luigi Montemartini, 

di pagine xvi-230, con 68 incisioni 

— cedi anche Anatomia vegetale. 
Floricoltura (Manuale di), di 0. M. Fratelli Roda, 

2* ediz. riveduta da G. Roda, di pa?. viii-25fi. con 87 ine. 

— cedi anche Botanica — Fiori artificiali — Orticoltura 

— Piante e fiori — Ricettario domestico. 

Florilegio poetico greco, del Prot. V. Inama. (In lav.). 

Fognatura cittadina, delllng. D. Spataro, di pa- 
gine x-684, con 220 figure e 1 tavola in litografia . . 

Fognatura domestica, dell'ing. A. Cerutti.(Inlav.). 

Fonditore in tutti i metalli (Manuale del), di G. 

Belluomini, 2* ediz., di pag. viii-150, con 41 incis. 

— cedi anche Leghe metalliche — Operaio — Siderurgia. 
Fonologia italiana, di L. Stoppato, pag. viii-102 
Fonologia latina, del Prof. S. Consoli, di pag. 208. 
Foreste. — cedi Selvicoltura. 

Formaggio, — cedi Caseificio — Latte, burro e cacio. 

Formulario scolastico di matematica elemen- 
tare (aritmetica, algebra, geometria, trigonometria), 
di M. A. Rossotti, di pag. xvi-192 



3 — 



3 50 



1 50 
5 50 



1 50 



1 50 



2 - 



150 
150 



150 



il 



26 



ELENCO DEI MANUALI HOEPLI. 



Fotocalchl. — tjedi Arti grafiche — Chimica fotografica 
— Fotografia industriale — Processi fotomeccanici. 

Fotocoliografia. — cedi Processi fotomeccanici. 

Fotocromato|3Tafia (La), del Dott, L. Sassi, di pa- 
gine xxi-138, con 19 incisioni 

Fotografia ed arti affini. — cedi Arti grafiche — Chimica 
fotografica — Dizionario fotografico — Fotocroma- 
tografia - Fotografia industriale — Fotografia orto- 
cromatica — Fotografia pei dilettanti — Litografia — 
Proiezioni — Ricettario fotografico. 

Foto^afia industriale (La), lotocalchi economici 
per le riproduzioni di disegni, piani, carte, musica, 
negative fotografiche, ecc., del Dott. Lumi Gioppi, di 
pag. viii-208, con 12 incisioni e 5 tavole fuori testo. 

Foto^afia ortocromatica, del Dott. C. Bonacini, 
di pag. xvi-277 con incisioni e 5 tavole 

Fotografia pei dilettanti. (Come il sole dipinge), 
di G. MuFFONK, 4* edizione rifatta ed ampliata di pa- 
gine xviii-862. con 93 incisioni e 10 tavole . . . . 

Fotolitogpafia. — cedi Processi fotomeccanici. 

Fototipografia. — cedi Processi fotomeccanici. 

Fragole. — cedi Frutta minori. 

Francobolli. — cedi Dizionario filatelico. 

Fraseologia commerciale. — cedi Dottrina popolare. 

Fraseologia francese-italiana, di E. Baroschi 

SoRESiNi, di pag. viii-262 

Fraseologia italiana-tedesca. — cedi Conversazione. 

Frumento e mais, del Prof. G. Cantoni, di pag. vi-168, 
con 13 incisioni • • • 

Frutta minori. Fragole, poponi, ribes, uva spina e 
lamponi, del Prof. A. Pucci, di pag. viii-192, 96 ine. 

Frutta fermentate. — cedi Distillazione. 

Frutticoltura, del Prof. Dott. D. Tamaro, 2* ediz., 

di pa£. xyi-225, con 86 incisioni 

* Frutticoltura. — cedi Agrumi — Olivo — Prodotti agri- 
coli del tropico — Uve da tavola — Viticoltura. 

Frutti ariificiali. — cedi Frutti artificiali — Pomologia ar- 
tificiale. 

Fulmini e parafulmini, del Dott. Prof. E. Cane- 
strini, di pag. viii-166, con 6 incisioni 

Fungili mangerecci e fìinglii velenosi, del Dott. 
F. Cavara, di paff. xvT-192. con 43 tav. e 11 incisioni. 

— cedi anche Tartufi e funghi. 



L. e. 



2 — 



2 50 

3 50 



3 



2 50 

2 — 
2 50 

2 — 



2 - 

4 50 



ELENCO DEI MANCALI HOEPLI. 



27 



Funzioni ellitticlie. del Prof. E. Pascal, di T)ae.240 

— cedi anche Calcolo infinitesimale — Esercizi di cal- 
colo — Repertorio di matematiche. 

Fuochista. — cedi Macchinista e fuochista. 

Gallinacei. — cedi Animali da cortile — Pollicoltura. 

Galvanoplastica, ed altre applicazioni dell'elettrolisi. 
Galvanostegia. Elettrometallurgia, Affinatura dei me- 
talli, Preparazione dell'alluminio, Sbianchimento della 
carta e delle stoife, Risanamento delle acque. Concia 
elettrica delle pelli, ecc. del Prof. R. Ferrini, 3* edi- 
zione, completamente rifatta, di p. xii-292, con 45 ine. 
(In lavoro). 

Galvanostegia, dell'ing-. I. Ghersi. Nichelatura, ar- 

'gentatura, doratura, ramatura, metallizzazione, ecc., 

di pag. xii-324, con 4 incisioni 

Gaz illuminante (Industria del), di V. Calzavara, 
di pag. xxxii-672, con 375 incisioni e 216 tabelle . . 

-— cedi anche Acetilene. 

Gelsicoltura, del Prof. D. Tamaro, di p. xvi-175 e 22 ine. 

-- cedi anche Bachi da seta. 

Geodesia. — cedi Celerimensura — Compensazione degli 
errori — Curve — Disegno topografico — Geome- 
tria pratica — Prospettiva — Telemetria —Trian- 
golazioni. 

Geografia, di G. Grove, traduzione del Prot. G. Gal- 
letti, 2» ediz. riveduta, di pao^. xii-160. con 26 incis. 

Geografia. — cedi Alpi — Atlante geografico storico 
d'Italia — Atlante geografico militare — Cartografia — 
Climatologia — Cosmografia — Dizionario alpino — 
Dizionario geografico — Esercizi geografici — Etno- 
grafia — Mare — Naturalista viaggiatore — Prealpi 
bergamasche — Vulcanismo. 

Geografia classica, di H. F. Tozer, traduzione e 
note del Prof. I. Gentile, 5* ediz., di pag. iv-168 . 

Geografia commerciale economica. Europa , 
Asia, Oceania, Africa, America, del Prof. P. Lan- 
ZONI, di pag. viii-344 (volume doppio) 

Geografia fisica, di A. Geikie, traduzione di A. Stop- 
pani, 3*^ ediz., di pag. iv-132, con 20 incisioni . . . 

Geologia, di A. Geikie, traduzione di A. Stoppani, 
3* edizione di pag:. vi-154, con 47 incisioni . . • . 

— cedi anche Paleoetnologia. 



L. e. 

1 50 



3 50 
7 50 
2 — 



1 50 



150 

5 - 
1 50 
150 



28 



ELENCO DEI MANDALI HOEPU. 



L. e. 



Geometria analitica dello spazio, del Prof. F. 
AscHiERi, di pag:. vi-196, con 11 incisioni 1 50 

Geometria analitica del piano, del Prof. F. 
AscHiEEi, di pag. vi-194, con 12 incisioni 1 50 

Geometria descrittiva, del Prof. F. Aschieri, di 
pag. vi-222, con 103 incisioni, 2* edizione rifatta . . 1 50 

Geometria metrica o trigonometrica, del Prof. 
S. PiNCHKRLE, 4* edizione, di pag. iv-158, con 47 ine. 1 50 

Geometria pratica, dell'Ing. Prof. G. Erede, 3*^ edi- 
zione riveduta ed aumentata di pa^r. xii-258, con 134 ine. 2 — 

— cedi anche Celerimensura — Diseixno assonometrico 
— Disegno geometrico — Disegno topografico — Geo- 
desia — Metodi facili per risolvere i problemi — Pro- . 
spettiva — Regolo calcolatore — Statica — Stereo- 
metria — Triangolazioni. 

Geometria proiettiva del piano e delia stella, 
del Prof. F. Aschieri, 2*^ ediz., di p. vi-228, con 86 ine. 1 50 

Geometria proiettiva dello spazio, del Prof. F. 
Aschieri, 2*^ ediz. rifatta, di pag. vi-264, con 16 incis. 

Geometria pura elementare, del Prof. S. Pin- 
CHERLE, 4* edizione, di pa?. viii-159, con 112 incisioni. 

— ì;edi anche Esercizi di geometria — Formulario sco- 
lastico di matematica — Metodica. 

Giardino (II) infantile, del Prot. P, Conti, di pa- 
(rine iv-214, con 27 tavole (volume doppio) .... 

Ginnastica (Storia della), di F. Valletti, di p. viii-184. 

Ginnastica femminile, di F. Valletti, di pagine 
vi-112, con 67 illustrazioni 2 — 

Ginnastica mascliile (Manuale di), per cura del 
CoTiìm. J. Gelli, di pag. viii-108, con 216 incisioni . 

— oedi anche Giuochi ginnastici. 
Gioielleria, oreficeria, oro, argento e platino, 

di E. Boselli. di pa?. 386. con 1^ incisioni . . . 

— cedi anche Metalli preziosi — Pietre preziose. 
Giuochi. — cedi Biliardo — Scacchi. 

Giuoclii ginnastici per la gioventù delle 
scuole e del popolo, raccolti e descritti, di F. 
Gabrielli, di pag. xx-218, con 24 tavole illustrative. 2 50 

— vedi anche Giardino infantile — Ginnastica — Lawn- 

Tennis. 
Glottologia, del Pr. G. De Gregorio, di pag. xxxn-318. 3 — 



1 50 

150 



3 
1 



50 



2 — 



4 - 



ELENCO DEI MANUALI HOEPLI 



29 



L. e. 



— cedi anche Letterature diverse — Lingua gotica — 
Lingue diverse - Lingue neolatine — Sanscrito. 

Gnomonica ossia Parte di costruire orologi 

solari, lezioni popolari di B.M.LaLeta, di p. viii-160, 

con 19 figure 2 — 

— cedi anche Orologeria. 

Grafologia, del Frot. C. Lombroso, con 470 fac-simili, 
di pa.r. v-245 3 50 

Grammatica albanese con le poesie rare di 
Variboba, del Pro<: V. Librandi, di pag:. xvi-200. 3 — 

Grammatica araldica. — vedi Araldica — Vocabolario arald. 

Grammatica ed esercizi pratici della lingua 
danese-norvegiana^con un supplemento conte- 
nente le principali espressioni tecnico-nautiche ad uso 
degli ufficiali di marina che frequentano il mare del 
nord e gli stretti del Baltico, per cura del Prof. G. 
Frisoni. (In lavoro). 

— cedi anche Letteratura Norvegiana. 
Grammatica ed esercìzi pratici della lingua 

ebraica, del Prof. I. Levi fu Isacco, di pag:. 192 . 1 50 
Grammatica francese, del Prot. Gr. Prat, p. xi-287. 1 50 

— cedi anche Esercizi di traduzione - Fraseologia 

— Letteratura. 

Grammatica e dizionario della lingua dei 
Galla (oromonica), del Prof. E. Viterbo. 

Voi I. Galla-Italiano, di pag. viii-152 2 50 

Voi. II. Italiano-Galla, di pag. Lxiv-106 . . . . . 2 50 
Grammatica greca. (Nozioni elementari di lingua 
greca), del Prof. Inama, 2* edizione di pag. xvi-208. 1 50 

— cedi anche Dialetti lett. greci — Esercizi — Fonologia 
greca — Letteratura greca — Morfologia greca — Verbi 
greci. 

Grammatica della ling^ua greca moderna, del 

Proi, R. Lovera, di pag. vi-154 1 50 

Grammaticain?;lese, del Prot. L. Pavia, di p.xii-260. 1 5U 

Grammatica italiana, del Prof. T. Goncari, 2* edi- 
zione, riveduta, di pag. xvi-230 1 50 

— cedi anche Fonologia italiana — Rettorica — Ritmica 

— Stilistica. 

Grammatica latina, del Prof. L. Valmaggi, 2* edi- 
zione di pag. viii-256 1 50 

— cedi anche Esercizi latini — Fonologia latina -- 
Letteratura romana — Verbi latini. 



80 



BLENCO DEI MANUALI HOEPLI. 



Grammatica della ling^ua olandese, di M. Mor- 
gana, di pag:. viii-224 (volume doppio) 

Grammatica ed esercizi pratici della lin^a 
portogliese-brasìliana, del Prof. G. Frisoni 
di pag-. xii-276 

— cedi anche Letteratura portoghese. 
Grammatica e vocabolario della lingua ru- 
mena, del Prof. R. Lovera, di pae. viii-200 . . . 

Grammatica russa, del Prof. VoiNOviCH, di pag. x-272. 
Grammatica sanscrita. — cedi Sanscrito. 

Grammatica spa^^nuola, del Prof, Pavia, p. xii-194. 

— cedi anche Letteratura spagnuola. 
Grammatica della lingua svedese, del Prof. E. 

Pàroli, di pag. xv-293 

Grammatica tedesca, del Prot.L. Pavia, p. xviii-254! 

— cedi anche Esercizi di traduzione — Letteratura. 

Grammatica turca osmanli, con paradigmi, cre- 
stomazia e glossario, del Prof. L. Bonelli,'' di pacy 
viii-200 e 5 tavole , . .* 

Granturco. — cedi Frum. e mais — Industria dei molini. 

Gravitazione. iSpiegazione eiemexiiare delle princi- 
pali penurDazioni nel sistema soiare di Sir G. B. Airy, 
trad, di F. Porro, con 50 incisioni, di pag. xxii-176. 

Grecia antica. — Qedi Archeologia {Parte I) — Mitologia 
greca — Monete greche — Storia antica. 

Greco. — cedi Lingua greca. 

Humus {LX la rertilìta e ripiene dei terreni 
culturali, del Prof. A. Oasalj. di pae. xvi-220 . 

— cedi anche Chimica agraria — Concimi. 
Idraulica, del Prof. Ing. T. Perdoni, di pag. xxviii-392, 

con 801 figure e 3 tavole 

Idroterapia. — cedi Acque minerali e termali del Re"^no 
d'Italia. ° 

Igiene. — cedi Fognatura cittadina — Immunità - Infe- 
zione, disinfezione e disinfettanti — Medicatura anti- 
settica — Zoonosi. 

Igiene del lavoro, di Trambusti A. e Sanarelu, 
di pacme viii-362. con 70 incisioni 



L. e. 

3 — 
3 - 



1 50 
3 - 

1 50 



3 — 

1 50 



3 - 



1 50 



2 — 



6 50 



Igiene della pelle, del dote. A. Bellini. (In lavoro). 

igiene privata e medicina popolare ad uso delle fa- 
miglie, di C. BocK, 2^ edizione italiana curata dal 
Dott. Giov. Galli, di pa?. xvi-272 . 

— cedi anche Ricettario domestico. 

Igiene rurale, di A. Carraroli, di pagine x-470. 



2 50 



2 50 

3 - 



ELENCO DEI MANUALI HOEPLI. 



31 



Igiene scolastica, di A. Repossi, 2»* ediz., di p. iv-246. 
Igiene veterinaria, del Dott. U. Barpi, di p. viii-228. 

— cedi anche Bestiame — Cavallo — Immunità e resi-* 
stenza — Zootecnia — Zoonosi. 

Igiene della vista sotto il rispetto scolastico, 
del Dott. A. LoMOx^ACO, di pag. xti-272 

Igiene della vita pubblica e privata, del Dott. 
Q. Faralli. di nag-. xii-250 

— cedi anche Tisici e i sanatori (Cura razionale dei)! 
Igroscopi, igrometri, umidità atmosferica, dei 

Prof. P. Cantoni, di pag. xii-146, con 24 ine. e 7 tab. 

— cedi anche Climatologia — Meteorologia. 
Illuminazione. — cedi Acetilene — Gaz illuminante. 
Illuminazione elettrica (Impianti di), dell'lng. E. 

Piazzoli, 4» ediz. interamente rifatta. (In lavoro). 

— cedi anche Elettricista — Elettricità. 
Imbalsamatore. — cedi Naturalista preparatore — Natu- 
ralista viaggiatore — Zoologia. 

Imenotteri , Neurotteri , Pseudoneurotteri , 
Ortotteri e Rlncoti italiani, del Dott. A. Grif- 
FiNi (Entomologia IV), p. xvi-687, con 243 ine. (voi. trip.). 

~ cedi anche Animali parassiti — Coleotteri — Ditteri 
— Insetti utili — Insetti nocivi — Lepidotteri. 

Immunità e resistenza alle malattie, di B. 
Galli Valerio, di pae:. viii-218 

— cedi anche Igiene veterinaria — Zootecnia — Zoo' 
nosi. 

Impiego ipodermico e la dosatura dei rimedi. 

Man. di terapeutica del Dott. G. Malacrida, di p. 305. 

Imposte dirette (Riscossione delle), dell' Avv. E. 

Bruni, di pag:. viii-158 

— cedi anche Catasto — Proprietario di case' — Ipo- 
teche — Ricchezza mobile. 

Inchiostri. — cedi Ricettario industriale — Vernici, ecc. 

Incisioni. — cedi Amatore d'oggetti d'arte e di curiosità. 

Indaco. — cedi Prodotti agricoli. 

Industria della carta, delFIn?. L. Sartori, di 
pag. vii-326, con 106 incisioni e 1 tavola 

Industria (L) dei molini e la macinazione del 
frumento, di C. Siber-Millot costruttore di molini, 
di pag. xx-259, con 103 incisioni nel testo e 3 tavole. 

Industria dei gaz. — cedi Gaz illuminante. 



L. e. 

2 — 
2 — 



2 50 
2 50 

1 50 



4 50 



1 50 



3 — 
1 50 



5 50 



5 - 



32 



ELENCO DEI MANUALI HOEPLI. 



Industria (L') saponiera, con alcuni cenni sull'in- 
dustria della soda e della potassa. Materia prima e 
fabbricazione in generale. Guida pratica dell'Ingegnere 
E. Marazza, di paff. vn-410, con 111 fig. e molte tab. 

— cedi anche Profumiere. 

Industria della seta, del Prof. L. Gabba, 2» edi- 
zione, di pag. iv-208 

Industria (L') stearica* Manuale pratico delllng. 
E. Marazza, di p. xi-283, con 76 ine. e con molte tab. 
Industria dello zucchero : 

I. Coltivazione della barbabietola da zucchero, del- 
llng. B. R. Dkbarbieri, di pag. xvi-220,con 18 ine. 
n. Commercio, importanza economica e legislazione 
doganale, di L. Fontana-Russo, di pag. xii-244. 
ni. Fabbricazione dello ziicchero. (In lavoro). 

Industrie (Piccole). Scuole e Musei industriali — In- 
dustrie agricole e rurali — Industrie manifatturiere 
ed artistiche, delllng. I. Ghersi, 2* edizione comple- 
tamente rifatta del Manuale delle Piccole industrie 
del Prof. A. Errerà, di pag. xii-372 

Industrie rurali. — oedL Industrie. 

Infermiere. — oedi Assistenza degli infermi — Soccorsi 
d'urgenza. 

Infezione, disinfczione e disinfettanti, del Dott. 

Prof. P. E. Alessandri, di pag. vni-190, con 7 ine. 

Infortunii sul lavoro, Legge-Regolamento dell'avv. 
A. Salvatore, di pag. 812. (Voi. doppio) 

Infortunii della montagna (Gli). Manuale pratico 
ad uso degli Aipir;isci, delle Guide e dei portatori, del 
Doct. 0. Bernhard, traduz. con aggiunte del Dott. R. 
CuRTi, di pag. xviii-60, con 55 tav. e 175 ^^, diniostr. 

Ingegnere agronomo. — oedi Prontuario deiragricoltore. 

Ingegnere civile» Manuale dell'Ingegnere civile e 
industriale, del Prof. G. Colombo, 17* ediz. (43*', 44<> e 
45® migliaio). (In lavoro). 
D medesimo tradotto in francese da P. Marcillac. 

— cedi anche Architettura - Calci e cementi — Co- 
struzioni — Cubatura di legnami — Disegno — Fab- 
bricati civili — Fognatura — Lavori in terra — Mo- 
menti resistenti — Peso dei metalli — Regolo calco- 
latore — Resistenza dei materiali. 

Ingegnere navale* Prontuario di A. Cignoni, di 
pafir. xxxTi-292, con 86 feure. Legato in pelìp» . . . 

— cedi anche Attrezzatura — Canottaggio — Costrut- 
tore navale — Filonauta — Macchinista navale — Ma- 
rine da guerra — Marino. 



1*. e. 



6 - 

2- 

5 — 

2 50 
2 50 



3 50 



2 - 

3 - 



1 



3 50 



5 50 



5 50 



ELENCO DEI MANUALI HOEPLI. 33 

L. e. 

Ingegneria legale per tecnici e giuristi (Ma- 
nuale di), dell'Avv. A. Lion, di pag, viii-552 ... 5 50 

Insetti. — cedi Animali parassiti — Apicoltura — Bachi 
— Coleotteri — Ditteri — Imenotteri — Lepidotteri. 

Insetti nocivi, del Prof. F. Fbanceschini, di pa- 
gine vra-264, con 96 incisioni 2 — 

Insetti ntili, del Prof. F. Franceschini, di pag. xii-160, 
con 43 incisioni e 1 tavola 2 — 

Interesse e sconto, del Prof. E. Gagliardi, 2» ediz. 
rifatta ed aumentata, di pagine viii-198 ..... 2 — 

— cedi anche Prontuario di valutazioni. 

Inumazioni. — cedi Morte vera. 

Invertebrati. — oedi Coleotteri — Ditteri — Insetti — Le- 
pidotteri — Zoologia. 

Ipnotismo. — cedi Magnetismo — Spiritismo — Telepatia. 

Ipoteclie (Manuale per le), del Prof. Avv. A. Rabbeno, 

di pag. xvi-247 1 50 

— cedi anche Catasto — Imposte dirette — Proprietario 
di case — Ricchezza mobile. 

Ittiologia. — cedi Ostricoltura — Piscicoltura — Zoolo- 
gia, col. IL 

Ittiologia Italiana, del Dott. A. Griffini, con 
molte incisioni. (In lavoro). 

Lacche. — cedi Vernici, ecc. ^ 

Latino. — cedi Lingua latina 

Latte, burro e cacio. Chimica analitica applicata 
al caseificio, del Prot. Sartori, di pag. x-162, con 24 ine. 2 — 

— cedi anche Caseifìcio. 

Lavori femminili. — cedi Confezione d'abiti per signora e 
l'arte del taglio — Disegno, taglio e confezioni di 
biancheria — Macchine da cucire e da ricamare — 
Monogrammi — Ornatista — Piccole industrie. 

Lavori pubblici. — cedi Leggi sui lavori pubblici. 

Lavori in terra (Manuale di), dell'Ing. B. Leoni, di 
pag. xi-305, con 38 incisioni 3 — 

Lawn-Tennis, di V. Baddeley, prima traduzione 
italiana con note e aggiunte del traduttore, di pa- 
gine xxx-206, con 13 illustrazioni . 2 50 

— cedi anche Ginnastica — Giuochi ginnastici. 
Legatore di libri, con molte illustrazioni dell'Ing. 

L. Marocchino. (In lavoro). 
I^egge (La nuova) comunale e provinciale, anno- 
tata dall'Avv. E. Mazzoccolo, 4* ediz., con raggiunta 
di due regolamenti e di due indici. (In lavoro), 

2 



34 



ELENCO DEI MANUALI HOEPU. 



L. e. 

Legge comunale (Appendice alla) del 2S e 23 

luglio 1894, dell'Avv. E. Mazzoccolo, di p. viii-256. 2 — 
Legge sui lavori pubblici e regolamenti, di 

L. Franchi, di pag^, iv-110-cxlviii . 1 50 

'^^gg^ suirorilinamento giudiziario, dell' avv. 

L. Franchi, di pag. iv-92-cxxvi 1 50 

I^^ggi per gi* Infortunii sul lavoro, dell'avvocato 

A. Salvatore, di pa^. 812 3 — • 

Leggi sulla sanità e sicurezza pubblica, di 

L. Franchi, di pag. iv-108-xcii 1 50 

Leggi sulle Tasse di Registro e Bollo, con ap- 
pendice, del Prof. L. Franchi, di pag. iv-124-cii ... 1 50 
Leggi usuali d'Italia.— cedi Codici e leggi- 
Leghe metalliche ed amalgame, alluminio, ni- 
chelio, metalli preziosi e imitazioni, bronzo, ottone, 
monete e medaglie, saldature, dell' Ing. I. Ghersi, 

di pag. xvi-431, con 15 incisioni 4 — 

Legislazione mortuaria. — aedi Morte. 

Legislazione rurale, secondo il progr. governativo 

pergliIstitutiTecnici,deirAvv. E. BRUNLdipag.xi-423. 3 — 
Legnami. — cedi Cubatura dei legnami — Falegname. 
Lepidotteri italiani, dei Dott. A. Griffini (Ento- 
mologia II), di phg. xiii-248. con 149 incisioni ... 1 50 

— cedi anche Animali parassiti — Coleotteri — Ditteri 

— Imenotteri — Insetti 

Letteratura albanese (Manuale di), del Prof. A. 

Straticò, di pag. xxiv-280 3 — 

Letteratura americana, di G.Strapfobello,p. 158. 1 50 

Letteratura assira, del Dott B. Teloni. (In lav.). 
Letteratura danese. — cedi Letteratura norvegiana. 
Letteratura drammatica, del dote. C. Levi (in lav.). 
Letteratura ebraica, di A. Rkvkl, 2 voi., di p. 364. 8 — 
Letteratura egiziana, di L. Brigiuti. (In lavoro). 
Letteratura francese, del Prot. E. Marcillac, 
traduzione di A. Paganini. 3* ediz., dì pag. viii-198. 1 50 

— cedi anche Grammatica francese — Esercizi per la 
grammatica francese. 

Ijctteratura greca, di V. Inama, 12* edizi., migliorata 
(dal 45<> al 50« iniel.) di nae. viti-232 e una tavola . 1 50 

— cedi anche Dialetti letterari greci — Esercizi greci 

— Filologia classica — Florilegio greco — Fonologia 

— Glottologia — Grammatica greca — Morfologia 
greca — Verbi greci. 

Letteratura indiana, del Prof. A. De (ìubernatis, 
di pag. vni-159 1 50 

Letteratura inglese, del Prof. E. Solazzi, 2* ediz., 
di pag. vin-194 1 50 

— cedi anche Grammatica inglese. 



BLBNCO DEI MANUALI HOEPLI. 35 

L. e 

Letteratura italiana, del Prof. 0. Fknini, 5* edi- 
zione, rifatta dal Prof. V. Ferrari. (In lavoro). 

-- cedi anche Fonologi italiana — Morfologia italiano. 

Letteratura latina. — cedi Esercizi latini — Filologia clas- 
sica — Fonologia latina — Grammatica latina — Let- 
teratura romana — Verbi latini. 

Letteratura norvegiana, del Prof. S. Consoli, di 
pag. xvi-272 1 50 

— cedi anche Grammatica Danese-Norvegiana. 
Letteratura persiana, del Prof. 1. Pizzi, di pa- 

gine x-208 . 1 50 

Letteratura provenzale, del Prof. A. Rkstori, di 
pag. x-220 1 50 

Letteratura romana, del Prof. E. Ramorino, 5* ediz. 

riveduta (dal 17<» al 22o migliaio), di pag. viii-344. . 1 50 
Letteratura spagnuola e portoghese* del Prof. 

L. Cappelletti, 2^ ediz. rifatta dal Prof. E. Gorra. 

(In lavoro). 

— cedi anche Gramm. spagnuola — Gramm. portoghese. 
Letteratura tedesca, del Prof. 0. Lange, 3* ediz. 

rifatta dal Prof. Minutti, di pag. xvi-ias .... 1 50 

— oerfianc/ieEsercizi tedeschi — Grammatica tedesca. 
Letteratura ungherese, del Dott. Zigàny Arpad, 

di pag. xii-295 l 50 

Letterature slave, del Prot. D. Ciàmpoli, 2 volumi : 

I. Bulgari, Serbo-Croati, Yugo-Russi, di pag. iv-144. 1 50 
n. Russi, Polacchi, Boemi, di pag. iv442 .... 1 50 
Lexicon Abbreviaturarum quae in lapidibus, co- 
dicibus et chartis praesertim Medii-Aevi occurrunt. 

— cedi Dizionario di abbreviature. 

Libri e biblioteconomia. — oerfi Bibliografia — Bibliotecario 

— Dizionario bibliografico — Dizionario di abbre- 
viature latine ~ Epigrafia latina — Paleografia — Rac- 
coglitore d'autografi — Tipografia. 

Lingua araba. — cedi Arabo volgare — Dizionario eritreo 

— Grammatica Galla — Lingue deirAfrica — Tigre. 
Lin^a gotica, grammatica, esercizi, testi, vocabolario 

comparato con ispecial riguardo al tedesco, inglese, 
latino e greco, del Prof. S. Friedmann, di pag. xvi-333. 3 - 
Lingua greca. — cedi Esercizi — Filologia — Florilegio — 
Fonologia — Grammatica — Letteratura — Morfolo- 
gia — Dialetti — Verbi. 

Lingue dell'Africa, di R. Cust, versione italiana 

del Prof. A. De Gubernatis, di pag. iv-110 .... 1 50 
L'ngua latina. -- cedi Dizionario di abbreviature latine 

— Epigrafia — Esercizi — Filologia classica — Fo- 



36 



ELENCO DEI MANUALI HOBPLI. 



ELENCO DEI MANUALI HOEPLI. 



S7 



L e 

nologia — Grammatica — Letteratura — Metrica — 

Verbi. 
Lingue germaniche.^ cedi Grammatica danese-norvegìana, 

inglese, olandese, tedesca, svedese. 
Lingua Turca Osmanli. — cede Grammatica. 

Lìngue neo-latine, del Dott. E. Gorra, di pagr. 147. 1 50 

— cedi anche Filologia classica — Glottologia — Gram. 
portoghese, spagnuola, rumena, italiana, francese. 

Lingue straniere (Studio delle), dì 0. Marcel, ussìa 

l'Arte di pensare in una lingfua straniera, traduzione 

del Prof. Damiani, di pag. xvi-136 1 50 

Lingua e linguistica in genere. — cedi Dizionario — Esercizi 

— Grammatica — Letteratura. 
Liquorista, di A. Rossi, con 1270 ricette praticlie. 
Materiale, Materie prime. Manipolazioni, Tinture, Es- 
senze naturali ed artificiali. Fabbricazione dei liquori 
per macerazione, digestione, distillazione, con essenze, 
tinture, ecc., Liquori speciali. Vini aromatizzati, di 
pag. xxxii-560, con 19 incisioni nel testo 5 — 

— cedi anche Alcool — Cognac. 

Litografia, di 0. Doykn, di pag. viii-261, con 8 tavole 
e 40 figure di attrezzi, ecc., occorrenti al litografo. . 4 — 

— cedi anche Arti grafiche — Fotografia — Processi 
fotomeccanici. 

Logaritmi (Tavole di), con 5 decimali, di 0. Mììller, 
5* ed., aumentata delle tavole dei logaritmi d'addizione 
e sottrazione per cura di M. Raina, di pag. xxxiv 186. 1 50 

Logica, di W. Stanley Jevons, traduz. del Prof. C. 
Cantoni, 4* ediz., di pa?. viii-154, e 16 incisioni . . 1 50 

Logica matematica, del Prof. C. Burali-Forti, di 
pag. vi-158 1 50 

Logismografia, di C. Chiesa, 3* ediz., di pag. xiv-172. 1 50 

— cedi anche Computisteria — Contabilità — Ragio- 
neria. 

Luce e colori, del Prof. G. Bellotti, di pag. x-157, 
con 24 incision e 1 tavola 1 50 

Luce e suono, di E. Jones, traduzione di U. Foanari, 
di pag. viii-336, con 121 incisioni 3 — 

Macchinista e fuochista, del FroL G. Gautero, 
7* ediz. con aggiunte delllng. L. Loria, di pag. xx-172, 
con 24 incis. e col testo della Legge sulle caldaie, ecc. 2 — 

Macchinista navale (Manuale del), di M. Lignarolo, 
2* edizione rifatta, di pag. xxiv-602, con 344 incisioni. 7 50 

— cedi anche Costruttore navale — Doveri del mac- 
chinista navale. 



i 



Macchine agricole, del conte A. Cencelli-Perti, 
di pag. viii-216, con 68 incisioni 

Macchine per cucire e ricamare, delllng. Al- 
fredo Galassini, di pag. vii-230, con 100 incisioni . 

Macchine. -^ cedi Costruttore macchine a vapore — Di- 
segnatore meccanico — Doveri del macchinista — 11 
meccanico — Ingegnere civile — Ingegnere navale — 
Leghe metalliche ~ Macchinista e fuochista — Mac- 
chinista navale — Meccanica — Meccanismi (500) — 
Modellatore meccanico — Montatore (II) di macchine 

— Operaio — Tornitore meccanico. 
Macinazione. — cedi Industria dei molini. 

Magnetismo ed elettricità, del Dott. G. Poloni, 
2» ediz. curata dal Prof. F. Grassi, di pag. xiv-370, 
con 136 incisioni e 2 tavole 

Magnetismo ed ipnotismo, del Prof. G. Bel- 
fiore, di pag. viii-337 

— cedi anche Spiritismo — Telepatia. 

Maiale (II). Razze, metodi di riproduzione, di alleva- 
mento, ingrassamento, commercio, salumeria, patologia 
suina e terapeutica, tecnica operatoria, tossicologia, 
dizionario suino-tecnico, del Prof. E. Marchi, 2* ediz., 
di pap^. xx-736, con 190 incisioni e una Carta . . . 

Maioliche. — cedi Amatore — Ricettario domestico. 

Mais. — cedi Frumento e mais — Industria dei molini 

— Panificazione. 

Malattie. — cerfi Animali parassiti — Assistenza infermi 

— Igiene — Immunità — Zoonosi. 

Malattie erittogamielie delle piante erbacee 
coltivate, del Dott. R. Wolf, traduz. con note ed ag- 
giunte del Dott. P. Baccarini, di pag. x-268, con 50 ine. 

Malattie ed alterazioni dei vini, del Prof. S. Cet- 
TOLiNi, di pag. xi-138, con 13 incisioni 

Mammiferi. — cedi Zoologia. 

Mandato commerciale, di E. Vidari, di pag. vi-160. 

Mandolinista (Manuale del), di A. Pisani, di pa- 
gine xx-140, con 13 figure, 3 tavole e 39 esempi . . 

Manicomio. — cedi Psictiiatria. 

Manzoni Alessandro. Cenni biografici, di L. Bel- 
TRAMI, di pag. 196, con 9 autografi e 68 incisioni . . 

Mare (II), del Prof. V. Bellio, di pag. iv-140, con 6 
tavole litografate a colori 

— cedi anche Atlante — Geografia. 



L. e. 
2 — 

2 50 



3 50 
3 50 



6 50 



2 - 
2 - 
1 50 

2- 

1 50 

1 50 



38 



ELENCO DEI MANUALI HOEPLI. 



L. e. 

Marina. — cedi Attrezzatura — Canottajrgio — Codice — 

— Costruttore navale — Doveri del macchinista ^ 

— Filonauta — Ingegnere navale — Macchinista na- 
vale — Marine da guerra — Marino. 

Marine (Le) da ^^uerra del mondo al 1897, dì 

L. D'Adda, di pag. xvi-320, con 77 illustrazioni . . 4 50 
Marino (Manuale del) militare e mercantile, del 

Con tr ammiraglio De Amezaga, con 18 xilografie, 2* 

edizione, con appendice di Bucci di Santafiora. 5 — 
Marmista (Manuale del), di A. Ricci, 2* edizione, di 

pag. xii-154, con 47 incisioni 2 — 

Mastici. — cedi Ricettario industriale — Vernici, ecc 
Matematica elementare — cedi Formulario di matematica 

elementare. 
Matematiche superiori. — cedi Calcolo — Repertorio di 

matematiche superiori. 
Materia medica moderna (Manuale di), del Dott. 

G. Malacrida, di pag. xi-761 7 50 

— cedi anche Farmacista — Impiego ipodermico. 
Meccanica, del Prot. R. Stawell Ball, traduz. del 

Prof. J. Benetti, 3* ediz., di pag. xvi-214, con 89 ine. 1 50 

— cedi anche Automobilista — Costruttore — Dina- 
mica— Disegnatore meccanico — Disegno industriale 

— Macchinista e fuochista — Macchinista navale — 
Macchine agricole — Macchine da cucire e ricamare 

— Meccanismi (500) — Modellatore meccanico — 
Montatore (11) di macchine — Operaio — Orologeria 

— Tornitore meccanico. 

Meccanico, di E. Giorll Nozioni speciali di Aritme- 
tica, Geometria, Meccanica, Generatori del vapore, 
Macelline a vapore, CoUaudazione e costo dei mate- 
riali, Doratura, Argentatura e Nichelatura, di pagine 
xii-234, con 200 problemi risolti e 130 figure. . . . 2 — 

Meccanismi (500), scelti fra i più importanti e recenti 
riferentisi alla dinamica, idraulica, idrostatica, pneu- 
matica, macchine a vapore, molini, torchi, orologerie 
ed altre diverse macchine, da H. T. Brown, tradu- 
zione dall' Ing. F. Cerruti, 3* edizione italiana, di 
pag. vi-176, con 500 incisioni nel testo (In lavoro). 

Medaglie. — cedi Leghe metalliche — Monete greche — 
Monete romane — Numismatica — Vocabolarietto 
pei numismatici. 



ELENCO DEI MANUALI HOEPLI. 



39 



Medicatura antisettica, del Dott. A. Zambler, con 
prefaz. del Prof. E. Triconi, di pag. xvi-124, con 6 ine. 

— cedi anche Farmacista — Impiego ipodermico ~ 
Materia medica. 

Medicina popolare. — cedi Igiene popolare — Ricettario 

domestico. 
Medio evo. — cedi Storia. 
Memoria (L'arte della). — cedi Arte. 
Mercedi. — cedi Paga giornaliera. 
Merciologia, ad uso delle scuole e de?li agenti di 

commercio, di 0. Luxardo, di pag. xii-452 . . . . 

— cedi anche Industrie (diverse) — Olii — Piante indu- 
striali — Piante tessili. 

Meridiane. — - cedi Gnomonica. 

Metalli preziosi (oro, arg^ento, platino, estrazione, 
fusione, assaggi, usi), di G. Gorini, 2* edizione di pa- 
gine 11-196, con 9 incisioni . 

— cedi anche Leghe metalliche — Oreficeria — Sag-* 
giatore. 

Metallizzazione. — cedi Galvanoplastica — Galvanostegia. 

Metallocromia. Colorazione e decorazione chimica 
ed elettrica dei metalli, bronzatura, ossidazione, pre- 
servazione e pulitura delFIng. I. Ghersi, di p. viii-192. 

Metallurgia. — cedi Alluminio — Fonditore — Galvano- 
plastica — Gioielleria — Leghe metalliche — Saggia- 
tore — Siderurgia — Tempera e cementazione — Tor- 
nitore. ) 

Meteorologia generale, del Dott. L. De Marchi, 
di pag. vi-156. con 8 tavole colorate 

— cedi anche Climatologia — Fulmini e parafulmini — 
Geografìa fìsica — Igroscopi e igrometri. 

Metrica dei greci e dei romani, di L. Mìjller, 
2* edizione italiana confrontata colla 2* tedesca ed an- 
notata dal Dott. Giuseppe Clerico, di pag. xvi-176. 

Metodi facili per risolvere i problemi di geo- 
metria elementare, dell' Iiig. E. Ghersi, con 
circa 200 problemi risolti e 126 incis., di pag- xii-190. 

Metrica italiana. — cedi Ritmica e metrica italiana. 

Metrologia Universale ed il Codice Metrico 
Internazionale, coli' indice alfabetico di tutti i 
pesi misure, monete, ecc. dell'Ing. A. Tacchini, p. xx-482. 

-- cedi anche Codice del perito misuratore — Statica 
degli strumenti metrici. 



L. e. 
1 50 



4 - 



2 50 



1 50 



1 50 



1 50 



6 50 



40 



ELENCO DEI MANUALI HOEP).I. 



L. e 



1 50 



Mezzeria (Mannaie pratico della) e dei vari sistemi 
della colonia parziaria in Italia, del Prof. Avv. A. Rab- 
BKNO, di pag:. vni-196 ..... . . • . . • • 

Micologia. - cedi Funghi mangerecci - Malattie critto- 
gamiche - Tartufi e funghi. . . ,. 

Microscopia. — cedi Anatomia microscopica — Amman 
parassiti — Bacologia - Batteriologìa - Protistolo- 
gia __ Tecnica protistologica. ^ ^ 

Microscopio (II), Guida elementare alle osservazioni 
di Microscopia, del Prot. Camillo Acqua, di pa- 
^ne xn-226. con 81 incisioni I 50 

Militarla. — t^edt Codice cavalleresco — Duellante — 
Esplodenti — Marine da guerra — Marino — Scherma 
— Storia arte militare - Telemetria - Ufficiale (Ma- 
nuale dell'). ^ . . „ a 

Mineralogia — cedi Arte mineraria — Cristallografia - 
Marmista — Metalli preziosi - Oreficeria — Pietre 
preziose — Siderurgia. 

Mineralogia generale, del Prof. L. Bombicci,2» ediz. 
riveduta, di pa?. xvi-190, con 183 ine. e 3 tav. cromoli- 

tograficlie tV ' ' ' ^ ^ 

Mineralogia descrittiva, del Prof. L. Bombicci, 

2* ediz. di pag:. iv-300, con 119 incis 3 - 

Misura delle botti. — cedi Enologia. 

Misure. - cedi Codice del Perito Misuratore - Metrologia. 
Mitilicoltura. — cedi Ostricoltura — Piscicoltura. 
Mitologia comparata, del Prot. A. Uk Gubkrnatis, 

2* ediz. di pag. vin-150. (Esaurito). 
Mitologia greca, di A. Foresti : 

Volume I. Divinità, di pag. viii-264 1 50 

Volume II. Eroi, di pag. 188. . . 1 5U 

Mitologie orientali, di D. Bassi: 

Volume I. Mitologia babilonese-assira, di p. xvi-219. 1 50 
Volume II. Mitologìa egiziana e fenicia. (In lavoro). 
Mnemotecnia. — cedi Arte della memoria. 
Mobili artistici. — cedi Amatore di oggetti d'arte e dì cu- 
riosità. 
Moda. - cedi Confezioni d'abiti - Disegno, taglio e con- 
fezione biancheria — Fiori artificiali. 
Modellatore meccanico, falegname ed ebani- 
sta, del Prot. a. Mina, di p. xvii-428, 293 ine. e 1 tav. 5 50 
Molini. — cedi Industria dei. 



ELENCO DEI MANUAU HOEPLl. 



41 



Momenti resistenti e pesi di travi metalliche 
composte. Prontuario ad uso deg-li ingegneri, archi- 
tetti e costruttori, con 10 figure ed una tabella per 
la chiodatura, delllng. E. Schenck, di pag. xi-188 . 

Monete greche, di S. Ambrosoli, di pag. xiv-286, con 
200 fotoincisioni e 2 carte geografiche 

Monete romane, del Cav. F. Gnecchi, di pag. xv-182, 
con 15 tavole e 62 figure nel testo 

— cedi anche Archeologia — Metrologia — Numisma- 
tica — Tecnologia monetaria — Vocabolarietto pei 
numismatici. 

Monogrammi, del Prof. A. Severi, 73 tavole divise 
in tre serie, le prime due di 462 in due cifre e la 
terza di 116 in tre cifre. , 

— cedi anche Calligrafia — Ornatista. 

Montagne. — cedi Alpi — Alpinismo — Arte mineraria — 
Geografia — Geologia — Prealpi — Siderurgia. 

Montatore (II) di macelline. Opera arricchita da 
oltre 250 esempi pratici e problemi risolti, di S. Di- 
naro, di pag. xii-468 

Morale. — cedi Etica — Filosofia morale. 

Morfologia generale. — cedi Embriologia. 

Morfologia ^eea, del Prof. V.Bkttei, dipag.xx-^376. 

Morfologia italiana, del Prof. E. Gorra, di p. vi-142. 

Morte (La) vera e la morte apparente, con 
Appendice " La legislazione morttmria, „ del Dott. 
F. Dell'Acqua, di pag. viii-136 

Mosti. — cedi Densità dei. 

Muriatico. — cedi Acido. 

Musei. — cedi Amatore oggetti d'arte e curiosità — Ama- 
tore maioliche e porcellane — Pittura — Scoltura. 

Musei industriali. — cedi Industrie (Piccole). 

Musica. — cedi Armonia — Cantante — Mandolinista — 
Pianista — Storia della musica — Strumentazione — 
Strumenti ad arco e musica da camera. 

Mutuo soccorso. — cedi Società di mutuo soccorso. 

Napoleone 1% di L. Cappelletti, con 2:3 fotoinci- 
sioni di pag. xx-272 

Naturalista preparatore (II), del Dott. R. Gestro, 
3* edizione riveduta ed aumentata del Manuale del- 
V Imhalsamatore, di pag. xvi-168, con 42 incisioni. . 

Naturalista viaggiatore, dei Proif. A. Issel e R Ge- 
stro (Zoologia), di pag. viii-144, con 38 incisioni . . 



1. e. 



350 
3- 
1 50 



3 50 



3 - 
1 50 



2 - 



2 50 

2 - 
2 - 



42 



BLBNCO DEI MANUALI HOEPLI. 



ELENCO DEI MANUALI BOEPLI. 



43 



L. e. 



350 



2 50 



Nautica. - cedi Astronomia - Attrezzatura navale - 
Canottaggio - Codici - Costruttore navale - Do- 
veri del macchinista navale - Filonauta - Ingegnere 
nivale - Macchinista navale - Marine da guerra - 
Marino — Nuotatore. 
Neurotteri. — cedi Imenotteri, ecc. „-„i,„ 

Satura. - f>edi Galvanostegia - Leghe metall.che. 

Nitrico. - cedi Acido. • . j; K«lln 

Notaio (Man. del), aggiunte le Tasse di repstro, di bollo 

ed ipotecarie, norme e moduli pel Debito pubblico, di 

A Gaketti, 3» ediz. ampliata, di pag. xxxii-drf^ • • 

- cedi anche Esattore - Testamenti. 
Numeri. — cedi Teoria dei numeri. 
Numismatica, del Dott S. Ambrosou, 2- ediz. accre- 

sciuta, di pag. xv-250, con 120 fotoincisioni e 4 tavole 1 50 

- cedi anche Archeologìa - Metrologia "„„ °tnria 
greche - Monete romane - Tecnologia monetaria 

— Vocabolarietto pei numismatici. 
Nuotatore (Manuale del), del Prot. P. Abbo, di pa- 

gine xu-148, con 97 incisioni ..... •,;,.••• 
occultismo. - cedi Magnetismo e ipnotismo - Spiritismo 

— Telepatia. 

Oculistica. - cedi Igiene della vista. „„„i5^„ 

OHI vegetali, animali e minerali, loro applica- 
zioni, di G. G ORINI, 2» edizione, completamente ritatta 
dal Dott. G. Fabris, di pag. viii-214, con 7 incisioni, 2 - 

Olivo ed olio. Coltivazione dell'olivo, estraztane, pu- 
rificazione e conservazione dell'olio, del Prot. A. Aloi, ^ 
4« ediz., di pag. xvi-361, con 45 incisioni .... • 

Omero, di W. Gladstonb, traduz. di R. i alumbo e 
C. FiOBiLLi, di pag. xii-196 . . . ■ • ; • • • : 

Operalo (Manuale dell'). Raccolta «i» . cognizioni uttli 
^d indispensabili agli operai tornitori, fabbri, calderai, 
fonditori di metalli, bronzisti aggiustatori e meccanici _ 
di G. Belluomini, 4» ediz. aumentata, di Pa^- ^vi-^- 'S 

Operazioni doganali. - cedi Codice doganale - Trasporti 
ft trfl riffe T-> 

Opere pubbliche (legislazione), dell'avv. L. Franchi. 

(In lavoro). 

— cedi anche Ingegneria legale. cHii«;tipa 
Oratoria. - cedi Arte del dire - Rettorica - Stilistica 
ordinamento degli Stati Uberi d'Europa, del ^ 

Dott. F. Racioppi, di pag. vin-310 ^ 



L. e. 

Ordinamento degli Stati liberi fliori d'Europa, 

dèi Dott. F. Racioppi, di pag. viii-376 3 — 

Ordinamento giudiziario. — Vedi Leggi sxdV. 

Oreficeria. — cedi Giojelleria — Leghe metalliche — Me- 
talli preziosi — Saggiatore. 

Organoterapia, di E. Rebuschini, di pag. viii-432. 3 50 

Oriente antico. — cedi Storia antica. 

Ornatista( Manuale dell'), dell'Arch. A. Melani. Rac- 
colta di iniziali miniate e incise, d' inquadrature di 
pagina, di fregi e finalini, esistenti in opere antiche 
di biblioteche, musei e collezioni private. XXIV tav. in 
colori per miniatori, calligrafi, pittori di insegne, rica- 
matori, incisori, disegnatori di caratteri, ecc., I* serie. 4 — 

— cedi anche — Decorazioni. 

Orologeria moderna, dell'Ing. Qaruffa, di pa- 
gine viii-302, con 276 incisioni 5 — 

-- cedi anche Gnomonica. 

Orologi artistici. — cedi Amatore di oggetti d'arte. 

Orologi solari. — cedi Gnomonica. 

Orticoltura, del Prot. D. Tamaro, con 60 incisioni . 4 — 

Ortocromatismo. — cedi Fotografìa. 

Ortofìrenia (Manuale di) per l'educazione dei fanciulli 
frenastenici deficienti (idioti, imbecilli, tardivi, ecc.), 
del Prof. P. Parise, di pag. xii-231 2 — 

Ortotteri. — cedi Imenotteri, ecc. 

Ossidazione. — cedi Metallocromia. 

Ostricoltura e mitilicoltura, del Dott. D.Cabazzi, 
con 13 fototipie, di pag. viii-202 2 50 

Ottica, di E. GrELCiCH, di p. xvi-576, con 216 ine. e 1 tav. 6 — 

Ottone. — cedi Leghe metalliche. 

Paga giornaliera (Prontuario della), da cinquanta 

centesimi a lire cinque, di 0. Negrin, di pagr. 222. 2 50 
Paleoetnologia, del Prot. J. Regazzoni, di pag. xi-252, 

con 10 incisioni 1 50 

— cedi anche Geologia. 

Paleografia, di E. M. Thompson, traduz. dall'inglese, 
con aggiunte e note del Prof. Gr. Fumagalli, 2^ edi- 
zione rifatta. (In lavoro). 

— cedi anche Dizionario di abbreviature. 

Panificazione razionale, di Pompilio, di pag.iV'126. 2 — 

— cedi anche Frumento — Industria dei molini. 



\ 



44 



ELENCO DE MANUALI HOEPLI. 



ELENCO DEI MANUALI BOEPLI. 



45 



L. e. 

Parafulmini. — cedi Elettricità — Fulmini. 

Parassiti. — cedi Animali parassiti. 

Pascoli. — cedi Prato. 

Pazzia. — cedi Psichiatra. 

Pedagogia. — cedi Didattica — Estetica — Giardino in- 
fantile — Ginnastica femminile e maschile — Giuochi 
infantili — Igiene scolastica — Ortofrenia — Sordomuto. 

Perizie d'arte. — cedi Amatore di oggetti d'arte. 

Pelle — cedi Igiene della. 

Pelli. — cedi Concia delle pelli. 

Pensioni. — cedi Società di mutuo soccorso. 

Pepe. — cedi Prodotti agricoli. 

Perito misuratore. — cedi Codice del perito misuratore. 

Pesci — cedi Ittiologia. 

Pesi e misure. — cedi Metrologia universale — Statica e 
applicazione alla teoria e costruzione degli strumenti 
metrici — Tecnologia e terminologia monetaria. 

Peso dei metalli, ferri quadrati, rettangolari, 
cilindrici, a squadra, a U, a Y, a Z, a T e 
a doppio T, e delle lamiere e tubi di tutti i 
metalli, di G. Belluomini, di pag. xxiv-248 ... 3 50 

Pianeti. — cedi Astronomia — Cosmografia — Gravita- 
zione — Spettroscopio. 

Pianista (Manuale del), di L.Mastrigli, di pag:.xvi-112. 2 — 

Piante e fiori sulle finestre, sulle terrazze e nei cor- 
tili. Coltura e descrizione delle principali specie di va- 
rietà, di A. Pucci, 2* ediz., di pag. viii-214, con 117 ine. 2 50 

— cedi anche Botanica — Floricoltura — Frutta minori 
— Frutticoltura — Ricettario industriale. 

Piante industriali, coltivazione, raccolta e prepara- 
zione, di G. G ORINI, nuova edizione, di pag:. ii-144 . 2 — 

Piante tessili. — cedi Coltivazione e industrie delle piante 
tessili. 

Piccole industrie. — cedi Industrie. 

Pietre preziose, classificazione, valore, arte del gio- 
ielliere, di G. G ORINI, 2* ed., di pag. 138, con 12 ine. 2 — 

— cedi anche Gioielleria — Metalli preziosi. 
Pirotecnia moderna, di F. Dì Maio, con 111 inci- 
sioni, di pag:. viii-150 2 50 

— cedi anche Esplodenti — Ricettario industriale — Ri- 
cettario domestico. 

Piscicoltura (d'acqua dolce), del Dott. E. Bettoni, 

di pag. viii-318, con 85 incisioni 8 ^ 

— cedi anche Ittiologia — Ostricoltura — Piccole indu- 
strie — Zoologia. 



WJ 'i 



L. e 

Pittura ad olio, acquarello e miniatura (Ma- 
nuale per dilettante di), paesaggio, figura e fiori, di 
(jr. Ronchetti, di pag. xvi-230, con 29 incisioni e 24 
Tavole in zincotipia e cromotitografia 3 50 

Pittura italiana antica e moderna, deirArch. 
A. Aìelani, 2* edizione completamente rifatta, 2 voi., 
di pag. xx-164 e xvi-202, illustrati con 102 tav., di cui 
una cromolit. e 11 figure nel testo. (In lavoro). 

— cedi anche Amatore dì oggetti d'arte e di curiosità 

— Anatomia pittorica — Colori (Scienza dei) — Co- 
lori e vernici — Decorazione — Disegno — Luce e 
colori — Ornatista — Ricettario domestico — Ristau- 
ratore dei dipinti. 

poesia. — cedi Arte del dire — Dantologia — Florilegio 
poetico — Letteratura — Omero — Rettorica — Rit- 
mica — Shakespeare — Stilistica. 

pollicoltura, del March. Q. Trevisani, 3* edizione, 
di pag. vii-182, con 72 incisioni 2 50 

— cedi anche Abitazioni animali — Animali da cortile 

— Colombi. 

Polveri piriche. — cedi Esplodenti — Pirotecnia. 

Pomologia artificiale, secondo il sistema Garnier- 
Valletti, del Prof. M. Del Lupo, pag. vi-132, e 44 ine. 2 - 

poponi. — cedi Frutta minori. 

porcellane. — cedi Amatore — Ricettario domestico. 

porco (Allevamento del). — cedi Maiale. 

Posologia. — cedi Impiego ipodermico e dosatura. 

Prato (II), del Prol. G. Cantoni, di pag. 14(3, con 13 ine. 2 — 

Prealpi bergamasche (Guida-itinerario alle), com- 
presi i passi alla Valtellina, con prefazione di A. Stop- 
pani, 2* ediz., di pag. xx-124, con carta topografica e 
panorama delle Alpi Orobiche ....... 3 - 

— cedi anche Alpi — Alpinismo — Dizionario alpmo. 
Pregiudizi. — cedi Errori e pregiudizi. ^ . .• 
Previdenza. — cedi Assicurazione sulla vita — Società 

di mutuo soccorso. 

Problemi di geometria. — cedi Metodi lacili ecc. 

Procedura civile e procedura penale. — cedi Codice. 

Procedura privilegiata fiscale per la riscossione delle impo- 
ste dirette. — cedi Esattore. . -^ . 

Processi fotomeccanici (I moderni). Fotocollo- 
grafìa, fototipografia, fotolitografia, fotocalcografia, 
fotomodellatura, tricromia, del Prof. R. Namias, di 
pag. viii-316, con 53 figure, 41 illustrazioni e 9 tavole. 3 50 

Prodotti chimici. — cedi Acido solforico. 

Prodotti agricoli del Tropico (Manuale pratico 
del piantatore), del cav. A. Qaslini. (Il caffè, la canna 
da zucchero, il pepe, il tabacco, il cacao, il tó, il dattero, 
il cotone, il cocco, la coca, il baniano, il banano, 1 aloe, 
l'indaco, il tamarindo, l'ananas, l'albero del chinino, 



46 



ELENCO DEI MANUALI HOEPLl. 



ELENCO DEI MANUALI HOEPLl. 



47 



L. e. 






il 



i 



L. e. 

la juta, il baobab, il papaia, l'albero del caoutchouc, 

la gruttaperca, l'arancio, le perle). Di pag*. xvi-270 . . 2 — 

Produzione e commercio del vino in Italia, 
di S. MoNDiNi, di pag:. vii-304 2 50 

Profumiere (Manuale del), di A. Rossi. (In lavoro). 

— cedi anche Industria saponiera — Ricettario dome- 
stico — Ricettario industriale. 

Proiezioni (Le). Materiale, Accessori, Vedute a mo- 
vimento. Positive sul vetro, Proiezioni speciali poli- 
crome, stereoscopiche, panoramiche, didattiche, ecc., 
del Dott. L. Sassi, di pag. xvi-447, con 141 incisioni. 5 — 

Proiezioni ortogonali. — cedi Disegno. 

Prontuario dell'agricoltore (Manuale di ao:ricol- 
tura, economia, estimo e costruzioni rurali), del Prof. 
V. NiccoLT,2a ediz. riveduta ed ampliata, p.xxviii-464. 5 50 

— cedi anche Agronomia — Agricoltura moderna. 
Prontuario del ragioniere (Manuale di calcola- 
zioni mercantili e bancarie), del Rag. E. Gagliardi, 

di pag. xii-603 6 50 

— cedi anche Contabilità — Interesse e sconto — Ra- 
gioneria. 

Prontuario di geografia e statistica, del Prof. 

G. Gabollo, pag. 62 1 — 

Prontuario per le paghe. — cedi Paghe. 

Proprietario di case e di opifici. Imposta sui 

fabbricati dell' Avv. G. Giordani, di pag. xx-264 . . 1 50 

— cedi anche Ipoteche. 

Prosodia — cedi Metrica dei greci e dei romani — Rit- 
mica e metrica razionale italiana. 

Prospettiva (Manuale di), dell'Ing. C. Claudi, di pa- 
gine 64, con 28 tavole 2 — 

Protistoiogia, del Prof. L. Maggi, 2* edizione, di 

pag. XVI-27B, con 93 incis. nel testo 3 — 

— cedi anche Anatomia microscopica — Animali pa- 
rassiti — Batteriologia — Microscopio — Tecnica 
protistologica. 

Prototipi (I) internazionali del metro e del kìlogramma 
ed il codice metrico internazionale. — cedi Metrologia. 
Proverbi in 4 lingue. — cedi Dottrina popolare. 
Proverbi (516) sul eavallo, raccolti ed annotati 

dal Colonnello Volpini, di pa?:. xix-172 2 50 

— cedi anche Cavallo — Dizionario termini delle corse. 



/] 



Pseudoneurotteri. — cedi Imenotteri, ^cc. 

Psicliiatria. Confini, cause e fenomeni della pazzia. 
Concetto, classificazione, forme cliniche e diagnosi delle 
malattie mentali. Il manicomio, di J. Pinzi, di p.viii-222. 2 50 

Psicologia, del Prof. C. Cantoni, di p. viii-168, 2» ediz. 1 50 

— cedi anche Estetica — Filosofìa — Logica. 
Psicologia fisiologica, del Dott. Gr. I^Iantovani, 

di pag. viii-165, con 16 incisioni 1 50 

Pugilato e lotta per la difesa personale, Box 

inglese e francese, di A. Cougnet, di pag. xxiv-198, 

con 104 incisioni 2 50 

Raccoglitore d'autografi. — Vedi Amatore. 
Raccoglitore di francobolli. — cedi Dizionario filatelico. 
Raccoglitore di oggetti d'arte. — cedi Aijiatore di oggetti 

d'arte — Amatore di maioliche e porcellane. 
Radiografia. — cedi Raggi Rontgen. 
Ragioneria, del Prot. V . Guitti, 3* edizione riveduta, 

di pag'. viii-137, con 2 tavole. 1 50 

— cedi anche Contabilità — Interesse e sconto ~ l^aga 
giornaliera — Prontuario del ragioniere. 

Ragioneria delle Cooperative di consumo (Ma- 
nuale di), del Rag. G. Rota, di pag. xv-408 3 - 

Ragioneria industriale, del Prof. Rag. OitESTE 
Bergamaschi, di p. vii-280 e molti moduli 3 ~ 

Ragioniere. — cedi Prontuario del. 

Ramatura. — cedi Galvanostegia. 

Razze umane. — cedi Antropologia. 

Reclami ferrovlarii. — cedi Trasporti e tariffe. 

Registro e Bollo (Leggi sulle tasse di) con ap- 
pendice e commenti, di L. Franchi 1 50 

Regolo calcolatore e sue applicazioni nelle 
operazioni topograficlie, dell'Ing. Q^. Pozzi, di 
pag. xv-238 con 182 incisioni e 1 tavola 2 

Religione. — cedi Bibbia — Buddismo — Diritto eccle- 
siastico — Mitologia. 

Religioni e lingue dell'India inglese, di R, 
OusT, tradotte dal Prot.A.DEGuBERNATis, di p.iv-124. 1 50 

— cedi anche Buddismo. 

Repertorio di matematiche superiori. Defini- 
zioni, formole, teoremi, cenni bibliografici, del Prot. 
E. Pascal. Voi. I. Analisi, di pag. xvi-642 .... 6 — 
Volli. Geometria, e indice generale per i 2 volumi 
dì pag. 95() ^^ 



48 



ELENCO DEI MANUALI HOEPLI. 



Resistenza dei materiali e stabilità delle co- 
struzioni, di P. Gallizia, p. x-336, con 236 ine. e 2 tav. 

— vedi anche Momenti resistenti. 
Rettili. — cedi Zoologia. 

Rettorica, ad uso delle scuole, di F. Capello, p. vi- 122. 

— cedi anche Arte del dire — Stilistica. 
Ribes. — cedi Frutta minori. 

Ricamo. — cedi Disegno e taglio di biancheria — Mac- 
chine da cucire — Monogrammi — Ornatista — Pic- 
cole industrie — Ricettario domestico. 

Rieeliezza mobile, doU'AvNr. E. Bruni, p. viii-218. 

— cedi anche Esattore — Imposte dirette — Prontuario 
di valutazione. 

Ricettario domestico, dell'iiig. I. Ghersi. Adorna- 
mento della casa. Artf del diseg-no. Giardinaggio. Oon- 
servazione di animali, frutti, ortaggi, piante. Animali 
domestici e nocivi. Bevande. Sostanze alimentari. Com- 
bustibili e illuminazione. Detersione e lavatura. Smac- 
chiatura. Vestiario. Profumeria e toeletta. Igiene e me- 
dicina. Mastici e plastica. Colle e gomme. Vernici 
ed encaustici. Metalli. Vetrerie, di pag. 550 con 2340 
consigli pratici e ricette accuratamente scelte . . . 

Ricettario Industriale, delllng. I. Ghersi. Pro- 
cedimenti utili nelle arti, industrie e mestieri. Carat- 
teri, saggio e conservazione delle sostanze naturali 
ed artificiali d'uso comune. Colori, vernici, mastici, 
colle, inchiostri, gomma elastica, materie tessili, carta, 
legno, fiammiferi, fuochi d'artificio, vetro. Metalli: 
broìizatura, nichelatura, argentatura, doratura, galva- 
noplastica, incisione, tempera, leghe. Filtrazione. Ma- 
teriali impermeabili, incombustibili, artificiali. Cascami. 
Olii, saponi, profumeria, tintoria, smacchiatura, ira- 
bianchimento. Agricoltura. Elettricità, di pag. iv-564, 
con 26 incisioni e 940 ricette . 

Ricettario fotografico, del Dott. L. Sassi, p. vi-150. 

— cedi anche Arti grafiche — Fotocromatografìa — Fo- 
tografìa industriale — Fotografìa pei dilettanti - Fo- 
tografìa ortocromatica. 

Rilievi. — cedi Cartografìa — Compensazione degli errori. 
Rincoti. — cedi Imenotteri, ecc. 

Riscaldamento e ventilazione degli ambienti 
abitati. — Vedi Scaldamento. 



L. e. 



5 50 



1 50 



1 50 



5 50 



5 50 
2 - 



/ 



ELENCO DEI MANUALI HOEPLI. 49 

Risorgimento italiano (Storia del) 1814-1870,^ ' 

con l ag-giunta di un sommario degli eventi posteriori, 
del Prot. F. Bkrtolini, 2^ ediz., di pag. viii-208 . 1 50 
-oedi anche Storia (Breve) d'Italia - Storia e crono- 
logia - Storia italiana. 

Ristauratore dei dipinti, del Conte G. Secco- 
bUARDO, 2 volumi, di pag. xvi-269, xii-362, con 47 ine 6 - 

- peflf^ anche Amatore d'oggetti d'arte e dì curiosità. 
Ritmica e metrica razionale italiana, del Prof. 

Kocco Murari, di pag. xvi-216 ........ 1 50 

~ oerft anche Arte del dire ~ Rettorica - Stilistica. 
tT^A'*'^*®'^^ francese (La) (1789-1799), del Prol. 
-Uott. Gian Paolo Solerio, di pag. iv-176 .... 1 50 

— cedi anche Napoleone. 

Roma antica. -. cedi Mitologia - Monete - Topografìa. 
Rontgen (I raggi di) e le loro pratiche applica- 
zioni, di Italo Tonta, p. viii-160, con 65 ine. e 14 tav. 2 50 
Khum. — cedi Liquorista. 

Saggiatore (Man. del), di F. Buttari, di pag. viii-245, 
con 28 incisioni 2 50 

Sale (II) e le Saline, di A. De gIsparl (In lavoro)! 

Sanità e sicurezza pubblica. ~ Vedi Leggi sulla. 

^^1®''**® ^^^^^^^®°^o allo studio del), del Prof. E. 
G. Fumi, 2* edizione rifatta, di pag. xii-254 3 -. 

Saponeria. — cedi Industria saponiera - Profumiere * * 

Sarta da donna - cerfi Confezione di abiti - Biancheria. 

Scacchi (Manuale dei giuoco degli), di A. «bohieri, 
2* ediz. ampliata da E. Orsini, con una append. alla 
sezione delle partite giuocate e una nuova raccolta di 
52 problemi di autori italiani, di pag. vi 310, con 191 
incisioni 3 — 

Scalclamento e ventilazione degli aiiibicn ti abitati*, 
(1 R. Ferrini. 2^ ediz. rifatta, di pag. viii-300, con 
yo incisioni 

Scherma italiana (Manuale di), su i principii ideati 
da Ferdinando Masiello, del Comm. J. Gelli, di pa- 
gine viii-194, con m tavole .... 9 50 

— vedi anche Duello. 

Scienza delle finanze, di T. Carnevali, pag. iv-140. 1 60 

Scienze. - cedi Classificazione delle scienze 

Scritture d'affari (Precetti ed esempi di), per uso 
delle scuole tecniche, popolari e commerciali, del Prof 
D. Mappioli, 2» ediz., di pag. viii-203 .... ' 1 50 

Sconti. — cedi Interesse e sconto. 



50 



ELENCO DEI MANUALI HOEPLI. 



Scultura italiana anticha e moderna (Manuale di), 
deirArch. Prof. A. Melani, 2.* ediz'oue rifatta con 
24 inci'\ nel Testo e 100 Tavole, di pa?. xvii-248 . . 

Scuote industriali. — cedi Industrie (Piccole). 

Segretario comunale. — cedi Esattore. 

Selvicoltura, di A. Santilli, di pag. viii-220, e 46 ine. 

Semeiotica. Breve compendio dei metodi fisici di esame 
degli infermi, di U. Gabbi, di pag. xvi-216, con 11 ine. 

Sericoltura. — cedi Bachi da seta -— filatura — Gelsi- 
coltura — Industria della seta — Tintura delia seta. 

Shakespeare, di Dowden, traduzione di A. Balzani, 
di pag. xii-242 

Sicurezza pubblica. — cedi Sanità. 

Siderurgia (Manuale di), dellTng. V. Zoppe , ti, pub- 
blicato e completato per cura dell'Ing. E. Qaruffa, 
di pag. iv-368, con 220 incisioni 

— cedi anche Fonditore — Operaio. 
Sieroterapia, del Dott. E. Rebuschini, di pag. viii-424. 

— cedi anche Impiego ipodermico. 

Sigle epigrafiche. — cedi Dizionario di abbreviature. 
Sismologia, del Capitano L. Gatta, di pag. viii-175, 
con 16 incisioni e 1 carta 

— cedi anche Vulcanismo. 
Smacchiatura. — cedi Ricettario domestico. 

Smalti. — cedi Amatore di oggetti d'arte e di curiosità. 

Soccorsi d'urgenza, del Dott. (J. Galliano, 4* ediz. 

riveduta e ampliata, di pag. xlvi 352, con 6 tav. lito;:r. 

— cedi anche Assistenza infermi— Igiene — Intbrtunii. 

Socialismo, di tì. Bikaghi, di pag. xv-285 .... 

Società di mutuo soccorso. Norme per rassicu- 
razione delle pensioni e dei sussidi per malattia e 
per morte, del Dott. G. Gardenghi, di pag. vi-152. 

Sociologia generale (Elementi di), del Dott. Emilio 
Morselli, di pag. xii-172 

Sordomuto (II) e la sua istruzione. Manuale per 
gli allievi e le allieve delle R. Scuole normali, maestri e 
genitori, del Prof. P. Fornari, di p. viii-232, con 11 ine. 

Sostanze alimentari. — cedi Adulterazione — Analisi delle 
— Conservazione delle. 

Specchi. — cedi Fabbricazione degli specchi. 

Spettroscopio (Lo) e le sue applicazioni, di 
R. A. Proctor, trad. con note ed aggiunte di F. Porro, 
di pag. vi-178, con 71 ine. e una carta di spettri. . 



L. e. 



5 - 



o -. 



2 50 



1 50 



5 50 
3 - 



1 50 



3 - 
3 - 

1 50 
1 50 



2 - 



1 50 



ELENCO DEI MANUALI HOEPLI. 



51 



Spiritismo, di A. Pappalardo, di pag. xvi-204 . . 

— cedi anche Magnetismo — Telepatia. 

Spirito di vino. - cedi Alcool - Cognac - Distillazione 
Liquorista. 

Sport. - cedi Ballo - Biliardo - Cacciatore - Canot- 
taggio - Cavallo - Dizionario di termini delle corse 
- Duellante — Filonauta — Ginnastica — Giuochi — 
Lawn-Tennis — Nuotatore — Pugilato - Scacchi — 

Stagno (Vasellame di). — cedi Amatore di oggetti d'arte 
e di curiosità — Leghe metalliche. 

Statica (Principi di) e loro applicazione alla 
teoria e costruzione degli strumenti me- 
trici, dellTng. E. Bagnoli, pag. vin-252 con 192 ine. 

— cedi anche Metrologia. 

Statistica, del Prof. F. Virgilii, 2» ediz., di p. viii-176. 
Stelle. — cedi Astronomia - Cosmografìa — Gravita- 
zione — Spettroscopio. ^i«viia 

Stemmi. — cedi Araldica. 

Stenografia, di G. Giorgetti (secondo il sistema Ga- 
belsberger-Noe), 2* edizione, di pag. iv-241. .... 

Stenografia (Guida per lo studio della) sistema Ga-* 
belsberger-Noe, compilata in 35 lezioni da A. Nico- 
letti, di pag. viii-l(50 

Stenografia. Esercizi graduali di lettura e di scrit- 
tura stenografica (sistema G abelsberger-Noe), con tre 
novelle, del Prof. A. Nicoletti, di pag. viii-160 . 

— cedi anche Dizionario stenofrrafìco. 

Stereometria applicata allo sviluppo dei so- 
lidi e alla loro costruzione in carta, del 
Prof. A. Rivelli, di pag. 90, con 92 incis. e 41 tav. 

Stilistica, dei Prof, F. Capello di pag. xii-164 

— cedi anche Arte del dire — Rettorica. 
Stimatore d'arte. - cedi Amatore di oggetti d'arte e di 

curiosità - Amatore di maioliche e porcellane. 
Storia antica. Voi. I. L'Oriente Antico, del Prof. 

I. Gentile, di pag. xii-232 

Voi. II. La Grecia, di G. Toniazzo, di pag. vi-216" 
Storia dell'arte militare antica e moderna, 

del Gap. V. Rossetto, con 17 tav. illustr., di p, viii-504. 
Storia e cronologia medioevale e moderna, 

in ce tavole sinottiche, del Prof. V. Casagrandi, 2» 

edizione, di pag. vi-260 



L. e. 

2 — 



3 50 
150 



3 - 



1 50 



1 50 



2 — 
1 50 



150 
150 

5 50 



150 



52 



ELENCO DEI MANUALI IlOEPLI. 



L. e. 

Storia della ginnastica. — Vedi Ginnastica, 
Storia d'Italia (Breve), del Prof. P. Orsi, di p. xii-268. 1 50 
Storia di Francia, dai tempi più remoti ai giorni 
nostri, di G. Bragagnolo, di pag-. xvi-424, con tabelle 

cronologiche e genealogiche 3 — 

Storia italiana (Manuale di), C. Cantù, di pag. iy-160 
(esaurita). 

— oedi anche Risorgimento. 

Storia della musica, del Dott. A. Untersteiner, 

di pag. 3(X) . 3 - 

Storia naturale dell'uomo e suoi costumi. -- t'e^i^^ Antropologia 
— Etnografìa — Fisiologia — Grafologia — Paleografia. 

Strumentazione (Man. di), di E. Prout, traduzione 

italiana con note di V. tiicci, con 96 esempi, di p. x-222. 2 50 

Strumenti ad arco (Gli) e la muisica da camera, 

del Duca di Caffarklli F., di pa^jr. x-235 .... 2 50 

— cedi anche Armonia — Cantante — Mandolinista — 
Pianista. 

Strumenti metrici. — cedi Metrologia — Statica. 

Suono. — cedi Luce e suono. 

Sussidi. — cedi Società di mutuo soccorso. 

Tabacco, del Prof. G. Cantoni, di p iv-176, con ine. 2 — 

Tabacchiere artistiche. — cedi Amatore di oggetti d'arte 
e di curiosità. 

Tacheometria. — cedi Celerimensura — Telemetria — To- 
pografia — Triangolazioni. 

Taglio e confezione bìancharìa. — cedi Confezione -Disegno. 

Tamarindo. — cedi Prodotti agricoli. 

Tappezzerie. — cedi Amatore di oggetti d'arte e di curio- 
sità. 

Tariffe ferroviarie. — cedi Codice doganale — Trasporti e 
taritTe. 

Tartufi (I) ed i funghi, loro natura, storia, coltura, con- 
servazione e cucinatura, di Folco Bruni, di p. viii-184. 2 — 

— cedi anche Funghi. 

Tasse dì registro, bollo, ecc. — cedi Codice del bollo — Leggi 
sulle Tasse Registro e Bollo. — Notaro. — Registro 
e bollo. 

Tasse. — cedi Esattore — Imposte. 

Tassidermista. — cedi Imbalsamatore — Naturalista viag- 
giatore. 

Tavole logaritmiche. — cedi Logaritmi. 

Tè. — cedi Prodotti agricoli. 

Tecnica microscopica. — cedi Anatomia microscopica. 

Tecnica protistoiogica, del Prot L. Maggi, di 
pag-. xvi-318 3 — 

~ cedi anche Protistologia. 



ELENCO DEI MANUALI HOEPLI. 



53 



L. e. 



Tecnologìa. — oedi Dizionario tecnico. 

Tecnologia meccanica. - oedi Modellatore meccanico 

Tecnologia e terminologia monetaria, di 

bACCHKTTI, di pag'. XVl-191 ... * 2 — 

Telefono, di D. V. Piccoli, di pa^. iv-120,*co'n 38 ine! 2 - 

Telegrafia, del Prof. R. Ferrini, 2* edizione corretta 
ed accresciuta, di pag. viii-Blo, con 104 incisioni 2 - 

— cede anche Cavi e telegrafia sottomarina. * * 

Telemetria, misura delle distanze in guerra, 
del Gap. a. Bertelli, di pa?. xiii-145, con 12 zincotipie. 2 - 

lelepatia (Trasmissione del pensiero), di A. Pappa- 
lardo, di pag. xvi-329 ..;.... 2 50 

--- cedi anche Magnetismo e ipnotismo -* Spiritismc) 

Tempera e cementazione, delllng. Fadda, di pa- 
gine viii-108, con 20 incisioni .... 2 - 

'''?,®^j* ^?* ^^^erì (Primi elementi della), per il 
Prof. U. ScARPis, di pag. viii-152 i 50 

Teoria delle ombre, con un cenno sul Chi'aróscuro' 
e sul colore dei corpi, del Prof. E. Bonci, di pag. vni.164 
con 26 tavole e 62 figure . • . , ' 2 — 

^^dTrimedT ''^'^' ^"^P^^^^ ipodermico* e là dosatura 

-cedi anche Farmacista - Materia medica - Medi- 

catura antisettica - Semeiotica. 
Termodinamica, del Prof. C. Cattaneo, di p. x-196, 

con 4 ÙHure ^ p\f\ 

Terremoti. - (?erf,- Sismologia - Vulcanismo. 

Terreni - cedi Chimica agraria e concimi - Humus. 
Tessitore (Manuale del), del Prot. P. Pinchetti, 2* 

.IT""^ l'''^^.?^' ^' P*^- ^^i-'^12. con illustrazioni. 3 50 
~ cede anche Filatura - Piante tessili -Tessitura, ecc. 
Testamenti (Manuali dei), per cura del Dott. Gr. Se- 

RINA, di pag. vi-238 9 fVì 

— cedi anche Notaio. 

Tigre-italiano (Manuale), con due dizionarietti ita- 
liano-tigre e tigrè-italiano ed una cartina dimostrativa 
degli Idiomi parlati in Eritrea, del Gap. Manfredo 
Camperio, di pag. 180 ^^ 

-cedi anche Arabo voìgeLve - Grammatica gaìla -' 
Lingue dell'Africa. ^ 

Tintore (Manuale del), di R. Lepetit, 3* ediz., di pa- 
gme x-279, con 14 incisioni (volume doppio) 4 — 



54 



ELENCO DEI MANUALI IIOEPLI. 



ELENCO DEI MANUALI HOEPLI. 



55 



1| 



L e. 

Tintura della seta, studio chimico tecnico, dì T. 
Pascal, di pag. xvi-432. 5 — 

— aedi anche Industria della seta. 

Tlpografla (Voi. I). Guida per chi stampa e fa stam- 
pare. — Compositori, e Correttori, Revisori, Autori ed 
Editori, di S. Landi, di pag. 280 . . 2 50 

Tipo^afia (Voi. II). Lezioni di composizione ad uso 
degli allievi e di quanti fanno stampare, di S. Landi, 
di pag. viii-271, corredato di figure e di modelli . . 2 5C 

— cedi anche Vocabolario tipografico. 

Tisici e i sanatorii (La cura razionale dei), del 
Dott. A. Zubiani, prefazione del Prof. B. Silva, di 
pa?. xvi-240, con 4 incisioni 2 — 

Topografia e rilievi. — cedi Cartografla — Catasto italiano 

— Celerimensura — Compensazione degli errori — 
Curve — Disegno topografico — Estimo dei terreni 

— Estimo rurale — Geometria pratica — Prospettiva 

— Regolo calcolatore — Telemetria — Triangolazioni 
topografiche e triangolazioni catastali. 

Topografia di Roma antica, di L. Bobsa&i, di pa- 
gine viii-436, con 7 tavole 4 50 

Tornitore meccanico (Guida pratica del), ovvero 
sistema unico per calcoli in generale sulla costruzione 
di viti e ruote dentate, arricchita di oltre 100 pro- 
blemi risolti, di S. Dinaro, di pag. 164 2 — 

— cedi anche Meccanico — Operaio. 
Traduttore Tedesco (II), compendio delle principali 

difficoltà grammaticale della Lingua Tedesca, del 

Prof. R. MiNUTTi, di pag. xvi-224 1 50 

Trasporti, tarilTe, reclami ferroviari ed ope- 
razioni doganali. Manuale pratico ad uso dei com- 
mercianti e privati, colle norme per l'interpretazione 
delle tariffe e disposizioni vij^enti, per A. (r. Bianchi, 
con una carta delle reti ferroviarie italiane, di p.xvi-152, 2 — 

— cedi anche Codice doganale. 

Travi metallici composti — V. Momenti resistenti. 
Triangolazioni topograflclie e triangolazioni 
catastali, dell'Ine. 0. Jacoangeli. Modo di fon- 
darle sulla rete geodetica, di rilevarle e calcolarle, di 
p. xiv-240, con 32 ine, 4 quadri degli elementi geodetici, 
32 modelli pei calcoli trigonometrici e tav. ausiliarie. 7 50 

— cedi anche Cartografla — Celerimensura — Disegno 
topografico — Geometria pratica — Geografia me- 
trica — Prospettiva — Regolo calcolatore — Tele- 
metria. 



L. e. 



Trigonometria. — cedi Geometria metrica — Logaritmi. 
Tubercolosi. — cedi Tisici. 
Uccelli. — cedi Zoologia. 

Unieiale (Manuale per 1') del Regio Esercito italiano, 
di U. MoRiNi, di pag. xx-388 8 5( 

— cedi anche Codice cavalleresco — Duellante — 
Scherma. 

Unità assolute. Definizione, Dimensioni, Rappresen- 
tazione, Problemi, dell'In^'. G. Bertolini, pa?. x-124. 2 50 

Usciere. — cedi Conciliatore. 

Utili. — cedi Interessi e sconto — Prontuario del ra- 
gioniere. 

Uva spina. — cedi Frutta minori. 

Uve da tavola. Varietà, coltivazione e commercio, 
del Dott. D. Tamaro, terza edizione, di pag. xvi-278, 
con 8 tavole colorate, 7 fototipie e 57 incisioni. . . 4 - 

— cedi anche Densità dei mosti — Enologia — Viti- 
coltura. 

Valli lombarde. — cedi Dizionario alpino — Prealpi Ber- 
gamasche. 

Valori pubblici (Manuale per l'apprezzamento dei) e 
per le operazioni di Borsa, del Dott. F. Piccinelli, 2* 
edizione completamente rifatta e accresciuta, di pa- 
gine xxiv-902 ,....• 7 50 

— cedi anche Debito pu])blico. 
Valutazioni. — cedi Prontuario del ragioniere. 
Vasellame antico. — cedi Amatore di oggetti d'arte e *dì 

curiosità. 

Veleni ed avvelenamenti, del Dott. 0. Ferrakis, 
di pag. xvi-208, con 20 incisioni 2 50 

Ventagli artistici. ~ cedi Amatore di oggetti d'arte e di 
curiosità. 

Ventilazione. — cedi Riscaldamento. 

Verbi greci anomali (I), del Prof. P. Spagnotti, se- 
condo le Gramm. di Curtius e Inama, di p. xxiv-107. 1 50 

— cedi anche - Esercizi greci — Fonologia greca — 
Grammatica greca — Morfologia greca. 

Verbi latini di forma particolare nel perfetto 
e nel supino, di A. F. Pavanello, con indice al- 
fabetico di dette forme, di pag. vi-215 1 50 

— cedi anche - Esercizi latini ~ Fonologia latina - 
Grammatica latina. 

Vermouth. — cedi Liquorista. 



56 



ELENCO DEI MANUALI HOEPLI. 



L. e. 



2 - 



2 - 
2- 



Yemiei, lacche, mastici, inchiostri da stampa, 
ceralacche e prodotti affini (Fabbricazione delle), 
deiring. Ugo Fornari, di pag. vm-262 

— cedi anche Colori e vernici — Ricettario domestico 
— Ricettario industriale. 

Veterinaria. — cedi Alimentazione del bestiame — Be- 
stiame — Cane — Cavallo — Coniglicoltura — Igiene 
veterinaria — Immunità — Maiale — Zootecnia. 

Vetri artistici. — cedi Amatore di oggetti d'arte. 

Vinacce — cedi Distillazione. 

Vini bianchi da pasto e Vini mezzocolore (Guida 
pratica per la fabbric, laffinaraento e la conservaz. dei), 
del Barone Q. a Prato, di pag;. xii-276, con 40 inci- 
sioni 

Vino (II), di G.Grazzi-Soncini, di pag. xvi-152. . . 

Vino. — cedi anche Densità dei mosti — Enologia — Ma- 
lattie — Produzione dei vini. — Distillazione. 

Vino aromatizzato. — cedi Cognac — Liquorista 

Viticoltura. Precetti ad uso dei Viticoltori italiani, 
del Prof. 0. Ottavi, rived. ed ampliata da A. Strucchi, 
4* ediz., di pag. xvi-200, con 22 incisioni 2 — 

— ed enologia. — cedi Alcool — Analisi del vino — Can- 
tiniere — Cognac — - Densità dei mosti — Enologia — 
Enologia domestica — Liquorista — Malattie ed al- 
terazioni dei vini — Produzione e commercio del 
vino — Uve da tavola — Vino. 

Vocabolarietto pei numismatici (in 7 liu:,ae), 

del Dott. S. Ambrosoli, di pag. viii-lM 1 50 

— cedi anche Monete ^ Numismatica. 
Vocabolario araldico ad uso degli italiani, 

del Conte G. Guelfi, di pag. vni-294, con 356 incis. 3 50 

— cedi anche Grammatica araldica. 
Vocabolario compendioso della lingua russa, 

del Prof. VoiNOviCB, di pa^. xvi-238 3 — 

— cedi anche Grammatica russa. 
Vocabolario tipografico, di S. Landi. (In lavoro). 
Volapiik (Dizionario italiano- volapiik), preceduto dalle 

Nozioni compendiose di grammatica della lingua, del 
Prof. C. Mattei, secondo i principii dell'inventore 
M. ScHLEYER, ed a norma del Dizionario Volapiik 
ad uso dei francesi, del Prof. A. Kerckhoffs, p. xxx-198. 2 50 
Volapùlt (Dizion. volapiik-italiano), del Prof. C. Mattei, 
di pag. xx-2ai 2 60 



ELENCO DEI MANUALI HOEPLI. 



57 



Volapiik, Manuale di conversazione e raccolta di voca- 
boli e dialoghi italiani-volapiik, per cura di M. Rosa 
ToMMASi e A. Zambblli, di pag. 152 

Vulcanismo, del Gap. L. Gatta, di p. viii-268 e 28 ine. 

— cedi anche Sismologia — Termodinamica. 
Zoologia, dei Proff. E. H. (Figlioli e G. Cavanna, 

I. Invertebrati, di pag. 200, con 45 figure . . . 

n. Vertebrati. Parte I, Generalità, Ittiopsidi (Pesci 
ed Anfibi), di pag. xvi-156, con 33 incisioni. 

m. Vertebrati. Parte II, Sauropsidi, Teriopsidi 
(Rettili, Uccelli e Mammiferi), di pag. xvi-200, 
con 22 incisioni . . , 

— cedi anche Anatomia e fisiologia comparate — Ani- 
mali parassiti dell'uomo — Animali da cortile — Api- 
coltura — Bachi da seta — Batteriologia — Bestiame 
— Cane — Cavallo — Coleotteri — Colombi — Coni- 
glicoltura — Ditteri — Embriologia e morfologia ge- 
nerale — Imbalsamatore — Imenotteri — Insetti no- 
civi — Insetti utili — Lepidotteri — Maiale — Natu- 
ralista viaggiatore — Ostricoltura e mitilicoltura — 
Piscicoltura — Pollicoltura — Protistologia — Tecnica 
protistologica — Zootecnia. 

Zoonosi, del Dott. B. Galli Valerio, di pag. xv-227. 

Zootecnia, del Prof. Q^. Tampelini, di pag. viii-297, 

con 52 incisioni 

— cedi anche Alimentazione del bestiame — Cane — 
Cavallo — Maiale. 

Zucchero. — cedi Industria dello zucchero. 



L. e. 



2 50 
1 50 



1 50 
1 50 

1 5e 



1 50 

2 50 



INDICE ALFABETICO DEGLI AUTORI 



Ab-Ber 



lì 



Pag 

Abbo P. Nuotatore 42 

Acqua C. Microscopio 40 

Adler G. Esercizi di lingua 

tedesca 23 

Aducco A. Chimica agraria 12 
Airy G. B. Gravitazione .... 30 
Alberti F. Il bestiame e Tagli- 

coltura ... 9 

Aibicini G. biiittò civile. ! ! ! 18 

Albini G. Fisiologia 25 

Alessandri P. E. Analisi chimica 5 

— Analisi volumetrica .... 5 

— Infezione, Disinfezione . . 32 
-— Farmacista (Manuale del). 24 

— Sostanze alimentari .... 5 
Aiasia 0. Geom. della sfera . 28 
Allori A. Dizionario Eritreo. . 20 
Aloi A. Olivo ed olio 42 

— Agrumi 4 

Ambrosoli S. Atene 8 

— Monete greche 41 

— Numismatica 42 

— Vocabolarietto pei numis- 
matici 56 

Amezaga (De). Marino (Manua- 
le del) 38 

Antilii A. Disegno geometrico . 18 
Appiani G. Colori e vernici . . 14 
Ariia C. Dizionario bibliogr. . 19 
Arrighi C. Dizionario milanese. 20 

Arti prafiche, ecc 7 

Atchieri F. Geometria analitica 
dello spazio 28 

— Geometria anal. del piano. 28 

— Geometria descrittiva. . . 28 

— Geometria proiettiva del 
piano e delia stella 28 

— Geometria projettiva dello 
spazio 28 



Azioni F. Debito pubblico ital 1 7 
Baccarini P. Malatt . crittogam 37 
Baddeley Y. Lawn-Tennis . . 33 

Bagnoli £. Statica 51 

Balfour Stewart. Fisica 25 

Ball J. Alpi (Le) 4 

Ball R. Stawell. Meccanica. . 38 
Ballerini 0. Fiori artificiali . . 25 
Balzani A. Shakespeare .... 50 
Baroschi E. Fraseologia frane. 26 
Barpi U. Igiene veterinaria. . 31 

— Abitaz. degli anim. dome- 
stici 3 

Barth M. Analisi del vino. . . 5 
Bassi D. Mitologie orientali . 40 
Belfiore 6. Magnetismo ed ip- 
notismo 37 

Bellini A. Igiene della pelle. . 3() 
Belilo V. Mare (II) B7 

— Cristoforo Colombo 16 

Beiiotti G. Luce e colori. ... 36 
Beliuomlni G. Calderaio prat.. 10 

— Cubatura dei legnami. . . 16 

— Falegname ed ebanista. . 24 

— Fonditore 25 

— Operaio (Manuale dell'). . 42 

— Peso dei metalli 44 

BeltramI L. Manzoni 37 

Benetti J. Meccanica 38 

Bergamaschi 0. Contabilità do- 
mestica i5 

— Ragioneria industriale . 47 

Bernardi G- Armonia 7 

Bernhard. Infortunii di raont. 32 
Bertelli G. Disegno topografico. 19 

— Telemetria 53 

Bertolini F. Risorgimento ita- 
liano (Storia del) 49 

Bertoliiil G. Unità assolute . 55 



Bes-Cor 



INDICE ALFABETICO DEGLI AUIORI. 



59 



Pag. 

Basta R. Anatomia e fisiologia 

comparata 5 

Battei V. Morfologia greca . . 41 

Bottoni E. Piscicoltura 44 

Biagi G. Bibliotec. (Man. del). 9 
Blandii A. G. Trasporti, tariffe, 

reclami, operaz. doganali . 54 
Bignami-Sormani E. Dizionario 

alpino italiano 19 

Blraghi G. Socialismo 50 

Bisconti A. Esercizi greci. . . 23 

Bocic C. Igiene privata 30 

Boito C. Disegno (Princ. del). 18 
Bombicoi L. Minerai, generale. 40 

— Mineralogia descrittiva . . 40 
Bonacìni C. Fotografia ortocr. 26 
Bonci E. Teoria delle ombre. 53 
Bonelli L. Grammatica turca. 30 
Bonetti E. Disegno, taglio e 

confezione di biancheria. . 19 
Bonino G. B. Dialetti greci . . 17 
Bonizzi P. Animali da cortile. 5 

— Colombi domestici 13 

Borlotti F. Celerimensura ... 11 
Borsari L. Topografia di Roma 

antica 54 

Boseili E. Gioielleria e orefìc. 28 
BragagnoloG. Storia di Francia 52 
Brigiutì L. Letterat egiziana. 34 
Broclierel G. Alpinismo .... 4 
Brown H. T. Meccanismi (soo). 88 
Bruni F. Tartufi e funghi . - . 52 
Bruni E. Catasto italiano ... 11 

— Codice doganale italiano. 12 

— Contabilità dello Stato . . 15 

— Imposte dirette 31 

— Legislazione rurale 34 

— Ricchezza mobile 48 

Bucci di Santafiora. Marino . . 38 
Budan E. Race, d'autografi. . 4 
Burali-Forti C. Logica matem. 36 
Buttari F. Saggiat. (Man. del). 49 
Caffarelli F. Strumenti ad arco. 52 
Galliano C. Soccorsi d'urgenza. 50 

— Assistenza degli infermi . 7 
Calzavara V. Industria del gas. 27 
Camperio M. Tigre -italiano 

(Manuale) 53 

Canestrini E. Fulmini e paraf. 26 
Canestrini G. Apicoltura .... 6 

— Antropologia 6 

Canestrini G. e R. Batteriologia. 9 

Cantamessa F. Alcool 4 

Cantoni C. Logica 36 



Pag, 

Cantoni C. Psicologia 47 

Cantoni G. Frumento e mais. 26 

— Prato (II) 45 

— Tabacco (II) 52 

Cantoni P., Igroscopi, igrome- 
tri, umidità atmosferica . 31 

Cantù C. Storia italiana. ... 52 

Cappelletti L. Napoleone I. . . 41 

Cappelli A. Diz. di abbreviat. 19 

Capello F. Rettorica 48 

— Stilistica 51 

Cappelletti L. Letteratura spa- 

gnuola e portoghese 35 

Ca razzi D. Ostricoltura 43 

— Anatomia microscopica 
(Tecnica di) 5 

Carega di Muricce. Agronomia. 3 

— Estimo rurale 23 

Carnevali T. Scienza delle fi- 
nanze 49 

Carraroli A. Igiene rurale . . 30 
Casagrandi V. Storia ecronol. 51 

Casali A. Humus (L') 30 

Castellani L. Acetilene (L') . . 3 
Cattaneo C. Dinamica element. 17 

— Termodinamica .53 

Cattaneo G. Embriologia e mor- 
fologia 21 

Cavanna G. Zoologia 57 

Cavara F. Funghi mangerecci. 26 

Ceioria G. Astronomia 7 

Cenceili-PertiA. Macch. agric. 37 
Cereti P. E. Esercizi latini . . 23 
Cerruti F. Meccanismi (soo). . 38 
Cerrutti A. Fognat. domestica 25 
Cettolini S. Malattie dei vini. 37 
Chiesa C. Logismografia ... 36 
Ciàmpoli D. Letterature slave 35 
Cignoni A. Ingegnere navale 

(Prontuario dell') 32 

Claudi C. Prospettiva 46 

Clerico G. vedi Miiller, Metrica. 

Coilamarini G. Biologia 9 

Colombo G. Ingegnere civile 32 

— Elettricista (Man. delP) . 21 
Comboni E. Analisi del vino 5 
Concari T. Gramm. italiana 29 
Consoli S. Fonologia latina. . 25 

— Letteratura norvegiana. . 35 
Conti P. Giardino infantile . 28 
Contuzzi F P. Diritto costituz 18 

— Diritto internaz. privato. 18 

— Diritto internaz. pubblico 18 
Corsi E. Codice del bollo ... 12 



60 



INDICE ALFABETICO DEGLI AUTORI. 



Cos-Gal 



Pag. 
Cotsa L. Economia politica . 21 
Cougnet. Pugilato mm'co e mod. 47 
Cova E. Confez. abiti signora. 15 

Cremona I. Alpi (Le) 4 

Croliaianza G. Araldica. (Gnf 6 

Groppi G. Canottaggio 10 

Crotti F. Compens. degli errori 14 
Curti R. Infortuni della mont. 32 
Cust R. Rei. e lingue dell'India. 47 

— Lingue d'Africa 35 

D'Adda L. Marine da guerra . 38 

Dal Piaz. Cognac 13 

Damiani. Lingue straniere . 36 
Da Ponte IM. Distillazione. . . 19 
De Amezaga. Marino militare. ?S 
De Barbieri R. Ind. dello zucch. 32 
De Brun A. Contab. comunale. 1 5 
De Cillis E. Densità dei mosti. 17 
De Gasparis A. Sale e Saline. 49 
De Gregorio G. Glottologia . . 28 
De Gubernatit A. Lett. indiana. 34 

— Lingue d'Africa 35 

— Mitologia comparata. ... 40 

— Belig. e lingue dell'India. 47 
DeirAcqua F. Morte (La) vera 

e la morte apparente. ... 41 
Del Lupo M. Pomol. artificiale. 45 
De Marchi L. Meteorologia . . 39 

— Climatologia 12 

De Mauri L. Amatore di Maio- 
liche e Porcellane 4 

— Amatore d'oggetti d'arte. 5 
De Steriich. Arabo volgare . . 6 
Dib Khaddag. Arabo volgare . 6 

Di Maio F. Pirotecnica 44 

Dinaro S. Tornitore meccanico. 54 

— Montatore di Macchine . . 41 
Dizionario universale in 4 lingue. 20 

Dowden. Shakespeare 50 

Doyen C. Litografìa 36 

Enciclopedia Hoepli 21 

Erede G. Geometria pratica . 28 

Fabrit G. Olii 42 

Fadda. Tempera e cementaz. 53 
Falcone C. Anat. topografica. 5 
Farai II G. Igiene della vita 

pubblica e privata 31 

Fenini C. Letteratura italiana. 35 
Ferrari D. Arte (L') del dire . 7 
Ferraris C. Veleni ed avvelen. 55 
Ferrini C. Digesto (II) 17 

— Diritto penale romano . . 18 

— Diritto romano 18 

Ferrini R. Elettricità 21 



Pag. 
Ferrini R. Elettrìc. (Man.deli't. 21 

— Energia fisica 21 

— Galvanoplastica 27 

— Riscaldamento e ventilaz. 48 

— Telegrafia 53 

Filippini P. Estimo dei terreni. 2ò 

Finzi J. Psichiatria 47 

Fiorini C. Omero 42 

Fiori A. Dizionario tedesco. . 20 

— Conversazione tedesca . . 15 
Fontana-Russo. Ind. d. zucch. 32 
Foresti A. Mitologia greca . . 40 
Formenti C. Alluminio . ... 4 
Fornari P. Sordomuto (H). . . 50 
Fornari U. Vernici e lacche . . 56 

— Luce e suono 36 

— Calore (II) 10 

Poster M. Fisiologia 25 

Franceschi G. Cacciatore ... 10 
~ Concia pelli 14 

— Conserve alimentari .... 15 
Franceschini F. Insetti utili. . 33 

— Insetti nocivi 33 

Franchi L. Codici 12-13 

— Lavori pubblici (Leggi sui). 34 

— Leggi sulle tassediregeb. 34 

— Opere pubbliche 42 

— Ordinamento giudiziario. 34 

— Registro e bollo 47 

— Sanità e sicurezza pubbl. 34 
Friedmann S. Lingua gotica . 35 
Friso L. Filosofia morale . . 25 
Frisoni G. Gramm. port.-bras. 30 

— Gramm. Danese-Norveg. . 29 
Fumagalli G. Bibliotecario. . . 9 

— Paleografia 43 

Fumi F. G. Sanscrito 49 

Funaro A. Concimi (I) 14 

Gabba L. Chimico (Man. del). 12 

— Seta (Industria della) ... 32 

— Adult. e falsific. deglialim. 3 
Gabbi U. Semeiotica .... 50 
GabeIsberger-NoS. Stenografia. 51 
Gabrielli F. Giuochi ginnastici. 28 
Gagliardi E. Corrisp. commerc 15 

— Interesse e sconto 33 

— Prontuario del ragioniere. 46 
Gaiassini. A. Macc.cuc.ericam. 37 
Frisoni G. Gram. danese-norv. 29 

Galletti E. Geografia 27 

Galli G. Igiene privata .... 30 
Galli Valerio B. Zoonosi .... 57 

— Immunità e resist. alle mal. 31 
Gallizia P. Resist. dei materiali. 48 



Qar-Lev 



INDICE ALFABETICO DEGLI AUTORI. 



61 



Pag. 
GardenghiG.Soc. di mutuo socc 50 
Garetti A. Notaio (Mah. del) . 42 
Garibaldi 0. Econ. matematica. 21 
Garnier-Vailettl. Pomologia . . 45 
Garello G. Atlante geografico- 
storico dell'Italia 8 

— Dizionario geografico ... 20 

— Prontuario di geografia. . 46 
Garuffa E. Orologeria 43 

— Siderurgia 50 

GaslinI A. Prodotti del Tropico. 45 
Gatta L. Sismologia 50 

— Vulcanismo 57 

Gautero G. Macch, e fuochista. 36 
Gavina F. Ballo (Manuale del). 8 
Geikie A. Geografia fisica ... 27 

— Geologia 27 

Gelcich E. Cartografia 11 

— Ottica 43 

GelllJ. Araat. armi ant 4 

— Biliardo 9 

— Codice cavalieresco. . . .12 

— Dizionario filatelico .... 20 

— Duellante 21 

— Ginnastica maschile .... 28 

— Scherma 49 

Gentile I. Archeologia dell'arte. 6 

— Geografia classica 27 

— Storia antica (Oriente) . . 51 
Gestro R. Naturai, viaggia t. . . 41 

— Naturalista preparatore 41 
Ghersi I. Galvanostegia .... 27 

— Industrie (Piccole) 32 

— Leghe metalliche 34 

— Metallocromia 39 

— Problemi di geometria . . 39 

— Ricettario domestico. ... 48 

— Ricettario industriale ... 48 

Giglioli E. H. Zoologia 57 

Gioppi L. Crittografia 16 

— Dizionario fotografico. . . 20 

— Fotografia industriale. . . 26 
Giordani G. Proprietario di case 46 
Giorgettj G. Stenografia .... 51 
Giorli E. Disegno industriale. 19 

— Meccanico 38 

Gitti V. Computisteria .... 14 

— Ragioneria 47 

Gladstone W. E. Omero 42 

Gnecchi F. Monete romane . . 41 
Gobbi U. Assicuraz. generale. 7 
Goffi V. Disegnat. meccanico. 18 
Gorini G. Colori e vernici. . . 14 

— Concia di pelli 14 



Pag. 
Gorini G. Conserve alimentari 15 

— Metalli preziosi 39 

— Olii 42 

— Piante industriali 44 

— Pietre preziose 44 

Gorra E. Lingue neo-latine . . 36 

— Morfologia italiana 41 

Grassi F. Magnetismo 37 

Grazzi-Soncini G. Vino (II) ... 56 
Griffini A. Coleottori italiani . 13 

— Ittiologia italiana 33 

— Lepidotteri italiani 34 

— Imenotteri italiani 31 

Grothe E. Filatura, tessitura. 24 

Greve G. Geografia 27 

Guaita L. Colori e la pittura. 14 
Guelfi G. Vocabolario araldico 56 
Haeder H. Costr. macch. a vap. 16 

Hoepli U. Enciclopedia 21 

Hooker I. D. Botanica 9 

Hugues L. Esercizi geografici. 23 
Imperato F. Attrezz. delle navi. 8 
inama V. Antichità greche . . 6 

— Letteratura greca 34 

— Grammatica greca ... .29 

— Filologia classica 24 

— Florilegio poetico 25 

— Esercizi greci 23 

issel A. Naturalista viaggiat. 41 
Jacoangeli 0. Triangolazioni 

topografiche e catastali . . 54 

Jenkin F. Elettricità 21 

Jevons W. Stanley. Econ. polit 21 

— Logica 36 

Jona E. Cavi telegraf. sottom, 1 1 
Jones E. Calore (II) 10 

— Luce e suono 36 

Kiepert R. Atl. geogr. univers. 8 

— Esercizi geografici 23 

Kopp W. Antich. priv. dei Rom. 6 

Krònke G. H. A. Curve 17 

La Leta B. M. Cosmografia . . 16 

— Gnomonica 29 

Landi D. Dis. di proiez. ortog. 19 
Landi S. Tipografia (I»). Guida 

per chi stampa 54 

~ Tipogr. (IP). Comp.-tip. . 54 

— Vocabolario tipografico . 56 
Lange 0. Letteratura tedesca. 35 
Lanzoni P. Geogr. comm. econ. 27 
Leoni B. Lavori in terra. ... 33 

Lepetit R. Tintore 53 

Levi C. Fabbricati civ. di abitaz. 24 
Levi C. Letterat. drammatica 34 



62 



INDICE ALFABETICO DEGLI AUTORI. 



Lev-Pas 



Levi 1. Gramm. lingua ebraica. 29 
Librandi V. Gramm. albanese. 29 
Licciardelli G. Coniglicoltura. 15 
LignaroioM. Doveri del macch. 21 

— Macchinista navale 36 

LIon A. Ingegneria legale . . 33 

Lioy P. Ditteri italiani 19 

Livi L. Antropometria 6 

Locella G. Dizionario tedesco. 20 
Locl(yer L N. Astronomia ... 7 
Lombardini A. Anat. pittorica. 5 
Lombroso C. Grafologia .... 29 
Lomonaco A. Igiene della vista. 31 
Loria L. Curve 17 

— Macchinista e fuochista. . 36 
Loris. Diritto amministrativo. 18 

— Diritto civile 18 

Lovera R. Gramm. greca mod. 29' 

— Grammatica rumena. ... 80 
Luxardo 0. Merceologia .... 39 
Maffioli D. Diritti e dov.dei citt. 17 

— Scritture d'affari 49 

Maggi L. Protistologia 46 

— Tecnica protistologica. . . 52 

Mainardi G. Esattore 22 

Maiacrida G. Materia medica. 38 

— Impiego ipodermico e la 
dosatura dei rimedi 31 

[Malfatti 6. Etnografìa 23 

Manetti L. Caseifìcio Il 

Mantovani G. Psicol. fì&iologica. 47 
Marazza E. Industria stearica. 32 

— Industria saponaria .... 32 
Marcel C. Lingue straniere. . 36 

Marchi E. Maiale (II) 37 

Marcillac F. Letter. francese 34 
Marocchino L. Legatori di libri. 33 
Marzorati E. Cod. perito misur. 13 
Mastrigll L. Cantante 10 

— Pianista 44 

Mattei C. Volapiik (Dizion.). . 56 
Mazzoccolo E. Legge comunale. 33 

— Legge (Appendice alla) . . 34 
Mazzocchi L. Calci e cementi. 10 

— Cod. d. perito misuratore. 13 
Metani A. Architettura italiana. 6 

— Decoraz. e industrie artist. 17 

— Ornatista 43 

~ Pittura italiana 45 

— Scultura italiana 50 

Menozzi. Alimentaz. bestiame. 4 
Mercanti F. Animali parassiti. 6 
Mina G. Modellat. meccanico. 40 
Minutti. R. Letterat. tedesca . 35 



Pag. 
Minutti R. Traduttore tedesco 54 

Molina R. Esplodenti 23 

Mondini. Produzione e com- 
mercio dei vini 46 

Montemartini L. Fisici, vegetale 25 
Moreschi N. Antichità private 

dei Romani 6 

Morgana G. Gramm. olandese 30 
Merini U. Uffic. (Man. per P) . 55 
Morselli E. Sociologia generale. 50 

Muflone G. Fotografìa 26 

Muller L. Metrica dei Greci e 

dei Romani 39 

MQIIer 0. Logaritmi 36 

Murani 0. Fisica 25 

— Fisica (Elementi di) .... 25 

Murari R. Ritmica . 49 

Naccari G. Astronomia nautica. 8 
Namias R. Chimica fotografìca. 12 

— Fabbricaz. degli specchi. 24 

— Processi fotomeccanici . . 45 
Nailino A. Arabo parlato ... 6 
Nazari 0. Dialetti italici. . . 17 
Negrin C. Paga giornaliera 

(Prontuario della) 43 

Menci T. Bachi da seta . . . „ 8 
Nicoletti A. Stenografìa ... 51 

— Esercizi di stenografia . 51 
Niccoli. Alimentaz. bestiame. 4 
Niccoli V. Cooperazione rurale. 15 

— Economia dei fabbr. rurali 2 1 

— Prontuario dell'agricoltore. 46 

Olivari G. Filonauta 24 

Olmo C. Diritto ecclesiastico. 18 
Orlandi G. Celerimensura ... li 

Orsi P. Storia d' Italia 52 

Orsini E. Scacchi 49 

Ottavi 0. Enologia 22 

— Viticoltura 56 

Ottino G. Bibliografia 9 

Pagani C. Assicuraz. sulla vita 7 
Paganini A. Letterat. francese 34 

Palumbo R. Omero 42 

Panizza F. Aritmetica razion. 6 

— Aritmetica pratica 6 

— Esercizi di Aritmet. raz. . 22 
Paoloni P. Disegno assonom. . 18 
Pappalardo A. Spiritismo ... 51 

— Telepatia 53 

Parise P. Ortofrenia 43 

Pareli E. Grammatica della 

lingua svedese 30 

Pascal T. Tintura della seta . 54 
Pascal E. Calcolo differenziale. 10 



Pas-Sib 



INDICE ALFABETICO DEGLI AUTORI. 



63 



Pag. 

Pascal E. Calcolo delle variaz. 10 

— Calcolo integrale 10 

— Determinanti 17 

— Esercizi di calcolo infini- 
tesimale 22 

— Funzioni ellittiche 27 

— Repertorio di matematiche. 47 
Pasqualis L. Filatura seta. . . 24 
Pattaci ni G. Conciliatore. ... 14 
Pavanello F. A. Verbi latini. . 55 
Pavia L. Grammatica tedesca. 30 

— Grammatica inglese .... 29 

— Grammatica spagnuola . . 30 

Pavolini E. Buddismo 9 

Pedicino N. A. Botanica .... 9 
Pedretti G. Automobilista (L'). 8 

Percossi R. Calligrafìa 10 

Perdoni T. Idraulica 80 

Patri L. Computisteria agraria. 14 
Petzholdt. Bibliotecario .... 9 
Piazzoli E. Illuminaz. elettrica 31 
Piocinelli F. Valori pubblici. 55 

Piccoli D. V. Telefono 53 

Pilo M. Estetica 23 

Pinclierle S. Algebra element. 4 

— Algebra complementare. . 4 

— Esercizi di algebra elem. 22 

— Esercizi di geometria ... 23 

— Geometr.metr.etrigonom. 28 

— Geometria pura 28 

Pinchettl P. Tessitore 53 

Pisani A. Mandolinista 37 

Pizzi I. Letteratura persiana. 35 
PlebaniB., Arte della memoria. 7 
Poloni G. Magnet. ed elettricità 37 

Pompilio. Panifìcazione 43 

Porro F. Spettroscopio 50 

— Gravitazione 30 

Pozzi G. Regolo calcolatore e 

sue applicazioni 47 

Prat G. Grammatica francese 29 

— Esercizi di traduzione. . . 23 
Prato G. Cognac 13 

— Vini bianchi 56 

Proctor R. A. Spettroscopio. . 50 
Prout E. Strumentazione ... 52 
Pucci A. Frutta minori .... 26 

— Piante e fìori 44 

Rabbeno A. Mezzeria 40 

— Ipoteche (Manuale per le). 33 
Racioppi F. Ordinamento degli 

Stati liberi d'Europa .... 42 

— Ordinamento degli Stati 
liberi fuori d'Europa .... 43 



Pag. 

Raina M. Logaritmi 36 

Ramorino F. Letterat. romana. 35 
Rebuscliini E. Organoterapia . 43 

— Sieroterapia 50 

Regazzonl J. Paleoetnologia. 43 
Repossi A. Igiene scolastica . 31 
Restori A. Letterat. provenzale 35 
Revel A. Letteratura ebraica. 34 

Ricci A. Marmista 38 

Ricci E. Chimica II 

Ricci S. Epigrafìa latina ... 22 
Ricci V. Strumentazione. ... 52 

Riglietti E. Asfalto 7 

Rivelli A. Stereometria 51 

Roda Fili. Floricoltura 25 

Ronchetti G. Pittura per dilett. 45 

Roscoe H. E. Chimica 11 

Rossetto V. Arte militare ... 51 
Rossi A. Liquorista 36 

— Profumiere 46 

Rossi G. Costruttore navale . 16 
Rossetti M. A. Formulario di 

matematica 25 

Rota G. Ragioneria delle coo- 
perative di consumo .... 47 
Sacchetti G. Tecnologia^ ter- 
minologia monetaria .... 53 
Salvatore A. Infort. sul lavoro 3 1 
Sanarelli. Igiene del lavoro . . 30 
Sansoni F. Cristallografìa . . 16 

Santini. Selvicoltura 50 

Sartori G. Latte, burro e cacio 33 

~ Caseificio 11 

Sartori L. Industr. della carta 31 
Sassi L. Carte fotografiche. . 11 

— Ricettario fotografico ... 48 

— Fotocromatografìa 26 

— Proiezioni (Le) , . . 46 

Savorgnan. Coltivazione delle 

piante tessili 14 

Scarpis U. Teoria dei numeri 53 
Scartazzini G. A. Dantologia . 17 
Schenclc E. Travi metallici . . 41 
Scliiavenato A. Diz. stenogr. . 20 
Scolari C. Dizionario alpino . 19 
Seoco-Suardo. Ristau. dipinti 49 
Segliieri A. Scacchi ... . . . , 49 

Sella A. Fisica cristallografica 25 

Scrina L Testamenti 53 

Sernagiotto R. Enologia dome- 
stica 22 

Sessa G. Dottrina popolare. . 21 

Severi A. Monogrammi 41 

Siber-IMiliot C. MoUni (Ind. dei). 31 



64 



INDICE ALFABETICO DEGLI AUTORI. 



Sol-Zub 



Solazzl E. Letteratura inglese. 34 
Soldani 6. Agronomia e agri- 
coltura moderna 3 

Solerlo G. P. Bivolnrione fran- 
cese* ••••••••••••••• 4^ 

Soli G. Didattica 17 

Spagnotti P. Verbi greci. ... 55 
Spataro D. Fognat. cittadina. 25 
Stoppanl A. Geografia fisica . 27 

— Geologia 27 

— Prealpi bergamasche. ... 45 
Stoppato A. Diritto penale . . 18 
Stoppato L. Fonologia italiana 25 
Strafforello G. Alimentazione. 4 

— Errori e pregiudizi 22 

— Letteratura americana . . 34 
Stratlcò A. Letterat. albanese. 34 
Strucchl A. Cantiniere 10 

— Enologia 22 

— Viticoltura 56 

Tacchini A. Metrologia 39 

Tamaro D. Frutticoltura. ... 26 

— Gelsicoltura 27 

— Orticoltura 43 

— Uve da tavola 55 

Tampelini G. Zootecnia 57 

Teloni B. Letteratura assira . 34 
Thompson E. M. Paleografia . 43 
Tioli U Acque minerali e cure. 3 
Tognini A. Anatomia vegetale. 5 
Tommasi M. R. Manuale di con- 

versaz. italiano-volapiik . 57 
Toniazzo G. Storia antica (La 

Grecia) 51 

Tonta I. Raggi Rontgen. ... 49 
Tozer H. F. Geografia classica. 27 
Trambusti A. Igiene del lavoro. 30 
Trevisani G. Pollicoltura .... 45 
Tribolati F. Araldica (Gramm.). 6 
Trlconi E. Medicat. antisettica. 39 
Trlvero C. Classific d. scienze 12 



Paff. 

Unterttelner A. Storia della 
musica 52 

Vacchelll G. Costruzioni in cal- 
cestruzzo 16 

Valletti F. Ginnast. femminile 28 

— Ginnastica (Storia della) 28 
Valmaggì L. Grammatica la- 
tina. 29 

Vecchio A. Cane (H) 10 

Vender V. Acido solforico, ni- 
trico, cloridrico 3 

Venturoll G. Concia pelli. ... 14 

— Conserve alimentari .... 15 
Vidari E. Diritto commerciale. 18 

— Mandato commerciale ... 37 
Virgilil F. Econom. matemat. 21 

— Statistica 51 

Viterbo E. Grammatica e di- 

zion. dei Galla (Oromonica). 29 
Volnovich. Grammatica russa. 30 

— Vocabol. della lingua russa. 56 
Volpini C. CavaUo 11 

— Dizionario delle corse. . . 20 

— Proverbi sul cavallo. ... 46 
Webber E. Costruttore delle 

macchine a vapore 16 

—Dizionario tecnico italiano- 
tedesco-francese-inglese . . 20 
Voigt W. Fisica cristallograf. 25 
Woif R. Malattie crittoga- 
miche 37 

Zambelll A. Manuale di con- 

versaz. italiano-volaptik . . 57 
Zambler A. Medicatura anti- 
settica . . 39 
Zampini S. Bibbia (Man. della)'. 9 
Zigény-Arpàd. Letteratura un- 
gherese 35 

Zoppettl V. Arte mineraria . . 7 

— Siderurgia 50 

Zubiani A. Tisici e sanatori!. 54 



rtì 







Tip. Lombardi di M. Bellinzaqhi 
Milano - Fiori Oscuri, 7 - Milano 



T^ 





COLUMBIA UNIVERSllT LIBRARIES 

This book is due on the date indieated below, or mt the 
expiratBm of a definite period after the date of borrowing, as 
provided by the library mlcs or by special arrangement with 
the LOiranan in charge. 




DATE BOIUIOWCO 


DATE DUE 


DATE BORROWED 


DATE DUE 


3 








1 


1 










1 










^ 




















• 








































































\ 


» 







i 
I 




Maffioll 



"^2.0, 



Precetti ed esempi di scritture 

d'affari 

6-5-59 To Bindery 




«>35«<t 



StP 1 8\994 




f 











B i:'if 



m 




i.i 



arits^f'T. 




ìrih 



riàt;' 










■S.m 



! 



T^Pf ; 



J 



' :f : 



*à^'